• Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
770
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide
  • Presentazione dell’adoc. Fondata nel 1988 presente in Basilicata dal 1998. Ringraziamenti E’ opportuno iniziare questa presentazione partendo dalla considerazione che, quasi in concomitanza, della nostra iniziativa l’ healthpowerhous ha pubblicato dati molto interessanti che “fanno” la classifica dei servizi sanitari europei.
  • Come potete vedere l’Italia occupa la metà classifica. L’Italia, uno degli otto paesi più industrializzati al mondo, occupa il 16° posto dopo Estonia, Repubblica Ceca Ungheria ed Irlanda.
  • Alcune considerazioni sullo studio ….
  • Molto critica le dichiarazioni di Arne Bjornberg direttore della ricerca.
  • DICHIARAZIONI di Arne Bjornberg direttore della ricerca
  • Questa è la posizione del dr Ignazio Marino presidente della commissione senatoriale d’inchiesta sul ser san naz…
  • Questa è la cartolina sottoposta agli utenti dei servizi sanitari della Basilicata. Come fatto di cronaca dobbiamo dire che qualcuna ci è pervenuta veramente attraverso il servizio postale.
  • La ricerca è stata svolta nelle strutture delle 5 Asl, presso l’Ospedale San Carlo e il Crob. Per un totale di 21 strutture
  • Si tratta di un questionario semplice e intuitivo. Sono richiesti innanzitutto dati statistici:età, sesso e provenienza territoriale. Le domande sono suddivise in due gruppi: Il primo relativo alle strutture Il secondo relativo alla prestazione sanitaria. Ciascun gruppo si conclude con un giudizio finale.
  • Ci sono stati restituiti compilati 5.235 questionari che rappresentano circa il 26% delle cartoline distribuite. Risultato raggiunto grazie alla collaborazione di molte strutture sanitarie e dei ragazzi del servizio civile che hanno collaborato all’iniziativa. I ragazzi del servizio civile sono un valore aggiunto per la nostra associazione. La quasi totalità dei questionari è stata correttamente compilato. Solo alcune cartoline (mostrare quelle con commenti) portano commenti salaci sulla sanità e sugli operatori.
  • Dati statistici….
  • Dati statistici….
  • Dati statistici….
  • Qualche struttura ha chiesto consigli anche a noi su come migliorare l’accessibilità ... a questo proposito vorrei suggerire una maggiore collaborazione tra strutture sanitarie e amministrazioni locali.
  • Il presidio ospedaliero di Chiaromonte ha un servizio accoglienza appena all’ingresso della struttura…anche ben presidiato...e i risultati lo confermano.
  • In questo settore si deve cambiare atteggiamento e fare molto meglio. Positivi i 2/3 di risposte ma preoccupate il 35% di NO. Qualche concreto intervento organizzativo e qualche momento formativo al personale sarebbe auspicabile.
  • Si deve fare di più.. Ci troviamo pur sempre in strutture sanitarie… ben 1/4 degli intervistati ha espresso giudizi negativi. Auspichiamo che presto, con adeguati interventi le risposte positive crescano
  • Questa diapositiva va letta congiuntamente alla precedente. Siamo passati dal 26% al 44% dei NO qui i giudizi negativi sulla pulizia dei bagni sono un segnale molto preoccupante. Mi pare necessario invitare i responsabili delle strutture a controllare e meglio qualificare l’attività delle aziende appaltatrici del servizio. Occorrono controlli più stringenti sul servizio con applicazione delle sanzioni contrattuali previste dai capitolati.
  • Il giudizio complessivo sulle strutture vede prevalere la ... sufficienza (40%), tuttavia, vanno considerate anche le valutazioni (Buono) pari al 36%. Sicuramente un risultato positivo … anche se dobbiamo sottolineare che solo il 9% (1 intervistato su 10) ha dato un giudizio lusinghiero (ottimo) sulle strutture.
