Valutazione degli outcome: l'esperienza di Venezia

168
-1

Published on

Negli ultimi anni l’evoluzione dei modelli di valutazione della performance ha portato le Amministrazioni locali a focalizzarsi con sempre maggiore attenzione sulla programmazione degli obiettivi, sulla gestione dei processi e sulla valutazione dei risultati. Il Dipartimento della funzione pubblica ha realizzato in proposito il seminario on line “La valutazione dell’outcome dei Comuni”. Per rivedere il webinar accedi alla pagina webinar http://goo.gl/wTFhy

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
168
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Valutazione degli outcome: l'esperienza di Venezia

  1. 1. Programmazione e rendicontazione secondo la metodologia del problem solving nel Comune di Venezia Webinar “La valutazione dell’outcome” 6 Febbraio 2014 COMUNE DI VENEZIA Direttore della Direzione Programmazione e Controllo dr. Maurizio Carlin Dirigente del Settore Controllo Interno e Statistica dott.ssa Alessia Amadio 2
  2. 2. Dagli INPUT all’OUTCOME EFFICACIA PROCESSI OUTPUT OUTCOME ECONOMICITA’ INPUT EFFICIENZA COSTI
  3. 3. PROGRAMMARE L’AZIONE AMMINISTRATIVA Programmazione Rendicontazione Programmazione di mandato Bilancio di mandato Programmazione strategica Stato di attuazione dei programmi Programmazione di performance Rendicontazione della performance
  4. 4. PROGRAMMARE L’AZIONE AMMINISTRATIVA DALLA CULTURA DEL MERO ADEMPIMENTO ALLA CULTURA DEL PROBLEM SOLVING PIANO DELLA PERFORMANCE Strutturato secondo logiche di razionalità operativa Miglioramento del potenziale informativo e rappresentativo della rendicontazione dei risultati
  5. 5. STRUTTURA DEL PIANO DELLA PERFORMANCE CLASSIFICATI SECONDO VARIE PROSPETTIVE DI UTILITA’ OBIETTIVI DESCRIZIONE Definizione della finalità strategica e gestionale dell’obiettivo INDICATORE di obiettivo PROSPETTIVA DELLA COMUNITA’ DATA INIZIO/FINE obiettivo A T T I V I T A’ ANALISI PRELIMINARE PROGETTAZIONE ESECUZIONE MONITORAGGIO INDICATORI di attività Quali sono i risultati che intendiamo ottenere per creare valore pubblico per la comunità di riferimento? PROSPETTIVA DEI PROCESSI INTERNI Come potranno essere migliorati …. PROSPETTIVA DELLE RISORSE FINANZIARIE Come dovranno essere reperite …. DATA INIZIO/FINE attività PROSPETTIVA DELLA CRESCITA ED APPRENDIMENTO Di quali risorse umane e clima organizzativo ….
  6. 6. 1 Prospettiva della comunità Quali sono i risultati che desideriamo ottenere per creare valore pubblico per la comunità di riferimento? 1.A.1 alla riduzione dei tempi dei procedimenti a semplificare la procedura di accesso al servizio da parte dell'utente a migliorare la trasparenza, pubblicità, accessibilità dei servizi 1.A.3 erogati 1.A.2 1.A Cittadino come Cliente Obiettivi finalizzati 1.A.4 a migliorare il grado di fruibilità dei servizi erogati ed attivare nuovi servizi 1.A.5 a migliorare la qualità percepita dei servizi erogati 1.B.1 all'adozione di misure attuative di norme di legge 1.B.2 a regolamentare materie specifiche o a migliorare le norme esistenti 1.B Cittadino soggetto alle leggi Obiettivi finalizzati 1.D Altri Enti Obiettivi finalizzati a realizzare forme di gestione di servizi secondo modelli di sussidiarietà orizzontale o mediante convenzioni 1.C.2 a sviluppare progetti di studio e di intervento di utilità pubblica non onerosi su aree pubbliche 1.C.3 Obiettivi finalizzati informatizzazione delle prestazioni amministrative erogate al cittadino 1.C.1 Cittadino come Partner ad aumentare i controlli su beni/soggetti/attività/territorio e ad adottare misure migliorative della sicurezza cittadina 1.B.4 1.C 1.B.3 alla promozione di campagne informative per la valorizzazione di beni e spazi pubblici e campagne di pubblicità progresso 1.D.1 a sviluppare forme di cooperazione/collaborazione per la gestione anche associata - di servizi e la tutela dei beni pubblici
