Prog  Energia In Gioco
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Prog Energia In Gioco

on

  • 1,034 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,034
Views on SlideShare
1,028
Embed Views
6

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

1 Embed 6

http://www.slideshare.net 6

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Prog Energia In Gioco Presentation Transcript

  • 1. Illuminiamo il nostro futuro I.P.S “ F. S. CABRINI “ TA Dir. Scol : Dott. Prof.A.Carrieri Alunni della classe IIIA OCB : L. Cazzetta , G. Della Pace ,M. A. Putignano . Docente referente : ADA A. IANNOTTA
  • 2. SI PARLA TANTO DI INQUINAMENTO NELLE NOSTRE CITTA’
    • Con il termine di inquinamento ci si riferisce ad una alterazione di una caratteristica ambientale causata, in particolare, da attività antropica. Il termine è quanto mai generico e comprende molti tipi di inquinamento , il suo uso inoltre non è legato al solo inquinamento ambientale.
    • ( da www.wikipedia.it )
  • 3. ALCUNI TIPI DI INQUINAMENTO
    • Inquinamento atmosferico
    • Inquinamento del suolo
    • Inquinamento idrico
    • Inquinamento biologico
    • Inquinamento luminoso
    • Inquinamento termico
    • Inquinamento elettromagnetico
    • Inquinamento fotochimico
  • 4. ANCHE LA LUCE INQUINA
    • Si definisce inquinamento luminoso ogni forma di uso improprio di sis t emi di illuminazione artificiale.
  • 5. COME SI VERIFICA
    • Illuminando male
    • Illuminando troppo
    • Illuminando con mezzi sbagliati
  • 6. EFFETTI INQUINAMENTO LUMINOSO
    • Spreco inutile d’energia e di risorse
    • Perdita della qualità del cielo notturno
    • Disturbi di carattere sanitario
    • Impatto ambientale
    • Pericoli per la circolazione stradale
  • 7. EMERGENZA CONSUMI ENERGETICI PER ILLUMINAZIONE ( dai dati ENEL )
    • Al tasso di crescita dell’illuminazione attuale ,in 15 anni ogni Comune italiano avrà un raddoppio dei costi energetici per l’illuminazione
  • 8. INQUINAMENTO LUMINOSO IN ITALIA
    • I più fortunati sono gli abitanti della Valle d’Aosta e del Trentino.
    • La Puglia è una delle regioni con maggiore inquinamento luminoso
  • 9. COME SI ABBATTE ?
    • La soppressione dell’inquinamento luminoso richiede un duro impegno in quanto i suoi effetti hanno raggiunto livelli deleteri .
    • Oltre l’80% dell’illuminazione esistente andrebbe rimossa in favore di sistemi a norma.
    • E’ auspicabile un impegno da parte di tutti i cittadini e degli Enti locali interessati per il contenimento dell’inquinamento luminoso e per il risparmio energetico.
  • 10. Linee Guida per la corretta illuminazione esterna e l’applicazione della Legge della Regione Puglia n. 15 del 23/11/2005 Rispettare la LR. 15/05 significa anche: aumentare la sicurezza stradale, salvaguardare gli equilibri ecologici di flora e fauna e la salute del cittadino, nonché favorire il risparmio energetico Riferimenti di Legge: legge n.15/05 Misure urgenti per il contenimento dell'inquinamento luminoso e per il risparmio energetico" Regolamento Regionale n. 13 del 22 agosto 2006 “ Misure urgenti per il contenimento dell’inquinamento luminoso e per il risparmio energetico”. Anche la Regione Puglia ha emanato leggi (23/11/ 2005n°15) che regolamenta l’illuminazione esterna sia pubblica che privata e hanno definito criteri e direttive per la stesura del PRIC ( il Piano Regolatore per l’illuminazione Comunale ) I Comuni sono invitati ad adottare tale strumento di pianificazione
  • 11. COME NON ILLUMINARE
