TUTTI I FIGLI SONO UGUALI
(l. 219/2012)
San Marino 26 ottobre 2013

Prof. Avv. Enrico Al Mureden
Associato di Diritto priv...
Indiss.

Effetti limitati al genitore
che riconosce (art. 258 c.c.)
Riconoscimento di posizioni
giuridiche limitate (art. ...
Parità tra coniugi
dissolubile

L. 10 dicembre 2012, n. 219
Ric
Disposizioni in materia
figli
di riconoscimento dei figli ...
Art. 1 l.n. 219/2012
effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013):

Titolo I 74

Titolo VIII

Titolo II

Titolo IX 315,...
art. 1 l.n. 219/2012
effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013):
art. 74 c.c. – Parentela
“la parentela è il vincolo ...
art. 1 l.n. 219/2012
effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013):
Art. 250 c.c.
Opposizione figlio da 16… a 14 anni
Ri...
Art. 1 L'art. 1
l.n. 219/2012
effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013):
315 bis c.c. “Diritti e doveri del figlio”
...
L'art. 1
effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013):

Art. 448-bis c.c.
Cessazione per decadenza
dell’avente diritto ...
FAMIGLIA DIVISA
REGOLE UNIFORMI

FAMIGLIA UNITA
REGOLE UNIFORMI

Possibilità che il figlio sia
inserito in famiglie divers...
Ascendenti naturali – legittimari
Art. 536 - no limite 538

SOLO SUCCESSIONI APERTE
DOPO 1 GENNAIO 2013

Categorie di succ...
Art. 2 l.n. 219/2012
Il governo è delegato ad adottare, entro 12
mesi dalla data di entrata in vigore della
presente legge...
Art. 2 l.n. 219/2012

Sostituzione riferimenti figlio legittimo e naturale
C 1, a)

Modificazione titolo VII libro I c.c. ...
Art. 2 l.n. 219/2012

Abbassamento età 16-14 anni 244 (t. az discon),
264 (Impugnaz ricon),
273 (Az nell’interesse del min...
Art. 2 l.n. 219/2012

Successioni e donazioni
C 1, l)
Diritto internazionale privato
C 1, m)
Specificazione nozione
abband...
Titolo VII- Della filiazione
Capo I - Della filiazione legittima

Capo II - Della filiazione naturale e della legittimazio...
Titolo VII
Dello stato di figlio
Capo I
Della presunzione di paternità
Art. 231-235 (ex sez I capo I)

Nuovo Capo II
Delle...
Nuovi problemi tra unificazione della condizione dei figli,
accresciuta instabilità delle relazioni
e flessibilità nel tem...
Crisi familiare (86.000 separazioni ; 297/1000 matrimoni)
(55.000 divorzi; 181/1000 matrimoni)
Istat 2011 (dati 2009)
Plur...
Previsione della legittimazione degli ascendenti
a far valere il diritto di mantenere rapporti significativi con i nipoti ...
Abrogazione della legittimazione
e riflessi sul cognome della famiglia
Figlio nato fuori dal matrimonio
Riconoscimento mat...
La parità tra coniugi evocata nelle qlc poste in passato
e dal alcuni Progetti di riforma
non costituisce più il punto di ...
Doppio cognome e unità della famiglia originaria

Parentela

Parentela

Legame sovra-rappresentato o sotto-rappresentato
(...
art. 2, comma 1, lett. p), l.n.
219/2012
Unificazione delle disposizioni che
disciplinano i diritti e doveri dei
genitori ...
mantenuto

educato
Potestà
decisioni

Istruito

Assistito
moralmente

Responsabilità
2047
2048

Cura, partecipazione
e res...
Principi e regole coerenti
con i nuovi modelli di famiglia
l.n. 54/2006 - BIGENITORIALITÀ

Responsabilità del
“genitore so...
Attribuzione della potestà o di parte di essa al “genitore sociale”

Adozione in casi particolari
Art. 44 c. 1, lett. B) l...
Attribuzione della potestà o di parte di essa al “genitore sociale”

