2011Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno diComuni di:  MassaMarittima Montieri Scarlino             ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                                                             ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                           2011   integrazione.Il progetto: d...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                        2011   integrazione.SECONDA FASE: Ste...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                       2011   integrazione.3. Tempistica del ...
3.1 Calendario interviste                                                                    CALENDARIO SVOLGIMENTO TEST  ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                        2011   integrazione.PerFormat     s.r...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011  integrazione.Team di progettoElen...
I risultati   1. Introduzione metodologicaAl 31 ottobre 2011 si sono già concluse le prime cinque attività previste nelpro...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                           2011   integrazione.Le unità didat...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                       2011   integrazione.   1) un ottimo ve...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                       2011   integrazione.minima di ore di p...
2. Le interviste sul progetto di vitaSocietà della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna   pag.       ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
3. Il livello di conoscenza della lingua italiana                                  Risultati dei test                     ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                       2011   integrazione.Comune di Montieri...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011     integrazione.Visti i risultati...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                           2011   integrazione.Le giornate fo...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                          2011   integrazione.le verifiche po...
Il programma formativo                    Attività d’aula e laboratori formativi: a cura del gruppo docente del CTP e del ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                                                   2011    in...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.      Società della Sa...
LABORATORI DI EDUCAZIONE CIVICA      1. Laboratori a cura del Centro per l’Impiego della Provincia di GrossetoObiettivi:De...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.                       ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                              2011integrazione.    Laboratori...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                               2011integrazione.             ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                       2011integrazione.    6. I tuoi genitor...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                                                             ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                                                             ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                                                             ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.                       ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.                       ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.    C) Paolo deve telef...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.                       ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.              TRASCRIZI...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                      2011integrazione.          - Sì, grazie...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.                       ...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.          La risposta n...
Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di                     2011integrazione.    TEST SUPERATO (mini...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Formazione e integrazione_profughi_nelle_colline_metallife…

1,209 views
1,071 views

Published on

Intervento di accoglienza dei profughi nell'Alta Maremma finalizzato all’inserimento sociale e lavorativo sul territorio

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,209
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
200
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Formazione e integrazione_profughi_nelle_colline_metallife…

  1. 1. 2011Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno diComuni di: MassaMarittima Montieri Scarlino Prefettura e Questura di Grosseto Società della Salute Colline Metallifere 11/06/2011 FONDAZIONE RIFUGIO SANT’ANNA RSA DIVINA PROVVIDENZA Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 1
  2. 2. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.SommarioIl progetto: descrizione dell’intervento...........................................................................................3 1. Obiettivi .......................................................................................................................................3 2. Metodologia e articolazione del lavoro.................................................................................3 PRIMA FASE: Interviste o focus group ......................................................................................3 SECONDA FASE: Stesura e somministrazione di un questionario .........................................4 TERZA FASE: incontri formativi ...................................................................................................4 QUARTA FASE: attività di supporto...........................................................................................4 QUINTA FASE: incontri di follow up e di ridefinizione del progetto formativo ....................4 3. Tempistica del progetto............................................................................................................5 