Presentazione guinizelli 2014 15

2,251

Published on

Informazioni sulla scuola per iscrizioni as 2014-2015

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,251
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione guinizelli 2014 15

  1. 1. I. C. S. ―Giacomo Zanellato‖ Scuola Secondaria di I° grado ―Guido Guinizelli‖ MONSELICE Dirigente scolastico: dott.ssa Barbara Vicentini
  2. 2. L’OFFERTA FORMATIVA P.O.F. CURRICOLO DELLE COMPETENZE Con le Famiglie: PATTO DI CORRESPONSABILITA’ I documenti integrali si possono scaricare dal sito della Scuola http://www.zanellato-ics.it/
  3. 3. SCUOLA SEC. I GRADO «GUINIZELLI»           Collocazione geografica Strutture Finalità educative Attività e progetti Modelli organizzativi Quadro orario Criteri di formazione classi prime Tappe per formazione classi prime Iscrizioni Iscrizioni online
  4. 4. COLLOCAZIONE GEOGRAFICA COLLOCAZIONE GEOGRAFICA La scuola “Guido Guinizelli” è situata in posizione centrale, nei pressi della stazione ferroviaria e di importanti snodi viari.
  5. 5. STRUTTURE STRUTTURE  n. 9 Aule attrezzate con lavagna interattiva multimediale        (LIM) e collegamento internet. Laboratorio linguistico/informatico multimediale con 24 posti allievo e 1 posto docente (master) e accesso a Internet. Sala di lettura/biblioteca con alcune stazioni di lavoro e accesso a Internet. Aula attrezzata per le scienze sperimentali con supporto informatico in rete. Laboratori di creatività e manualità. Aula magna (160 posti) Palestra Sala mensa - Area cortilizia attrezzata
  6. 6. AULE Tutte le aule sono attrezzate con la LIM.
  7. 7. AULA MAGNA
  8. 8. LABORATORIO LINGUISTICO/INFORMATICO
  9. 9. AULA DI SCIENZE
  10. 10. PALESTRA
  11. 11. FINALITA’ EDUCATIVE Per un alunno curioso, che ha voglia di vivere, di conoscere, di creare, di reclamare valori, che è alla ricerca di motivazioni e di regole, per sapersi orientare nella vita. Cit. dal POF di istituto a. s. 2013-14
  12. 12. FINALITA’ EDUCATIVE Favorire lo star bene a scuola perché un clima sereno contribuisce alla crescita affettiva e culturale di ogni ragazzo Promuovere l’acquisizione di strumenti culturali, rim uovendo gli ostacoli che impediscono il successo scolastico, nel rispetto di potenzialità, te mpi e modalità di apprendimento di ciascuno Attivare e potenziare le azioni di orientamento con la presenza di un esperto, interno al plesso, (orientatore con master universitario) l’autoapprendimento e l’autovalutazione Rafforzare l’interazione tra scuola e famiglia attraverso la condivisione di obiettivi di tipo educativo, formativo e didattico
  13. 13. ATTIVITA’ E PROGETTI Oltre le attività curricolari, il progetto didattico prevede: PROGETTO ―STAR BENE A SCUOLA‖ Per vivere con serenità l’esperienza scolastica: accoglienza, inclusione di alunni con Bisogni Educativi Speciali (DSA , disabilità, supporto al disagio, alunni stranieri,…), tutoraggio, educazione alla salute, educazione ambientale e iniziative contro il bullismo/ cyberbullismo. PROGETTO SICUREZZA Per imparare a star bene con se stessi e con gli altri in una scuola sicura. PROGETTO CONTINUITÀ/ORIENTAMENTO Per facilitare il passaggio tra scuola primaria e secondaria di I° grado; per aiutare a capire se stessi, definendo attitudini ed interessi personali, anche nella prospettiva della scelta scolastica alla conclusione del triennio
  14. 14. ATTIVITA’ E PROGETTI PROGETTO MULTIMEDIALITA’ Per imparare l’uso degli strumenti e dei linguaggi multimediali. PROGETTO EDUCAZIONE MOTORIA Per favorire un equilibrato sviluppo psico-fisico: giochi sportivi studenteschi. PROGETTO SOLIDARIETA’ Per aiutare a capire le diverse realtà e favorire la partecipazione personale.