  • La seconda parte delle domande prende in esame le prestazioni sanitarie. Il dato raccolto fa riflettere! I moderni mezzi per approcciare la sanità e le relative prestazioni non sono molto usate dai lucani. In un primo momento il dato ci hanno spiazzati..ci sembravano falsati... Ci siamo rinfrancati quando li abbiamo confrontati con i dati pubblicati dal Cup. Sono quasi identici a quelli rilevati da noi.
  • Vale lo stesso discorso fatto per infermieri e personale paramedico… Anche qui si deve cambiare atteggiamento e fare molto meglio. Positivi il 70% di risposte ma preoccupate il 30% di NO. Anche in questo caso qualche concreto intervento organizzativo e qualche momento formativo al personale sarebbe auspicabile.
  • DATO PREOCCUPANTE!! Gli utenti non possono essere ostaggio delle strutture sanitarie quando le approcciano. Non ci vuole molto a capire che prenotare le visite o le prestazioni tutte alla stessa ora genera caos e, come indicatoci da qualche utente, anche qualche sospetto. Secondo noi sarebbe positivo adottare urgenti miglioramenti organizzativi.
  • A tal proposito è opportuno ricordare e semmai affiggere nelle strutture, in bella evidenza quanto dispone la legge in merito ... farebbe bene a tutti …
  • A fronte di un 68% di risposte positive abbiamo riscontrato ben 1/3 di risposte negative.. Non è il giusto atteggiamento per mantenere una sanità universalistica specie in questo momento di crisi generale dove i cittadini hanno fortissime difficoltà ad arrivare alla fine del mese e non possono vedersi ... segare un’altra ... speranza. I medici devono ancor di più dare risposte positive a chi si rivolge a loro.
  • Il dato statistico è perfettamente in linea con il precedente. Va fatto uno sforzo..comunicativo da parte del personale in camice bianco. Un rapporto ... lasciatemi passare il termine ... più umano è necessario e sicuramente alzerebbe la fiducia degli utenti verso il SSN nel suo complesso.
  • Questo è un dato sicuramente apprezzabile.
  • Questo, al contrario, è sicuramente un dato preoccupante soprattutto alla luce delle considerazioni fatte prima. La sanità italiana non deve ... costare ... e questo ancor di più per i lucani che sono tra i più ”poveri” della penisola. Va fatto uno sforzo consistente in questa direzione.
  • Il giudizio complessivo sulle prestazioni sanitarie è sostanzialmente in linea con il giudizio sulle strutture. Prevale la sufficienza anche se ben il 32%, cioè 1/3 degli intervistati, hanno espresso giudizi BUONI. Ci preoccupano le troppe insufficienze e le poche eccellenze. Gli ottimi diminuiscono rispetto al precedente gruppo di risposte e raggiungono appena. Questo è quanto rilevato speriamo di aver reso un servizio ai cittadini lucani.

Transcript

  • 1. Adoc - sede regionale per la Basilicata – Via R. Danzi, 2 – 85100 Potenza Tel. 0971 46393 · +39330798081 · fax 0971 46390 · e-mail: adoc@adocbasilicata.191.it · [email_address] www.adocbasilicata.org Presidente: Nino D'Andrea
    • Regione Basilicata
    • Dipartimento Attività Produttive, Politiche dell'Impresa
    • Dipartimento Salute e Sicurezza sociale
    Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con Adoc - sede regionale per la Basilicata
  • 2. http://www.healthpowerhouse.com
    • L’Euro Health Consumer Index è una classifica annuale dei sistemi sanitari nazionali europei suddivisa in sei aree:
    • Diritti e informazione dei pazienti,
    • e-Sanità,
    • Tempi di attesa per il trattamento,
    • Risultati,
    • Gamma e ambito dei servizi forniti,
    • Farmaci.
  • 3. L’Index copre 31 paesi. Pubblicato per la prima volta nel 2005, l’EHCI è il prodotto di statistiche pubbliche e ricerche indipendenti. Produttore dell’Index è l’organizzazione di analisi e informazione Health Consumer Powerhouse. Come per tutti gli altri Indici HCP, l’organizzazione adotta il punto di vista del consumatore.
