Innoval Young Business Game
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Innoval Young Business Game

on

  • 540 views

Presentazione della 1^Edizione di "The Business Game": Brains at work... play to learn!!

Presentazione della 1^Edizione di "The Business Game": Brains at work... play to learn!!

Statistics

Views

Total Views
540
Views on SlideShare
539
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

1 Embed 1

https://si0.twimg.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Innoval Young Business Game Innoval Young Business Game Presentation Transcript

  • CHI SIAMOSIAMO UN GRUPPO DI GIOVANI CON PASSIONE ORGANIZZATA E INTRAPRENDENTE, CON TANTEIDEE, ENTUSIASMO E VOGLIA DI FARE!! I VALORI IN CUI CREDIAMO SONO:  LA RESPONSABILITA’ IL MERITO  L’ETICA E… L’INNOVAZIONE!
  • MISSION L’OBIETTIVO DI INNOVAL YOUNG È QUELLO DICOLLABORARE INSIEME PER CREARE UN NETWORKRELAZIONALE, OCCASIONI DI CRESCITA PROFESSIONALE E PERSONALE. VOGLIAMO CONDIVIDERE LA PASSIONE E PROMUOVERE LACULTURA DEL FARE IMPRESA, RISVEGLIANDO L’ORGOGLIO DELL’IMPRENDITORIA DELLA VALPANTENA E DELLA LESSINIA!
  • IDEE ORATO RIO DILAB SVILUPPO SCUOLA D’IMPRESA COLLABORAZIONE IDEE
  • INNOVAL LAB: FASE DI FASE DI FASE DI IDEAZIONE SVILUPPO FINANZIAMENTO PROMOZIONE DI  AFFIANCAMENTO E  FINANZIAMENTOPROGETTI ED SUPPORTO PER DELL’IDEA TRAMITEINIZIATIVE L’ANALISI DI TUTTE L’APPORTO DEL LE COMPONENTI CAPITALE SVILUPPO E FONDAMENTALI NECESSARIO ALLOPROGETTAZIONE ALL’AVVIO D’IMPRESA SVILUPPO D’IMPRESADELL’IDEA  TUTORAGGIOIMPRENDITORIALE NELLO SVILUPPO REDAZIONE DI PRATICO DELUN BUSINESS PLAN MODELLO
  • GREZZANA, 24 NOVEMBRE 2012 1^EDIZIONE BUSINESS GAME:BRAINS AT WORK… PLAY TO LEARN!
  • FEBBRAIO 2013 BUSINESS GAMEDOVE LA REALTA’ VIRTUALE… DIVENTA APPRENDIMENTO!
  • SIMULATORI PER MANAGER: I BUSINESS SIMULATIONLA FORMAZIONE CON I BUSINESS GAME E’ UNA FORMAZIONE ESPERIENZIALE  PERMETTE DI SPERIMENTARE IN UNA“PALESTRA PROTETTA” LA GESTIONE DI LA FINALITÀ DEL PERCORSO È QUELLA DI UN’ATTIVITÀ DI SVILUPPARE CONOSCENZE EBUSINESS DEL TUTTO COMPETENZE, ATTRAVERSO REALISTICA. L’APPROFONDIMENTO DI LEGAMI DI CAUSA-EFFETTO DEI I PROCESSI “ANALITICI- > DECISIONALI -> CONTROLLO DEI RISULTATI”.
  • SVILUPPO DI CONOSCENZE, COMPETENZE, COMPORTAMENTI: LAPPROCCIO IL MONDO DEL BUSINESS ESPERIENZIALE: RICHIEDE OGGIGIORNO CAPACITÀ SEMPRE PIÙ AVANZATE, GLOBALI, DINAMICHE E L’ESPERIENZA PORTA AL MULTIFUNZIONALI. MIGLIORAMENTO DELLA “BUSINESSPERFORMANCE”, ALLO SVILUPPO DICAPACITA’ IMPRENDITORIALI E MANAGERIALI ATTRAVERSO LE SIMULAZIONI GLI ASPIRANTI MANAGER POSSONOSVILUPPARE LE PROPRIE CAPACITÀ ANALITICHE NECESSARIE PER IDENTIFICARE LE SITUAZIONI E RISOLVERE PROBLEMI DI BUSINESS COMPLESSI.
  • FINALITÀ DELBUSINESS GAME:
  • I DIVERSI TIPI DI BUSINESS GAMES: 1)  GENERAL MANAGEMENT: ECONOMICS AND GENERAL MANAGEMENT2) FINANCE: PIANIFICAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DI UN’AZIENDA3) PROCESS AND OPERATIONS: INTEGRAZIONE PROCESSI (ACQUISTI, PRODUZIONE, DISTRIBUZIONE, VENDITA) 4)MARKETING: DORIENTATO AL SERVIZIO E AL POSIZIONAMENTO DI MERCATO 5) SALES: LA RETE DI VENDITA
