Your SlideShare is downloading. ×
0
Maria Teresa Guasti L’origine del linguaggio.  Da Chomsky in poi…
<ul><li>Il linguaggio è una capacità biologicamente determinata </li></ul><ul><li>Solo l’uomo dispone del linguaggio </li>...
Qual è l’origine del linguaggio?
Il linguaggio, la sintassi, si sono evoluti attraverso un processo graduale, adattivo di selezione naturale Si sono evolut...
Chomsky <ul><li>L’avere una sintassi non dà un vantaggio evolutivo alla comunicazione </li></ul><ul><li>Non esistono forme...
Hauser, Fitch e Chomsky 2005 Interfaccia senso motoria: rapp. fonologica Interfaccia intenzionale –concettuale:rapp. seman...
Molteplici adattamenti Interfaccia senso motoria: rapp. fonologica Interfaccia senso motoria: rapp. fonologica
Sistema computazionale RICORSIVITà ESADATTAMENTO
L’interfaccia senso-motoria <ul><li>Alcune abilità percettive che possediamo sono condivise con gli animali </li></ul><ul>...
Ma altre non lo sono <ul><li>Discriminare tra lingue quando è rimossa l’informazione fonemica </li></ul><ul><li>apprendere...
Centralità della sintassi <ul><li>Qualcosa di unico anche nella fonologia (non necessariamente legata all’apparato fonator...
Origine del linguaggio <ul><li>È una questione complessa </li></ul><ul><li>1859 Darwin  L’origine delle specie </li></ul><...
Evoluzione del linguaggio Neuropsicologia e neuroscienze Biologia e genetica Linguistica e psicolinguistica Psicologia del...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

L'origine del linguaggio: da Chomsky in poi...

3,069

Published on

Prof. Maria Teresa Guasti, dipartimento di Psicologia, Università di Milano-Bicocca