Francia
Art. 377 c.c.
“delega” volontaria o giudizial...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Convegno La Famiglia Relazione Enrico Al Mureden San Marino 26 ottobre 2013

150
-1

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
150
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Convegno La Famiglia Relazione Enrico Al Mureden San Marino 26 ottobre 2013

  1. 1. TUTTI I FIGLI SONO UGUALI (l. 219/2012) San Marino 26 ottobre 2013 Prof. Avv. Enrico Al Mureden Associato di Diritto privato Università di Bologna enrico.almureden@unibo.it
  2. 2. Indiss. Effetti limitati al genitore che riconosce (art. 258 c.c.) Riconoscimento di posizioni giuridiche limitate (art. 261 c.c.) No struttura familiare parallela Successione figli riconosciuti (1/2) Irriconoscibilità figli adulterini (art. 252 c.c. pre riforma 1975) Figli non riconosciuti o irriconoscibili (assegno vitalizio)
  3. 3. Parità tra coniugi dissolubile L. 10 dicembre 2012, n. 219 Ric Disposizioni in materia figli di riconoscimento dei figli naturali adult Riconoscibilità figli naturali da parte di persona coniugata Tendenziale equiparazione figli legittimi e naturali art. 1 Disposizioni in materia di filiazione art. 2 Delega al Governo per la revisione delle disposizioni vigenti in materia di filiazione Dissolubilità matrimonio “L’unicità dello stato di filiazione (….) Famiglia divisa assorbe e supera il principio di parità” Famiglia MAI UNITA (Sesta) regole differenziate regole differenziate l.n. 54/2006 regole (tendenzialmente) uniformi per i figli delle famiglie divise Famiglia CONIUGALE divisa
  4. 4. Art. 1 l.n. 219/2012 effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013): Titolo I 74 Titolo VIII Titolo II Titolo IX 315, 315bis Titolo III Titolo X Titolo VI Titolo XI Titolo V Titolo XII 448 bis Titolo VI Titolo XIII Titolo VII 250, 251, 258, Titolo XIV 276, 280-290
  5. 5. art. 1 l.n. 219/2012 effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013): art. 74 c.c. – Parentela “la parentela è il vincolo tra le persone che discendono da uno stesso stipite, sia nel caso in cui la filiazione è avvenuta all’interno del matrimonio, sia nel caso in cui è avvenuta al di fuori di esso, sia nel caso in cui il figlio è adottivo” Art. 258 c.c. “il riconoscimento produce effetti riguardo al genitore da cui fu fatto e riguardo ai parenti di esso” 315 c.c. “Tutti i figli hanno lo stesso stato giuridico”
  6. 6. art. 1 l.n. 219/2012 effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013): Art. 250 c.c. Opposizione figlio da 16… a 14 anni Riconoscimento del secondo genitore più agevole Termine per opposizione Necessità fondatezza Ascolto figlio dodici anni o anche età inferiore Art. 251 c.c. riconoscibilità del figlio nato da genitori uniti da un vincolo di parentela in linea retta all’infinito ovvero in linea collaterale nel secondo grado, purché il riconoscimento sia autorizzato dal giudice a tutela degli interessi primari del figlio Art. 276 Legittimazione passiva domanda dich di paternità o maternità Genitore, eredi, CURATORE
  7. 7. Art. 1 L'art. 1 l.n. 219/2012 effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013): 315 bis c.c. “Diritti e doveri del figlio” “il figlio ha diritto di essere mantenuto, educato, istruito e assistito moralmente dai genitori, Art. 155 nel rispetto delle sue capacità, quinques, delle sue inclinazioni naturali e delle sue aspirazioni”. c. II c.c. “il figlio ha diritto di crescere in famiglia e di mantenere rapporti significativi con i parenti “il figlio minore che abbia compiuto gli anni dodici e anche di età inferiore ove capace di discernimento, ha diritto di essere ascoltato in tutte le questioni e procedure che lo riguardino” il figlio deve rispettare i genitori e deve contribuire (…) al mantenimento della famiglia finché convive con essa
