Incontro pubblicoVerso il DES bresciano      Gli ingredienti della lattuga                       Montevidoni Toni         ...
Aspetti teorici Una nuova dimensione del consumo Una nuova dimensione del mercato Ambientazione teorica delle economie ...
Composizione del campione e distribuzione      territoriale dei GAS e dei GASisti intervistatiProvincia                   ...
Profilo sociale del GASista (1)    Composizione di genere del campione                   (Val. %)                         ...
Profilo sociale del GASista (2)     Composizione per fasce d’età del             campione (Val. %)40              35,63530...
Profilo sociale del GASista (3)            Composizione per stato civile del                    campione (Val. %)    1,1  ...
Profilo sociale del GASista (4)Presenza di figli e loro numerosità all’interno del               campione (Val. %)80,0    ...
Profilo sociale del GASista (5)Livelli di istruzione del campione (Val. %)                 9,3                            ...
Profilo sociale del GASista (6)           Composizione occupazionale del                   campione (Val. %)              ...
Profilo sociale del GASista (7) Reddito medio mensile dei GASisti; totale e distribuzione                       per genere...
Profilo sociale del GASista:          un quadro d’insieme Prevalenza di donne Oltre la metà del campione è compresa  nel...
Tempi di appartenenza ai Gas Tra i gasisti prevalgono coloro che “militano” da un  periodo molto recente: il 27,5% vive l...
Cosa distingue  le famiglie  gasiste da quella media   italiana?
Motivazioni e identità   socio-politica del GASista
Principali motivazioni di adesione aiGAS (graduatoria, per genere; Val. %)80          74,5                69,870       616...
Le pratiche di consumo sono forme di                  azione politica? (1)           Risultati per fasce d’età (Val. %)70,...
Le pratiche di consumo sono forme di                  azione politica? (2)             Risultati per genere (Val. %)50,0% ...
Ruolo politico del GAS, per genere                 (Val. %)60,0%                          52,0%           50,6%           ...
Definizioni “politiche” di un          partecipante al GAS (Val. %)60,0%                   56,4%                          ...
Quali sono i   VALORIdelleconomia  solidale ?
10,0                                                                                   15,0                               ...
Fiducia verso alcune istituzioni                         (molta+abbastanza; Val. %)Il Presidente della Repubblica         ...
Autodefinizione politica dei GASisti (graduatoria)                        (Val. %)50,0                                    ...
Qualedistribuzioneoltre il GAS?
Se si diffondessero degli empori di    acquisto solidale, li utilizzerebbe? (1)                   (Val. %)50,0%           ...
Se si diffondessero degli empori di        acquisto solidale, li utilizzerebbe? (2)                       (Val. %)60,0%   ...
Come cambia la tua vita se  partecipi ad   un GAS?
Da quando ha aderito ai GAS, quali delle sue      conoscenze ed abitudini hanno subito dei cambiamenti? Risposte per gener...
E separtecipassi   ad un  DES???
In sostanza un DES è....
Quali funzioni per le RES?
Alcune domande (non) conclusive I GAS: un movimento “post-politico”? Attori di una rinnovata forma di partecipazione  de...
Autorganizzazione o                  Istituzionalizzazione?                            Quale ruolo per la PA?1. il support...
Quali servizi comuni?                         Gestiti da volontari o                         persone remunerate?1. Formazi...
info@tonimontevidoni.com     Twitter: tonimon70
Gli ingredienti della lattuga
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Gli ingredienti della lattuga

407
-1

Published on

Quando l'acquisto consapevole si aggrega in più famiglie abbiamo un GAS-Gruppo di Acquisto Solidale. Quanto abbiamo più GAS insieme si forma un interGAS. Quando i produttori BIO di un territorio si aggregano abbiamo una filiera corta. Filiera corta + InterGAS sono elementi essenziali di un DES-Distretto di Economia Solidale.