  15. 15. ATTIVITA’ E PROGETTI di Plesso PROGETTO ARIANNA Per recuperare le incertezze e le difficoltà nell’ambito matematico e linguistico, per potenziare le conoscenze e valorizzare le eccellenze. - 1 pomeriggio alla settimana —adesione facoltativa- gratuito - In orario curricolare PROGETTO VERSO UNA SCUOLA AMICA Esperienza –pilota in collaborazione con MIUR e UNICEF Per acquisire prassi educative sulla convivenza civile ed i diritti dei ragazzi PROGETTO STRATEGIE PER RIUSCIRE Per valutare il proprio modo di studiare, interagendo con gli studenti e gli insegnanti e favorire l’individuazione di “strategie didattiche”, in collaborazione L.T.E. Università di Firenze. Progetto pilota nelle classi III ed attività nelle classi I e II
  16. 16. ATTIVITA’ E PROGETTI LABORATORI ESPRESSIVI DI ARTE Per favorire le capacità creative e compositive attraverso l’azione operativa. “Dalla figura all’astrazione: esperienze espressive Incontri con l’artista” Laboratorio scientifico-ambientale Attivamente - Fondazione Ca.Ri.Pa.Ro. Per favorire le capacità di analisi attraverso l’esperienza laboratoriale.
  17. 17. ALTRE ATTIVITA’ INTEGRATIVE FACOLTATIVE • in collaborazione con la Scuola di Musica ―GUALTIERI‖ Corsi musicali • corsi pomeridiani facoltativi a pagamento • con insegnante madrelingua Conversazioni in lingua • corsi pomeridiani facoltativi a inglese pagamento
  18. 18. ALTRE ATTIVITA’ INTEGRATIVE FACOLTATIVE LABORATORIO LINGUISTICO/MATEMATICO (progetto a pagamento per alunni di classe 1^) • periodo: mese di agosto/settembre, prima dell’inizio • • • • • delle lezioni durata: 2 settimane, da lunedì a venerdì, 4 ore giornaliere (h. 40) docenti: Lettere, Matematica, Inglese obiettivi: ripassare nozioni e concetti principali nell’area linguistico/matematica modalità: adesione facoltativa, versamento di un contributo da parte delle famiglie interessate adesione: entro maggio 2014
  19. 19. MODELLI ORGANIZZATIVI TEMPO NORMALE (30 H) dal lunedì al sabato mattino 8.00 - 13.00 Lingue straniere: INGLESE e FRANCESE
  20. 20. MODELLI ORGANIZZATIVI TEMPO PROLUNGATO Mod. A (36 h + 2 h mensa) dal lunedì al sabato: mattino 8.00 - 13.00 Lunedì/giovedì (classe 1^) Lunedì/martedì (classe 2^) Martedì/giovedì (classe 3^) pomeriggio 13.45 – 16.35 con servizio mensa Lingue straniere: INGLESE e FRANCESE
  21. 21. MODELLI ORGANIZZATIVI TEMPO PROLUNGATO Mod. B Lunedì/martedì/giovedì (classe 1^, 2^, 3^) (34 h + 3 h mensa) pomeriggio 13.45 – 16.35 dal lunedì al venerdì: mattino 8.00 - 13.00 con servizio mensa Lingue straniere: INGLESE e FRANCESE
  22. 22. MODELLI ORGANIZZATIVI TEMPO PROLUNGATO Attività nei pomeriggi di rientro: Area scientifica Laboratorio di Informatica Laboratorio di Scienze Recupero/Potenziamento /Valorizzazione delle eccellenze in ambito logico-matematico e/o scientifico Area letteraria Recupero/Potenziam ento/Valorizzazione delle eccellenze in ambito linguistico Laboratorio di scrittura creativa Approfondimento tematiche storico letterarie e multimediali
  23. 23. QUADRO ORARIO DISCIPLINE Italiano, Storia, Geografia Mat/Scienze Inglese Francese Tecnologia Arte Scienze motorie Musica Religione Approfondimento Totale orario settimanale TEMPO NORMALE 9 + 1* T. PROLUNGATO Mod. A Mod.B 13 - 12 6 3 2 2 2 2 9 3 2 2 2 2 2 1 1* 2 - 2 1 - 1 - 30 36 – 34 + 2 mense - 8 3 2 2 2 2 3 mense
  24. 24. Scelta I.R.C.  L'Insegnamento della religione cattolica (IRC) è presente nella scuola media dal 1929 (Patti Lateranensi), quello che forse non tutti sanno è quanto e come siano cambiati i programmi nel corso degli anni, per rispondere alle esigenze della società moderna e di una scuola che ha visto un inserimento sempre maggiore di alunni provenienti da Paesi stranieri.  L'IRC, insieme alle altre materie scolastiche, vuole contribuire alla crescita umana, culturale e sociale della persona, permette di comprendere la storia del popolo italiano e di cogliere il significato di tutti quei segni che sono presenti nell'ambiente in cui viviamo.  L'oggetto di studio dell'IRC è l'esperienza religiosa in generale, perciò si rivolge a tutti e non va confuso con il catechismo che si fa in parrocchia.  E' una materia che educa al confronto: con le altre confessioni cristiane (chiesa protestante e chiesa ortodossa) e con le maggiori religioni mondiali (ebraismo, islamismo, buddismo, induismo e religioni orientali); propone si, quelli che sono i valori fondanti del cristianesimo, ma sono quei valori riconosciuti e accettati universalmente da tutte le culture e da tutte le religioni, presenti pure nella Costituzione di molti Paesi; valori quali la pace, la solidarietà, l'accoglienza e il rispetto.
