Accounting and Accountability L’emergere di prassi nelle aziende eticamente orientate
Indice 1 2 3 4 Introduzione alla RSI Modelli di Accountability:  “ strumenti tradizionali” Modelli di Accountability:  “ n...
Economicità e Socialità dell’azienda L’impresa è un istituto economico e suo principale obiettivo è quello di generare pro...
Responsabilità Sociale d’Impresa ASCOLTA RISPONDI <ul><li>Logica imprenditoriale basata su un’attività di Environmental Sc...
Responsabilità Sociale d’Impresa Verso chi l’impresa deve “render conto” delle sue azioni? ?
Stakeholder Theory Introduzione del concetto di  Stakeholder: coloro che hanno una qualche “posta di scommessa” (stake) ne...
Accountability & Stakeholder Engagement La serie AA1000 definisce l’accountability come quella attività che fa leva su tre...
Accountability & Stakeholder Engagement Rilevanza Rispondenza Completezza Inclusività Rendere conto delle aspettative e de...
Sostenibilità e Bilancio d’esercizio Social Progress Environmental Protection Economic Growth Socio- Economici Eco- Effici...
Sostenibilità e Bilancio d’Esercizio Per  sostenibilità  intendiamo: una triplice e contemporanea crescita di obiettivi ec...
Sostenibilità e Bilancio d’Esercizio Fine del Bilancio d’Esercizio è fornire informazioni “ad una  vasta gamma di utilizza...
Sostenibilità e Bilancio d’Esercizio Il sistema delle informazioni contenute nel bilancio di esercizio funziona come  un e...
Etica nella formazione del Bilancio d’Esercizio L’azienda eticamente orientata contribuisce con quote di utile a progetti ...
Etica nella formazione del Bilancio d’Esercizio Non sono di derivazione tipica. » Risorse Immateriali Derivano da una “ Re...
“ Nuovi Strumenti” informativi Bilancio d’Esercizio + bilancio ambientale, di sostenibilità, sociale Stakeholder Bilancio ...
Linee Guida oggi più diffuse Fornisce linee guida per la redazione del bilancio sociale. GBS Fornisce linee guida su come ...
Linee Guida oggi più diffuse: confronto »  Nucleo forte di principi condivisi <ul><li>Neutralità :  “il bilancio sociale d...
Economia di Comunione <ul><li>Il progetto di Economia di Comunione nasce nel 1991 </li></ul><ul><li>Si origina dal carisma...
Economia di Comunione San Paolo, Brasile. Chiara è profondamente colpita dal contrasto dei lussuosi grattacieli e le grand...
Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita. Antico Proverbi...
Logica dei tre terzi Gli utili prodotti vengono messi in comune e suddivisi in tre parti secondo lo slogan:  “ un terzo, u...
Logica dei tre terzi 1.  Sviluppo dell’Impresa Un terzo dell’utile rimane nell’azienda e viene reinvestito perché l’impres...
L’accountability nelle aziende EdC <ul><li>Nuova mission e governance, già presenti negli statuti, secondo le linee guida ...
FINE GRAZIE PER L’ASCOLTO!
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Responsabilità sociale d'impresa

1,668

Published on

La Responsabilità Sociale d'Impresa oggi è un tema molto discusso. Ma cosa si intende per Responsabilità Sociale d'Impresa e perchè una società dovrebbe intraprendere la scelta di un comportamento "etico"? A questo e altro si cerca di dare una risposta.

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,668
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Responsabilità sociale d'impresa"

