Your SlideShare is downloading. ×
Trentinosociale.it kick off_20thjuly2009_finalrtp
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Trentinosociale.it kick off_20thjuly2009_finalrtp

369
views

Published on

Published in: Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
369
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il caso Trentinosociale.it 20 luglio 2009
  • 2.
      • ai funzionari del Servizio Politiche Sociali e abitative e degli Enti gestori
      • ai cittadini
      • al “privato sociale”
      • al Gruppo Portale e all’Ufficio Stampa della PAT che hanno sostenuto e favorito la promozione dell’indagine online
    Ringraziamenti
  • 3.
    • Introduzione
    • Il contesto e gli obiettivi
    • Gli utenti
    • I contenuti
    • Conclusioni: risultati raggiunti e sfide
    Sommario
  • 4. Introduzione
  • 5.
    • Contesto
      • quali obiettivi strategici del committente?
      • quali obiettivi specifici di progetto?
    • Utenti
      • chi sono gli utenti del sito?
      • quali sono le loro aspettative e modelli mentali?
    • Contenuti
      • quali contenuti?
      • come sono organizzati?
    Introduzione
  • 6. Il contesto e gli obiettivi contenuto utenti contesto
  • 7.
    • Come sono stati definiti?
      • Interviste
      • Focus group
      • Affinity diagram
    • Chi è stato coinvolto?
      • il Servizio per le Politiche Sociali e Abitative
      • gli Enti gestori
      • il privato sociale
    Il contesto e gli obiettivi
  • 8.
    • Coinvolgimento degli stakeholders
      • informazione sui servizi offerti
      • rendicontazione delle attività svolte
      • raccolta di feedback sulla qualità percepita
    • Web canale informativo da/verso gli stakeholders
      • integrazione sito/sistema informativo
      • Adozione dell’approccio User Centred Design
    Il contesto e gli obiettivi strategici
  • 9.
    • Architettura dell’informazione
      • “trovabilità” delle informazioni
      • diversificazione dei contenuti per target d’utenza
    • Contenuto
      • chiarezza, semplicità, concretezza
      • enfasi sulla “credibilità” del sito
      • nuove tipologie di contenuto
    Il contesto e gli obiettivi di progetto
  • 10.
    • Accessibilità
      • rispetto della normativa provinciale e nazionale
      • adesione al “progetto accessibilità” della P.A.T.
    • Usabilità
      • rispetto linee guida
      • verifica in itinere della user experience
    Il contesto e gli obiettivi di progetto
  • 11. Gli utenti contenuto contesto utenti
  • 12.
    • Domanda:
      • chi sono i futuri utenti del sito? Che età e istruzione hanno? A quali categorie appartengono?
      • qual è il loro livello di confidenza tecnologica? Come utilizzano il Web, qual è il loro comportamento online?
    • Metodo:
      • questionari online a scelta multiple che hanno coinvolto complessivamente 776 “compilatori”
    Gli utenti
  • 13.
    • Risultati:
      • Appartenenza: il 40% circa dei compilatori era appartenente ai “cittadini”, il 60% operatori.
      • età media: 41 anni
      • livello di istruzione: la media complessiva è di quasi 15 anni, corrispondente ad una cultura equivalente al primo biennio dell’Università
      • genere: 49% donne, 33% uomini, 18% non dichiarato
      • confidenza tecnologica: l’uso medio di Internet è di quasi 4 anni
    Gli utenti
  • 14. Gli utenti Cittadini Operatori Interesse saltuario Cittadini potenziali utenti Dipendenti pubblici generici, giornalisti, insegnanti, dipendenti Apss, operatori giuridici…. Interesse continuativo Cittadini già utenti Assistenti sociali, dipendenti di organizzazioni del terzo settore, funzionari amministrativi ed assistenti sociali dipendenti da-gli enti gestori
  • 15. I contenuti contesto utenti contenuto
  • 16.
    • Domanda:
      • Quali sono i contenuti?
    • Metodo:
      • interviste con funzionari del Servizio
      • affinity diagram con Enti gestori e con privato sociale
      • analisi competitiva
      • indagine online ( free listing )
    I contenuti
  • 17. I contenuti
  • 18.
    • Sorgenti
      • i risultati del free-listing (circa 700 items)
      • i risultati dell'Affinity Diagram (circa 110 items)
      • i risultati dalle interviste (circa 50 voci)
      • i contenuti suggeriti dall'analisi comparativa sui portali di sei Regioni italiane
    • Risultato finale