  25. 25. CRITERI DI FORMAZIONE CLASSI PRIME Le classi saranno formate attenendosi ai seguenti criteri: 1. eterogeneità all’interno/omogeneità fra loro; 2. per quanto possibile, stesso numero di alunni in ogni classe; 3. numero equilibrato di maschi/femmine; 4. classi non troppo numerose 5. equa distribuzione degli alunni ripetenti o stranieri.
  26. 26. TAPPE PER FORMAZIONE CLASSI PRIME 1^ fase: colloqui con le insegnanti della scuola primaria per scambio di informazioni sugli alunni che entrano in 1^ media (giugno 2013); 2^ fase: acquisizione della scheda di valutazione e del certificato delle competenze (giugno 2013); 3^ fase: determinazione delle fasce di livello e successiva distribuzione degli alunni nelle classi 1^; 4^ fase: colloqui con i genitori per acquisire ulteriori informazioni (settembre 2013, prima dell’inizio delle lezioni); 5^ fase: definitiva assegnazione degli alunni alle classi.
  27. 27. Criteri di precedenza in caso di richieste eccedenti le disponibilità  Premesso che le disponibilità sono determinate sulla base  del numero delle aule e della capienza delle aule destinate alle classi prime, accertata con riferimento ai parametri di sicurezza;  del numero massimo di alunni per classe previsto dalla normativa;  i criteri di precedenza applicati, secondo l'ordine indicato, in caso di richieste eccedenti le disponibilità individuate per ogni plesso, sono:        1 . Residenza nel Comune in cui è ubicato il plesso 2 . Viciniorietà della residenza dell'alunno al plesso 3 . Certificazione legge 104 dell’alunno 4 . Provenienza dalle scuole primarie dell'Istituto 5 . Provenienza dalle scuole primarie paritarie di Monselice 6 . Presenza di fratelli nello stesso plesso 7 . Famiglia monoparentale
  28. 28. Criteri di precedenza in caso di richieste eccedenti le disponibilità Per gli alunni residenti fuori Comune si applicano i seguenti criteri di precedenza:  8 . Continuità con le scuole primarie dell'Istituto  9 . Provenienza dalle scuole primarie paritarie del Comune di Monselice  10 . Presenza di fratelli nello stesso plesso  11 . Famiglia monoparentale In caso di parità di requisiti si procederà all'estrazione a sorte alla presenza dei genitori coinvolti.  Delibera del Consiglio d’Istituto n.17 del 16/12/2013
  29. 29. ISCRIZIONI A.S. 2014 2015 Sono aperte dal 3 febbraio fino al 28 febbraio 2014 La Legge n.135 7/08/2012 prevede solo iscrizioni on line. Le famiglie, possono registrarsi sul sito dedicato già a partire dal 27 gennaio 2014 A breve sarà disponibile l’applicazione per le iscrizioni all’a.s. 2014/2015 sulla pagina http://www.iscrizioni.istruzione.it.
  30. 30. ISCRIZIONI ONLINE
  31. 31. MODULO DI ISCRIZIONE SCELTA DELLA SCUOLA E DEL TEMPO SCUOLA scegliere il tempo scuola ORDINARIO (30H) o PROLUNGATO ( 34 - 36 H) scegliere la sede GUINIZELLI
  32. 32. NEL DETTAGLIO: LE ISCRIZIONI ON LINE Circolare ministeriale n 28 del 10/01/2014: iscrizioni esclusivamente on line dal 3 al 28 febbraio 2014 Anno scolastico 2014/2015 con la possibilità, per le famiglie, di registrarsi sul sito dedicato già a partire dal 27 gennaio prossimo
  33. 33. NEL NOSTRO ISTITUTO  La domanda va compilata esclusivamente ONLINE (da casa).  Una brochure esplicativa sarà pubblicata nei prossimi giorni nel sito del MIUR, nella sezione dedicata alle iscrizioni on line per aiutare ulteriormente gli utenti.  In caso di necessità, rivolgersi alla segreteria dell’Istituto.