  • 1^BUSINESS GAME INNOVAL:PROJECT MANAGEMENT @GAME IL LANCIO DI UNA STARTUP @E-COMMERCE LA SCOMMESSA: CONCEPT: RIUSCIRE AD INDIVIDUARE I SVILUPPARE VIA INTERNET UNA TARGET MIGLIORI IN GRADO DI VERA E PROPRIA ATTIVITÀ DI DIMOSTRARE INTERESSE ED E-COMMERCE FINALIZZATA A FARINCREMENTARE LE OPPORTUNITÀ DI ACQUISTARE I PRODOTTI ACQUISTO. ATTRAVERSO LA RETE.
  • BUSINESS GAME@E-COMMERCE L’@-COMMERCE PARTE DALL’IDEA DI VENDERE ON- LINE DEI PRODOTTI. LE RISORSE ECONOMICO- FINANZIARIE POSSONO ESSERE SPESE IN INVESTIMENTI, PROFESSIONALITÀ, COMUNICAZIONE. LA SFIDA È DI ARRIVARE SUL MERCATO CON UN SISTEMA ON-LINE IN GRADO DI GENERARE TRAFFICO, FIDELIZZATI, ACQUIRENTI.
  • LA CORSA È CONTRO: IL TEMPO, I CONCORRENTI, I CLIENTI?????
  • STARTUP @E-COMMERCE IL PROGETTO:1)  DEFINIRE IL PROGETTO2)  INDIVIDUARE LE RISORSE3)  INDIVIDUARE IL BUDGET4) DEFINIRE L’OBIETTIVO5)  IDENTIFICARE IL TARGET6) VALUTARE LE ALTERNATIVE
  • @INNOVAL CHALLENGE: 1.ANALISI RACCOLTA DATI E VALUTAZIONE DELLE AZIONI DA PRENDERE: - AREE DI MERCATO; - STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE; - MARKETING E CRM; - VENDITE E RISULTATI ECONOMICI; 2.DECISIONIMISURAZIONE PRESTAZIONI E MASSIMIZZAZIONE DEL RISUTLATO-OBIETTIVO. Qui si influenza l’andamento della sfida attraverso 3 fasi:   FASE 1= STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE: Messa a regime del portale   FASE 2 = AVVIO DELLA COMMERCIALIZZAZIONE: Lancio Operativo delle attività che includono servizi, scelte di prodotti, spese in comunicazione   FASE 3 = GESTIONE COMMERCIALE: decisione relative a prezzi e attivazioni 3.ELABORAZIONI CALCOLO DEI RISULTATI 4.VERIFICA DEI RISULTATI VERIFICAZIONE DEL RISULTATO-OBIETTIVO CONSEGUITO
  • @GAME LEARNING PILLS ANALISI E DECISIONI INFORMAZIONI DI MERCATO1.  PARAMETRI GENERALI SU POPOLAZIONE-  OCCUPAZIONE-  UNITÀ SEGMENTATE IN BASE ALL’ETÀ-  UTENTI INTERNET-  TRAFFICO2. TREND DI ACQUISTO
  • @GAME LEARNING PILLS STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE STRUTTURA ATTIVA  Sito internet, portale e-commerce, Tipi di pagamento e spedizione-  LIVELLO DEGLI INVESTIMENTI  Infrastrutture, Equipaggiamenti e Attrezzature-  PERSONALE  Retribuzione e numero personale Operativo, Informatico e di Marketing-  DECISIONI TECNICO-OPERATIVE  Spese in consulenza tecnica, sistemisti, programmatori, Grafica, Web e Social Network-  DECISIONI STRUTTURALI Attivazione Portale e strumenti di server, personalizzazione sito e Gestione logistica
  • @GAME LEARNING PILLS MARKETING E CRM  LIVELLO QUALITATIVO Livello tecnico, grafico e dicontenuti  SERVIZIO EROGATO Tempo operativo, necessario el’efficacia  IMPATTO E FIDELITY  A seconda delle tipologied’utente, del numero dei nuovi e degli ex fidelizzati el’acquisto per segmento  IMPATTO DELLE AZIONI  Livello qualitativo delleazioni di segmento  Livello del Direct Marketing  Livello Comunicazione Off line  Livello delle Azioni Off Line