3.1 Calendario interviste ...............................................................................................................64. Staff di PerFormat ..........................................................................................................................6Team di progetto...............................................................................................................................8I risultati................................................................................................................................................9 Il programma formativo..............................................................................................................34 Attività d’aula e laboratori formativi: a cura del gruppo docente del CTP e del volontariato locale...................................................................................................................34 LABORATORI DI EDUCAZIONE CIVICA.......................................................................................37 1. Laboratori a cura del Centro per l’Impiego della Provincia di Grosseto ....................37 2. Laboratori a cura della SdS Colline Metallifere ...............................................................38 Allegato 1:.....................................................................................................................................40 questionario sul progetto di vita ............................................................................................40 Allegato 2:.....................................................................................................................................45 test di lingua italiana................................................................................................................45Ascolto prova n° 1 ...........................................................................................................................50 Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 2
  3. 3. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.Il progetto: descrizione dell’intervento1. Obiettivi La Regione Toscana ha fortemente orientato il suo intervento di accoglienzadei profughi verso la massima spinta all’integrazione sociale e lavorativa con ilterritorio. A tal fine il Presidente della Regione ha richiesto agli Enti Locali unnotevole sforzo organizzativo per cercare di rendere la permanenza di questepersone sul territorio italiano un plusvalore per l’intera cittadinanza e per insegnareloro i principi fondamentali del vivere civile all’interno del territorio nazionale. Il progetto nasce dall’esigenza rilevata dal Consorzio Società della Salute, cuifanno parte i comuni dove sono stati allestiti le strutture di accoglienza, MassaMarittima, Scarlino e Montieri ed ha come obiettivo generale quello di identificareed uniformare il tipo di proposta formativa che viene attualmente erogata daidiversi team di formatori operanti quotidianamente con i 72 ospiti dei Centri. Obiettivo specifico del progetto è quello di facilitare il loro processo diintegrazione con il tessuto sociale e civile del territorio grossetano. Il progetto di PerFormat si propone quindi come uno degli strumenti che laSocietà della Salute delle Colline Metallifere mette in atto per passare da unalogica assistenziale ad una di concreta integrazione sociale e lavorativa, in unreale spirito di accoglienza e conoscenza reciproca, invitando queste persone aduno scambio ed a un confronto tra la loro cultura e quella italiana.2. Metodologia e articolazione del lavoroL’intervento di PerFormat si sviluppa in cinque fasi:PRIMA FASE: Interviste o focus group ai referenti istituzionali dei Comuni di MassaMarittima, Follonica, Scarlino e Montieri per definire le reali opportunità ed i rischipresenti nel tessuto sociale circa il reale inserimento dei profughi nel territorio perdefinire le finalità del progetto formativo in corso tenendo conto dell’impattosocio sanitario del loro inserimento; Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 3
  4. 4. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.SECONDA FASE: Stesura e somministrazione di un questionario, in collaborazionecon il Centro per l’Impiego, per mappare il tipo di competenze lavorative che gliospiti hanno al fine di definire un progetto formativo il più possibile finalizzato aduna reale integrazione sociale e lavorativa degli ospiti dei Centri di Accoglienza);TERZA FASE: incontri formativi con i formatori dei profughi per definire modalità eprogettazione didattica in funzione degli obiettivi minimi di integrazione sociale;QUARTA FASE: attività di supporto (empowerment e counseling) al gruppo deiformatori per sostenerli e facilitarli nel processo di mediazione culturale;QUINTA FASE: incontri di follow up e di ridefinizione del progetto formativo con ilgruppo di formatori alla luce del lavoro sul campo. Il follow up avrà la finalità dioffrire un costante feedback alle Istituzioni coinvolte nel processo (3 incontri di treore da svolgere a distanza di 15 giorni, per un totale di 9 ore).L’attività di counseling e di follow up si svolgerà utilizzando l’analisi transazionalecome teoria di riferimento.Il progetto si pone come strumento di partecipazione aperto al contributo di tutti isoggetti operanti sul territorio: associazioni di volontariato, cooperative sociali,imprese, parrocchie e singoli cittadini, affinché sia possibile la pianificazione diinterventi che pongano le basi per una reale integrazione dei cittadini ospiti nellaprospettiva di una eventuale stabilizzazione degli stessi nel contesto locale ocomunque all’esterno delle strutture di accoglienza attualmente occupate.Nel progetto sono previsti momenti di confronto a vari livelli: - istituzionale a livello regionale; - con la popolazione residente e le forme organizzative locali (associazioni, sindacati, ecc…); - formali, attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti attivi, per rappresentare gli stati di avanzamento del processo di integrazione alla cittadinanza. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 4
