Un saluto a Mario Fausti fb
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Un saluto a Mario Fausti fb

on

  • 322 views

 

Statistics

Views

Total Views
322
Views on SlideShare
322
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Un saluto a Mario Fausti fb Un saluto a Mario Fausti fb Document Transcript

  • Un saluto a Mario Fausti Stavamo organizzando il viaggio per Bardonecchia quando Mario, improvvisamente il sette giugno, mentre passeggiava sul monte Lago, ci ha lasciati per andare a scalare altre vette: quelle celesti. La comunità Masci Foligno Uno, e non solo essa, ha perso un fratello leale, buono, colto, discreto, paziente, gioioso e generoso. Mario, uomo di profonda fede cristiana, è stata una colonna molto importante sia del mondo scoutistico che di quello lavorativo. Si corre il rischio di essere tacciati di retorica quando ci si esprime con la commozione che attanaglia l’anima, mentre con la memoria si ripercorrono gli anni passati insieme. Come si può non ricordare una figura di tale levatura, che ti porta a ringraziare Dio perché ti ha concesso di poter condividere con lei un pezzo di strada? Nel mondo scout è stato sempre un elemento trainante. È stato l’educatore e la gioia di centinaia di lupetti e di esploratori e, dal lontano 1945 fino a pochi giorni fa, il suo motto è stato sempre “Fare strada nel cuore, fare strada nel creato, fare strada nella città”. La sua filosofia è stata quella di una vita sobria, semplice, gioiosa, un esempio a quanti l’hanno conosciuto. Anche negli ultimi anni, pur essendo pieno di acciacchi, quando gli si chiedeva come stava, con un sorriso rispondeva: “Sto bene, ho solo l’annite”. Mario è stato un insegnante, un avvocato, un direttore delle Poste Italiane ad Arezzo e il direttore del più grande centro italiano di modulistica postale a Foligno. Durante tutta la sua vita lavorativa, i valori dell’uomo sono stati sempre preminenti su ogni altra considerazione e ha avuto con il suo personale sempre rapporti schietti e scevri di ogni secondo fine. Mario sapeva che con il proprio comportamento onesto e solidale, svolgendo bene il proprio lavoro, il proprio compito, la propria vocazione, creava una cultura di speranza, di fiducia e un ambiente sano ed educativo. Mario mancherai a quanti ti hanno conosciuto. Buona strada sulle vette celesti. Magistra Comunità MASCI Foligno 1 Bianca Vallescura