Viral marketing puro e commerciale – Daniele Montemale

1,140 views

Published on

Corso in Viral Marketing e Social Media Mix - 29 marzo 2012, Milano

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,140
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
33
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Viral marketing puro e commerciale – Daniele Montemale

  1. 1. Viral Marketing puro e Viral Marketing commerciale Daniele Montemale - @viralavatar
  2. 2. NON TUTTO CIO CHE PUO ESSERE CONTATO CONTA,E NON TUTTO CIO CHE CONTA PUO ESSERE CONTATO Albert Einstein
  3. 3. La comunicazione è sempre più sinonimo di condivisione
  4. 4. Overinformation Viviamo in una società basata sullTroppi messaggi. Gli utenti non possono visualizzarli tutti Lutente ha poco tempo... Lutente seleziona i messaggi che vuole visualizzare
  5. 5. Ci fdiamo se un messaggio viene daun amicoun followingun blogun sitoaltri pochi casi.Gli altri li scartiamo.
  6. 6. Il Marketing e sopratutto il Marketing Virale (MV) è oggi una relazione tra vari soggetti. Ma non tutti sono daccordo. Si preferisce il numero alla qualità. Le agenzie e i rispettivi clienti preferiscono utilizzare il MV per diffondere un messaggio alnumero maggiore possibile di users e non creare una relazione.
  7. 7. 1 Internet si basa su una logica virale
  8. 8. La rete si basa su un sistema a invarianza di scala. (Barabasi) RETE CASUALE INVARIANZA DI SCALALe rete è composta da un numero limitato di hub (nodi) collegati tra loro da un certonumero di link (collegamenti).- Una rete casuale presenta un numero di hub composti per la maggior parte da unostesso numero di link, rendendo la rete molto omogenea.- Una rete a invarianza di scala prevede, invece, che la maggioranza dei nodi siacomposta da pochi link, tenuti insieme da un numero esiguo di hub altamente –connessi tra di loro = INTERNET 1 Internet si basa su una logica virale
  9. 9. Chi sono gli Hub su Internet?SitiBlogosfera........Opinion LeadersProfli Social Networks 1 Internet si basa su una logica virale
  10. 10. 1 Internet si basa su una logica virale
  11. 11. 2 Il cambiamento della comunicazione Il cambiamento del viral
  12. 12. Gli italiani sono sempre più connessi e presenti in rete 37 milion di Italiani su Internet 13,4 milioni di utenti attivi giornalmente9,7 milioni di italiani accedono al web via mobile + 55,4% rispetto al 2010, quasi un milione utilizza un tablet 1 ora e 23 minuti media giornaliera 165 pagine per persona al giorno(83 minuti – 165 pagine al giorno... circa due minuti a pagina di media) Dati Audiweb Gen 2012 2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  13. 13. 2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  14. 14. Fonte Vincos Blog2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  15. 15. 2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  16. 16. 2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  17. 17. Si guardano sempre più video.1,2 miliardi di persone hanno visto +200 miliardi divideo. Nov 2011Italia : 1 milione 700 mila video ottobre 2011 –55% sharingFonte - ComScore 2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  18. 18. I social network stanno rendendo l’azione di “condividere” sempre piùfacile... lo “sharing” sta diventando un vero e proprio impulso,sempre più comune... la velocità con cui le campagne girano èsempre più alta.Matt Smith, co-fondatore di The Viral Factory.Fonte: Young Digital Lab 2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  19. 19. Il Viral passa dal Social2 Il cambiamento della comunicazione – il cambiamento del viral
  20. 20. 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  21. 21. Che tipo di messaggi condividono gli utenti?qualcosa di divertente o incredibilecrea unemozionein linea con il modo di pensareche fa rifetterenon si trova nel mainstreamDrammatico o provocativo______CreativiInteressantiTrasmettono un messaggio agli utenti follower 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  22. 22. “un dono” quando un utente vede un messaggio commerciale.Ma lo ricondivide poi? 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  23. 23. Tu lo ricondiveresti il tuo messaggio commerciale? 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  24. 24. Attenzione al Muro semantico! 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  25. 25. Quiksilverdynamite surfing 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  26. 26. Lutente medio rimane passivo . Non produce contenuti. ma è sempre più attivo nella condivisione di questi e nelle discussioni che questi contenuti comportano. Non vuole essere parte di un processo virale commerciale se non è lui a deciderlo. 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  27. 27. Stiamo iniziando a capirli ma se non fanno come vogliamo.. Commerciale Commerciale Commerciale .... 3 La creatività ed i muri semantici degli utenti
  28. 28. 4 Viral Marketing: puro e commerciale - differenze
  29. 29. target Logica Televisiva 4 Viral Marketing: puro e commerciale - differenze
  30. 30. Verticale_ Youtube 4 Viral Marketing: puro e commerciale - differenze
  31. 31. 4 Viral Marketing: puro e commerciale - differenze
  32. 32. 4 Viral Marketing: puro e commerciale - differenze
  33. 33. VIRAL MARKETING COMMERCIALE La sorprendente storia dItalia – Superinternet 4 Viral Marketing: puro e commerciale - differenze
  34. 34. VIRAL MARKETING PUROPlusvalore – Sossoldi 4 Viral Marketing: puro e commerciale - differenze
  35. 35. Se proprio dovete spendere soldi nel ViralMarketing commerciale... assicuratevi che siaun prodotto che si possa viralizzare e che vi assicuri un Ritorno di Investimento (ROI) intermini di community, fan, followers e non di semplici visualizzazioni video Grazie @viralavatar

×