  8. 8. L'art. 1 effetto dall'entrata in vigore (1 gennaio 2013): Art. 448-bis c.c. Cessazione per decadenza dell’avente diritto della potestà sui figli
  9. 9. FAMIGLIA DIVISA REGOLE UNIFORMI FAMIGLIA UNITA REGOLE UNIFORMI Possibilità che il figlio sia inserito in famiglie diverse e non collegate tra loro (Sesta)
  10. 10. Ascendenti naturali – legittimari Art. 536 - no limite 538 SOLO SUCCESSIONI APERTE DOPO 1 GENNAIO 2013 Categorie di successibili Art. 565 c.c. Art. 570 e 571 Successione dei fratelli e delle sorelle Art. 572 Successione di altri parenti Art. 537, comma 3 (commutazione) ABROGAZIONE
  11. 11. Art. 2 l.n. 219/2012 Il governo è delegato ad adottare, entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi di modifica delle disposizioni vigenti in materia di filiazione e di dichiarazione dello stato di adottabilità per eliminare ogni discriminazione tra i figli, anche adottivi, nel rispetto dell’articolo 30 della Costituzione, osservando, oltre ai principi di cui agli articoli 315 e 315 bis del codice civile, (…) i seguenti principi e criteri direttivi:
  12. 12. Art. 2 l.n. 219/2012 Sostituzione riferimenti figlio legittimo e naturale C 1, a) Modificazione titolo VII libro I c.c. C 1, b) Ridefinizione disciplina possesso di stato e prova filiazione (fuori del matrimonio – ogni mezzo) C 1, c) Modificazione disciplina riconoscimento figli fuori matrimonio Inserimento figlio riconosciuto in famiglia genitore (art. 252) C 1, e) n. 1 Estensione presunzione paternità figli nati o concepiti durante il matrimonio Ridefinizione disciplina disconoscimento C 1, d) … inammissibilità riconoscimento ex art. 253 c.c. a tutte le ipotesi di contrasto con lo stato di figlio riconosciuto o accertato C 1, e) n. 2
  13. 13. Art. 2 l.n. 219/2012 Abbassamento età 16-14 anni 244 (t. az discon), 264 (Impugnaz ricon), 273 (Az nell’interesse del minore) C1, f) Impugnazione riconoscimento imprescrittibilità per il solo figlio decadenza per altri legittimati C 1, g) Unificazione diritti doveri genitori Responsabilità genitoriale quale aspetto della potestà C 1, h) Ascolto minore C 1, i)
  14. 14. Art. 2 l.n. 219/2012 Successioni e donazioni C 1, l) Diritto internazionale privato C 1, m) Specificazione nozione abbandono morale e materiale C 1, n) Segnalazione situazioni indigenza C 1, o) Ascendenti – diritto a mantenere rapporti significativi con i nipoti minori C 1, p)
  15. 15. Titolo VII- Della filiazione Capo I - Della filiazione legittima Capo II - Della filiazione naturale e della legittimazione Dello stato di figlio legittimo Sez. I (artt. 231-235) Delle prove della filiazione legittima Sez. (artt. 231-235) Sez. III (artt. 236-243) Dell’azione di disconoscimento e delle azioni di contestazione e di reclamo della legittimità Della filiazione naturale Sez I artt. 250-279 Del riconoscimento dei figli naturali Della dichiarazione giudiziale di paternità e maternità naturale Della legittimazione dei figli naturali Sez II artt. 280-290 Sez. III (artt. 244-249) Titolo VII Dello stato di figlio Capo I Della presunzione di paternità Art. 231-235 (ex sez I capo I) Nuovo Capo II Delle prove della filiazione Art. 236-243 (ex sez II capo I) Nuovo Capo III Dell’azione di disconoscimento e delle azioni di contestazione e di reclamo dello stato di figlio Art. 244-249 (ex sez III capo I) Nuovo Capo IV Del riconoscimento dei figli nati fuori del matrimonio Art. 250-268 (ex par I sez I capo II) Nuovo Capo V Della dichiarazione giudiziale della paternità e della maternità Art. 269-279 (ex par II sez I capo II)