  • … MARKETING E CRMMARKETING  Risultati di marketing a seconda del segmentoe dell’acquisto medio per utente web, degli acquisti totali ela % di successoDECISIONI CRM  Frequenza aggiornamento web,Investimenti nelle relazioni con il cliente, pubblicità Online,Pubblicità Offline (affissioni e radio), Direct Marketing neidiversi segmenti e pagamenti sicuriDECISIONI SU ATTIVAZIONE DEI SERVIZI E-COMMERCE Pagamenti attivi: - Carta di credito Fascia Bassa - Carte di credito Fascia Alta - Pagamenti attivi-bonifico - Rimessa Diretta postale - Tipi di spedizioni da attivare - Top class - Corriere Standard - Spedizione Via posta
  • @GAME LEARNING PILLSVENDITE: VENDITE DEL PERIODO  Suddivise per segmento e % di successo VENDITE PER SEGMENTO  Vendite attivabili dei prodotti sulla base dei diversi tipi di prodotto e segmento PREZZO DI MERCATO  Prezzo medio di mercato on line, indice del prezzo di vendita, costo di acquisto del prodotto. DECISIONI DI VENDITA  attivazione vendita e prodotti
  • @GAME LEARNING PILLSRISULTATI ECONOMICI - LIQUIDITA’CONTO ECONOMICO - DEL PERIDO -  CUMULATOLIQUIDITA’ - Incassi - Budget - Uscite - Fabbisogno Finanziario
  • @-gameFASE DI Learning Pills Nuovi Clienti AttrattiGESTIONE Comunicazione Tasso % di acquisto (standard di successo) Valore medio di acquisto Tasso di clienti fidelizzati / persi Attrazione dei clienti: Nuovi / portafoglio Fidelizzazione Relazione Acquisto Gestione Portafoglio clienti attivi Perdita dei clientiI SEGNALI: ________________ -VISITE -FIDELIZZATI 8 -FREQUENZA ACQUISTI -SENSIBILITÀ ALLE LEVE COMUNICAZIONE -SENSIBILITÀ ALLA TECNOLOGIA -SENSIBILITÀ ALLE MODALITÀ COMMERCIALI: SPEDIZIONI; PAGAMENTIIL CICLO NUOVI FIDELIZZATIACQUIRENTI PERSI
  • FUNZIONAMENTO DEL BUSINESS GAME:I 3 PERSONE; PARTECIPANTI VERRANNO SUDDIVISI IN TEAM COMPOSTI DAI DIVERSI TEAM SI CONFRONTERANNO IN SCENARI COMPETITIVI CHEFOCALIZZANO L’ATTENZIONE SUL MERCATO E SULLE IMPLICAZIONI SUCICLI E PROCESSI AZIENDALI.VENGONO UTILIZZATE LE INFORMAZIONI DISPONIBILI NEL CONTESTOVIRTUALE E VERRANNO FORMULATELE AZIONI CHE PRODUCONO RISULTATIOPERATIVI ED ECONOMICO-FINANZIARI.1° LEZIONE = LEZIONE GENERALE2° LEZIONE = SPIEGAZIONE FUNZIONAMENTO BUSINESS GAMESABATI MATTINA= GIOCATE IN TEAMULTIMA LEZIONE = DEBRIEFING FINALEI RISULTATI VERRANNO DISCUSSI E VALUTATI PER CIASCUN TEAMDURANTE IL “DEBRIEFING” (MOMENTI DI APPROFONDIMENTO).
  • CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: MODULO DI ISCRIZIONE ENTRO 7 GENNAIO 2013AMMINISTRAZIONE@INNOVAL.IT COSTO ISCRIZIONE €50 A PARTECIPANTE DA VERSAREENTRO IL 30 GENNAIO 2013 CHIUSURA ISCRIZIONI AL RAGGIUNGIMENTO DEL 51° PARTECIPANTE LUOGO DI SVOLGIMENTO = SALA INNOVAL (VIA TAVIGLIANA 1) AVVIO BUSINESS GAME: FEBBRAIO 2013FINE BUSINESS GAME: MAGGIO 2013 PREMIO AL GRUPPO VINCITORE!!
