Your SlideShare is downloading. ×
ISNART_WHR 2013_Milano "I comportamenti di vacanza e di consumo dei turisti"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

ISNART_WHR 2013_Milano "I comportamenti di vacanza e di consumo dei turisti"

175

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
175
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. www.isnart.it * 27 giugno 2013 Antonella Fiorelli, Dipartimento Ricerca IS.NA.R.T I comportamenti di vacanza e di consumo dei turisti WHR DESTINATION: “MILANO”
  • 2. www.isnart.it * Istituto Nazionale Ricerche Turistiche - S.c. p.A. Costituito a Roma il 16.12.1992 Chi è Cosa fa Mercato Clienti ● Studi e pubblicazioni sul turismo; ● Indagini, rilevazioni e progetti di fattibilità; ● Attività editoriali e di promozione nel settore turistico; ● Organizzazione di convegni. Intero fenomeno turistico ● CCIAA ed aziende partecipate; ● Organizzazioni imprenditoriali; ● Istituzioni nazionali ed Enti locali; ● Organizzazioni internazionali. ISNART S.c.p.A Osservatorio Nazionale sul turismo confluito a seguito della Legge 80 del 2005 nell’Osservatorio Nazionale del Turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri in sede al Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo Osservatori territoriali sul turismo
  • 3. www.isnart.it * LE STRUTTURE RICETTIVE
  • 4. www.isnart.it * Le camere vendute dalle strutture ricettive in Italia Le imprese ricettive italiane alberghiere ed extralberghiere hanno assistito ad un ritorno di concentrazione dei flussi nei mesi di luglio ed agosto, unico periodo in cui si è riuscito a vendere 6/7 camere su 10 sul totale di quelle disponibili, mentre il mese di giugno è stato quello in cui con appena il 42,9% di occupazione camere si è registrata la contrazione maggiore nelle vendite.
  • 5. www.isnart.it * Le camere vendute dalle strutture ricettive nella città di Milano L’occupazione del I trimestre con il 40% circa supera il dato medio regionale sebbene non eguagli i risultati dell’anno precedente. Buone le vendite da aprile a novembre con dati costantemente superiori sia alla media regionale che alla media Italia. Lombardia Italia Gennaio 28,4 31,0 Febbraio 29,6 30,5 Marzo 31,9 33,6 Aprile 44,9 35,1 Maggio 44,0 36,8 Giugno 47,4 42,9 Luglio 60,7 62,2 Agosto 63,4 70,7 Settembre 51,3 44,3 Ottobre 45,7 36,5 Novembre 39,5 28,4 Dicembre¹ 43,8 29,8¹ dato provvisorio L’occupazione camere nel 2012 (%)
  • 6. www.isnart.it * Il rapporto tra le strutture ed il WEB: la presenza on line
  • 7. www.isnart.it * Il rapporto tra le strutture ed il WEB: Il booking on line
  • 8. www.isnart.it * I turisti e il WEB: le effettive prenotazioni dei clienti
  • 9. www.isnart.it * I turisti e il WEB: le modalità di prenotazioni dei clienti Sito di proprietà (21,3%) e grandi portali (20,1%) gli strumenti più utilizzati per la prenotazione online nelle imprese della città di Milano un dato più elevato rispetto alla media regionale e nazionale. . Lombardia Italia Sito di proprietà 12,6 15,7 Grandi portali 11,7 11,7 E-mail 15,8 19,8 Non on line 40,0 52,8 Modalità di prenotazione on-line 2012 (%)
  • 10. www.isnart.it * Il ricorso all’intermediazione Le imprese ricettive della città di Milano si distinguono anche per il ricorso ai canali dell’intermediazione, vi ricorrono 6 operatori su 10 contro un dato medio regionale del 44,5%.
  • 11. www.isnart.it * Il turismo organizzato …con un ritorno di turisti del 25,5% (14,3% dato medio regionale)
  • 12. www.isnart.it * Il potenziale fatturato derivante Tour operator on line in Italia Si stima che il ricorso ai Tour Operator on line può procurare incrementi di fatturato tali da garantire: la copertura delle spese di commissione maggiori guadagni netti per le imprese stesse un maggior impatto economico sul territorio
  • 13. www.isnart.it * I COMPORTAMENTI DEI TURISTI
  • 14. www.isnart.it * Le motivazioni di vacanza nel 2012 in Italia La possibilità di rilassarsi e godere del paesaggio naturalistico le motivazioni principali del soggiorno in Italia.
  • 15. www.isnart.it * Le motivazioni di vacanza nella città di Milano nel 2012 Totale Italia Relax 26,0% Natura 24,8% Sport 15,9% Divertimenti 15,6%
  • 16. www.isnart.it * I canali della comunicazione che influenzano la scelta della vacanza in Italia Il passaparola è il principale canale di comunicazione che influenza le scelta di vacanza, seguito dall’ esperienza personale ed il web.
  • 17. www.isnart.it * I canali della comunicazione che influenzano la scelta della vacanza nella città di Milano Totale Italia Passaparola 37,4% Esperienza personale 29,6% Internet 23,1%
  • 18. www.isnart.it * Le attività praticate durante la vacanza in Italia Circa 5 turisti su 10 praticano sport e 3 su 10 fanno escursioni durante il soggiorno in Italia. Meno spiccata invece la percentuale di turisti che dedica il proprio tempo ad aspetti di carattere culturale.
  • 19. www.isnart.it * Le attività praticate durante la vacanza nella città di Milano Totale Italia Escursioni 31,4% Shopping 27,0%
  • 20. www.isnart.it * La soddisfazione della vacanza per i turisti Turisti pienamente soddisfatti del soggiorno nella città di Milano Totale Italia Offerta turistica complessiva 8,0 Destinazione territorio 7,7 Strutture di alloggio 7,8 Ristorazione 7,8 Trasporti 7,5 Attività 7,7
  • 21. www.isnart.it * Le spese dei turisti I turisti che soggiornano nella città di Milano spendono in media 86 euro al giorno per le spese effettuate sul territorio (acquisti di abbigliamento e produzioni tipiche e ingressi a musei e monumenti ecc.) molto più che nel resto della regione (72 euro).

×