Darwin Day 2008

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
3,069
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
21
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Il modello serve a canalizzare qualcosa che è già in corso
  • FITCH, HAUSER E CHOMSKY (2005:205) SUGGERISCONO CHE I MECCANISMI DELLA CLA, LE INTERFACCE SENSO-MOTORIO E INTENZIONALE-CONCETTUALE, SONO IL RISULTATO DI MOLTEPLICI ADATTAMENTI GUIDATI DA MOLTEPLICI FATTORI. CONSIDERIAMO IL SISTEMA SENSO-MOTORIO. L’IMITAZIONE VOCALE È UN REQUISITO ESSENZIALE PER APPRENDERE IL LINGUAGGIO, MA È PRESENTE ANCHE IN ALTRE SPECIE ANIMALI, COME GLI UCCELLI (VEDI SEZIONE 2.1.1 DI QUESTO CAPITOLO). STRANAMENTE PERÒ NON SI TROVA NELLE SCIMMIE E SOLO GLI SCIMPANZÉ POSSIEDONO IN QUALCHE MISURA LA CAPACITÀ DI IMITAZIONE. NELLA STORIA EVOLUTIVA, LA DISCESA DELLA LARINGE, CHE È FUNZIONALE ALLA PRODUZIONE DEI SUONI TIPICI DELLE LINGUE UMANE (SI VEDA ANCHE IL CAPITOLO 3 SEZIONE 7), SI OSSERVA NON SOLO NEGLI ESSERI UMANI, MA ANCHE IN ALTRI MAMMIFERI (FITCH, 2000; FITCH E REBY, 2001). È QUINDI POSSIBILE CHE CI SIA STATA UNA GRADUALE EVOLUZIONE NELLA DISCESA DELLA LARINGE E CHE QUINDI TALE DISCESA NON SIA UN ADATTAMENTO SPECIFICO PER ARTICOLARE I SUONI DEL LINGUAGGIO, UN’IPOTESI SULLA QUALE ESISTE UN DIBATTITO. INFATTI, LIBERMAN (LIEBERMAN, 1984; LIEBERMAN ET AL ., 1969) HA IPOTIZZATO CHE LA DISCESA DELLA LARINGE SIA UN ADATTAMENTO CHE PERMETTE LA PRODUZIONE DI SUONI LINGUISTICI. TALE ABBASSAMENTO, INFATTI, PERMETTE LA PRODUZIONE DI SUONI A BASSA FREQUENZA E DI UN VASTO REPERTORIO DI SUONI PER QUANTO RIGUARDA IL SISTEMA INTENZIONALE-CONCETTUALE, ANCHE IN QUESTO CASO, TROVIAMO VARIE COMPONENTI CHE SONO UTILI PER IL LINGUAGGIO, MA CHE SONO PRESENTI IN ALTRI VERTEBRATI. SAPPIAMO CHE GLI ANIMALI HANNO UN RICCO SISTEMA DI RAPPRESENTAZIONI CONCETTUALI (HEYES E HUBER, 2000), SANNO COME RITROVARE LA TANA, SANNO CHI È IL CAPO, QUALI SONO LE RELAZIONI TRA I MEMBRI DEL GRUPPO, SONO IN GRADO DI APPRENDERE CONCETTI ASTRATTI E ALCUNI PRIMATI NON UMANI HANNO ANCHE UNA RUDIMENTALE TEORIA DELLA MENTE DEGLI ALTRI ANIMALI (HARE, CALL, AGNETTA E TOMASELLO, 2000). QUINDI ALCUNI COMPONENTI DELLA CLA SONO PRESENTI ANCHE IN ALTRE SPECIE ANIMALI NON UMANE E SI SONO EVOLUTI PER RAGIONI NON LEGATE AL LINGUAGGIO.
  • FITCH, HAUSER E CHOMSKY (2005:205) SUGGERISCONO CHE I MECCANISMI DELLA CLA, LE INTERFACCE SENSO-MOTORIO E INTENZIONALE-CONCETTUALE, SONO IL RISULTATO DI MOLTEPLICI ADATTAMENTI GUIDATI DA MOLTEPLICI FATTORI. CONSIDERIAMO IL SISTEMA SENSO-MOTORIO. L’IMITAZIONE VOCALE È UN REQUISITO ESSENZIALE PER APPRENDERE IL LINGUAGGIO, MA È PRESENTE ANCHE IN ALTRE SPECIE ANIMALI, COME GLI UCCELLI (VEDI SEZIONE 2.1.1 DI QUESTO CAPITOLO). STRANAMENTE PERÒ NON SI TROVA NELLE SCIMMIE E SOLO GLI SCIMPANZÉ POSSIEDONO IN QUALCHE MISURA LA CAPACITÀ DI IMITAZIONE. NELLA STORIA EVOLUTIVA, LA DISCESA DELLA LARINGE, CHE È FUNZIONALE ALLA PRODUZIONE DEI SUONI TIPICI DELLE LINGUE UMANE (SI VEDA ANCHE IL CAPITOLO 3 SEZIONE 7), SI OSSERVA NON SOLO NEGLI ESSERI UMANI, MA ANCHE IN ALTRI MAMMIFERI (FITCH, 2000; FITCH E REBY, 2001). È QUINDI POSSIBILE CHE CI SIA STATA UNA GRADUALE EVOLUZIONE NELLA DISCESA DELLA LARINGE E CHE QUINDI TALE DISCESA NON SIA UN ADATTAMENTO SPECIFICO PER ARTICOLARE I SUONI DEL LINGUAGGIO, UN’IPOTESI SULLA QUALE ESISTE UN DIBATTITO. INFATTI, LIBERMAN (LIEBERMAN, 1984; LIEBERMAN ET AL ., 1969) HA IPOTIZZATO CHE LA DISCESA DELLA LARINGE SIA UN ADATTAMENTO CHE PERMETTE LA PRODUZIONE DI SUONI LINGUISTICI. TALE ABBASSAMENTO, INFATTI, PERMETTE LA PRODUZIONE DI SUONI A BASSA FREQUENZA E DI UN VASTO REPERTORIO DI SUONI PER QUANTO RIGUARDA IL SISTEMA INTENZIONALE-CONCETTUALE, ANCHE IN QUESTO CASO, TROVIAMO VARIE COMPONENTI CHE SONO UTILI PER IL LINGUAGGIO, MA CHE SONO PRESENTI IN ALTRI VERTEBRATI. SAPPIAMO CHE GLI ANIMALI HANNO UN RICCO SISTEMA DI RAPPRESENTAZIONI CONCETTUALI (HEYES E HUBER, 2000), SANNO COME RITROVARE LA TANA, SANNO CHI È IL CAPO, QUALI SONO LE RELAZIONI TRA I MEMBRI DEL GRUPPO, SONO IN GRADO DI APPRENDERE CONCETTI ASTRATTI E ALCUNI PRIMATI NON UMANI HANNO ANCHE UNA RUDIMENTALE TEORIA DELLA MENTE DEGLI ALTRI ANIMALI (HARE, CALL, AGNETTA E TOMASELLO, 2000). QUINDI ALCUNI COMPONENTI DELLA CLA SONO PRESENTI ANCHE IN ALTRE SPECIE ANIMALI NON UMANE E SI SONO EVOLUTI PER RAGIONI NON LEGATE AL LINGUAGGIO. Visione darwiniana sulle interfacce Ipotesi testabile: la ricorsione nelle specie animali
  • UN ATTRIBUTO O CAPACITà SI è EVOLUTA PER UNA CERTA FUNZIONE ED è STATA RECLUTATA DA UNA SPECIE PER UNA FUNZIONE DIVERSA. Gli arti sono esadattati dalla struttura delle ali (Chatterjee, 1997)‏ Le piume esadattamenti della termoregolazione LA RICORSIVITà SI è EVOLUTA PER RISOLVERE PROBLEMI COMPUTAZIONALII COME LA NAVIGAZIONE, RELAZIONI SOCIALI,SISTEMA NUMERICO ED è POI STATA INGLOBATA CON LE INTERFACCE NELLA CLA. Ipotesi testatibile: ricorsione negli animali ESISTONO TRE POSSIBILI POSIZIONI SULL’ESADATTAMENTO. Bickerton e Calvin: esadattamento da azioni balistiche qualificate (movimenti) e da calcolo sociale (eventi: X fa qualcosa a Y- agente-paziente; gerrchia negli eventi)‏ McCarty: esadattamento da struttura sillabica. La sillaba appare quando l’uomo assume una postura eretta. Infatti, con tale postura si ha un cambio nella disposizione della laringe e delle labbra che permettono di produrre sillabe. La struttura neurale che sottostava alla produzione della sillaba e poi stata cooptata per la produzione di frasi
  • Storni dopo 100 ore di addestramento
  • Transcript of "L'origine del linguaggio: da Chomsky in poi..."