  • PROSSIMI APPUNTAMENTI:  SABATO 1 DICEMBRE ORE 9:00 BUSINESS TRAINING: FARE BUSINESS CON I SOCIAL NETWORK  LUNEDÌ 10 DICEMBRE ORE 19:00 FESTA DI NATALE C/O VILLA ARVEDI  SABATO 15 DICEMBRE ORE 9:00 BUSINESS TRAINING: WEB MARKETING B2B  MERCOLEDÌ 9 GENNAIO ORE 19:00 CONSIGLIO DIRETTIVO INNOVAL YOUNG
  • Seguiteci su: TWITTER@ INNOVALYOUNG FACEBOOK@ INNOVALYOUNG YOUNG@INNOVAL.IT WWW.INNOVAL.IThttp://www.youtube.com/watch?v=wxy7wEROUFE&feature=BFa&list=PL1968B32A3B79D817
  • Se hai un sogno… LO DEVI PROTEGGERE!!Se vuoi qualcosa... VAI E INSEGUILA! Punto.
  • PANTHEON Business Training17 Novembre 2012 – 01/15 Dicembre 2012 Social Network e Internet 2.0: “FACCIAMO AFFARICON IL BUSINESS DIGITALE”
  • PANTHEON Business Training PANTHEON Business Training INTRODUZIONE AL CORSO “SOCIAL NETWORK E WEB 2.0 PIETRO BAZZONI Essere presenti nel Web è diventato strettamente necessario per ogni azienda e per ognuno di noi… A chi è rivolto questo corso? - A chi vuole competere con successo nel mercato; l’ideatore, AD e direttore esecutivo di KNOW NET, - A chi vuole raggiungere facilmente ai propri clienti; centro di ricerca, formazione e consulenza all’innovazione d’impresa, e delle OFFICINE - A chi vuole comunicare in modo mirato e vincente il proprio messaggio commerciale. ITALIANE INNOVAZIONE - Ad ognuno di noi…per aumentare le proprie possibilità di successo e per distinguersi nel mercato del Dal 1988 al 1997 è attivo in una multinazionale leader del settore elettromeccanico. lavoro. Con il Web 2.0 le imprese hanno l’occasione di entrare in contatto diretto e in modo personalizzato contraddistinto da un altissimo livello tecnologico e dall’elevata competitiva globale. Dal 1997 al 2007 continua la sua esperienza innovativa aggregando oltre 3.000 del mercato in cui operiamo impone non solo alle imprese ma anche ai privati di conoscere e utilizzare imprenditori di PMI lombarde associazionismo imprenditoriale e del sistema camerale. “KNOW NET”, l’Sabato 17 Novembre 2012 ore 9.00 innovazione e di cambiamento. INNOVATION DAY: COME FARE BUSINESS IN TEMPO DI CRISI imprenditori da quasi 150 paesi. migliaia di Introduzione al corso “Social Network e Web 2.0 Sabato 17 Novembre 2012 ore 9.00 Presentazione dei macro scenari socio/economici nel contesto INNOVATION DAY: internazionale e degli strumenti necessari all’innovazione COME FARE BUSINESS IN TEMPO DI CRISI sistematica aziendale. CHIARA TERRANEOSabato 01 Dicembre 2012 ore 9.00 Un nuovo modo di comunicare Dal 2006 è consulente aziendale in KNOW NET: si occupa principalmente di strategia aziendale e creare nuovi prodotti Social network: istruzioni per l’uso È oggi community manager delle OFFICINE ITALIANE INNOVAZIONE. Diventare cittadini del social web Collegamento con il proprio sito web Sabato 01 Dicembre 2012 ore 9.00Sabato 15 Dicembre 2012 ore 9.00 FARE BUSINESS CON I SOCIAL NETWORK Sabato 15 Dicembre 2012 ore 9.00 WEB MARKETING PER IL B2B Stilare un piano di Web Marketing Tenere un Blog aziendale Pubblicare una newsletter KNOW NET Il dilemma del proprio sito web: post-site era? OFFICINE ITALIANE INNOVAZIONE