  7. 7. 2 Prospettiva dei processi interni Come potranno essere migliorati i processi interni e le dotazioni tecnologiche per permetterci di raggiungere i risultati desiderati e di creare valore pubblico nella realizzazione dell'obiettivo? a riorganizzare/riprogettare procedimenti/processi in termini 2.A.1 migliorativi e idonei a realizzare recuperi di produttività ed economicità 2.A.2 2.A Obiettivi finalizzati alla informatizzazione/dematerializzazione dei procedimenti/processi 2.A.3 ad attivare interventi logistici di miglioramento della funzionalità delle sedi e di aumento del benessere organizzativo 2.A.4 a migliorare i processi di comunicazione interna e i flussi informativi e a fornire attività di consulenza tecnico-specialistica 2.A.5 a migliorare i processi di controllo interni e ad attivarne di nuovi, anche verso soggetti erogatori di servizi
  8. 8. 3 Prospettiva delle risorse finanziarie Come dovranno essere reperite, pianificate ed allocate le risorse finanziarie per raggiungere i risultati desiderati e creare valore pubblico nella realizzazione dell'obiettivo? 3.A.1 a reperire risorse tramite sponsorizzazione di soggetti privati 3.A.2 a sviluppare progetti europee/statali/regionali/altri enti finanziabili con risorse 3.A.3 a recuperare crediti pregressi e morosità 3.A Obiettivi finalizzati 3.A.4 a razionalizzare l'utilizzo degli spazi di edifici comunali (sia in locazione che in proprietà) 3.A.5 a reperire risorse tramite adeguamento delle tariffe comunali vigenti o monetizzazione di obblighi convenzionali 3.A.6 a razionalizzare e ridurre i processi di spesa (spending review)
  9. 9. 4 Prospettiva della crescita ed apprendimento Di quali risorse umane e clima organizzativo avremo bisogno per eccellere nei processi che ci consentiranno di raggiungere i risultati desiderati ? 4.A Obiettivi finalizzati alla formazione interna del personale senza oneri per 4.A.1 l'Amministrazione e nell'ottica della valorizzazione e responsabilizzazione delle risorse umane (emporwerment )
  10. 10. COSTI CONTABILIZZATI Titolo Presentazione 11
  11. 11. COSTI CONTABILIZZATI Titolo Presentazione 12
  12. 12. COSTI CONTABILIZZATI Titolo Presentazione 13
  13. 13. COSTI CONTABILIZZATI Titolo Presentazione 14
  14. 14. COSTI CONTABILIZZATI Titolo Presentazione 15
  15. 15. COSTI CONTABILIZZATI Titolo Presentazione 16
  16. 16. LA COMUNICAZIONE DELL’OUTCOME STRUMENTI DI RAPPRESENTAZIONE DEL RISULTATO FINALE DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA BILANCIO SOCIO-AMBIENTALE Nel metodo: - Collocazione del processo di redazione nell’ambito del sistema di Programmazione - Testi distinti per stakeholder predisposti dal CDG sulla base della rendicontazione - Successiva verifica da parte delle Direzioni della correttezza e completezza dei dati Nei contenuti: - Confronto tra risultati e obiettivi, evidenziando le priorità per ogni stakeholder - Focalizzazione sugli indicatori: indicatori di efficacia, outcome, qualità e serie storiche - Inserimento delle risorse finanziarie utilizzate a livello di stakeholder - Evidenziazione delle opere pubbliche concluse e collaudate per stakeholder - Indicazione degli impegni futuri dell’ente
  17. 17. LA COMUNICAZIONE DELL’OUTCOME
  18. 18. LA COMUNICAZIONE DELL’OUTCOME
  19. 19. LA COMUNICAZIONE DELL’OUTCOME STRUMENTI DI RAPPRESENTAZIONE DEL RISULTATO FINALE DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA INDAGINI DI SODDISFAZIONE DELLA QUALITA’ DEI SERVIZI Strumento di monitoraggio:  per la redazione di piani di miglioramento del servizio all’utente = efficacia esterna  per l’adozione di azioni correttive/migliorative dell’organizzazione interna e, in prospettiva, a supporto della valutazione del personale degli asili nido e delle scuole materne = efficacia interna
  20. 20. LA COMUNICAZIONE DELL’OUTCOME
  21. 21. La valorizzazione dell’outcome passa per il miglioramento organizzativo dato dal procedere sistemico con visione globale

×