  1. 1. Accounting and Accountability L’emergere di prassi nelle aziende eticamente orientate
  2. 2. Indice 1 2 3 4 Introduzione alla RSI Modelli di Accountability: “ strumenti tradizionali” Modelli di Accountability: “ nuovi strumenti” informativi Economia di Comunione
  3. 3. Economicità e Socialità dell’azienda L’impresa è un istituto economico e suo principale obiettivo è quello di generare profitto. L’impresa è però inserita in una comunità economico-sociale da cui è influenzata e sulla quale esercita influenza. Nella sua gestione sono riscontrabili i tratti sia dell’ economicità che della socialità .
  4. 4. Responsabilità Sociale d’Impresa ASCOLTA RISPONDI <ul><li>Logica imprenditoriale basata su un’attività di Environmental Scanning che faccia emergere le peculiarità del territorio nel quale ci si inserisce </li></ul><ul><li>La strategia è frutto di analisi sistemiche e valutazioni delle prospettive anche con i punti di vista di stakeholders esterni. </li></ul><ul><li>Non esiste un unico ambiente oggettivo di impresa, ma n ambienti ognuno dei quali può diventare rilevante per l’impresa </li></ul><ul><li>L’impresa tende relazioni con gli stakeholders. </li></ul>Ambiente come universo nel quale scegliere il proprio ambiente rilevante PRODUCI VENDI Le aziende competono su risorse scarse e il gioco si basa sull’abilità degli operatori di ottenere le risorse migliori Esiste un unico ambiente esterno a cui l’impresa deve accedere per garantirsi sopravvivenza e sviluppo Ambiente come contenitore di risorse Paradigma di gestione Logica d’Impresa Caratteristiche Approccio
  5. 5. Responsabilità Sociale d’Impresa Verso chi l’impresa deve “render conto” delle sue azioni? ?
  6. 6. Stakeholder Theory Introduzione del concetto di Stakeholder: coloro che hanno una qualche “posta di scommessa” (stake) nell’azienda, includendo pertanto chiunque venga in qualche modo interessato dall’attività di quest’ultima.
  7. 7. Accountability & Stakeholder Engagement La serie AA1000 definisce l’accountability come quella attività che fa leva su tre principi chiave: <ul><li>la trasparenza , la capacità di “render conto” agli Stakeholders; </li></ul><ul><li>la rispondenza , la capacità di dar risposta alle aspettative degli Stakeholders; </li></ul><ul><li>la conformità alle norme di legge, agli standards e altri regolamenti volontari. </li></ul>Principio dell’ inclusività: riconosce agli stakeholders il diritto ad essere ascoltati ed accettare l’impegno a dar loro conto delle proprie attività e scelte.
  8. 8. Accountability & Stakeholder Engagement Rilevanza Rispondenza Completezza Inclusività Rendere conto delle aspettative e dei bisogni degli stakeholder
  9. 9. Sostenibilità e Bilancio d’esercizio Social Progress Environmental Protection Economic Growth Socio- Economici Eco- Efficienza Socio- Ambientali Sostenibilità » Triple Bottom Line Diversity Employee Opinion Human Rights Conflict Prevention Labor Standards Zero Waste Emissions Reduction Regulatory Compliance Safety & Health Local Environment Global Climate Change Revenues Earnings Net Cash Flow Shareholder Return Job Created Skills Enhancement Local Economic Impacts Resource Efficiency Product Stewardship Life-Cyrcle Analysis
  10. 10. Sostenibilità e Bilancio d’Esercizio Per sostenibilità intendiamo: una triplice e contemporanea crescita di obiettivi economici, sociali e ambientali, senza che alcuni di essi precludano gli altri. Il tutto in un’ottica di miglioramento continuo. La conseguenza è l’acquisire la consapevolezza di dover “leggere” i fenomeni aziendali sotto lenti diverse , cercando di far emergere da ogni transazione il relativo valore sociale, economico e ambientale .
  11. 11. Sostenibilità e Bilancio d’Esercizio Fine del Bilancio d’Esercizio è fornire informazioni “ad una vasta gamma di utilizzatori nell’assumere decisioni di carattere economico” e ancora “ la legge fissa dei principi base … e un contenuto minimo. Questo consente di ampliare il contenuto purchè siano rispettati quei principi”.
  12. 12. Sostenibilità e Bilancio d’Esercizio Il sistema delle informazioni contenute nel bilancio di esercizio funziona come un elastico . Lo si può tendere al massimo cercando di inserire nel documento quante più informazioni possibili o si può cercare di attenersi strettamente a quanto richiesto dalla legge. Nel primo caso si corre il rischio di tendere troppo l’elastico,rendendo pericolosamente incomprensibile la mole enorme di informazioni presenti e provocando confusione nel lettore. Nel secondo caso l’elastico rimane molle, senza alcuna integrazione a quello che il lettore già sperava di trovarsi nel documento.
