Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Like this presentation? Why not share!

Like this? Share it with your network

Share

Cosa non fare: i più recenti flop - Guido Ghedin

  • 2,200 views
Uploaded on

YDL - Corso in Digital Strategy e Social Media Mix - Novembre 2011, Milano

YDL - Corso in Digital Strategy e Social Media Mix - Novembre 2011, Milano

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
2,200
On Slideshare
1,528
From Embeds
672
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
34
Comments
0
Likes
0

Embeds 672

http://www.sociallearning.it 672

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Cosa non fare: i più recenti flop Errori strategici. Errori esecutivi. Veri e propri disastri Guido Ghedin - Blog Editor & Research at Young Digital Labmartedì 15 novembre 2011
  • 2. Un po’ di storia...martedì 15 novembre 2011
  • 3. Un poʼ di storia...martedì 15 novembre 2011
  • 4. “Bad news always travel faster than good news” Dave Carrollmartedì 15 novembre 2011
  • 5. Errori esecutivi Quando l’idea è buona ma realizzata male (3 case history) Errori strategici Quando il brand non sa bene dove andare (2 case history) Disastri Quando non si ha idea di cosa stia succedendo (3 case history) e... capolavori! Quando il brand diventa davvero umano (1 case history)martedì 15 novembre 2011
  • 6. Nikon su Facebook Un messaggio completamente sbagliatomartedì 15 novembre 2011
  • 7. martedì 15 novembre 2011
  • 8. martedì 15 novembre 2011
  • 9. Facebook è un canale di marketing, non uno spazio pubblicitario: non confondere mai la conversazione con la promozione.martedì 15 novembre 2011
  • 10. ConAgra e Marie Callender’s Campagna di digital PR senza un opportuna ricerca sul targetmartedì 15 novembre 2011
  • 11. martedì 15 novembre 2011
  • 12. Un consumatore soddisfatto lo dice a 4-6 persone. Un consumatore insoddisfatto lo dice a 9-15 persone. (fonte: White House Office of Consumer Affairs, Washington, DC) Un blogger insoddisfatto lo dice a tutto il mondo.martedì 15 novembre 2011
  • 13. Leika su Facebook Un contest poco chiaro. Una reazione molto colorata.martedì 15 novembre 2011
  • 14. martedì 15 novembre 2011
  • 15. martedì 15 novembre 2011
  • 16. martedì 15 novembre 2011
  • 17. martedì 15 novembre 2011
  • 18. martedì 15 novembre 2011
  • 19. Virale non significa invasivo. Virale non significa forzato. E in caso di crisi, il non prendersi troppo sul serio vince sempre.martedì 15 novembre 2011
  • 20. Errori strategicimartedì 15 novembre 2011
  • 21. Komen for the Cure e Kentucky Fried Chicken Uno grande esempio di greenwashingmartedì 15 novembre 2011
  • 22. martedì 15 novembre 2011
  • 23. martedì 15 novembre 2011
  • 24. Non si può parlare ad una parte del target sperando che tutti gli altri non ci sentano.martedì 15 novembre 2011
  • 25. Alitalia su Twitter Un “Copia & incolla” nel web delle logiche dell’adv tradizionale (fonte sestyle.it)martedì 15 novembre 2011
  • 26. martedì 15 novembre 2011
  • 27. martedì 15 novembre 2011
  • 28. martedì 15 novembre 2011
  • 29. Non serve essere presenti ovunque: meglio un media mix più ridotto, ma funzionante.martedì 15 novembre 2011
  • 30. Pepsi Refresh Project 80 milioni di contatti. -5% nelle vendite.martedì 15 novembre 2011
  • 31. martedì 15 novembre 2011
  • 32. martedì 15 novembre 2011
  • 33. (fonte adcontrarian.blogspot.com)martedì 15 novembre 2011
  • 34. Social Media non significa visibilità gratis, ma raggiungimento di obiettivi.martedì 15 novembre 2011
  • 35. Disastrimartedì 15 novembre 2011
  • 36. Chrysler su Twitter Errore, e persistenza nell’errore.martedì 15 novembre 2011
  • 37. martedì 15 novembre 2011
  • 38. martedì 15 novembre 2011
  • 39. Essere online significa avere milioni di occhi puntati addosso: nulla può sfuggire al nostro pubblico.martedì 15 novembre 2011
  • 40. Toyota nel web: Idea virale e ben sviluppata, ma troppo borderline.martedì 15 novembre 2011
  • 41. martedì 15 novembre 2011
  • 42. martedì 15 novembre 2011
  • 43. Il tono va modulato a seconda del target. Su Internet è giusto osare, ma vietato esagerare.martedì 15 novembre 2011
  • 44. Kenneth Cole su Twitter La disperata ricerca della visibilità.martedì 15 novembre 2011
  • 45. martedì 15 novembre 2011
  • 46. martedì 15 novembre 2011
  • 47. La visibilità a tutti i costi porta sempre critiche. Le critiche si affrontano, non si nascondono sotto al tappeto.martedì 15 novembre 2011
  • 48. e... un capolavoro!martedì 15 novembre 2011
  • 49. Red Cross su Twitter Brand istituzionale ed errore umano: un caso isolato ma grave. Da social FAIl a marketing WIN.martedì 15 novembre 2011
  • 50. martedì 15 novembre 2011
  • 51. martedì 15 novembre 2011
  • 52. martedì 15 novembre 2011
  • 53. martedì 15 novembre 2011
  • 54. Un brand non può essere autoironico. Gli esseri umani che lo compongono sì.martedì 15 novembre 2011
  • 55. Grazie per l’attenzione! Alla prossima!martedì 15 novembre 2011