  5. 5. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.3. Tempistica del progettoIl progetto, iniziato ufficialmente il 19 settembre, terminerà il 31 dicembre 2011. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 5
  6. 6. 3.1 Calendario interviste CALENDARIO SVOLGIMENTO TEST CENTRO SEDE INTERVISTATORI DI LINGUA E PROGETTO DI VITA SCARLINO CTP FOLLONICA CTP E PERFORMAT Lunedì 3 ottobre ore 9,00 – 12,00 Martedì 4 ottobre ore: MASSA MARITTIMA SANT’ANNA CTP E PERFORMAT 09,00 / 12,00 - 15,00 / 18,00GERFALCO(MONTIERI) SCUOLA ELEMENTARE CTP E PERFORMAT Martedì 4 ottobre ore 14,30 18,304. Staff di PerFormatPerFormat è un Agenzia Formativa nata da un team di professionisti, che hacondiviso l’idea di creare una società per realizzare progetti orientati allapromozione di una cultura del benessere nelle relazioni utilizzando l’AnalisiTransazionale (AT) come strumento di lavoro.In particolare i formatori coinvolti nel presente progetto sono psicologi ed esperti inprocessi formativi.Manuela Furlan è Counsellor professionista, dottore di ricerca in diritto delle risorseumane (XXII° ciclo) presso la Scuola Internazionale di Dottorato di Ricerca inRelazioni di Lavoro della Fondazione Marco Biagi (Università degli Studi di Modenae Reggio Emilia) con una tesi nel settore scientifico disciplinare di organizzazioneaziendale. Collabora con PerFormat s.r.l. dal gennaio 2011 dove coordina ilsettore pubblicazioni e ricerche. Laureata in filosofia presso lUniversità degli Studidi Pisa, è assegnista di ricerca per la Scuola Superiore SantAnna per cui svolgeattività di formazione e ricerca nel settore sanitario, con particolare riferimento aitemi inerenti il comportamento organizzativo, la comunicazione interna edesterna, la formazione per adulti, lo sviluppo degli alti potenziali delle aziendesanitarie.Beatrice Roncato è counsellor professionista, socia formatrice del CNCP, AnalistaTransazionale certificata (CTA), supervisore e didatta di Analisi Transazionale intraining (PTSTA) in campo counselling dellEATA (European AssociationTransactional Analysis). Coordina i Master di Analisi Transazionale della Scuola Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 6
  7. 7. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.PerFormat s.r.l., svolge attività di counselling psicosociale orientatoallempowerment con individui e gruppi. Ha frequentato il Master in Managementdei Servizi Formativi presso lUniversità degli studi di Ferrara e il Master in Psicologiadel lavoro a Roma ed è esperta di consulenza aziendale.Rossana Matteucci è counselor Professionista ad indirizzo Analitico Transazionale,lavora come Collaboratrice ed Esperta Linguistica di Italiano presso il Centrolinguistico Interdipartimentale dellUniversità di Pisa. Per conto del Centro sioccupa anche dellorganizzazione di un programma di scambio con lUniversità diChicago. Collabora inoltre con lUniversità per Stranieri di Siena sia come docenteche come Formatore di docenti in corsi di aggiornamento allestero. I suoi interessisi concentrano soprattutto nellambito della didattica dellitaliano come L2.In aula sono stati coinvolti tutti gli operatori che, a vario titolo, istituzionale e divolontariato, stanno contribuendo alla formazione e all’integrazione dei profughinel tessuto sociale grossetano.Nella pagina seguente l’elenco dei partecipanti alle giornate di formazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 7
  8. 8. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.Team di progettoElenco di coloro che hanno partecipato alle giornate formative e che hannocollaborato alla stesura del progetto. NOME E COGNOME ENTE ASSOCIAZIONE ACCARDO DIEGO Ctp Follonica BALDI PAOLA Comune di Massa Marittima, ufficio anagrafe BENINI ANDREA Vice - sindaco comune di Follonica BRANE Mediatore linguistico culturale CARRUCOLI FULVIA Sportello Informadonna comune di Massa Marittima CASTELLINI MADDALENA Sportello Informadonna comune di Massa Marittima CELLINI BRUNO Volontario DOMENICI ANGELA Asl9 ISP zona 1 Colline Metallifere ELETTI GIULIO Questura di Grosseto FADI Mediatore linguistico culturale FEDELI LUCIANO Presidente Società della Salute Colline Metallifere FEDELI ORIANA Ctp Follonica FERRARI VERONICA Assistente Sociale Società della Salute Colline Metallifere FURLAN MANUELA Performat GABRIELLI SONIA Amministrazione Provinciale di Grosseto GIUGGIOLI SILVIA Volontario LAZZERINI MARTINA Performat LOMBARDI ROSSANA ARCI LOMBARDI ROSSANA Volontario MARCHETTI LUCIANA Sportello Informadonna comune di Massa Marittima MARRANI CRISTINA Centro Impiego MATTEUCCI ROSSANA Performat NATTINO PATRICIA Psicoterapeuta PECORINI BARBARA Società della Salute PEPI MIRELLA Centro Impiego PICCHIONI CECILIA Educatore Asl9 - SERT Colline Metallifere PIERI SERGIO Coordinatore opere caritative Follonica PIPPI STEFANO Fondazione Rifugio Sant’Anna RONCATO BEATRICE Performat RONDELLI RENZO Comune di Montieri ROSSI MARIA GLORIA Gruppo Solidarietà HEOS Follonica RUBINO MARIA Volontaria RUBINO MARIA Volontario RUSTICI PAOLO Comune di Scarlino SIGNORINI MARIAELENA Comune di Montieri TIEZZI ANNARITA Sportello Informadonna comune di Massa Marittima TOMMI LUANA Assessore Comune Massa Marittima TRIFOGLIO MAURIZIO Direttore Società della Salute Colline Metallifere VATTI ELISA Educatore Asl Referente UFSMIA Colline Metallifere Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 8
