Presentazione SCEC - Arcipelagoscec

554 views
487 views

Published on

Presentazione SCEC, economia locale, ArcipelagoSCEC, www.scecservice.org

Published in: Education
1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Grazie a tutti coloro che ancora prima di me hanno iniziato questo percorso, a coloro che hanno contribuito con il proprio bagaglio delle esperienze e con il proprio sapere alla realizzazione di questa presentazione: Max, Pierluigi, Andrea, Paolo, Giovanni, Fabrizio, Luca, Cristian... Grazie.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
554
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Circa 120 attivisti in 11 regioni
  • Come e perché
  • Controllo iscrizioni on line e inserimento iscrizioni Gestione e attivazione contiscec Contabilità fiscale associazione Documentazione – video guide
  • Presentazione SCEC - Arcipelagoscec

    1. 1. www.scecservice.net
    2. 2. 2
    3. 3. Lasciare leconomia agli economisti?Vladimir Jagodicchiedo scusa per gli eventuali errori grammaticali durante questa serrata! :­) Sondaggio: Ci sono gli economisti o banchieri in sala? Leconomista è un esperto in grado di spiegare domani perché le cose che ha predetto ieri, non si sono verificate oggi.
    4. 4. 4
    5. 5. Come nasce lo SCEC? Volontà di persone Studio di 4000 casi Lavoro di gruppo Colaborazione in rete Scambio di esperienze
    6. 6. Che cosa è lo SCEC?  Solidarietà ChE Cammina  “Abbuono” gratuito  Non crea debito  Senza interessi  Proprietà del portatoreSvolge funzione monetaria ma non è una moneta.
    7. 7. Che cosa è moneta? Unità di misura Mezzo di scambio Riserva di valoreQuesto è quello che moneta fa! Ma,
    8. 8. La moneta è: Accordo tra le persone al interno di una comunità per usare qualcosa come mezzo di scambio Accordo odierno – debito Gli accordi possono essere cambiati!
    9. 9. Esempi di accordi: Lithuanian National Learning Foundation – Dora Ghent,Flanders, Belgium - Torekes (piccole torri) Brasile – Saber
    10. 10. Confronto fra gli accordi€ SCEC Proprietà?  Proprietà di portatore Forsoso (per legge)  Volontario Prestato - debito  Gratuito Crea profitto  Nessun profitto Sovrafazione di uni sugli  Benessere della comunità - altri solidarietà
    11. 11. 11
    12. 12. Come funziona?
    13. 13. Restituisce potere di acquisto (10 – 20 – 30 %)La sua gratuità restituisce valore a noi Funge da ammortizzatore: verso la produzione (migliori vendite)verso il consumo (migliori acquisti)Trattiene leuro sul territorioFunge da “veicolo” di socializzazione
    14. 14. Invito a consumo?“Leconomia dovrebbeesistere solo pergarantire a tutte lepersone ciò di cui hannobisogno“ (Manitonquat)
    15. 15. Le prioritàLe entrate totalidelle 500 persone piùricche del mondosono superiore alleentrate di 416 milionidi persone piùpovere.In Italia 3,5% dellapopolazione detienepiù del 30% deicapitali finanziari.
    16. 16. Ma è legale!?Estratto della risposta dellAgenzia delle Entrate all’interpello di ArcipelagoŠCEC:[...] Alla luce dei chiarimenti giurisprudenziali la scrivente ritiene che loperazione descritta nellinterpello presenti le caratteristichedello “sconto incondizionato”, manifestandosi quale riduzione di prezzo praticato al cliente e senza che ciò sottenda alcunacontroprestazione o condizione. In ragione della possibilità di utilizzo dei buoni in questione quale strumento per ottenere lo sconto incondizionato, si ritienepertanto che per le forniture effettuate dagli aderenti allassociazione venga incassata in moneta corrente solo una parte del prezzo alpubblico, in quanto per la residua parte viene concesso lo sconto pari ai buoni “ŠCEC” spesi dai consumatori. In conclusione si ritiene concordemente con listante che:•ai fini delle imposte dirette, i buoni ricevuti rappresentino “abbuoni passivi” da porre in diminuzione dei ricavi conseguiti nel periododimposta, ai sensi dellart. 