Speech SMAU Bologna 2012 - Realtà aumentata
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Speech SMAU Bologna 2012 - Realtà aumentata

on

  • 237 views

La Realtà Aumenta in ambito mobile. Interazione utente tramite sensori device e concetti di geololocalizzaione

La Realtà Aumenta in ambito mobile. Interazione utente tramite sensori device e concetti di geololocalizzaione

Statistics

Views

Total Views
237
Views on SlideShare
237
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Speech SMAU Bologna 2012 - Realtà aumentata Speech SMAU Bologna 2012 - Realtà aumentata Presentation Transcript

  • http://www.xonne.it Francesco Abbo francesco.abbo@xonne.it Mobile software developermercoledì 6 giugno 12
  • REALTÀ AUMENTATA Istruzioni per l’uso Quali le variabili per approcciare il problema in ambito mobile Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • INDICE ARGOMENTO • Cos’è la Realtà Aumentata? • Approccio sviluppo engine AR • Custom vs Framework commerciali • Altre interpretazioni AR • Conclusioni Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12 View slide
  • COS’É LA REALTÀ AUMENTATA? • Con AR si intende l’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni informatizzate e digitalizzate, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi • Non sempre sono informazioni addizionali rispetto al processo cognitivo ma possono essere la sintetizzazione della realtà al fine evidenziare o renderne più chiara la percezione Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12 View slide
  • AR & VR DIFFERENZE • La Realtà Virtuale porta l’individuo ad “immergersi” in un contesto ambiente artificiale, nel quale i sensi sono falsanti dalla percezione • Diversa dalla Realtà Aumentata dove l’informazioni digitale è contestualizzata dalla realtà percepita Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • AR: ISTRUZIONI PER L’USO •Definire il contesto nel quale la Realtà Aumentata dovrà essere impiegata 1. Contesto ambientale 2. Contesto funzionale •Identificare la tipologia di utilizzatore •Identificare tipologia di device Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • APPROCCIO DI SVILUPPO AR + GEOLOCALIZZAZIONE 1. Ottenere elementi georeferenziati per la processazione quali POI - PDI •Questi elementi geolocalizzati posso essere acquisiti tramite sistemi GIS (Geographical Information System) 2. Accesso a sensoristica del dispositivo per ottenere geolocalizzazione e orientamento del device Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • APPROCCIO DI SVILUPPO AR + GEOLOCALIZZAZIONE 3. Collocazione spaziale degli elementi geolocalizzati nell’ambiente virtuale per l’interazione tramite “motion” 4. Acquisizione parametri dispositivo per la definizione dell’algoritmo di calcolo •Dimensione schermo e angolo visuale camera 5. Controllo se il placemark è nella visuale e di conseguenza procedo con la renderizzazione e animazione del layer Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • APPROCCIO DI SVILUPPO AR + GEOLOCALIZZAZIONE FEATURES ADDIZIONALI NEI LAYERS AR •“Tilt” e rotazione •Contestualizzazione grafiche •Renderizzazione in 3D dei altitudine, distanza placemark •Ricerca placemark •Raggruppamento placemark (Clusters) •Accesso informazioni aggiuntive placemark •Radar Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • CUSTOM VS FRAMEWORKS? BROWSER AR Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • CUSTOM VS FRAMEWORKS? CONSIDERAZIONI PER LA SCELTA •Tempi di sviluppo •Vincoli (royalty, prezzi, supporto...) •Target (Android, iOS) •Visualiazzazione POI in •Renderizzazione complesse modalità mappa, liste e AR od ottimizzate •Riutilizzabilità dei •Customizzazione grafica componenti Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • INTERPRETAZIONI AR •AR geospaziale (riepilogo) Visualizzazione di elementi georeferenziati tramite layers AR con cui l’utente interagisce tramite i sensori del dispositivo e interfacce grafiche •AR Tags: Si basa sull’uso di marcatori per la definizione di layers AR Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • ALTRE INTERPRETAZIONE AR AR DEFENDER ARTag Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • ALTRE INTERPRETAZIONE AR PROJECT GLASS - GOOGLE Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • CONCLUSIONI 1. L’AR fornisce un’esperienza utente coinvolgente attraverso l’interazione e la contestualizzazione del mondo che lo circonda 2. L’AR è uno strumento ludico, che accoglie nelle sue interpratazioni margini di errore, legate alla precisione dei sensori di acquisizione del device 3. L’AR può fornire all’utente informazioni automatizzate in maniera rapida ed intuitiva Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12
  • http://www.xonne.it “La realtà è una mera illusione, anche se è una illusione molto persistente.” Albert Einstein Grazie! Francesco Abbo francesco.abbo@xonne.it Francesco Abbomercoledì 6 giugno 12