• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Estrazione della conoscenza dalla documentazione tecnica e di progetto
 

Estrazione della conoscenza dalla documentazione tecnica e di progetto

on

  • 1,722 views

L’esperienza maturata nei progetti spesso viene dispersa o non adeguatamente condivisa e valorizzata. ...

L’esperienza maturata nei progetti spesso viene dispersa o non adeguatamente condivisa e valorizzata.
La conoscenza di progetto rappresenta invece un asset fondamentale non solo per il Project Management ma anche per il governo dell’innovazione e per l’organizzazione nel suo complesso
Volocom mette a disposizione strumenti organizzativi e infrastrutture tecnologiche per l’estrazione e la messa a fattor comune di tali conoscenze

Statistics

Views

Total Views
1,722
Views on SlideShare
1,721
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
20
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Estrazione della conoscenza dalla documentazione tecnica e di progetto Estrazione della conoscenza dalla documentazione tecnica e di progetto Presentation Transcript

    • Estrazione della conoscenza dalla documentazione tecnica e di progetto Amalita Modena , Volo.com
      • La società Volocom
      • Dalla documentazione alla gestione della conoscenza
        • Lo scenario
        • Processi di gestione della conoscenza
        • Patrimonializzazione della conoscenza: il governo dei progetti
      • Business cases
      Contenuti
    • PRODOTTI SOLUZIONI SERVIZI VoloFrame, l’infrastruttura modulare e completa per l’estrazione di conoscenza da informazioni non strutturate Information as a Service Servizi per la cattura e l’analisi delle news e delle informazioni in Internet Soluzioni verticali per i processi decisionali e operativi personalizzate sulle esigenze dei clienti Volocom, società italiana fondata nel 2001, è tra i leader italiani nell’area del Knowledge Management e della gestione e analisi delle informazioni non strutturate
    • Ministero dello Sviluppo Economico Ministero del Lavoro
    • Lo scenario
    • Project Knowledge Management Attraverso Integrazione Estrazione Analisi Governance Informazione Conoscenza L’esperienza maturata nei progetti spesso viene dispersa o non adeguatamente condivisa e valorizzata. La conoscenza di progetto rappresenta invece un asset fondamentale non solo per il Project Management ma anche per il governo dell’innovazione e per l’organizzazione nel suo complesso Occorrono quindi strumenti organizzativi e infrastrutture tecnologiche per l’estrazione e la messa a fattor comune di tali conoscenze
    • La conoscenza nei progetti Organizzazione Persone Processi Norme, Politiche, Procedure,Documenti, Studi, Organigrammi,Brevetti, Modalità operative, struttura del processo Esperienze,Documenti personali, relazioni, Conoscenza formalizzata della organizzazione Conoscenza esplicita Conoscenza tacita Conoscenza destrutturata dell’ individuo Conoscenza implicita Conoscenza intrinseca non formalizzata Informazioni
    • La gestione dell’asset conoscenza
      • Rendere la conoscenza una risorsa gestibile al fine di aumentare efficacia ed efficienza dei processi decisionali e operativi;
      • Rendere la conoscenza una risorsa replicabile al fine di massimizzare l’opportunità della sua valorizzazione attraverso il riuso;
      • Rendere la conoscenza una risorsa diffondibile alle persone al fine di massimizzare le loro opportunità di apprendimento.
      organizzare ed utilizzare il patrimonio di conoscenze dell’azienda per far fronte alle sfide del mercato
    • Il sistema di gestione della conoscenza
      • Modelli gerarchici (azienda) e modelli reticolari (progetto e conoscenza)
      • Ambiente che stimoli la condivisione delle conoscenze
        • esplicite
        • Tacite
      • Approccio sistematico
      Organizzazione Processi Infrastruttura
        • Framework di condivisione delle conoscenze
          • Strumenti evoluti di Information Access Management
          • Applicazioni “knowledge enabled”
      • Definizione dei fabbisogni in relazione a obiettivi
      • Informazioni strutturate e non strutturate
      • Sistemi alimentanti eterogenei
      • Standards di documentazione
      Knowledge Management Contenuti
      • La gestione della conoscenza è trasversale a tutti i processi
      • Articolazione in processi finalizzati ad identificare, codificare, trasferire e rendere usabile la conoscenza
    • Processi di gestione della conoscenza