2425Bis del codice civile, cui occorre fare riferimento anche per la determinazione del reddito imponibile aisensi dellart. 83 del TUIR (si tratterebbe invece di “abbuoni attivi” ove si fossero ottenuti sconti per le forniture ricevute nelleserciziodimpresa);•ai fini dellIVA, occorrerà fatturare unicamente i corrispettivi monetari ricevuti per le forniture effettuate, ai sensi dellart. 13, comma 1 delmenzionato D.P.R. n. 633 del 1972. 16
    17. 17. 14 Regioni Tavoli di lavoro Soci 20 000 Attivisti SCECservice ContoSCEC PuntoSCEC
    18. 18. SCECservice ContoSCEC PuntoSCEC 18
    19. 19. 19
    20. 20. - Agricoltura: Empori e Botteghe- Trasporti: “Fai meno strada” - PS1- Progetto energia: Sargo- Comunicazione: NoiNET- Educazione: Scuola di Borgo 24
    21. 21. Perché lo SCEC? Domande, commenti, obiezioni, proposte?
    22. 22. Capire il mondo“Poca osservazione e molto ragionamento conducono allerrore. Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità.“Alexis Carrel,premio Nobel per la Medicina nel 1912
    23. 23. Distribuzione della ricchezza “Il denaro non rappresenta altro che una nuova forma di schiavitù impersonale, al posto dell’antica schiavitù personale.” Lev Tolstoj
    24. 24. Ingiustizia sociale “Non è tollerabile che una banca centrale, isolata, che non ha nessuna responsabilità ne lobligo di spiegare quello che fa possa continuare a creare disoccupazione mentre i governi stanno zitti” Franco Modigliani, premio Nobel per lEconomia
    25. 25. Osserviamo Chi governa Strumenti per governare Azioni del governo “Tutte le perplessità confusioni, e afflizioni in America sorgono non tanto dai difetti della Costituzione, né dalla mancanza d’onore o di virtù quanto dall’assoluta ignoranza della natura della moneta, del credito, e della circolazione.” John Adams, Padre Fondatore degli Stati Uniti d’America
    26. 26. Chi ci governa? Gruppo Commissione Bildenberg Trilaterale Banche Centrali Banche dAffari Banche (Goldman Sachs, Commerciali Leheman Brothers, etc.) Paradisi Fiscali BORSA FMI(Fondo Monetario Internazionale) Multinazionali WTO (Organizzazione Mondiale GOVERNI del Commercio)
    27. 27. Come si esercita il potere?Ex governatore della Banca dItalia, attuale presidente della BCE, Mario Draghi:“I governi non devono ingerirsi nella politica monetaria”“...battere la moneta è atributto della Sovranità” http://www.bancaditalia.it/interventi/integov/2011/21032011/draghi_21_03_2011.pdfTratato Maastricht 92, Art 105 e 107:“la BCE ha il diritto esclusivo di autorizzare l’emissione di banconote all’interno della Comunità.”“nell’esercizio dei poteri e nell’assolvimento dei compiti loro attribuiti… né la BCE, né una BCN, né un membro dei rispettivi organi decisionali possono sollecitare o accettare istruzioni dalle istituzioni o dagli organi comunitari, dai governi degli Stati membri, né da qualsiasi altro organismo”
    28. 28. Il settore finanziario si è sviluppato nella sua forma presente solo negli ultimissimi anni della storia umana, ed è fortemente legato alla globalizzazione Hedge Hedge Founds Founds Mercato derivati Mercato derivati Mercato Mercato azionario azionario Economia Economia Reale RealeCommercio mondiale <20 M$Prodotto interno Lordo Mondiale (valore della produizone di beni e servizi) ~200 M$Mercati dei cambi ~1500 M$ Prodotti derivati ~5000 M$ Fonti: FMI, Banca Mondiale, World Federetion of exchangeMercati borsistici ~200 M$
    29. 29. Nelle Borse di tutto il mondo oggi “si giocano” le cifre pari al PIL di interi paesi.Il 97% degli scambi sono la speculazioni.Il 3% riguarda economia reale, beni, servizi, prodotti.