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
407
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Gli ingredienti della lattuga

  1. 1. Incontro pubblicoVerso il DES bresciano Gli ingredienti della lattuga Montevidoni Toni Coach e facilitatore di processi Brescia, 04 aprile 2012
  2. 2. Aspetti teorici Una nuova dimensione del consumo Una nuova dimensione del mercato Ambientazione teorica delle economie solidali Ambientazione politica delle economie solidali Consumo critico e democrazia Democrazia e modernizzazione riflessiva
  3. 3. Composizione del campione e distribuzione territoriale dei GAS e dei GASisti intervistatiProvincia Numerosità GASisti Distribuzione dei GAS intervistati per coinvolti per Provincia ProvinciaAncona 60 6Ascoli Piceno 8 1Fermo 15 2Macerata 52 5Pesaro-Urbino 47 6Totale Marche 182 20- Tra i 20 GAS coinvolti, 11 sono di “vecchia” costituzione e 9 di recente costituzione(dal 2008)- Sul piano territoriale prevalgono coloro che risiedono nel Nord della Regione (58,8%)e chi vive in contesti urbani (70,4%) anche se non è trascurabile la quota di quantiabitano in aree rurali (29,6%).
  4. 4. Profilo sociale del GASista (1) Composizione di genere del campione (Val. %) 58 Fem m inile Mas chile 420 20 40 60 80
  5. 5. Profilo sociale del GASista (2) Composizione per fasce d’età del campione (Val. %)40 35,63530 28,225 20,320 15,31510 5 0,6 0 24-34 35-44 45-54 55-64 65 e oltre
  6. 6. Profilo sociale del GASista (3) Composizione per stato civile del campione (Val. %) 1,1 Vedovo/a 4,9 Separato/a - Divorziato/a 16,5 Convivente Coniugato/a 64,3 Celibe/Nubile 13,20 20 40 60 80
  7. 7. Profilo sociale del GASista (4)Presenza di figli e loro numerosità all’interno del campione (Val. %)80,0 72,070,060,050,0 Ha figli40,0 Non ha figli 28,030,020,010,0 0,060 49,65040 34,43020 15,310 0,7 0 1 2 3 4
  8. 8. Profilo sociale del GASista (5)Livelli di istruzione del campione (Val. %) 9,3 Pos t laurea 44,5 Laurea 40,1 Diplom a s uperiore Licenza m edia 5,5 Licenza elem entare 0,50 10 20 30 40 50
  9. 9. Profilo sociale del GASista (6) Composizione occupazionale del campione (Val. %) Impiegato pubblico 32,6 Impiegato privato 22,1 Libero professionista 13,8Lavoratore autonomo (Imprenditore, Commerciante, Artigiano) 9,4 Operaio 5,5 Inattivi (Disoccupato, Studente, Casalinga, Pensionato) 11,1 Altro 5,5 0 5 10 15 20 25 30 35
  10. 10. Profilo sociale del GASista (7) Reddito medio mensile dei GASisti; totale e distribuzione per genere (Val. %)60,0 53,650,040,030,020,0 13,9 13,9 10,6 7,910,0 0,0 Fino a 999 1000-1500 1501-2000 2001-3000 Oltre 300070,0% 58,8%60,0%50,0% 47,0%40,0% Maschi30,0% Femmine20,0% 17,6% 18,2% 16,7% 10,6% 9,1% 9,1%10,0% 5,9% 7,1% 0,0% Fino a 999 1000-1500 1501-2000 2001-3000 Oltre 3000
  11. 11. Profilo sociale del GASista: un quadro d’insieme Prevalenza di donne Oltre la metà del campione è compresa nella fascia 24-44 anni (55,9%): popolazione mediamente giovane Livelli di istruzione elevati, superiori alla media italiana Profilo familiare “standard” (in linea con i modelli di famiglia più diffusi Profilo occupazionale prevalente: ceto medio impiegatizio e con redditi concentrati nella media nazionale
  12. 12. Tempi di appartenenza ai Gas Tra i gasisti prevalgono coloro che “militano” da un periodo molto recente: il 27,5% vive l’esperienza da meno di un anno, il 45% da 1 a 3 anni. I gasisti di lungo corso (oltre 6 anni) rappresentano circa il 10%, gli intermedi (4-5 anni) sono il 17,6%. Questa fotografia conferma che il movimento ha conosciuto una forte accelerazione, confermata dalla dinamica espansiva dei Gas sul territorio nazionale riscontrata negli ultimi due anni. Si tratta in definitiva di un campione composto in ampia prevalenza da “neogasisti”, nonostante ciò il 56% fa parte di Gas di “lungo corso”. Dunque i “neogasisti” si distribuiscono contestualmente tra Gas “storici” e più recenti.