    • Modello logico Information Environment Infrastruttura abilitante Modelli di analisi CSF Documentazione Conoscenza 3 Patrimonializzazione della conoscenza: Governo dei progetti Elicitazione della conoscenza Business Application 2 Integrazione e condivisione Knowledge Base Knowledge Base 1
    • 1. Integrazione e condivisione
      • Approccio esteso al concetto di documentazione
      • Identificare tutte le fonti rilevanti (eterogenee, distribuite)
      • Acquisire le informazioni, trasformarle, organizzarle
      • Arricchirle con metadati e altre informazioni utili a qualificarle e ad aumentarne la “findability” (fornire agli utenti il materiale più rilevante per i loro interessi.
      Norme esterne Norme interne Posta di progetto Fornitori Clienti Mercato Documentazione tecnica Project files
    • Information as a Service Business Applications Content Knowledge 2. Processi di estrazione di conoscenza supportati da piattaforme di Knowledge Management Services Framework Information access Topic Service Search Service Users Services Statistics Service Q&A Service Relation Service Alert Service Taxonomy Service
    • Backbone di servizi base Entity extraction Question answering Estrarre conoscenza Dinamic user profile Agenti di ricerca Personal folders User tagging Personalizzare la conoscenza Tassonomie dinamiche suggerite in modo non supervisionato (clustering) Classificazione rispetto ad una tassonomia data Sistemi di classificazione Gestire tassonomie Relazioni tra (implicite ed esplicite) oggetti che partecipano al processo: tra documenti, tra documenti e persone, tra domande e risposte, Rappresentare la conoscenza esplicita dell'organizzazione Ricerche in linguaggio naturale, strumenti di ricerca avanzata, ranking concettuale Suggerimenti per le ricerche query based Informazioni fornite in modalità push (ad esempio sulla base dei profili di ricerca degli utenti) Strumenti di navigazione contestuale Applicazione di regole di business alle ricerche e ai risultati Sommari dinamici dei contenuti Trovare le informazioni pertinenti Features Scope
    • Infrastruttura abilitante QUERY PROCESSING RESULT PROCESSING CONTENT REFINEMENT Dati strutturati Fonti di progetto Documenti non strutturati User Experience Alerting Estrazione di topic Analisi linguistica Ranking personalizzato Categorizzazione Analisi linguistica Profili di ricerca 0 term search Analisi contestuale Content Acquisition Analisi qualitative Analisi quantitative
    • Un caso concreto di estrazione della conoscenza : la classificazione dei prodotti
      • Ottimizzare i processi
      • Facilitare la comunicazione interna e con i partners e il confronto tra tecnologie e fornitori
      • Supportare sistemi di garanzia della qualità e di tracciamento
      La disponibilità di strumenti che rendano facilmente ricercabili e classificabili le informazioni relative a prodotti e servizi è fondamentale per una efficace gestione della catena del valore ai fini di:
      • Eterogeneità tra le strutture classificatorie con cui l’organizzazione e i suoi partner categorizzano i prodotti
      • Disomogeneità nelle modalità in cui unità e individui della stessa organizzazione descrivono e gestiscono i prodotti
      Applicazioni Cataloghi Data Base Interni Esterni
      • L’ eterogeneità riguarda sia aspetti sintattico-tecnologici (ad es. i differenti formati informativi in cui sono descritti i prodotti/servizi) sia soprattutto aspetti di contenuto (ad esempio come le diverse formulazioni con cui i vari soggetti descrivono prodotti e servizi)
      • Questi elementi possono essere in parte affrontati con l’adozione di standard internazionali per il product description e classification (per rendere omogenea la formulazione dei contenuti/cataloghi)
      • Più in generale possono essere affrontati come problema di reperimento delle informazioni espresse in modo eterogeneo (“Information Retrieval”) e di estrazione di informazioni e attributi rilevanti da data base e cataloghi (“Information Extraction”) ai fini delle successive analisi e classificazioni rispetto a una o più tassonomie
      Il problema dell’eterogeneità
      • L’approccio Volocom – Intext prevede l’integrazione tra strumenti statistico- probabilistici e sistemi semantici (ontologie) secondo il modello:
      La soluzione Volocom - Intext
    • Patrimonializzazione della conoscenza: il governo dei progetti
    • Un modello per la comprensione dell’andamento dei progetti
      • Gli strumenti tradizionali descritti aiutano non solo il project manager ma l’azienda nel suo complesso a gestire il progetto nel suo complesso e ovviamente la relativa documentazione.