    30. 30. Le bolle speculativeIndice Dow Jones1930-2008
    31. 31. Le bolle speculativeLe bolle speculative sono strumenti che permettono di trasferire denarodal basso verso lalto, ovvero dai più poveri ai più ricchi, perché i ricchisono in grado di regolare landamento delle bolleSi basano sullo schema ad albero (chiamato anche schema Ponzi o piùbanalmente catena di SantAntonio...)
    32. 32. Creazione della moneta Lo Stato garantisce con: SISTEMA BANCARIOBanca centrale + Banche commerciali creano prestando con interessi I privati garantiscono con:
    33. 33. Riserva frazionaria“Il banco trae beneficio dallinteresse su tutta la moneta che crea dalnulla ”William Paterson, fondatore Bank of England 1694
    34. 34. “Il processo attraverso il quale le banche creano la monetaè cosi semplice che la mente rifiuta di riconoscerlo”John Kenneth Galbrraith, economista canadese 1908-2006
    35. 35. LinteresseIl denaro viene creato dal nulla da parte del sistema bancario e prestato alla collettività.Questo debito (sia Alla base del tutto il sistema pubblico che privato) cè il meccanismo del non può essere mai debito attraverso estinto ma aumenta di linteresse, che funziona da continuo. “idrovora” per trasferire ricchezza dal basso verso alto.
    36. 36. 1 cent nellanno di nascita di CristoAd un tasso di 4% allanno 1750 – una sfera doro del peso della Terra 1990 – 8190 sfere doroAd un tasso di 5% allanno 1466 – una sfera doro pari al peso della Terra 1990 – 2200 bilioni di sfere doro
    37. 37. Il debito infinito“ Dare alle banche la possibbilità di creare la moneta è come darsi in schiavitù e pagarsela pure”Sir. Josiah Stamp, Dirretore della Banca dIngiltera 1880-1941
    38. 38. Un dollaro preso in prestitoproduceva:- negli anni 50 4 dollari- nel 2000 20 centesimi- nel 2005 solo 10 cents- oggi è negativoFonte: Paul Kasriel, Direttore delle ricercheeconomiche della Northen TrustIl debito si impenna senza che cirendiamo conto
    39. 39.  Produciamo 10 000, usiamo 1000, velocità della moneta 10 Interesse 5% - debito 1050 Rapporto debito/PIL 10% Dopo 33 anni (PIL costante) il rapporto debito/PIL 50% Dopo 50 anni 114% Dopo 60 anni 200% Dopo 80 anni 300%
    40. 40.  Guerre Crisi, fallimenti, default In passato problema veniva risolto annullando il debito con cadenza periodica (giubileo)
    41. 41. 45
    42. 42. Come agire per cambiare?“Non cambierai mai le cosecombattendo la realtàesistente.Per cambiare qualcosa ,costruisci un modello nuovoche renda la realtà obsoleta“ (Buckminster Fuller)
    43. 43. 47
    44. 44. 48
    45. 45. Aumentiamo la resilienza- la conoscenza di sé- la capacità critica- tutto quello che libera dalle dipendenze e dai monopoli- la creatività e l’arte- la com-passione, prendere parte attiva nei processi senza subirli- la capacità di collaborare in gruppo e di aiutare- la cura dei rapporti e delle relazioni
    46. 46. “Le idee, il sapere, la scienza, lospitalità, viaggiare – queste sono le cose che per loro stessa natura dovrebbero essere internazionale. Ma lasciate che le merci siano fatte in casa ogni qualvolta ciò sia ragionevolmente e praticamente possibile e sopratutto, che la finanza sia eminentemente nazionale”J.M.Keynes, National Self Sufficiency
    47. 47. 51
    48. 48. 52
    49. 49. Ricordiamoci La moneta è solamente un mezzo, un accordo per perseguire il benesseredella persona e della comunità. Lo SCEC è il mezzo.Il mezzo nobilita il fine. Il fine siamo noi! 53
    50. 50. http://new.decrescitafelice.it/ http://www.transitionitalia.it/ 54
    51. 51. Questo libro non haprezzo.Stamparlo ci è costato €1 e0,5 SCEC.Quello che vuoi donnareservirà per la prossimastampa.
    52. 52. Domande, commenti, suggerimenti? GrazieVladimir Jagodic: jagodicvladimir@gmail.com 3928156110

    ×