    • Apparecchi non conformi con la LR 15/05.
  • 12. PALO CON GLOBO
    • Ecco un esempio di lampione con globo, usato spesso per l’illuminazione di piazze e centri storici; a prescindere dall’impatto estetico assai discutibile (specie in luoghi di interesse artistico), questo tipo di lampione è il peggiore in assoluto per quanto riguarda l’illuminazione stradale in quanto oltre il 70% della luce prodotta viene irradiata dove non serve (verso il cielo??) arrecando un fortissimo inquinamento luminoso .
  • 13. COME ILLUMINARE
    • Apparecchi conformi alla LR 15/05 dotati di proiettori asimmetrici posti orizzontalmente e che non disperdono luce verso l’alto.
  • 14. LINEE GUIDA
  • 15. ILLUMINAZIONE EFFICIENTE
    • Ecco invece come deve essere un moderno ed efficiente lampione per illuminazione stradale: Il riflettore totalmente schermato distribuisce perfettamente sulla sede stradale il fascio luminoso, oltre che a non recare nessun fastidio agli edifici attigui. .
    • A completare l’opera ci pensa un’efficientissima lampada al sodio a bassa pressione che, oltre che assicurare un’illuminazione eccellente, ha un consumo irrisorio .
    • (digilander.libero.it)
  • 16. E nel nostro Comune che tipo di illuminazione usiamo ?
  • 17. LE NOSTRE FOTO ESEMPLIFICATIVE DELL’ILLUMINAZIONE DELLA NOSTRA CITTA’ PERCEZIONE DIURNA (Marina di Ginosa )
  • 18. Le nostre lampade
  • 19. MARINA DI GINOSA CON IL BUIO
  • 20. SEGNI ESEMPLIFICATIVI DI ILLUMINAZIONE INEFFICIENTE
  • 21. LE NOSTRE FOTO EVIDENZIANO SEGNI DI ILLUMINAZIONE INEFFICIENTE
    • La presenza di lampioni a globo che rientrano tra i sistemi illuminanti più inquinanti con elevato spreco di energia.
    • ( esempi di sistemi illuminanti inquinanti )
  • 22. La presenza di lampade alogene
    • Ai fini del contenimento dei consumi energetici è bene limitare l’uso delle lampade alogene di elevata potenza per le illuminazioni che richiedono alta resa cromatica.
  • 23. E LA NOSTRA AMMINISTRAZIONE COMUNALE COSA FA PER MIGLIORARE L’ILLUMINAZIONE ?
  • 24. INTERVISTA ALL’ASSESSORE ……..
    • Dalle risposte dell’Assessore ………..
    • Su una popolazione di 22.000abitanti la spesa per i consumi energetici ( GINOSA E MARINA DI GINOSA) sono 50.0000/60.0000 euro annui , fra illuminazione pubblica, scuole, varie strutture come tabacchificio, delegazione comunale, ecc)
    • Non esiste ancora un PRIC
    • Sono a conoscenza della L.R 15/05 e si mette in atto con la sostituzione dei vecchi impianti
    • NOTA POSITIVA : sostituzione delle lampade al vapore di mercurio con quelle al sodio
  • 25. DALLE RISPOSTE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO DI FRAZIONE ( Marina di Ginosa)
    • Alla domanda : esiste un piano regolatore d’illuminazione ?
    • Risp: Esiste , si parla di progetti sull’Energia alternativa come i pannelli solari .
    • Non fornisce alcun dato sui consumi dichiarando : il danno è notevole perché il consumo riguarda Ginosa Marina e Ginosa , noi siamo 6000 abitanti e 16000 a Ginosa .La burocrazia non ci permette di indagare sulle bollette se non con le richieste adeguate.
    • Dom. Che tipo di lampade ci sono ?
    • R. Prima ad elio, ora sono ad incandescenza
    • Non è a conoscenza della LR 15/05
  • 26. DAI DATI RACCOLTI
    • E’ evidente che nel nostro Comune non esiste ancora un Piano Regolatore dell’illuminazione.
    • L’unica nota positiva è la sostituzione delle vecchie lampade a vapore di mercurio con quelle al sodio.
