Il dispositivo di validazione

566 views
465 views

Published on

Il dispositivo di governo del sistema per la validazione delle competenze

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
566
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
17
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il dispositivo di validazione

  1. 1. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali Il dispositivo di validazione Soggetto attuatore: Consorzio API Formazione ImpresaCompetenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 1
  2. 2. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 2
  3. 3. Validazione Il compito nuovo è la validazione, cioè: Il processo di conferma che determinati risultati dellapprendimento, conseguiti da una persona, corrispondono ai risultati specifici che possono essere richiesti per ununità o una qualificazione*. Una validazione che prende forma in un Certificato di Competenza, non è una qualifica formale (= titolo di studio, qualifica, abilitazione, ecc. che corrisponde invece ad una certificazione), ma ma fornisce una eviden- za che può essere: • utilizzata come credito formativo • spesa direttamente sul mercato del lavoro* Fonte: RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 18 giugno 2009 sullistituzione di un sistema euro-peo di crediti per listruzione e la formazione professionale (ECVET) Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 3
  4. 4. Il percorsoIl percorso completo per il riconoscimento delle competenzecomunque maturate è il seguente: (Curricolo europeo, Portfolio, Dossier Evidenze Attestato dei Risultati di Apprendimento... ) Orientamento Dossier di validazione Certificato di competenza Diploma, Laurea, Qualifica, Abilitazione; Patentino. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 4
  5. 5. LorientamentoÉ necessario distinguere chiaramente la fase di orientamento daquella di validazione. • Orientamento = supporto alla persona • Validazione = valutazione credibile delle reali capacità lavorativeInfatti, ad esempio: • lautovalutazione è utile ed efficace nei processi di orientamento perché stimola la consapevolezza del candidato... • ma non è accettabile in quelli di validazione o e certificazione, che devono essere credibili e affidabili per altri Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 5
  6. 6. La preparazioneIl candidato esce dalla fase di orientamento con unDossier di Validazione, che: • riassume la sua biografia professionale dal punto di vista degli apprendimenti probabilmente realizzati • indica le eventuali carenze che devono essere colmate per poter superare le prove di validazioneSe il candidato decide di continuare, viene affidato ad un tutor chediviene il suo referente e supporto per la preparazione allesame divalidazione.Il tutor autorizza il candidato a iscriversi allesame, quando lo ritienein grado di superarlo. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 6
  7. 7. Lesame di validazioneLesame si basa sulla verifica delle competenze reali e dimostrabili equindi: • deve essere centrato su una prova sul campo o su una simulazione molto realistica • e integrato da una verifica esplicita delle conoscenze rilevanti svolta con colloqui e /o prove scrittePer essere sufficientemente credibili nel contesto-lavoro le evidenzedegli apprendimenti realizzati non possono essere solamente docu-mentali; devono essere evidenze operative. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 7
  8. 8. Le certificazioniUna certificazione consiste nel rilascio di un certificato, un diploma o un titolo che attesta for-malmente che un ente competente ha accertato e convalidato un insieme di risultati dell’ap-prendimento (conoscenze, know-how, abilità e/o competenze) conseguiti da un individuo ri-spetto a uno standard prestabilito. (anche in modo non formale o informale) CEDEFOP 2008. Il Certificato di competenza deve essere la base per riconoscere al candidato un credito formativo utile per abbreviare il percorso di ap- prendimento formale necessario per ottenere una certificazione. Per evitare che ciascuna scuola o altra struttura abilitata segua criteri diversi per lattribuzione dei crediti è opportuno che il dispositivo di validazione sia compatibile con il sistema ECVET che prevede un si- stema di punteggi unico per tutta lEuropa. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 8
  9. 9. I ruoli chiavePer il buon funzionamento del dispositivo sono necessari (tra gli al-tri) due ruoli-chiave: • Tutor esperto di processo, con solide competenze di tipo psicosociale. Il suo è un ruolo di sostegno e counseling per la preparazione allesame di validazione. Inoltre agisce come garante di processo per nella preparazione della situazione di esame (accesso, trasparenza, equità, validità delle prove...) • Valutatore esperto di mestiere che ha una solida padronanza operativa dei processi produttivi in relazione ai quali si organizzano le prove di esame.Entrambi devono, a loro volta, essere abilitati dopo apposite verifi-che di competenza, ed essere iscritti ad un registro regionale deivalutatori. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 9
  10. 10. I metodiPer la credibilità del dispositivo è essenziale che i metodi di valuta-zione siano coerenti con lo scopo. Valutare competenze non è lastessa cosa che valutare conoscenze disciplinari o abilità deconte-stualizzate.• Nella scuola lo scopo è principalmente valutare le conoscenza disciplinari (matematica, storia, ecc..) → quindi: colloqui e prove scritte• Nellamministrazione pubblica si valuta la documentazione amministrativa → attestati, buste paga, ecc..• Nel lavoro si valutano le capacità operative in contesti reali → verifiche sul campo o simulazioni realistiche Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 10
  11. 11. Valutazioni apparenti e realiLo scopo generale del dispositivo è passare da valutazioni apparentia valutazioni reali, affidabili, credibili per i datori di lavoro, per es:• la durata di un periodo di esperienza lavorativa non è un criterio accettabile di valutazione – perché potrebbe essersi svolto in aziende che lavorano male, con procedure e tecnologie obsolete – utilizzare questo criterio significherebbe dare lo stesso valore ad esperienze che hanno portato ad apprendimenti molto diversi tra loro• lo stesso vale per la durata di un corso o periodo di studio: non ci dice nulla sugli apprendimenti realizzati e sulla capacità degli allievi di applicarli a situazioni reali Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 11
  12. 12. Le funzioni di sistemaPer funzionare in modo adeguato un dispositivo di validazione dellecompetenze deve attivare almeno le funzioni seguenti: • Struttura di governo autonoma • Ricerca e Sviluppo • Abilitazione e registro pubblico per tutor e valutatori • Sistema a rotazione autonomo per la formazione delle commissioni di esame • Accreditamento per centri di validazione • Monitoraggio continuo e feedback Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 12
  13. 13. Le ricaduteUna valutazione credibile delle competenze comunque maturate puòavere ricadute molto rilevanti per i sistemi istruzione-formazione-la-voro, ad esempio:• Sostenere i percorsi di vita professionale variegati e indipendenti.• Aumentare la trasparenza del mercato del lavoro.• Sostenere le aziende di fascia alta.• Dare visibilità statistica internazionale ai livelli di competenza reali presenti nel territorio.• Valutare la Formazione Professionale in base agli apprendimenti reali.• Includere le aziende nel sistema della formazione (rendendo visibile e presidiabile la formazione sul campo).• Legare gli incentivi per lapprendistato agli apprendimenti invece che alla durata dei contratti. Competenze Ambiente e Sicurezza Territoriali 13

×