  • 4.  
  • 5.
    • Italy Technically excellent in many places, but poor geographical equity.
    • Autocratic attitude from doctors prevents Italy from scoring high in a consumer index. A power shift to patients necessary!
    • Tecnicamente eccellente in molti luoghi, ma squilibrato geograficamente.
    • L’atteggiamento autocratico dei medici impedisce all’Italia un miglior punteggio nell’indice dei consumatori.
    • E’ necessario uno spostamento di potere verso i pazienti!
  • 6.
    • Nelle sei categorie, che coprono 34 indicatori della performance , l'Italia ottiene 640 punti .
    • “ Abbiamo osservato alcuni miglioramenti per quanto riguarda l'accesso e i tempi di attesa, che indicano una volta tanto una positiva controtendenza dell'Italia“
    • Si legge in una nota del Dr. Arne Björnberg, Direttore della ricerca dell'Euro Health Consumer Index.
  • 7.
    • “ Ciononostante - conclude il Dr. Bjornberg - in linea generale il sistema sanitario italiano è mediocre e deve migliorare in tutte le subcategorie”
  • 8.
    • “ La sanità italiana ha urgente bisogno di una modernizzazione: non è un caso se il nostro paese si colloca al sedicesimo posto tra i sistemi sanitari europei, dietro a paesi come Estonia e Ungheria”
    • Così Ignazio Marino, presidente della Commissione d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale presso il Senato, ha commentato questi dati.
  • 9.
    • I dati parlano chiaro.
    • Il nostro paese - ha concluso Marino - è indietro in importanti settori come l'informatizzazione dei sevizi e l'accesso alle medicine, anche se non dobbiamo dimenticarci dell'enorme risorsa positiva costituita da una sanità universalistica e gratuita come la nostra.
  • 10. ecco come sta la sanità !
  • 11. Indagine svolta presso Periodo di rilevazione dal 15 giugno al 15 luglio 2008 Distretto sanitario di Rionero Ospedale S. Francesco Di Venosa Ospedale San Giovanni di Dio di Melfi Distretto Sanitario di Lavello Presidio ospedaliero di Policoro Presidio ospedaliero di Tinchi Presidio ospedaliero di Stigliano Ospedale San Carlo Poliambulatorio di Matera Ospedale Madonna delle Grazie MT Ambulatorio Madre Teresa di Calcutta (Potenza) Ospedale di Tricarico Presidio Ospedaliero Maratea Presidio Ospedaliero Chiaromonte Crob di Rionero Distretto Sanitario Sant'Arcangelo Presidio Ospedaliero Lauria Distretto Sanitario Villa d'Agri Presidio Ospedaliero Villa d'Agri Distretto Sanitario Senise Presidio Ospedaliero Lagonegro
  • 12. Il questionario
  • 13. 26%
  • 14. Distribuzione per età 50-65 >65 18-30 31-50
  • 15. Distribuzione per sesso 56% 44%
  • 16. Provenienza territoriale 20% 72% 8%
  • 17. La struttura sanitaria è facilmente raggiungibile? 24% 76% La struttura più facilmente raggiungibile è il Presidio ospedaliero di Chiaromonte con il 91,86% di gradimento La struttura meno facilmente raggiungibile è il Presidio ospedaliero di Stigliano con il 56,41% di gradimento
  • 18. La segnaletica esterna è sufficiente e chiara? 40% 60% La struttura meglio segnalata è il Presidio ospedaliero di Matera con il 85,71% di gradimento La struttura peggio segnalata è il Poliambulatorio di Matera con il 21,94% di gradimento
  • 19. Ha trovato un servizio informazioni efficiente all'interno della struttura? Il servizio informazioni più efficiente è quello del Presidio ospedaliero di Chiaromonte con il 97,67% di gradimento Il servizio informazioni meno efficiente è quello del Presidio ospedaliero di Villa d’Agri con il 48,12% di gradimento 27% 73%
  • 20. Gli infermieri e il personale paramedico sono stati gentili? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Stigliano con il 94,87% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Poliambulatorio di Matera con il 49,57% di consensi 35% 65%