  16. 16. Titolo VII Dello stato di figlio Capo I Della presunzione di paternità Art. 231-235 (ex sez I capo I) Nuovo Capo II Delle prove della filiazione Art. 236-243 (ex sez II capo I) Nuovo Capo III Dell’azione di disconoscimento e delle azioni di contestazione e di reclamo dello stato di figlio Art. 244-249 (ex sez III capo I) Nuovo Capo IV Del riconoscimento dei figli nati fuori del matrimonio Art. 250-268 (ex par I sez I capo II) Nuovo Capo V Della dichiarazione giudiziale della paternità e della maternità Art. 269-279 (ex par II sez I capo II)
  17. 17. Nuovi problemi tra unificazione della condizione dei figli, accresciuta instabilità delle relazioni e flessibilità nel tempo della composizione dei nuclei familiari Abrogazione della legittimazione (dei riferimenti ad essa) e riflessi sul cognome della famiglia Art 1, c. 10 l.n. 219/2012 Art. 2, c.1, lett. b), n. 8 l.n. 219/2012 Il diritto degli ascendenti a mantenere rapporti con i nipoti minori art. 2, comma 1, lett. p), l.n. 219/2012 Accresciuta instabilità delle relazioni e flessibilità nel tempo della composizione dei nuclei familiari Modificazione disciplina riconoscimento figli fuori matrimonio Inserimento figlio riconosciuto in famiglia genitore (art. 252) C 1, e) n. 1 La responsabilità dei genitoriale e la potestà art. 2, comma 1, lett. p), l.n. 219/2012
  18. 18. Crisi familiare (86.000 separazioni ; 297/1000 matrimoni) (55.000 divorzi; 181/1000 matrimoni) Istat 2011 (dati 2009) Pluralità di modelli di crisi Matrimoni durati oltre 15 anni 34-42% casi Matrimoni durati meno di 4 anni 18-24% casi In circa la metà delle separazioni (52, 8%) e in più di un terzo dei divorzi (36,5 %) sono presenti figli minorenni che convivono con uno dei genitori ISTAT AUMNENTO SECONDE NOZZE… Seconde esperienze familiari Rottura della famiglia di fatto … Potenziale aumento delle famiglie che si sovrappongono nel tempo
  19. 19. Previsione della legittimazione degli ascendenti a far valere il diritto di mantenere rapporti significativi con i nipoti minori art. 2, comma 1, lett. p), l.n. 219/2012 Cass. 11 agosto 2011, n.17191 L'art. 155 c.c. attribuisce al minore Cass. 28902/11 il diritto di conservare rapporti significativi con gli ascendenti, la legge non attribuisce, finora, ai nonni un vero e proprio diritto soggettivo a frequentare e permanere, per periodi più o meno lunghi…. Diritto del minore a conservare rapporti Ammissibilità Diritto dei nonni ad intervenire nel processo esclusione …. vedere i nonni paterni in occasione delle visite al padre T. M. Bari   29 giugno 2011 L'art. 155 comma 1 c.c., stabilisce che il titolare dell'interesse giuridicamente protetto è solo il minore e non l'ascendente od il parente… ….tuttavia è opportuno riconoscere ai nonni la legittimazione ad adire il giudice minorile per ottenere un provvedimento ai sensi dell'art. 333 c.c., che consenta loro di incontrare il nipote, nel caso in cui sia ai medesimi impedita dai genitori la relativa frequentazione (in senso analogo T.M. Milano 2 ottobre 2010)