  9. 9. I risultati 1. Introduzione metodologicaAl 31 ottobre 2011 si sono già concluse le prime cinque attività previste nelprogetto. In particolare si sono svolte le interviste ai profughi (30 settembre – 4ottobre), sono stati svolti i test di lingua italiana dal CTP di Follonica e sono statielaborati i risultati di entrambe le attività. I risultati sono stati presentati alla Societàdella Salute e al gruppo di formatori, ed è stata effettuata la formazione aiformatori (20 e 26 ottobre).Nelle due giornate di formazione i docenti del CTP, l’Azienda USL 9 - SdS CollineMetallifere, il Centro per l’Impiego e la Provincia di Grosseto, insieme ai volontari ea tutte le Associazioni che già da tempo sono impegnate con i profughi, si sonoconfrontati sui risultati raggiunti ad oggi e sulle difficoltà incontrate ed hannocondiviso un progetto formativo mirante ad una sempre maggior integrazionesociale dei profughi nel tessuto territoriale grossetano.Il progetto formativo ha come finalità: • Imparare l’uso della lingua italiana come “veicolo di informazioni”. • Offrire ai profughi una “bussola” per orientarsi in un contesto completamente “altro” rispetto ai paesi di provenienza. • Imparare le principali regole di convivenza e quindi i principi fondamentali per vivere all’interno del territorio nazionale italiano.Alla luce degli obiettivi sopra esposti e tenendo conto delle modalità con cuiapprendono gli adulti il percorso si articola in dieci unità didattiche. In talepercorso i partecipanti dovranno essere messi in grado di comprendere e usare ilcodice linguistico come strumento di integrazione, per potenziare la loroautoimprenditorialità e consentire un crescente processo di autonomia personale,prima, lavorativa, poi. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 9
  10. 10. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.Le unità didattiche prevedono delle prove di valutazione in itinere e finali perverificare l’efficacia degli strumenti adottati dai formatori e per avere un costantemonitoraggio del livello di competenza linguistica acquisita dai singoli partecipantiai corsi.Le unità didattiche prevedono inoltre la durata degli interventi formativi, glistrumenti didattici da adottare ed il numero massimo di allievi.Il progetto formativo è suddiviso in step: il primo step termina il 31-12-2011 e a taleperiodo fa riferimento la progettazione presentata, ma, visti i tempieccezionalmente ristretti a disposizione, la progettazione potrà essere rimodulatasu un arco temporale più ampio, secondo il giudizio espresso dal CTP e dal gruppodi formatori che discuteranno i risultati raggiunti nei momenti di follow up previsti eprevede varie tipologie di insegnamento.All’interno del percorso si è tenuto conto del contributo del volontariato chedall’arrivo dei profughi ad oggi ha supportato attivamente il lavoro del CTP.Si sono previsti dei laboratori formativi, gestiti dai volontari, che consentano diripetere ed usare il vocabolario appreso in aula attraverso lo svolgimento diattività pratiche.I laboratori possono spaziare dalle visite guidate a mercati, uffici postali, farmacie(etc. etc.) a vere e proprie attività manuali (es. la coperta dell’amicizia promossadallo Sportello Informadonna) o ad attività di scambio interculturale (es. raccoltadi ricette tipiche dei paesi di origine, di storie raccontate ai bambini etc.).Il gruppo sottolinea il valore degli stage formativi “informali”. Gli stage si sonorivelati, di fatto, uno strumento ad elevata potenzialità per un’efficace formazionesul campo e quindi uno strumento indispensabile per il proseguimento delle attivitàformative future.La potenza di questo strumento è di spostare l’attenzione dalla sfera del sapere aquella del saper fare. Lo stage si è dunque dimostrato: Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 10
  11. 11. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione. 1) un ottimo veicolo per l’uso della lingua italiana (competenze linguistiche); 2) un valido strumento di integrazione sociale: gli immigrati hanno avuto la possibilità di confrontarsi con persone del posto e questo ha permesso di contribuire ad abbattere, le barriere culturali facendosi riconoscere come una risorsa per il territorio. Questo ha consentito loro di avere un rapido sviluppo di competenze sociali; 3) un efficace mezzo per acquisire competenze lavorative spendibili in futuro.E’ stata inoltre rilevata la necessità di predisporre un “Diario della struttura” perogni sede in cui vivono i profughi. Questo diario deve svolgere le funzioni di unregistro di classe, in cui i formatori che a vario titolo prendono parte alle attivitàannotano ciò che viene fatto in aula o nei vari laboratori formativi (questo perottimizzare la comunicazione anche tra CTP e volontariato sociale).Insieme al registro di classe sarà necessario avere anche un registro delle presenzedei profughi che partecipano alle varie attività formative in tutte le loro forme, perrilevare più efficacemente eventuali situazioni difficili e per mettere una soglia Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 11
  12. 12. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.minima di ore di partecipazione alle attività d’aula per ottenere certificazionilinguistiche.Tali registri potranno essere utilizzati come documentazione per i profughi chedovranno vedersi confermato il permesso di soggiorno per ragioni umanitarie.Infine il team di progetto ritiene utile la presenza per ogni gruppo classe di unrappresentante di classe (due nel caso ci siano anche delle donne) da sceglieretra coloro che conoscono meglio la lingua italiana, che aiuti nel passaggiocomunicativo tra i formatori e l’aula e nel coordinamento delle attività formative,nonché si faccia portavoce di eventuali difficoltà dell’aula.Di seguito sono presentati i risultati delle interviste svolte sul progetto di vita, irisultati dei test di lingua italiana e il progetto formativo. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 12
  13. 13. 2. Le interviste sul progetto di vitaSocietà della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 13
  14. 14. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 14
  15. 15. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 15
  16. 16. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 16
  17. 17. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 17
  18. 18. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 18
  19. 19. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 19
  20. 20. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 20
  21. 21. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 21
  22. 22. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 22
  23. 23. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 23
  24. 24. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 24