  34. 34. I CODICI DELLE SCUOLE NELLE DOMANDE E’ RICHIESTO DI INSERIRE I CODICI DELLE SCUOLE Sono i seguenti:               PDMM874029 Scuola Media L. Pardi PDMM874018 Scuola Media “G. Zanellato” e succ. “G. Guinizelli” PDEE874019 Scuola Primaria Vittorio Emanuele II PDEE87403B Scuola Primaria D. Manin PDEE87402A Scuola Primaria Vittorio Cini –B. Bussolin PDEE87404C Scuola Primaria A. Beolco PDEE87406E Scuola Primaria Diego Valeri PDEE87407G Scuola Primaria A. Naccari PDEE87405D Scuola Primaria Giorgio Cini PDAA874036 Scuola dell'Infanzia Tortorini PDAA874047 Scuola dell'Infanzia G. Cantele PDAA874014 Scuola dell'Infanzia Don Lorenzo Milani PDAA874025 Scuola dell'Infanzia Santa Maria Goretti PDAA874058 Scuola dell'Infanzia S. Maria del Carmine
  35. 35. IL NOSTRO SITO I codici e le informazioni sulle iscrizioni sono presenti nel nostro sito: http://www.zanellato-ics.it/ Il BLOG del plesso “GUINIZELLI”: http://secondariaguinizelli.blogspot.it LA SEGRETERIA SEDE: Via Carrubbio, 136 – 35043 Monselice (PD) Tel.:042972137- 73193 - Fax.:042972895 ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO dal lunedì al venerdì:dalle ore 8.00 alle ore 9.00 dalle ore 12.00 alle ore 13.30 il sabato:dalle ore 10.00 alle ore 12.30
  36. 36. Per informazioni e chiarimenti il personale di Segreteria rimane a disposizione
  37. 37. LINEE DI INDIRIZZO DEL POF Insegnamento e approccio metodologico-didattico Attenzione e cura delle differenze individuali Promozione delle conoscenze, strumentalità, linguaggi di base Abitudine allo studio e un metodo per lo studio Esperienza quotidiana di relazioni positive e costruttive Promozione di una positiva immagine di sé e di autostima Esperienza quotidiana del vivere insieme con le regole della buona educazione e della convivenza civile Valorizzazione sia del lavoro individuale sia del lavoro di gruppo e della cooperazione Attenzione ai bisogni e alle richieste dell’utenza Cura della continuità e coerenza dei percorsi formativi tra i gradi scolastici e della continuità orizzontale con le famiglie ed il territorio Promozione della formazione quale occasione per sostenere le competenze Approccio organizzativo- metodologico-didattiche dei docenti Miglioramento delle dotazioni tecnologiche e strumentali per la didattica gestionale Miglioramento dei processi di autoanalisi e autovalutazione d’Istituto Arricchimento offerta formativa Iniziative che sostengono e recuperano situazioni di disagio, diversità e/o di difficoltà di apprendimento, con l’obiettivo di migliorare le conoscenze e le strumentalità di base; Iniziative che potenziano i linguaggi e le tecniche di base in lingua italiana, matematica e scienze, lingue straniere; Iniziative che sviluppano attività espressive aggreganti e linguaggi non verbali: teatro, musica, animazione motoria
  38. 38. LINEE GUIDA DEL CURRICOLO DI ISTITUTO IL CURRICOLO DI ISTITUTO fa riferimento a Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006 Indicazioni nazionali per il Curricolo della Scuola dell’infanzia e del Primo ciclo d’Istruzione 04.09.2012
  39. 39. MAPPA CONCETTUALE CURRICOLO
  40. 40. PATTO DI CORRESPONSABILITA’ E’ il documento che riporta i principali diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica, studenti e famiglie e rappresenta il mezzo per mediare tra di essi, ricordando reciproci impegni e responsabilità. IL PATTO DI CORRESPONSABILITA’ ALUNNI GENITORI IMPEGNA DOCENTI
  41. 41. PATTO DI CORRESPONSABILITA’ Impegna le parti nei seguenti ambiti: 1. Azione didattica 2. Valutazione 3. Intervallo 4. Relazioni interpersonali 5. Comportamento 6. Cellulari 7. Orario 8. Rapporti scuola/famiglia 9. Viaggi di istruzione
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×