      • un elenco di 127 voci a cui abbiamo chiesto di nuovo agli stakeholders di assegnare un livello di importanza (scala Likert da 1 a 7)
    I contenuti
  • 19. I contenuti
  • 20.
    • Risultati:
    I contenuti 1) Assistenza domiciliare integrata per anziani, disabili, minori(120) 5,15 2) Assistenza anziani (modalità, agevolazioni, ecc)(121) 4,98 3) Assistenza sanitaria per anziani e disabili(119) 4,91 4) Guide pratiche all'accesso al servizio: "come fare per“ (117) 4,81 5) Servizi ai disabili(116) 4,79 6) Servizi agli anziani(116) 4,78 7) Nomi, recapiti ed orari di assistenti sociali e funzionari (117) 4,72 8) Centri socio-occupazionali per disabili(119) 4,71 10) Assistenza domiciliare: sostegno alla persona(121) 4,66 9) Servizi ai minori(116) 4,66 11) Accoglienza famigliare di minori(119) 4,63 12) Servizi ai giovani(115) 4,61 13) Affido famigliare di minori(119) 4,6 14) Disoccupazione e inserimento lavorativo(118) 4,58 15) Centri diurni per adulti e anziani(121) 4,57
  • 21.
    • Domanda:
      • Come classificare questi contenuti? Secondo quale struttura vanno organizzati?
    • Metodi:
      • approccio bottom-up: chiedendo agli utenti di classificare i contenuti ( card sorting )
      • approccio top-down: tramite linee guida e riferimento a standard
    I contenuti
  • 22. I contenuti
  • 23. I contenuti
  • 24. I contenuti
  • 25. I contenuti
    • Famiglia e genitorialità
    • Minori e giovani
    • Anziani
    • Disabilità
    • Emarginazione, povertà, dipendenze
    • Servizi residenziali e semiresidenziali
    • Ascolto e sostegno
    • Contributi
    • Modulistica, indicazioni per l'accesso ai servizi, normativa
    Criterio di classificazione: “tipologia di utenza” Criterio di classificazione: “tipologia di servizio” Criterio di classificazione: “tipologia di contenuto”
  • 26.
    • La voce degli utenti con il primo modello:
      • “ Ho cercato di dividere le varie problematiche inerenti le famiglie, i disabili, i minori, gli anziani”.
      • “ Ho cercato di suddividere per fascia di popolazione interessata ai servizi ed alle informazioni indicate. Questo criterio è a mio avviso di facile comprensione e intuitivo.”
      • “ Ho cercato di raggruppare i vari servizi per le varie categorie da aiutare”
      • “ Ho diviso in base agli argomenti che possono interessare una cerchia di persone con interessi
    I contenuti
  • 27.
    • La voce degli utenti con il secondo modello:
      • “ Ho cercato di dividere le varie problematiche inerenti le famiglie, i disabili, i minori, gli anziani”.
      • “ 1) gruppo luoghi di aiuto 2) gruppo parte burocratica 3) gruppo strutture sociali”
      • “ gli elementi sono stati catalogati per tipologia di servizio, aiuti-strutture esistenti-informazioni- aiuti a mio avviso di minore importanza”
    I contenuti
  • 28.
    • Approccio euristico: lo studio di standard de facto
      • siti dedicati ai servizi ai cittadini:
        • Direct.gov.uk
        • Italia.gov.it
      • standard di dominio per la classificazione:
        • glossario CISIS
        • glossario della Provincia Autonoma di Trento che costituisce un adattamento/evoluzione al contesto trentino.
    I contenuti
  • 29.
    • Approccio euristico: l’approccio “a faccette”
      • categorie standard del CRG (Classification Research Group): schema generale di dodici categorie in grado di fungere da matrice per ricavare ogni sistema di classificazione a faccette particolare.
    I contenuti
  • 30. I contenuti
  • 31.
      • Progettazione con doppio approccio top-down e bottom-up
      • Progettazione partecipata con gli utenti , di cui una parte significativa cittadini
      • Realizzazione guidata strettamente dagli esiti della progettazione
    Risultati raggiunti
  • 32. Risultati raggiunti
  • 33.
      • Presentazione allo IA Summit 2007
      • Pubblicazione del saggio “ La classificazione fatta dai cittadini. Il caso Trentinosociale.it ”
      • Anticipazione delle “ Linee guida di progettazione e sviluppo per i siti delle pubbliche amministrazioni ”
    Risultati raggiunti
  • 34.
      • Rafforzamento dell’integrazione fra Trentinosociale.it e sistema informativo socio-assistenziale (metafora dell’iceberg)
      • User Centred Design : non solo in sede di progettazione ma anche nelle prossime fasi del ciclo di vita del progetto, ascoltando i feedback impliciti ed espliciti dei navigatori
    Sfide
  • 35.
    • Grazie dell’attenzione!
    • Domande?
    Sfide