  25. 25. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 25
  26. 26. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 26
  27. 27. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 27
  28. 28. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 28
  29. 29. 3. Il livello di conoscenza della lingua italiana Risultati dei test a cura del CTP Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 29
  30. 30. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.Comune di Montieri, Frazione di Gerfalco Colonia S. MariaIl test non è stato effettuato perché i docenti lo hanno ritenuto difficile per isoggetti che hanno conosciuto dalle rilevazioni. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 30
  31. 31. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.Visti i risultati i docenti del Ctp, che lavorano nei corsi di lingua e cultura italianaper stranieri, concordano che per tutti i profughi del territorio è necessario partireda un livello soglia, livello base. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 31
  32. 32. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.Le giornate formative per i formatori: il progettocondivisoIl programma formativo di “lingua e cultura italiana per stranieri”, di seguitopresentato al punto 4.1, prevede momenti di formazione in aula, a cura delCTP e momenti di laboratorio didattico che hanno l’obiettivo di riprendere ilvocabolario utilizzato in aula dai docenti, a cura dei volontari dei 3 Comuni sucui sono distribuiti i profughi; sono inoltre previsti dei Laboratori tematici diapprofondimento (punto 4.2), a cura del Centro per l’Impiego e della SdS e deiLaboratori dove i profughi potranno lavorare a progetti di integrazione sociale,a cura dei volontari (punto 4.3). Ad oggi è stato proposto il Laboratorio dellaCoperta dell’Amicizia, coordinato dallo Sportello Informadonna, realizzato con ilpatrocinio dell’assessorato Pari Opportunità del Comune Di Massa Marittima.SYLLABUSLingua e cultura italiana per stranieri – Livello di alfabetizzazione deiprofughi del territorio dell’area delle colline metallifere (novembre -fine dicembre 2011)Ogni Unità Didattica può essere svolta in una o più lezioni.A discrezione dell’insegnante ogni UD, eccetto la prima, le unità didattichepossono essere anticipate o posticipate seconda delle esigenze del gruppo degliapprendenti.In parallelo si dovrà portare avanti l’apprendimento della lettura e scritturaseguendo il libro “L’italiano per me”.Verifica dei contenutiSia per le verifiche formative “in itinere”, mirante a valutare il livello di acquisizionedei contenuti proposti sia per la la verifica finale si consiglia un tipo di testing chedia precedenza al “saper fare”: Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 32
  33. 33. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione.le verifiche possono essere effettuate sul campo (per esempio portando il gruppoal mercato o al supermercato e chiedendo di interagire con i cittadini in qualchesituazione).Per le abilità di scrittura e lettura fare riferimento alle attività proposte dal libro“L’italiano per me”. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 33
  34. 34. Il programma formativo Attività d’aula e laboratori formativi: a cura del gruppo docente del CTP e del volontariato locale. Tema Elementi Intenzioni comunicative Contenuti lessicali Contenuti grammaticali UD culturali/Laboratori Salutare , presentarsi e Pronomi personali (io/tu/lui/lei) congedarsi. Dire il nome e il Le parole per accogliere ( ciao, io mi chiamo, sì, no, Aggettivi di nazionalità (quelle cognome, la nazionalità, dire bravo/a grazie/ va bene ecc); le parole della classe dei migranti e quelle più note); Riempire un modulo dove si abita (l’indirizzo, il ( lavagna, banco, penna, matita, quaderno etc.); le Verbo “chiamarsi” (prime tre (saper individuare i campi numero di telefono). parole per lo studio (ascolta, ripeti, hai capito? ) I persone) Verbo “essere” del nome, cognome e Tutti a Comprendere alcune routines numeri (0-20) (prime tre persone) della firma scuola! comunicative (di dove sei? Da Le parole per salutare, presentarsi , congedarsi Cenni al genere maschile e La cartina geografica : quanto sei in Italia?) e saper ringraziare (Ciao,buongiorno, buonanotte, Piacere, femminile (libro, banco, sedia, individuare il proprio rispondere. arrivederci, ci vediamo, a presto; grazie) porta) paese e l’Italia Salutare e congedarsi in modo Avverbi interrogativi (come, qual, dove, di dove; Verbo “stare” e verbo informale perché ) “abitare” (prime tre persone) Dire come si sta. Ringraziare Aggettivi qualificativi e I principali nomi di parentela . I nomi dei principali La struttura della famiglia aggettivi possessivi (Il mio, la Parlare di sé, della propria mestieri e l’organizzazione del mia, il tuo la tua,il suo la sua) famiglia, del lavoro e della Le parti della giornata, la settimana, i mesi. Le lavoro in Italia e nel paese Quanti Verbo “avere -fare- lavorare” professione stagioni. I numeri fino a 100. dei migranti. siete in (prime tre persone) Dire l’età. Cenno ai numeri ordinali ( primo, secondo; il primo I differenti calendarifamiglia? Verbo “essere” (tutto) Chiedere e dire l’ora. Parlare gennaio) Cenni all’articolo (il, la, i, le) del tempo cronologico; la data. Descrivere fisicamente qualcuno ( è alto, magro e Laboratorio sui vari Dimostrativo “questo “, la bruno) mestieri e lessico specifico negazione “non”. Il nome dei principali alimenti (pane, latte, carne, Attività esterna con il pesce, pasta, riso, zucchero ecc) , della frutta e Mi piace, non mi piace; verbo laboratorio Parlare del cibo e dei propri della verdura. Il vocabolario della tavola (piatto, mangiare (prime tre persone) (visita al supermercato) Tutti a gusti alimentari bicchiere, cucchiaio ecc) Ripresa del concetto di Le quantità usate nel tavola! Parlare dei pasti e di che cosa si I nomi dei pasti (colazione, pranzo, cena) genere e numero dei nomi; proprio paese mangia di solito Le quantità (litro, chilo ecc); lattina, bottiglia, espressione “anch’io” Una ricetta tipica del scatola ecc. proprio paese Alcuni aggettivi (bello,buono, cattivo ecc) - I colori; Parlare delle attività della vita Ripasso e ampliamento dei principali verbi usati per Coniugazione dei verbi in –are- quotidiana. Raccontare una descrivere la vita di tutti i giorni. Avverbi di frequenza ere-ire. Il presente indicativo Vita La giornata tipica nel giornata tipica, parlare delle (sempre, spesso , mai, qualche volta) Cenno ai riflessivi (mi alzo),quotidiana proprio paese proprie abitudini Espressioni di tempo: mi alzo alle 7; a mezzogiorno alcuni verbi irregolari (andare, Le attività del finesettimana vado a mensa venire, uscire) Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 34