  • 21. I locali della struttura sanitaria di cui ha usufruito erano puliti? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Stigliano con il 97,44% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Presidio ospedaliero di Lagonegro con il 53,04% di consensi 26% 74%
  • 22. I bagni erano puliti ed efficienti? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Stigliano con il 89,74% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Presidio ospedaliero di Chiaromonte con il 31,40% di consensi 44% 56%
  • 23. Giudizio complessivo sulla struttura (accessibilità e accoglienza) Insufficiente 15% Sufficiente 40% Buono 36% Ottimo 9% 765 2112 1836 493 Totale schede 5206
  • 24. Ha potuto usufruire del telefono o di internet per le pratiche relative alla visita? La migliore struttura è Distretto sanitario di Villa d’Agri con il 55,43% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Poliambulatorio di Matera con il 10,54% di consensi 57% 43%
  • 25. Il personale allo sportello ticket è stato di aiuto per lo svolgimento delle pratiche? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Lagonegro con il 87,83% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Ospedale di Tricarico con il 38,26% di consensi 30% 70%
  • 26. E' stato rispettato l'appuntamento per la visita o la prestazione? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Stigliano con il 82,05% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Presidio ospedaliero di Chiaromonte con il 26,74% di consensi 48% 52% NO SI
  • 27. Carta Europea dei diritti del Malato (Elaborata nel 2002) art.7. Diritto al rispetto del tempo dei pazienti Ogni individuo ha diritto a ricevere i necessari trattamenti sanitari in un periodo di tempo veloce e predeterminato. Questo diritto si applica a ogni fase del trattamento. I servizi sanitari hanno il dovere di fissare tempi di attesa entro i quali determinati servizi devono essere erogati, sulla base di specifici standard e in relazione al grado di urgenza del caso. I servizi sanitari devono garantire a ogni individuo l’accesso ai servizi, assicurando la loro immediata iscrizione nel caso di liste di attesa. Ogni individuo che lo richiede ha il diritto di consultare le liste di attesa, nei limiti del rispetto della privacy. Nel caso in cui i servizi sanitari non siano in grado di fornire i servizi nel tempo massimo predeterminato, deve essere garantita la possibilità di usufruire di servizi alternativi di qualità comparabile e ogni costo da ciò derivante per il paziente deve essere rimborsato in un tempo ragionevole. I medici devono dedicare un tempo adeguato ai loro pazienti, compreso il tempo dedicato a fornire informazioni. http://www.italia.gov.it
  • 28. Il medico ha fatto una visita accurata? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Stigliano con il 97,44% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Distretto sanitario di Villa d’Agri con il 34,78% di consensi SI NO 32% 68%
  • 29. Ha ricevuto dal personale sanitario informazioni chiare? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Stigliano con il 89,74% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Presidio ospedaliero di Chiaromonte con il 31,40% di consensi NO SI 34% 66%
  • 30. Per le cure le è stato consigliato di rivolgersi ad un'altra struttura sanitaria? La struttura che ha consigliato l’emigrazione è Distretto sanitario di Villa d’Agri con il 55,43% La struttura che ha sconsigliato l’emigrazione è il Presidio ospedaliero di Chiaromonte con il 13,95% dei casi 78% 22%
  • 31. I farmaci prescritti o le cure sono a carico del Servizio sanitario nazionale? La migliore struttura è Presidio ospedaliero di Stigliano con il 89,74% di gradimento La struttura con minor gradimento è il Presidio ospedaliero di Chiaromonte con il 31,40% di consensi NO SI 52% 48%
  • 32. Giudizio complessivo (Prestazioni Sanitarie) Insufficiente 21% Buono 32% Ottimo 6% Sufficiente 41% 1085 2121 1694 329 Totale schede 5229