  13. 13. Etica nella formazione del Bilancio d’Esercizio L’azienda eticamente orientata contribuisce con quote di utile a progetti di solidarietà ma non per fini reputazionali, ma come “ investimento ” in solidarietà. La decisione d’investire in solidarietà per queste aziende non è un gesto uno tantum ma una vera e propria logica gestionale.
  14. 14. Etica nella formazione del Bilancio d’Esercizio Non sono di derivazione tipica. » Risorse Immateriali Derivano da una “ Rete di relazioni” , che nasce dal continuo contatto e compartecipazione con gli stakeholders. Ciò comporta “l’interiorizzazione” di costi sociali di cui l’azienda si fa carico, ma che porta ad innescare circuiti virtuosi indiretti.
  15. 15. “ Nuovi Strumenti” informativi Bilancio d’Esercizio + bilancio ambientale, di sostenibilità, sociale Stakeholder Bilancio d’Esercizio Stockholder Strumento prevalente da cui trarre le informazioni Soggetti di riferimento per l’accountability
  16. 16. Linee Guida oggi più diffuse Fornisce linee guida per la redazione del bilancio sociale. GBS Fornisce linee guida su come incorporare l’accountability attraverso il framework della gestione. SIGMA Si concentra sui processi di accountability, auditing e reporting sociali ed etici. AccountAbility Fornisce linee guida per migliorare le performance economiche, sociali e ambientali. WBCSD Standards di processo. Focus sui processi di gestione ambientale. Non fornisce linee guida sul report. ISO Fornisce linee guida sul reporting sociale. Fornisce anche principi che assistono alla preparazione dei reports di sostenibilità. GRI Focus Organizzazione
  17. 17. Linee Guida oggi più diffuse: confronto » Nucleo forte di principi condivisi <ul><li>Neutralità : “il bilancio sociale deve essere imparziale e indipendente da interessi o da particolari condizioni” </li></ul><ul><li>Coerenza : “dovrà essere fornita una descrizione esplicita della conformità delle politiche e delle scelte del management ai valori dichiarati” </li></ul><ul><li>Inclusione : “si farà in modo di dar voce a tutti gli stakeholder identificati” </li></ul>» Discordanze <ul><li>Prevalenza degli indicatori di risultato (es. GRI e GBS) rispetto a quelli di processo (AA1000) </li></ul><ul><li>Peso da attribuire al ruolo dei dati del bilancio d’esercizio e dei dati economici </li></ul><ul><li>Presentazione di un modello con requisiti “minimi” o indicazione di linee guida. </li></ul>
  18. 18. Economia di Comunione <ul><li>Il progetto di Economia di Comunione nasce nel 1991 </li></ul><ul><li>Si origina dal carisma di Chiara Lubich </li></ul><ul><li>Ad oggi l’EdC è una realtà globale: le stime del 2007 riportano l’adesione di 754 imprese sparse per tutto il mondo </li></ul>Il Progetto
  19. 19. Economia di Comunione San Paolo, Brasile. Chiara è profondamente colpita dal contrasto dei lussuosi grattacieli e le grandi estensioni di “favelas”.
  20. 20. Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita. Antico Proverbio Cinese “ “
  21. 21. Logica dei tre terzi Gli utili prodotti vengono messi in comune e suddivisi in tre parti secondo lo slogan: “ un terzo, un terzo, un terzo ” 1/3
  22. 22. Logica dei tre terzi 1. Sviluppo dell’Impresa Un terzo dell’utile rimane nell’azienda e viene reinvestito perché l’impresa possa svilupparsi e crescere. 2. Formazione Culturale Non è possibile avere un’economia nuova senza uomini nuovi. 3. Aiuto agli indigenti Obiettivo è la lotta alla miseria, prima di tutto attraverso l’opportunità di un impiego.
  23. 23. L’accountability nelle aziende EdC <ul><li>Nuova mission e governance, già presenti negli statuti, secondo le linee guida per condurre un’impresa </li></ul><ul><li>Rendicontazione dei circuiti non ancora pienamente considerati (come quelli relazionali) </li></ul><ul><li>Ruolo attivo degli indigenti </li></ul><ul><li>La fraternità, espressa in una rendicontazione non per gli stakeholder ma con gli stakeholder </li></ul><ul><li>La contabilizzazione delle quote di solidarietà non soltanto come grandezza a consuntivo ma come grandezza che si forma durante lo svolgimento dell’attività </li></ul>Novità nelle Aziende EdC
  24. 24. FINE GRAZIE PER L’ASCOLTO!

×