4.pathogenicità1
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 
  • 1,167 views

Slides Microbiologia

Slides Microbiologia

Statistics

Views

Total Views
1,167
Views on SlideShare
1,167
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
18
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

4.pathogenicità1 4.pathogenicità1 Presentation Transcript

  • Patogeni e Patogenicità
  • Patogeni e PatogenicitàPatogeno qualsiasi agente che causa una malattiaPatogenicità  capacità di causare una malattiaLa Patogenicità dipende dalla:• Capacità di riuscire a penetrare (Ingresso)• Capacità di riuscire ad aderire• Capacità di evadere le difese dell’ospite• Capacità di moltiplicarsi e colonizzare
  • Patogenesi - meccanismi Ingresso:• Apparato respiratorio• Apparato gastrointestinale• Apparato genito-urinario• Derma e Mucose• Parenterale View slide
  • Patogenesi - IngressoApparato respiratorio:• Una delle principali porte d’ingresso• Inalazione di aereosol e polvere• Malattie frequenti: raffreddore, morbillo, tuberculosi, influenza, varicella, polmoniti…. View slide
  • Patogenesi - IngressoApparato gastrointestinale:• Ingestione di cibi e acqua contaminati. Patogeni vengono eliminati con le feci che possono ricontaminare cibo e acqua• Molti microbi sono distrutti nello stomaco da HCl, enzimi, e bile• Malattie frequenti: dissenterie causate da protozoi e batteri (colera , tifo, shighella)
  • Patogenesi - IngressoApparato genito-urinario:• malattie trasmesse sessualmente.• Malattie frequenti: HIV, verruche urogenitali, clamidia, herpes, sifilide e gonorrea.
  • Patogenesi - IngressoDerma: Un adulto medio ha ca. 2 m2 di pelle.Pelle intatta è praticamente impenetrabile allamaggior parte dei microbi. Quindi i patogenipenetrano attraverso:•Pelle danneggiata;•Follicoli dei capelli;•Ghiandole sudorifere-Alcuni penetrano attraverso la pelle. Es: vermi;- Alcuni crescono sulla pelle. Es: funghi
  • Patogenesi - IngressoVia parenterale: infezioni che comprendono diretto accesso alle mucose o tessuti alterati:• Punture, morsi di insetti, ferite, tagli, chirurgia, altri danni.
  • Patogenesi Fattori che influenzano l’infezione1. Sito preferito di ingresso:• Streptococci sp causano la polmonite se inalati, ma non creano problemi se assunti attraverso il cibo o acqua.• Salmonella typhi causea malattia solo se ingerita e non se inalata.2. Numero di microbi:• Dipende dal numero di patogeni• Il numbero varia tra gli organismi.• Es: Salmonella sp = 106 per una infezione Shigella sp. = 10 –100 sono sufficienti
  • Patogenesi Fattori che influenzano l’infezione• Infectious dose (ID50): numero di microbi in una dose che causa infezione nel 50% degli animali.• Virulenza o potenza delle tossine: espressa come LD50. Numbero di microbi in una dose che uccidono il 50% degli animali inoculati.
  • Patogenesi Fattori che influenzano l’infezione• Specificità dei Tessuti: un agente infettivo non aderisce ugualmente a tutte le cellule. Es: Neisseria gonorrhoeae, aderisce fortemente all’epitelio urogenitale na non ad altri tessuti.• Specificità dell’ Ospite: un patogeno che normalmente infetta l’uomo aderisce maggiormente a cellule specifiche dell’ uomo rispetto a quelle di un altro animale.
  • Patogenesi Fattori che influenzano l’infezioneA des ione:• U n p atoge no d e ve ad e rire alle ce llu le os p iti;• P atoge ni p os s ie d ono ad e s ine o ligand i;• I ligand i s ono glicop rote ine o lip op rote ine ;• I ligand i o ad e s ine s ono p re s e nti s u lle , fim b rie o p ili;• I ligand i s p e cificam e nte s i le gano ai re ce ttori d e ll’os p ite ;• I re ce ttori s ono zu cch e ri, e s . m annos io. L’ ades ione non è s ufficiente per caus are una malattia
  • A des ione
  • Meccanismi di Colonizzazione La colonizzazione è un pre-requisito perché si instauri una malattia4. Formazione della Capsula:• La capsula resiste alle difese dell’ospite limitando la fagocitosi.• Gli organismi con capsule sono virulenti e quelli senza capsula non lo sono.
  • Meccanismi di Colonizzazione• Ceppi capsulati di Streptococcus pneumoniae  polmonite• Klebsiella pneumoniae capsulata  polmonite• Bacillus anthracis capsulato  antrace• Yersinia pestis capsulata  peste bubonica
  • Meccanismi di Colonizzazione2. Cell wall:il cell wall rende alcuni batteri patogeni• Streptococcus pyogenes:Protein-M, facilita l’ adesione all’ ospite.• Aiuta le cellule a prevenire la fagocitosi.• Mycobacterium tuberculosis: Il materiale ceroso e spesso del CW lo rende resistente
  • Meccanismi di Colonizzazione3. Enzimi o Fattori di Virulenza• Leukocidine: Distrugge i leukociti e macrofagi macrophages (Staphylococci e Streptococci)• Ialuronidasi: Streptococci sp., Staphylococci sp., Pneumococci sp. and clostridium sp. producono ialuronidasi che dissolve l’acido ialuronico, un polisaccaride che tiene insieme i tessuti.
  • Meccanismi di Colonizzazione• Emolisine: Lisi degli eritrociti. -Streptococci sp., Clostridia perfringens.• Proteasi, Nucleasi, Lipasi: -Streptococci sp. and Staphylococci sp.• Coagulasi: enzimi batterici che inducono la coagulazione del sangue (fibrinogeno) che protegge il patogeno -Staphylococci sp.• Kinasi: enzimi batterici che decompongono gli ammassi di fibrina (clot) -Streptococci sp.  Streptokinase -Staphylococci sp.  Staphylokinase
  • Crescita e DanniQuando i patogeni superano le difese dell’sopite, imicroorganismi recano danno in 3 principalimodalità :•Causano danno nelle immediate vicinanze;•Produzione di Tossine;•Causano reazioni di ipersensibilità.
  • Crescita e DanniTossine: Sostanze tossiche prodotte da certi microorganismi.• Tossine causano febbre, disturbi cardiovascolari, diarrea, e shock.• Tossine possono anche inibire la sintesi delle proteine, distruggere cellule del sangue, e distruggere il sistema nervoso causando spasmi.• DUE TIPI: esotossine e endotossine