  35. 35. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011 integrazione. Tema Elementi Intenzioni comunicative Contenuti lessicali Contenuti grammaticali UD culturali/Laboratori Il vocabolario della città (strada, via, piazza, incrocio, marciapiede, semaforo; fermata C’è /ci sono; Verbo andare, Attività esterna : il dell’autobus); i nomi dei principali negozi venire, alcune preposizioni e Comune In giro Chiedere informazioni (panetteria, lavanderia ) e edifici (chiesa, banca, locuzioni (davanti, dietro, per Prendere l’autobus ; andare bar, ristorante, farmacia ecc) lontano, vicino etc.) I segnali stradali strada all’ufficio postale Lessico dell’ufficio postale Cenni alla forma impersonale; I mezzi di trasporto; le indicazioni stradali (a destra, a in chiesa si va per pregare; Riempire un modulo sinistra ecc) Routines comunicative: Scusi, dov’è… Cenni alle espressioni di cortesia (vorrei, volevo, I nomi dei capi di abbigliamento, e degli accessori Conoscere il nome dei capi cercavo, potrei vedere …) (cintura, borsa etc.) taglie e numeri; le espressioni d’abbigliamento e dei principali Il complemento di materia (Il Come ci si veste nelle Vestiti e per comprare o non comprare in un negozio (posso accessori ; come comprare in vestito è di lana; le scarpe varie occasioni in Italia eaccessori dare un’occhiata?); tipi di tessuto (lana, cotone, un negozio o al mercato sono di pelle; gli orecchini sono nel proprio paese lino, ecc). (formule di cortesia; d’argento). L a preposizione “da “ (gli occhiali da sole). Dire come si sta di salute; saper interagire con personale medico Il corpo umano . il nome dei principali disturbi. Le Forme di cura nel proprio Dal e infermieristico. Saper Attività esterna: la malattie più comuni. Rimedi e medicine. La farmacia paese (laboratoriomedico descrivere sintomi . farmacia? L’ufficio ASL? Descrivere fisicamente qualcuno ( interculturale) Comprendere istruzioni e prescrizioniLe feste e il tempo Conoscere le principali festività Revisione e approfondimento Le feste nel proprio paese. Lessico tematicolibero. Lo civili e religiose dell’Italia degli argomenti già trattati Lo sport più popolare sport Ripasso di C’è/ ci sono e Lessico tematico (le stanze e quello che si trova in Tipi di case in Italia. Saper indicazioni di luogo; sotto il Come sono fatte leLa casa ogni stanza) descrivere gli oggetti della casa tavolo; sopra la poltrona ecc. abitazioni nel tuo paese? Nozioni di geografia e Nozioni di geografia e educazione civica (forma di Diritti e doveri del educazione civica (forma di governo, Capitale, le Regioni , il Comune ecc) Revisione e approfondimento L’Italia cittadino. La Costituzione governo, capitale, le regioni, il Lessico della geografia (mare, fiume, lago, degli argomenti già trattati italiana comune ecc) montagna, pianura etc.) Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 35
  36. 36. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 36
  37. 37. LABORATORI DI EDUCAZIONE CIVICA 1. Laboratori a cura del Centro per l’Impiego della Provincia di GrossetoObiettivi:Definire un percorso di bilancio di risorse attraverso 3 tipi di laboratori: 1. Un laboratorio sullIDEALE: valutazione delle attitudini, desideri, aspettative (come mi vedo) 2. Un laboratorio sul POTENZIALE: valutazione delle competenze formali e informali (cosa so fare) 3. Un laboratorio sul REALE: informazione sul mondo del lavoroContenuti: 1. Caratteristiche del contesto socio economico locale della Provincia di Grosseto. 2. I profili professionali nei settori più richiesti nella Provincia di Grosseto. 3. Cenni sul sistema formativo/educativo e riconoscimento titoli di studio. 4. Centro per Limpiego: riforma servizi per limpiego 5. Quali sono i servizi del centro per limpiego 6. Strumenti di transizione al lavoro : formativi e non formali 7. Organizzazione e struttura aziendale/ profit e non profit. 8. Sicurezza sui luoghi di lavoro.Durata dellintervento: 12 ore complessive: 1 incontro di 3 ore per 4 (a gruppo)La suddivisione in gruppi avverrà secondo un criterio di distribuzione territoriale; adeccezione di 1 gruppo rivolto a donne, preferibilmente giovani 19-25 anni Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 37
  38. 38. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. 2. Laboratori a cura della SdS Colline Metallifere Rimotivazione al rispetto delle regole -Destinatari. Ospiti delle singole strutture -Metodologie formative: di tipo interattive e dialogico. Brevi finestre teoriche sulle regole di vita comunitaria (presentazione su slide) -Operatori coinvolti: educatori ASL, un mediatore linguistico, A.S.SdS -Durata: 2 ore per struttura LABORATORIO INTERCULTURALE -Destinatari: ospiti delle singole strutture e cittadini italiani -Metodologie formative: tecniche autobiografiche e narrative -Operatori coinvolti: educatore ASL esperto in metodologie autobiografiche e consulente in scrittura autobiografica, A.S. SdS, mediatore linguistico -Durata: 2 incontri di 2 ore per struttura entro il 31 Dicembre 2011, con possibilità di proroga di 3 incontri nel periodo successivo CONVEGNO “Conoscere per partecipare” 9-9,15: saluti e presentazione della giornata, Presidente e Direttore SdS 9,15-10,30: genitorialità, contraccezione, maternità e paternità responsabile, Ginecologo,ostetrica e psicologo da ricercare nella SdS 10,30-11,00 domande e dibattito 11,00-11,15 Pausa 11,15-12,00: la normativa italiana nella tutela del rapporto uomo-donna in Italia. Educazione agli stili di vita non violenti, medico ASL e Associazioni del territorio 12,00-13,00: informazioni sugli stili di vita sani e vaccinazioni , medico ASL 13,00-14,30. PRANZO 14,30-15,30: alcool, alcolismo e dipendenze. Istruzioni al corretto uso dei farmaci, Educatore ASL e medico 15,30-16,00 Dibattito 16,00: saluti e distribuzione di un opuscolo contenente le principali informazioni date e i riferimenti telefonici dei vari servizi ed operatori Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 38