  13. 13. Cosa distingue le famiglie gasiste da quella media italiana?
  14. 14. Motivazioni e identità socio-politica del GASista
  15. 15. Principali motivazioni di adesione aiGAS (graduatoria, per genere; Val. %)80 74,5 69,870 6160 52,2 50,6 48,650 46,7 45 44,1 41,7 Maschi 38,3 39,740 Femmine Media campione302010 0 Credo in forme di Per avere prodotti Credo nella filiera Etica del consumo critico di qualità corta/cortissima consumo
  16. 16. Le pratiche di consumo sono forme di azione politica? (1) Risultati per fasce d’età (Val. %)70,0%60,0% 57,7%50,0% 41,0% 39,5%40,0% 37,1% Disintermediazione economica Nuovo ruolo della cittadinanza 30,6% 28,6% 28,6% Responsabilità etico-sociale imprese30,0% 26,2% 26,5% 26,9% 23,8% 20,3%20,0% 14,3% 13,1%10,0% 7,7%0,0% 24-34 35-44 45-54 55-64 Media campione
  17. 17. Le pratiche di consumo sono forme di azione politica? (2) Risultati per genere (Val. %)50,0% 45,1%45,0% 39,5%40,0% 35,1%35,0%30,0% 25,7% Maschi 24,5% 23,8%25,0% 23,0% Femmine 20,3% Media campione20,0% 15,7%15,0%10,0%5,0%0,0% Disintermediazione Nuovo ruolo della Responsabilità etico-sociale economica cittadinanza imprese
  18. 18. Ruolo politico del GAS, per genere (Val. %)60,0% 52,0% 50,6% 48,6%50,0% 43,1% 40,2% 38,2%40,0% No, solo consumo responsabile30,0% Sì, cittadinanza competente Non saprei20,0% 8,3% 9,8% 9,2%10,0%0,0% Maschi Femmine Media campione
  19. 19. Definizioni “politiche” di un partecipante al GAS (Val. %)60,0% 56,4% 52,3%50,0% 46,6%40,0% 28,8% Consumatore critico30,0% 27,0% 25,7% Consumo come scelta politica20,0%10,0%0,0% Maschi Femmine Media campione
  20. 20. Quali sono i VALORIdelleconomia solidale ?
  21. 21. 10,0 15,0 20,0 25,0 30,0 35,0 40,0 45,0 50,0 0,0 5,0 So lid ar ie Ri tà sp 42,8 Tu et te to la am e bi va en lo te riz za 46,1 zio ne te rri to rio 33,5 So cia Et lità ic 8,2 a/ re sp on sa bi lit à Q 46,7 ua lità prCr od itic ot ti a Tr as 28,6 so pa ci al e re nz al le a co fili er no e m 15,9 ia ca pi ta lis tic a Eq 12,0 ui tà re cip ro c ità 18,1 Et ic a economie solidali (Val. %) de l la vo ro M 20,3 an ca ta ris po st a 20,3 Aspetti significativi che caratterizzano le
  22. 22. Fiducia verso alcune istituzioni (molta+abbastanza; Val. %)Il Presidente della Repubblica 46,4 I Sindacati 24,8 L’Associazionismo 88,5 Scuola e Università 61,9 La Chiesa 34 La Magistratura 70,8 La Famiglia 89,3 Il Comune 38,7 Il Parlamento 13 La Regione 24,1 I Partiti politici 39,3 Ceto politico 4 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100
  23. 23. Autodefinizione politica dei GASisti (graduatoria) (Val. %)50,0 45,645,040,0 35,735,030,0 26,325,020,0 18,115,010,0 8,7 5,0 2,7 2,1 0,0 Cittadino Cittadino che Cittadino che Cittadino che Un "cane sciolto" Un media attivista Un militante di competente rifiuta il auspica la riforma crede nella nuova partito attento al rispetto malcostume del della politica politica dei della democrazia sistema politico movimenti
  24. 24. Qualedistribuzioneoltre il GAS?
