Your SlideShare is downloading. ×
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Powersara
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Powersara

328

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
328
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. RIFUGIO NOTTURNO DELLA SOLIDARIETA’ VIA DEL GOMITO 22/2 BOLOGNA DIMORANTI E SENZA DIMORA: FRAMMENTI DI ACCOGLIENZA O UN PROGETTO DI COESIONE SOCIALE?
  • 2.
    • La storia
    • Apre il 3 dicembre 1998 utilizzando una vecchia cascina
    • (già occupata da sei ragazzi che saranno i primi ospiti della struttura)
    • ristrutturata dall’Amministrazione comunale ed è inizialmente pensato per i
    • punkabestia (ma non solo) che gravitavano sul territorio e che presentavano
    • un quadro di forte disagio ed emarginazione.
    • La nuova gestione del progetto viene affidata al Centro Accoglienza La Rupe
    • in collaborazione con la Cooperativa la Strada di piazza Grande
    • ed è finalizzata all’accoglienza notturna per persone senza fissa dimora
    • all’interno del sistema d’intervento sulla riduzione del danno promossa dal
    • Comune di Bologna.
    • L’attuale struttura è stata ristrutturata e inaugurata nel Novembre 2004.
  • 3.
    • A chi si rivolge
    • Dimora d’accoglienza serale e notturna per persone che vivono in strada, con
    • particolare prevalenza di persone in condizioni di tossicodipendenza, con la
    • possibilità di poter tenere il proprio cane. Il Rifugio dispone di 30 posti letto
    • (di cui 8 posti per donne e almeno 2 sempre pronti per gli ingressi in
    • emergenza) e un canile attrezzato con 11 posti.
  • 4.
    • All’interno della struttura è possibile accedere ai seguenti servizi:
    • Posto-letto;
    • Servizio di lavanderia (lavanderia a gettone);
    • Pasto serale composto da un primo, un panino e un frutto;
    • Proposte di animazione;
    • Punto scambio-siringhe, distribuzione preservativi e materiale informativo;
    • Colloqui con operatori esperti nella Bassa Soglia e nella problematica della tossicodipendenza;
    • Accompagnamento ai servizi;
    • Accesso della biblioteca “Strade di Carta”;
    • Due postazioni internet;
    • Attività organizzate.
  • 5.
    • Comune di Bologna (Coordinamento Servizi Sociali)
    • Lista Unica di accesso
    • S.S.A. (accoglienza e progettazione per utenti del Rifugio)
    • Ausl Bologna Ser.T. della città. (accompagnamento di utenti del Rifugio)
    • Centro ascolto Caritas Italiana e Caritas Stranieri (progetti su utenti)
    • Unità Mobile Ausl
    • Vigili Urbani Comune di Bologna
    • Centro Accoglienza La Rupe
    • Cooperativa la Strada
    • Associazione “Amici di Piazza Grande”
    • Associazione “Avvocati di strada”
    • Cooperativa Caronte
    • Parrocchia di Sant’Antonio della Dozza.
    • Biblioteche di quartiere
    • Cinema Lumiere
    • Quartiere Navile
    • COOP Adriatica
    • Gruppo Idea Animalista
    • Bologna FC
    • Macron s.r.l. (abbigliamento sportivo)
    • Centro C.A.S.A.
    • SIID (sportello itinerante inserimento donne)
    • Casa delle donne per non subire violenza.
    • Canile municipale (Trebbo di Reno)
    • Rotary club
    • Laboratorio “Abbastanza”.
    La Rete
  • 6.
    • Cena mensile per festeggiare i compleanni;
    • Visione di film al cinema Lumiere e spettacoli teatrali;
    • Gite;
    • Laboratorio “Officina parole”;
    • Laboratorio “Guida per Autostoppisti delle Sostanze”;
    • Laboratorio di “Storie di vita e teatro delle marionette”;
    • Corso di informatica due volte al mese;
    • Creazione e gestione di un Blog dedicato agli ospiti e alla struttura;
    • Accompagnamento allo stadio per vedere le partite del Bologna.
    Attività volte a favorire l’inclusione sociale, l’emancipazione dalla propria condizione di disagio e marginalità e la socializzazione per un clima sereno all’interno della struttura:
  • 7. Cena di Carnevale e compleanni
  • 8. Gita alla sagra delle castagne a Castel del Rio
  • 9. Computer e internet
  • 10. Un week end a Montefredente
  • 11. 15/03/08 Bologna - Piacenza 1-2 !!!
  • 12. http://gomito.splinder.com

×