  39. 39. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Laboratori di integrazione sociale. LA COPERTA DELL’AMICIZIA. LABORATORIO A CURA DELLO SPORTELLO INFORMADONNA. Progetto realizzato con il patrocinio del Comune di Massa Marittima - Assessorato Pari Opportunità LA COPERTA DELL’AMICIZIA prevede la realizzazione di un “manufatto” che consiste in un quadrato di 30x30 in stoffa, filati vari nuovi e sopratutto di recupero, utilizzando ogni possibile tecnica, per esempio: uncinetto, ferri, telaio, pittura, patchwork, collage Il tema della coperta è: I SETTE COLORI GIALLO – ROSSO – BLU’ - ARANCIO – VERDE – VIOLA - BIANCO Ogni partecipante potrà realizzare uno o più quadrati scegliendo uno dei sette colori con tutte le sue tonalità, per esempio: se si sceglie il rosso si dovrà lavorare solo con le tonalità del rosso, quindi dal rosa chiarissimo al rosso scurissimo. Luso dei colori così suddivisi, al momento dell’unione del lavoro comune darà l’armonia dell’insieme. Ogni singolo lavoro potrà indicare sul retro la località di provenienza ed essere firmato da chi lo realizza. Quando sarà pronto un numero sufficiente di quadrati, essi verranno uniti insieme fino a creare una coperta di altezza m 2,10 (7 quadrati) e di lunghezza da definire in base al numero dei partecipanti e delle località che collaborano alla realizzazione del progetto. Il progetto è aperto a tutti: donne, uomini, bambini. Saranno prodotte le foto di ogni singolo quadrato e di segmenti di coperta riconducibili alle località nelle quali sono stati realizzati. Saranno organizzati degli eventi nel corso dei quali verrà esposta la coperta realizzata fino a quel momento, queste foto-cartoline potranno essere vendute o distribuite a offerta e il ricavato devoluto per progetti locali. La Coperta dell’Amicizia è stata pensata per dare l’opportunità a chi lo desidera di far circolare la propria creatività che, unita a quella degli altri, muove e sviluppa “le forze del cuore”. Per informazioni rivolgersi presso: Sportello Informadonna Via Goldoni 22 58024-Massa Marittima (Gr) Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 39
  40. 40. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Allegato 1: questionario sul progetto di vita a cura di PerFormat , CTP e Centro per l’Impiego della Provincia di Grosseto QUESTIONARIO SUL PROGETTO DI VITA DATI CENTRO DI ACCOGLIENZA Centro di Accoglienza del Comune di_.......................... Intervistatore ………………………………………… INTERVISTA Nome e Cognome …………………………………………. Data di nascita …………………………………………….. Numero di telefono ………………………………………… 1. Nazionalità ……………………………. 2. Luogo di nascita • città • paese • villaggio • sconosciuto 3. Lingua Madre……………………………………………..... 4. Tipo di religione …………………………………………… • praticata • non praticata • non rispondo 5. Sei in Italia • Da solo / sola • Con la famiglia ………………………………………….. • Con quali persone della famiglia? …………………………… Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 40
  41. 41. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. 6. I tuoi genitori dove vivono? ……………………………. 7. Di quante persone è composta la tua famiglia? Chi sono? ………………………………………………………….. 8. Hai frequentato una scuola nel tuo paese di origine? SI NO Per quanti anni? …………………………… 9. Quale lingua conosci oltre alla tua? 10. Sai leggere in lingua italiana? • Qualche parola • Un breve testo • Un libro 11. Sai scrivere? • Parole su copiatura • Parole su dettatura • Da solo 12. Sai compilare: • Vaglia postale • Bollettino postale • Raccomandata • Assegno circolare • Moduli iscrizione • Questionari • Curriculum vitae 13. Verso quali argomenti sei più interessato? • Sociali • Politici • Religiosi Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 41
  42. 42. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. • Sportivi • Cronaca 14. Cosa ti piace leggere (nella lingua di origine)? • Giornali • Fumetti • Riviste • Libri • Niente • Altro ……………………… 15. Cosa ti piace scrivere (nella lingua di origine)? • Una lettera • Un diario • Poesie • Racconti • E-mail • SMS • Niente • Altro ……………………… 16. Usi abitualmente il computer? • Sai mandare una e mail? SI NO • Sai navigare su internet? SI NO • Sai scrivere una lettera? SI NO • Usi skype? SI NO 17. E’ la prima volta che lasci il tuo Paese? SI NO Perché? (cosa ti aspettavi?) ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 42
  43. 43. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ 18. Quando tu sei partito era la prima volta che qualcuno della tua famiglia lasciava il suo Paese? SI NO Perché? ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ 19. Hai già amici o parenti in Italia? ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ 20. c’è qualcosa non ti piace dell’Italia? ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ 21. Che cosa ti manca di più del tuo Paese? ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ 22. Perché hai scelto di venire in Italia? ........................................................................................................................ Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 43
  44. 44. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ 23. Quali progetti hai per il futuro? ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ 24. Quali progetti hai per il futuro? ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ ........................................................................................................................ Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 44