    • Nella località ( Ginosa- Marina, dove noi risediamo ) persistono le lampade ad incandescenza ……………………..
  • 27. Dalle carenze riscontrate ………. LE NOSTRE PROPOSTE
    • Stato attuale : conviene risanare!
    • Rinnovare i lampioni : adattare l’altezza del punto luce e il braccio alle necessità
    • Impiegare per i lampadari riflettori con lampade orizzontali, la luce deve irraggiare la superficie da illuminare, solo in minima parte deve disperdersi ( un terzo in meno di consumo ).
    • Le grandi lampade con le opaline sono da evitare : la luce non raggiunge la strada.
  • 28. SOSTITUIRE TUTTE LE LAMPADE IN USO CON LAMPADE Al SODIO AD ALTA PRESSIONE CHE PERMETTE UN RISPARMIO DAL 40% al 50% Resa luminosa di lampade standard con alimentatore in lumen /watt
  • 29. USARE ALIMENTATORI ELETTRONICI : si hanno perdite inferiori rispetto a quelli convenzionali ORARI DI FUNZIONAMENTO : la riduzione o lo spegnimento totaledelle luci durante alcune ore della notte porta ad un risparmio dal 20% al 35%
  • 30. COME A REGGIO EMILIA UTILIZZARE LAMPIONI FOTOVOLTAICI ( ENERGIE RINNOVABILI )
    • I lampioni fotovoltaici convertono l’energia solare in energia elettrica che viene accumulata per essere poi utilizzata nelle ore notturne.
    • Il lampione fotovoltaico è di facile impianto, si accende automaticamende all’alba e si spegne al tramonto, l’unica manutenzione è la sostituzione delle lampade dopo 8000 ore di funzionamento.
  • 31. TIPI DI APPARECCHI FOTOVOLTAICI
    • STAND ALONE : non sono collegati alla rete elettrica di distribuzione, sono adatti per luoghi difficilmente raggiungibili dalla rete.
    • GRID CONNECTED : sono collegati alla rete elettrica di distribuzione. Questi sistemi , di grande attualità, consentono di installare pannelli fotovoltaici sul tetto per produrre energia da immettere nella rete pubblica.
    • L’utente pagherà solo la differenza tra l’energia prodotta e quella consumata .
    • L’energia eccedente al fabbisogno ed immessa nella rete viene pagata circa il triplo di quanto costerebbe nella normale bolletta ( “ CONTO ENERGIA “)
  • 32. Il FUTURO DELL’ILLUMINAZIONE
    • Il vero futuro dell’illuminazione è rappresentato dai Led
    • Le lampade a Led consentono di risparmiare fino all’80% di energia elettrica rispetto ad una normale lampada ad incandescenza , e hanno un tempo di vita che può arrivare fino a 50.000 ore, contro le 1.000 di una lampada ad incandescenza e le 10.000di una lampada a fluorescenza. ( dal sito www.enel.itenergiaingioc)
  • 33. CONCLUSIONI
    • Con il percorso effettuato abbiamo avviato un’attività di sensibilizzazione ,atta a rendere sempre più sostenibile l’ambiente in cui viviamo.
    • La nostra attività è stata svolta ,consapevoli che occorre il contributo di tutti ( cittadini, Enti Locali, Enti Statali ),per conseguire l’obiettivo di Kyoto.
    • Siamo convinti che la realizzazione di una efficiente illuminazione nel nostro Comune non è una chimera o una remota possibilità.
    • Una città ben illuminata è sempre più bella!
  • 34. I.P.S “ F.S. CABRINI “ Dir. Scol: dott. Prof. Angelo Carrieri
    • Il lavoro è stato svolto dalle alunne : Cazzetta Laura, De Pace Giuseppina e Putignano M. Antonietta ( classe IIIA OCB),
    • coordinati dalla prof.ssa : Ada. A. Iannotta
    • Bibliografia : siti www.cieloblu,www.toptench, digilander.libero.it,wwwcampocatinoobservatory.org,www.enel.itenergia in gioco, www.enea.it..................................
    • Si ringrazia l’Amministrazione Comunale di Ginosa e di Ginosa Marina