  25. 25. Se si diffondessero degli empori di acquisto solidale, li utilizzerebbe? (1) (Val. %)50,0% 44,4%45,0% 39,1%40,0% 37,4% 35,6%35,0% 33,3% 32,0% Sì, li utilizzerei per integrare prodotti30,0% che non trovo nel GAS Sì, li utilizzerei, ma rimanendo25,0% ancorato al GAS20,0% Li vedrei come una evoluzione del 14,7% GAS 14,1% 14,4%15,0%10,0%5,0%0,0% Maschi Femmine Media campione
  26. 26. Se si diffondessero degli empori di acquisto solidale, li utilizzerebbe? (2) (Val. %)60,0% 50,0%50,0% 40,8% 40,0% 38,8%40,0% 36,7% 35,9% 34,3% Sì, li utilizzerei per integrare prodotti che non trovo nel 32,0% GAS 30,0% 28,6% Sì, li utilizzerei, ma rimanendo ancorato al GAS30,0% 25,7% Li vedrei come una evoluzione del GAS 20,0%20,0% 14,7% 11,7%10,0% 8,2%0,0% 24-34 35-44 45-54 55-64 Media campione
  27. 27. Come cambia la tua vita se partecipi ad un GAS?
  28. 28. Da quando ha aderito ai GAS, quali delle sue conoscenze ed abitudini hanno subito dei cambiamenti? Risposte per genere e media campione (Val. %)Abitudini/Comportamenti Media campione Maschi Femmine Stili di consumo, ora più 78,2 76,7 79,0 responsabili L’alimentazione 66,5 72,6 61,6 Le relazioni sociali: nuove 70,3 76,1 66,0 persone ed amicizie La consapevolezza 52,9 52,1 53,0 dell’importanza della difesa del territorioLa qualità del tempo sociale 59,9 64,8 56,0 Una rinnovata 55,5 54,9 55,4 consapevolezza della salute e del benessere
  29. 29. E separtecipassi ad un DES???
  30. 30. In sostanza un DES è....
  31. 31. Quali funzioni per le RES?
  32. 32. Alcune domande (non) conclusive I GAS: un movimento “post-politico”? Attori di una rinnovata forma di partecipazione democratica? Attori di critica e ridefinizione della domanda sociale e del modello economico? Auto-organizzazione vs. istituzionalizzazione (DES; fabbisogni formativi; servizi comuni, etc.)?
  33. 33. Autorganizzazione o Istituzionalizzazione? Quale ruolo per la PA?1. il supporto normativo;2. la promozione di processi e prodotti;3. applicazione diretta di processi di altra economia;4. il diretto utilizzo di prodotti di altra economia;5. il sostegno diretto ed indiretto alle imprese ed alleorganizzazioni di altra economia.
  34. 34. Quali servizi comuni? Gestiti da volontari o persone remunerate?1. Formazione sulle tecniche ecocompatibili2. Formazione alla gestione dellimpresa3. Facilitazione del networking4. Supporto consulenziale per gli imprenditori5. Supporto ai Comuni e servizio di orientamento alla GPP
  35. 35. info@tonimontevidoni.com Twitter: tonimon70
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×