    1. 1. Maria Teresa Guasti L’origine del linguaggio. Da Chomsky in poi…
    2. 2. <ul><li>Il linguaggio è una capacità biologicamente determinata </li></ul><ul><li>Solo l’uomo dispone del linguaggio </li></ul><ul><li>Il linguaggio è irreprimibile: viene inventato se non esiste un modello </li></ul>
    3. 3. Qual è l’origine del linguaggio?
    4. 4. Il linguaggio, la sintassi, si sono evoluti attraverso un processo graduale, adattivo di selezione naturale Si sono evoluti per la comunicazione Pinker e Bloom, 1990; Jackendoff e Pinker, 2005
    5. 5. Chomsky <ul><li>L’avere una sintassi non dà un vantaggio evolutivo alla comunicazione </li></ul><ul><li>Non esistono forme intermedie di linguaggio </li></ul>
    6. 6. Hauser, Fitch e Chomsky 2005 Interfaccia senso motoria: rapp. fonologica Interfaccia intenzionale –concettuale:rapp. semantica Sistema computazionale CLS CLA
    7. 7. Molteplici adattamenti Interfaccia senso motoria: rapp. fonologica Interfaccia senso motoria: rapp. fonologica
    8. 8. Sistema computazionale RICORSIVITà ESADATTAMENTO
    9. 9. L’interfaccia senso-motoria <ul><li>Alcune abilità percettive che possediamo sono condivise con gli animali </li></ul><ul><ul><li>Percezione categoriale (cincillà, macachi)‏ </li></ul></ul><ul><ul><li>Sensibilità alle vocali prototipiche (storni)‏ </li></ul></ul><ul><ul><li>Discriminare tra lingue </li></ul></ul><ul><ul><li>Estrarre regolarità AAB vs ABA </li></ul></ul><ul><ul><li>Sensibilità alle regolarità legate alle vocali (scimmie tamarino di Edipo)‏ </li></ul></ul>
    10. 10. Ma altre non lo sono <ul><li>Discriminare tra lingue quando è rimossa l’informazione fonemica </li></ul><ul><li>apprendere grammatiche (artificiali) che contengono regole ricorsive </li></ul><ul><li>Sensibilità alle regolarità legate alle consonanti </li></ul><ul><ul><li>(scimmie tamarino di Edipo)‏ </li></ul></ul>
    11. 11. Centralità della sintassi <ul><li>Qualcosa di unico anche nella fonologia (non necessariamente legata all’apparato fonatorio)‏ </li></ul><ul><li>Il sistema intenzionale-concettuale </li></ul>
    12. 12. Origine del linguaggio <ul><li>È una questione complessa </li></ul><ul><li>1859 Darwin L’origine delle specie </li></ul><ul><li>1866 Società di linguistica di Parigi </li></ul>
    13. 13. Evoluzione del linguaggio Neuropsicologia e neuroscienze Biologia e genetica Linguistica e psicolinguistica Psicologia dello sviluppo Archeologia e antropologia Psicologia comparata Psicologia cognitiva (Adattatato da Christiansen e Kirby 2003)‏
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×