      • Volocom insieme con SDA Bocconi ha messo a punto un modello di analisi che opera sulla documentazione prodotta nel corso del progetto, per aiutare il project manager (o, meglio ancora, il manager dei project manager) a rileggere l’andamento del progetto valutandone il processo decisionale seguito durante la sua gestione, la tempestività delle scelte, le modalità di gestione dei rischi seguite di volta in volta, unitamente a una valutazione complessiva della bontà della documentazione prodotta rispetto a eventuali standard definiti.
      Patrimonializzazione della conoscenza
    • Repository Progetto A Repository Progetto B Repository Project Portfolio Repository PJ Enterprise Management AS IS (Static framework) Repository Process Performance *BEST PRACTICES *STD *CRITICAL ISSUES PROJECT EXECUTION (Dynamic framework) Knowledge Tools Knowledge Tools Supporto alla complessità di progetto Supporto al controllo dei progetti e alla complessità di portafoglio
      • Supporto alla complessità
      • della PBE:
      • - Investment control
      • HR Mgmt
      • Audit & Compliance
      OUTPUT *Framework sul funzionamento attuale dei progetti *Modello logico e fisico TO BE a più livelli (SI della PBE) *Modello per il change management TARGET POTENZIALE *Capi progetto *Responsabili di portafoglio progetti/programmi *HR Manager, Capi dei Pj manager *CIO come supporto Fonte: prof A. Biffi, Project Platform, SDA Bocconi Repository Progetto A Repository Progetto B Repository Project Portfolio Repository PJ Enterprise Management Knowledge Tools Knowledge Tools Modello logico
    • Il modello di analisi Impostazione Definizione dello schema di riferimento (tassonomia) della documentazione di gestione del progetto Valutazione del sistema documentale rispetto al modello aziendale Analisi formale Identificazione dei contenuti chiave Analisi dei contenuti Analisi numerica Analisi qualitativa Analisi quantitativa (prevalentemente dati strutturati) e dei parametri di riferimento Analisi qualitativa (prevalentemente documenti non strutturati), KPI, lesson learned Fonte: E. Marogna Volocom/SDA Bocconi Fasi
    • Business Cases
    • Business Case: Saipem
      • La Società
        • Saipem è un grande contractor internazionale.Il gruppo ha un forte orientamento verso attività oil & gas in aree remote e in acque profonde ed è leader nella fornitura di servizi di ingegneria, di procurement, di project management e di costruzione, con distintive capacità di progettazione ed esecuzione di contratti offshore e onshore, anche ad alto contenuto tecnologico quali la valorizzazione del gas naturale e degli oli pesanti.
      • Gli obiettivi
        • Sviluppo e gestione delle risorse relative alle conoscenze tangibili (work instruction, best practices, norme,…) e intangibili (skills, esperti,…) che caratterizzano l’organizzazione
        • Patrimonializzazione di conoscenze e informazioni: servizi per acquisire le informazioni, organizzarle e renderle disponibili all’interno della rete di utilizzatori
        • Efficacia ed efficienza: la giusta informazione nel giusto contesto
    • La soluzione
      • Portale di collaborazione:
        • Piattaforma a supporto dei processi di acquisizione e analisi delle informazioni
        • Enterprise Search
        • Supporto alla gestione della conoscenza esistente e alla creazione di nuova conoscenza
      • I contenuti:
        • Portali:
          • Collaboration
          • DMS
          • QHSE
        • Applicazioni
          • PWS
        • Sistema documentale (Fase 2)
      • Piattaforme:
        • Content management e portale: Moss 2007
        • Enterprise Search: VoloExtender for Moss
    • Business case: Altran
      • La società:
        • Il Gruppo Altran nasce in Francia nel 1982 ed è quotato alla Borsa di Parigi. Offre consulenza alle principali imprese mondiali su: innovazione tecnologica e di processo, Sviluppo e gestione dei sistemi informativi, Strategie e management. Altran Italia nasce nel 1996 ed occupa stabilmente oltre 2400 persone
      • Gli obiettivi
        • Sviluppo del sistema di Knowledge Management per tutte le società di Altran Italia
        • Gestione dei “pacchetti di conoscenza” (Asset): Clienti, Offerte, Progetti, Dossier, Referenze
      • Knowledge Management per la gestione degli asset aziendali in un’ottica di condivisione dei saperi (conoscenze, esperienze, processi, risorse, etc.)
      • Contenuti (Fase 1)
        • Dossier (profili professionali ed esperienze)
        • Verbali di progetto
        • Presentazioni
        • Offerte
        • Informazioni clienti
      • Piattaforme
        • Content management e portale: Moss 2007
        • Enterprise Search: VoloFrame 2.0
      La soluzione