  20. 20. Abrogazione della legittimazione e riflessi sul cognome della famiglia Figlio nato fuori dal matrimonio Riconoscimento materno Cognome materno Successivo riconoscimento paterno (figlio minore) Eventuale aggiunta o sostituzione (“può assumere…”) Decisione del giudice (art. 262, c. III) C. cost. 23 luglio 1996, n. 297; Cass. 27069/11 Opposizione madre irrilevanza (Cass. 9944/12) Successivo matrimonio dei genitori e conseguente legittimazione Attribuzione automatica del solo cognome paterno Art. 33, c I, dpr 396/2000 Ma contra Cass., n. 6098/2001 C. cost. 61/2006 Cass. 23934/08 Nuova q.l.c. ? Abrogazione della legittimazione Possibilità di mantenere anche il cognome materno
  21. 21. La parità tra coniugi evocata nelle qlc poste in passato e dal alcuni Progetti di riforma non costituisce più il punto di riferimento centrale Assumono rilevo …. Il diritto del figlio alla bigenitorialità Il diritto del figlio a mantenere rapporti significativi con i parenti di entrambi i genitori (art. 315 bis, comma II c.c.; art. 155 comma I c.c.) Il diritto del figlio all’identità personale (C. cost. 23 luglio 1996, n. 297; art. 95, c. III, dpr 396/200) Valutazione della disciplina del cognome Principi riforma Perplessità sul cognome unico Anche se scelto dai genitori Maggiore idoneità del doppio cognome
  22. 22. Doppio cognome e unità della famiglia originaria Parentela Parentela Legame sovra-rappresentato o sotto-rappresentato (fam legittima) Prima inesistente - ora rilevante (famiglia di fatto)
  23. 23. art. 2, comma 1, lett. p), l.n. 219/2012 Unificazione delle disposizioni che disciplinano i diritti e doveri dei genitori nei confronti dei figli nati nel matrimonio e dei figli nati fuori dal matrimonio, delineando la nozione di responsabilità genitoriale quale aspetto dell’esercizio della potestà genitoriale
  24. 24. mantenuto educato Potestà decisioni Istruito Assistito moralmente Responsabilità 2047 2048 Cura, partecipazione e responsabilità del “genitore sociale” Art. 147 Doveri dei genitori Coniugati Famiglia divisa Art. 261 Art. 316-317 Art. 155 Art. 2047 Art. 2048 Art. 2048 (abitano?) Art. 317 bis (convivenza) Art. 2048 (abitano) Art. 279 Doveri (responsabilità) del genitore
  25. 25. Principi e regole coerenti con i nuovi modelli di famiglia l.n. 54/2006 - BIGENITORIALITÀ Responsabilità del “genitore sociale” ? Es. parental resp. agreement “Scissione” delle Responsabilità genitoriali ? Cass., 10265/2011 ADOZIONE FIGLIO NATUALE DEL CONIUGE Mantenimento Cass. n.1595/ 2008 Decisioni di maggiore interesse Scuola Cure mediche Religione Casa familiare Cass. 20688/07 Cass.18863/11 Responsabilità ex art. 2048 c.c.
  26. 26. Attribuzione della potestà o di parte di essa al “genitore sociale” Adozione in casi particolari Art. 44 c. 1, lett. B) l.n. 184/83 Art. 46 l.n. 184/83 Art. 48 l.n. 184/83 Art. 50 l.n. 184/83 Inserimento figlio riconosciuto in famiglia genitore (art. 252) C 1, e) n. 1 INSERIMENTO GIUDIZIALE DEL FIGLIO NELLA FAMIGLIA Figlio prevalentemente convivente Nuovo partner del genitore
  27. 27. Attribuzione della potestà o di parte di essa al “genitore sociale” Francia Art. 377 c.c. “delega” volontaria o giudiziale Inserimento figlio riconosciuto in famiglia genitore (art. 252) C 1, e) n. 1 INSERIMENTO GIUDIZIALE DEL FIGLIO NELLA FAMIGLIA Inghilterra Agreement o order “delega” volontaria o giudiziale Svizzera Coniuge assiste e assume veste di “rappresentante” STATI UNITI PRINCIPLES ALI
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×