  45. 45. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. Allegato 2: test di lingua italiana a cura del CTP PROVA di ASCOLTO Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle proposte che ti diamo. 1. A) In un ristorante B) In una pasticceria C) In una pizzeria 2. A) In un ambulatorio medico B) In una palestra C) In una farmacia 3 A) In un negozio di calzature B) In un negozio di abbigliamento C) In un negozio di generi alimentari 4. A) Allo stadio B) Al mercato C) Al telefono 5. A) In un’agenzia immobiliare B) In un’agenzia di viaggi C) In un’agenzia delle imposte Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 45
  46. 46. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA Leggi il testo. Poi completa le frasi. Scegli una delle proposte che ti diamo. E-MAIL: Ciao Marco, oggi non sono venuto a scuola perché non stavo bene . Ho un forte mal di gola e anche un po’ di mal di testa. Sono andato dal dottore e mi ha dato uno sciroppo e delle pasticche per la gola. Volevo sapere che cosa avete fatto a scuola e quali sono i compiti di matematica per venerdì. Per favore chiamami a casa dopo le cinque perché prima voglio dormire un po’. Ciao, Antonio. 1. A) Antonio telefona a Marco B) Antonio scrive un messaggio Email a Marco C) Antonio scrive una lettera a Paolo 2. A) Oggi Antonio non è andato a scuola B) Oggi Antonio è andato al cinema C) Oggi Antonio non è andato in piscina 3. A) Marco è andato dal dottore B) Antonio è andato dal dottore C) Antonio è andato dal farmacista. 4. A) Antonio ha mal di pancia B) Antonio ha fame C) Antonio ha un forte mal di gola. 5. A) Marco deve telefonare ad Antonio B) Antonio deve telefonare a Marco Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 46
  47. 47. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. C) Paolo deve telefonare ad Antonio. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 47
  48. 48. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. PROVA DI INTERAZIONE SCRITTA Scrivi una cartolina ad un tuo amico che vive in un’altra città e che tra pochi giorni festeggia il suo compleanno. Devi scrivere l’indirizzo ed un messaggio di auguri di almeno dieci parole. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 48
  49. 49. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. TRASCRIZIONE PROVE DI ASCOLTO - STRUTTURA E DURATA DEL TEST ATTRIBUZIONE PUNTEGGIO - CHIAVI ASCOLTO – TRASCRIZIONE PROVA 1. Buongiorno. Vorrei una torta per sei persone - Come la preferisce? - Abbiamo torte fatte da noi e anche torte gelato. - Preferisco una delle vostre, magari al cioccolato. - Va bene. Gliela do subito 1. Ho un forte mal di denti. Mi potrebbe dare un farmaco per farmelo passare? - Ha la ricetta del medico? - No, mi dispiace…… - Le do queste pasticche per le quali non c’è bisogno di ricetta. Ne deve prendere due al giorno - La ringrazio. Arrivederci. 2. Ho visto in vetrina una maglia rossa. Me la fa vedere, per favore? . - Certo signora, ma che taglia porta? - La quarantaquattro, cioè la media. - Mi dispiace signora, ma mi è rimasta solo una taglia grande - Oh, che peccato! Mi piaceva tanto. Sarà per un’altra volta. Arrivederci. 3. Pronto Marco ? - Ciao Luca come stai? - Bene, grazie. Senti, questa sera allo stadio c’è la partita Grosseto-Ancona vuoi venire? Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 49
  50. 50. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. - Sì, grazie per avermi avvisato. - allora ci vediamo davanti allo stadio alle 20. Ciao, Luca. A presto. 4. Buongiorno. - Buongiorno, mi dica. - La settimana prossima dovrei andare in Marocco. Vorrei un biglietto. - Vuole andare in aereo o in nave?. - In aereo. - Va bene. - Mi dica l’orario e il giorno in cui vuole partire CHIAVI Ascolto prova n° 1 1. B 2. A 3. B 4. C 5. B Comprensione della lettura prova n° 1 1. B 2. A 3. B 4. C 5. A Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 50
  51. 51. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. STRUTTURA E DURATA Il test, che ha la durata complessiva di 45 minuti si compone di tre prove: 1) Prova di comprensione orale (ASCOLTO) articolata in una parte cioè con un breve testo da ASCOLTARE costituito da cinque item. La durata complessiva della prova e di 15 minuti. 2) Prova di comprensione scritta (LETTURA) articolata in una parte, cioè con un breve testo da LEGGERE costituito da 5 item. La durata complessiva della prova è di 15 minuti. 3) Prova di INTERAZIONE scritta. La prova è unica ed ha la durata complessiva di 15 minuti CRITERI DI ASSEGNAZIONE DEL PUNTEGGIO l’assegnazione del punteggio avviene secondo le seguenti modalità: 1) Prova di comprensione orale(ascolto) Si compone di 5 item totali. Per ciascuna risposta corretta ad un item vengono assegnati 3 punti. La risposta non data o errata comporta l’attribuzione di nessun punteggio. Totale massimo del punteggio attribuito alla prova: 15 punti. 2) prova di comprensione scritta (lettura) si compone di 5 item totali. Per ciascuna risposta corretta ad un item vengono assegnati 3 punti. Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 51
  52. 52. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. La risposta non data o errata comporta l’attribuzione di nessun punteggio. Totale massimo del punteggio attribuito alla prova: 15 punti. 3) Prova di interazione scritta Prova svolta in modo completo e corretto: fino a 30 punti Prova svolta in modo parziale: fino a 26 punti. Prova non valutabile: nessun punto. In sintesi: prova di ascolto punti 15 Prova di comprensione della lettura punti 15 Prova di interazione scritta punti 30 Punteggio complessivo del test: 60 punti. NOME_______________________ COGNOME___________________ SEDE ___________________________________ DATA SOMMINISTRAZIONE TEST __________________________ PUNTEGGIO OTTENUTO NELLE PROVE __________________________ ASCOLTO /15 COMPRENSIONE DLLA LETTURA /15 PUNTEGGIO TOTALE /60 Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 52
  53. 53. Profughi nelle Colline Metallifere: tra identità e bisogno di 2011integrazione. TEST SUPERATO (minimo 40 massimo 60) SI – NO Società della Salute Colline Metallifere | Fondazione Rifugio Sant’Anna pag. 53

×