Il turismo in Italia - ISNART - WHR Destination Roma 20/11/2013

1,039 views
852 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,039
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
25
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il turismo in Italia - ISNART - WHR Destination Roma 20/11/2013

  1. 1. Il turismo in Italia Antonella Fiorelli IS.NA.R.T 20 Novembre 2013
  2. 2. ISNART S.c.p.A Chi è Clienti Istituto Nazionale Ricerche Turistiche S.c.p.A. Costituito a Roma il 16.12.1992 • CCIAA ed aziende partecipate; • Organizzazioni imprenditoriali; • Istituzioni nazionali ed Enti locali; • Organizzazioni internazionali. Cosa fa Mercato • Studi e pubblicazioni sul turismo; • Indagini, rilevazioni e progetti di fattibilità; • Attività editoriali e di promozione nel settore turistico; • Organizzazione di convegni. Intero fenomeno turistico Osservatorio Nazionale sul turismo confluito a seguito della Legge 80 del 2005 nell’Osservatorio Nazionale del Turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri in sede al Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo Osservatori territoriali sul turismo www.isnart.it 2
  3. 3. L’occupazione delle camere nelle strutture ricettive Anni 2012 - 2013 Nel I trimestre del 2013 le imprese ricettive ottengono risultati in linea con l’anno precedente, subiscono contrazioni nel II trimestre, mentre si assiste ad un recupero in estate con una concentrazione dei flussi nei mesi di luglio e agosto Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 3
  4. 4. L’occupazione delle camere nelle imprese ricettive nelle città (Cfr Italia) Anno 2013 Trend inverso per le città Da gennaio a giugno le strutture ricettive in città ottengono risultati di occupazione camere superiori alla media Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 4
  5. 5. L’occupazione delle camere nelle strutture ricettive nelle città (Cfr 2013/2012) Da gennaio ad agosto, le strutture ricettive in città recuperano sui risultati del 2012 con performance migliori rispetto all’anno precedente, ad eccezione del dato provvisorio del mese di settembre (47,7% contro il 55,2% del 2012) Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 5
  6. 6. La stagionalità (anni 2008-2013) Tra i principali prodotti turistici italiani, la città è l’unica destinazione che riesce a destagionalizzare non scendendo mai sotto il 30% di occupazione camere Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 6
  7. 7. L’utilizzo di Internet da parte delle strutture ricettive nelle città anno 2012 Presenza on line Booking on line Quota turisti prenotati tramite internet Città d’arte Italia 87,8% 63,6% 47,2% Le strutture ricettive nelle città d’arte si distinguono dalla media per un maggiore utilizzo di internet come strumento di promo commercializzazione Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 7
  8. 8. Il ricorso al circuito dell’intermediazione anno 2012 Ricorso all’intermediazione Turisti organizzati Strutture ricettive in città Media Italia 49,1% 15,7% In crescita la quota di clientela organizzata, è passata dal 12,4% nel 2010 al 20,3% nel 2012. 29,9% nel periodo estivo 2013 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 8
  9. 9. La commercializzazione del prodotto città da parte dei Tour Operator internazionali Le città sono vendute dal 69,8% dei T.O. Europei che commercializzano le destinazioni italiane e dal 78,8% dei T.O. USA, con un recupero sul 2011 e sul 2012. Stabili le previsioni di vendita per il 2014 Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 9
  10. 10. I target della clientela anno 2012 Città Italia 34,8% 35,6% 7,9% 7,6% 14,2 Nelle strutture ricettive delle città incide in misura maggiore rispetto alla media il segmento business Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 10
  11. 11. Le motivazioni dei turisti che soggiornano nelle città italiane Anno 2012 Oltre la ricchezza del patrimonio artistico i turisti scelgono le città anche per il desiderio di vedere un posto mai visto, ma anche per gli interessi enogastronomici e per lo shopping (molto più che nella media) www.isnart.it 11
  12. 12. Le motivazioni di viaggio dei turisti stranieri in Italia Confronto 2008-2012 2008 2012 Var. 2012/2008 Bellezze naturali del luogo 28,1% 26,9% -1,3 Relax 28,3% 25,9% -2,4 Shopping 5,4% 9,2% 3,8 Enogastronomia 6,5 % 8,6 % 2,2 Conoscere usi e costumi della popolazione locale 3,8 % 5,9 % 2,1 Prezzi convenienti 10,8 % 12,0% 1,2 Divertimenti 15,6% 16,6 % 1,0 Natura e relax le motivazioni principali, ma in calo, tra il 2008 e il 2012. Sempre più turisti stranieri, invece, sono interessati ad una vacanza in Italia per il mix di tradizione, enogastronomia e divertimenti che il territorio offre. Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 12
  13. 13. I canali che influenzano la scelta della destinazione Anno 2012 Per i turisti in città Internet dopo il passaparola (38,2%) Internet è il primo canale di comunicazione che influenza la scelta del soggiorno (26,9% - 32,2% per gli stranieri) www.isnart.it 13
  14. 14. I canali di comunicazione che influenzano la scelta di un viaggio in Italia dei turisti stranieri Confronto 2008-2012 2008 2012 Var. 2012/2008 Passaparola 39,4% 36,7% -2,7 Esperienza personale 29,7% 22,4% -7,3 Internet 24,8 % 29,8 % 4,9 Informazioni 19,1 % 20,2 % 1,1 Offerte 10,5 % 13,1 % 2,6 Cataloghi/depliant di viaggio 1,9 % 8,5% 6,6 Agenzia di viaggio 4,0% 8,1 % 4,1 Pubblicità 3,7 2,8 -0,9 Cresce tra il 2008 e il 2012 il ruolo di internet (+4,9 punti percentuali), meno incisivo l’influenza del passaparola. Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere www.isnart.it 14
  15. 15. Le attività praticate durante la vacanza Anno 2012 Lo shopping in prima linea tra le attività in città. Segue la fruizione del patrimonio culturale www.isnart.it 15
  16. 16. Il giudizio dei turisti: il territorio anno 2012 www.isnart.it 16
  17. 17. Il giudizio dei turisti: l’alloggio e la ristorazione anno 2012 www.isnart.it 17
  18. 18. La spesa media dei turisti anno 2012 I turisti in città spendono: 68,6 euro per le spese sul territorio e 44 euro per l’alloggio (in linea con la media Italia) www.isnart.it 18

×