• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Intervista
 

Intervista

on

  • 542 views

 

Statistics

Views

Total Views
542
Views on SlideShare
542
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Intervista Intervista Presentation Transcript

    • Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti 2009 INDAGINE SUI CONSUMI RESPONSABILI I.P.S. CABRINI Taranto anno scolastico 2009 /10 Prof.ssa Marcella Schirano .
      • Anche quest’anno abbiamo deciso di aderire per la seconda volta alla “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti “ con lo scopo di promuovere tra le nostre famiglie un comportamento ecosostenibile volto alla prevenzione dei rifiuti ponendo in evidenza quali siano gli impatti sull’ambiente determinati dai nostri consumi.
      • Per scoprire quale stile di vita ci caratterizza abbiamo condotto un indagine fra le nostre famiglie in relazione alle nostre abitudini di consumo sia di prodotti alimentari sia di beni consumo come i cellulari.
      • Ecco i nostri risultati:
    • Le nostre famiglie
      • Le nostre 38 famiglie appartengono ad un ceto medio e risiedono nel 44% dei casi a Taranto e per la restante percentuale in diversi paesi della provincia
      • Nel 61 % delle famiglie la mamma è casalinga
    • Dove vengono abitualmente acquistati i prodotti alimentari dalla tua famiglia ? ipermercato Super mercato mercato negozio Altro (masse rie) 26% 34% 18% 18% 4%
    • Con quale frequenza?
      • Ipermercato : Supermercato :
      • 46 % 1 volta al mese 67 % tutti i giorni
      • 64% 2 volte al mese 33% 2 volte a settimana
    • Qual è la distanza media che percorri in macchina per raggiungere l’ipermercato? 6-10 km + 10 km 61% 39%
    • Con quale frequenza acquisti i seguenti prodotti?
      • Prodotti biologici
      • Mai 37%
      • Spesso 18%
      • Quasi sempre 45%
      • Prodotti locali 79 %
      • Prelavorati 13%
      • Piatti pronti 8%
    • Durante la spesa che importanza dai alle informazioni sui prodotti che acquisti? Grado di importanza Molto impor tante Suffi- ciente Poco Impor tante 45 39 16
    • Quali sono gli elementi su cui si basano le scelte familiari di acquisto ?
      • Molto importanti:
      • Caratteristiche organolettiche 41%
      • Ingredienti 26%
      • Prezzo 29%
      • Metodo produttivo 1%
      • Poco importanti:
      • Lunghezza filiera 39%
      • Distanza tra luogo di produzione e consumo 42%
      • Servizi forniti
      • ( parcheggio ) 2,6%
      • Pubblicità 16,4%
    • Quali sono i fattori che pensi abbiano influenza sul prezzo ?
      • Molta importanza Bassa importanza
      • Caratteristiche organolettiche 55% Filiera 60,5%
      • Contenuti in servizi 26% Confezione 13%
      • ( prodotti preparati, pronti ) Servizi forniti
      • Lunghezza filiera 8% ( parcheggio ) 26,5%
      • Confezione 11%
    • Quali ritieni siano gli elementi determinanti la qualità alimentare di un prodotto ?
      • La totalità degli intervistati attribuisce un’alta importanza a :
      • Sapore
      • Freschezza
      • Valore nutritivo
      • Solo il 18,4% delle persone ha preso in considerazione il valore ecologico ( basso impatto ambientale della produzione / distribuzione )
    • Quanto tempo dedicate alla preparazione del pasto ?
      • Tutti hanno risposto : mezz’ora – 1 ora
    • Quali sono i motivi che portano i tuoi familiari a dedicare alla preparazione dei pasti un tempo più o meno lungo ?
      • Tutti gli intervistati hanno risposto che il motivo principale è
      • la qualità della vita
    • Ci sono dei motivi che hanno indotto la tua famiglia a cambiare abitudini di acquisto o consumo nel tempo ?
      • Il 32 % sostiene di non avere cambiato nel tempo stile di vita mentre il restante 68 % lo ha fatto per i seguenti motivi :
      • Matrimonio e figli 40%
      • Condizioni economiche 30%
      • Acquisizione di consapevolezza
      • e maggiori conoscenze 30%
    • Che tipo di acqua bevete?
      • Acqua minerale 47%
      • Acquedotto filtrata 24%
      • Entrambe 29%
    • Quante bottiglie di plastica eliminate ogni giorno ?
      • Il 45 % elimina 1- 2 bottiglie
      • Il 34 % elimina 3- 4 bottiglie
      • 21 % non elimina alcuna bottiglia
    • Dove buttate le bottiglie vuote?
      • Nel cassonetto della raccolta della plastica 71%
      • Nel cassonetto della raccolta indifferenziata 18%
      • Dove capita 8%
      • Non me ne interesso 3%
    • Quanti telefoni cellulari possiedi ?
      • Il 74 % possiede 1 telefono
      • Il 24 % possiede 2 telefoni
      • Il 2 % possiede 3 o più telefoni
    • Quanto ti dura in media un cellulare ?
      • Dura:
      • per l’ 11 % pochi mesi
      • per il 37 % 1 anno
      • per il 42 % 2 anni
      • per il 5 % più di due anni
      • per il 5 % non si è mai rotto
    • Quando compri un cellulare nuovo ?
      • L’ 87 % lo acquista se si rompe
      • Il 2,5 % quando è immesso sul mercato un nuovo modello
      • Il 2,5 % quando lo considera superato
      • L’ 8 % quando lo considera vecchio
    • Cosa ne fai dei cellulari che non usi più ?
      • Nessuno degli intervistati li butta o separa i costituenti per smaltirli
      • Il 5 % li regala
      • Il 71 % se li conserva
      • Il 24 % li consegna ad un negozio di cellulari
    • Nella tua famiglia dove buttate la carta ?
      • Il 18 % la butta nel cassonetto della raccolta indifferenziata
      • Il 55 % la butta nel cassonetto della carta
      • Il 27 % non si interessa
    • CONCLUSIONI
      • Dalla nostra indagine è emerso che oggi è diventata un’abitudine consolidata fare la spesa in un ipermercato o in un supermercato , percorrendo in media 10 km con le nostre auto , per acquistare in generale alimenti di provenienza locale o nazionale ed anche prodotti biologici, a discapito dei venditori al dettaglio.Poichè l’uso di un ‘automobile produce 292g di CO 2 ogni 20 km col nostro comportamento contribuiamo ad aumentare non solo il traffico locale che si aggiunge a quello esteso ,legato alla necessità di trasportare merci da luoghi lontani per soddisfare le nostre esigenze,ma anche l’aumento della immissione di gas serra nell’aria.
      • Ci auguriamo che attraverso la nostra azione tutte le famiglie e non solo il 18% prendano in considerazione anche il valore ecologico degli alimenti , la lunghezza della filiera di un prodotto, contribuendo al risparmio dell’immissione di anidride carbonica nell’ambiente.
      • Impariamo tutti ad acquisire comportamenti non limitati solo esclusivamente al consumo ma che contribuiscano a ridurre l’impatto energetico e ambientale facendo scelte di acquisto consapevoli quali:
      • Usare biosacchetti, imballaggi ridotti e detersivi ricaricabili
      • Scegliere di consumare alimenti a km 0
      • Apprezzare il valore delle cose che si usano
      • La TABULAZIONE GRAFICA è stata ELABORATA SU UN CAMPIONE DI Famiglie degli alunni DELLE CLASSI
      • I A , II A , iii a del corso O.C.B.
      • Prof.ssa Marcella Schirano