Finanza in crisi?

  • 445 views
Uploaded on

Il file è scaricabile da http://www.thefinc.eu/index.php/eventi/83-presentazioni …

Il file è scaricabile da http://www.thefinc.eu/index.php/eventi/83-presentazioni
(solo utenti registrati, registrazione gratuita)

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
445
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. FinCthe FINANZA IN CRISI? MARCO GIORGINO Ordinario di Finanza, Politecnico di Milano Direttore, the FinC www.thefinc.eu Milano, 11 ottobre 2010
  • 2. FinC AGENDAthe  Cosa è successo  Cosa si sta facendo  Alcuni spunti di riflessione 2
  • 3. FinC Cosa è successo ALCUNI INDICATORI 1/2the Dai mutui subprime, al fallimento di Lehman Brothers, al crollo dei mercati finanziari, alla crisi economica I bassi tassi d’interesse, l’eccesso di liquidità ed i prezzi delle case in continuo aumento, hanno causato la bolla speculativa dei mutui subprime Si riteneva che i prezzi delle case sarebbero aumentati indefinitamente 3
  • 4. FinC Cosa è successo ALCUNI INDICATORI 2/2the Il crollo dell’immobiliare negli USA ha minato il valore dei mutui, delle cartolarizzazioni e la solidità degli attivi delle banche e di altre istituzioni finanziarie Fonti: Haver Analytics e Bloomberg 4
  • 5. FinC Cosa è successo LE CAUSE DELLA CRISIthe Innovazione Finanziarizzazione Deregulation Liquidità finanziaria • Abolizione del Glass • Eccessiva spinta su • Principi contabili Steagall Act strumenti derivati incapaci di valutare i rischi di liquidità • Aver permesso alle • Creazione di CDS da banche di creare veicoli parte di AAA issuers • Enorme creazione di fuori bilancio, non senza assorbimento di liquidità da parte riportati nei bilanci, né capitale della FED contabilizzati per i requisiti di capitale • Creazione di strumenti ibridi tali da rientrare • Rimozione da parte nel Core Tier 1 ma della SEC dei limiti di rischiosi e non in grado leverage (prima 12) per di assorbire le perdite le banche di investimento ha fatto esplodere l’indebitamento • Crisi di fiducia e di liquidità sul mercato • Eccessiva circolazione interbancario di strumenti ‘over the counter’ 5
  • 6. FinC Cosa è successo PRINCIPALI EFFETTI - GOVERNIthe Pre-crisis WEO Current WEO projections DEBT projections DEBT Acquisti di bond USA dall’estero 6
  • 7. FinC Cosa è successo GLI INTERVENTI FINANZIARIthe  Sia in Europa che in USA gli interventi governativi a salvataggio delle banche sono stati massicci  In Europa sono stati prevalenti gli interventi a garanzia dei passivi delle banche  In USA si sono registrate percentuali di interventi diretti nel funding delle banche molto più elevate che in Europa  La media europea delle iniezioni dirette di capitale si è attestata sull’ 1,5% del PIL  C’è una forte variabilità tra i diversi Paesi  Italia 0%  In alcuni Paesi erano stati resi disponibili misure che non è poi stato necessario utilizzare, altri Paesi (Lussemburgo ed Irlanda) hanno invece ‘sforato’ 7
  • 8. FinC Cosa è successo DALLA FINANZA ALL’ECONOMIA REALEthe L’impatto della profonda crisi sui mercati finanziari di tutto il mondo è stato violento e sta pesantemente contagiando l’economia reale 8
  • 9. FinC Cosa è successo PRINCIPALI EFFETTI – BANCHE: LIQUIDITÀthe Il TED spread è la differenza tra i tassi registrati sul mercato interbancario (US Libor) ed i tassi dei titoli di Stato a breve termine (i BOT statunitensi) – è un indicatore di liquidità dei mercati A metà del 2007 l’aumento del TED spread inizia ad indicare una diminuzione della liquidità Il TED spread si impenna al momento del fallimento di Lehman Brothers Lo stesso andamento viene fatto registrare dall’indice VIX, che è un indicatore delle aspettative di volatilità dei mercati e quindi del clima di paura (viene anche chiamato fear index o fear gauge, ovvero indice della paura, perché la volatilità fa paura) 9
  • 10. FinC Cosa è successo LA TRASMISSIONE DALLE BANCHE ALLE IMPRESEthe tra impieghi e default aziendali con un ritardo di ≅ 12 mesi Ridurre la leva finanziaria impatta l’economia reale: storicamente c’e’ una stretta correlazione Fonte: Merrill Lynch 10
  • 11. FinC Cosa è successo PRINCIPALI EFFETTI – BANCHE: EROGAZIONE PRESTITIthe Dal 2007 il volume di prestiti bancari erogati alle imprese si è ridotto significativamente e non è stato adeguatamente compensato da altre forme di finanziamento (es bonds) Tale riduzione appare più marcata per la banche più grandi, meno per le BCC Fonte: Banca d’Italia 11
  • 12. FinC Cosa è successo CREDIT CRUNCH O INVESTMENT CRUNCHthe Evoluzione Credit crunch o Investment Crunch? Offerta Domanda L’evoluzione del credito bancario alle imprese: L’offerta è diminuita La domanda è diminuita, con andamento simile a quello In calo dal 2007… La crisi ha impattato sulle dell’offerta Banche: …ma in misura diversa per le La crisi ha impattato anche le diverse Banche Liquidità/patrimonio Imprese: Aumento avversione al rischio Richiesta interessi e garanzie Fabbisogno finanziario più elevati Calo della fiducia verso Banche e altre Imprese Diminuzione degli investimenti Peggioramento del merito creditizio 12
  • 13. FinC Cosa è successo LE BANCHE OGGIthe Le banche soffrono, ma si salvano grazie alle attività finanziarie Top Banche1: Il margine d’intermediazione è stato sostenuto dagli utili della negoziazione  Ricavi invariati di titoli sul mercato, grazie anche al positivo andamento delle Borse  Risultato corrente: -9,1% Trading di titoli: +59%  Utile netto -22,8% 2Fonte: Mediobanca - Ricerche e Studi S.p.A. "R&S“. “Top Banche” è composto da: Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di  Margine d’interesse: -12,3% Sondrio, Bper (Banca Popolare dell’Emilia Romagna), Banco Popolare, Carige, Credito Valtellinese, IntesaSanpaolo, Mediobanca, Monte dei Paschi di Siena, Ubi, UniCredit. Questi gruppi rappresentano quasi il 60% del sistema bancario in base agli impieghi.  Commissioni nette totali: +16% Risultati al 31 marzo 2010 confrontati con quelli al 31 dicembre 2009 La Finanza è purtroppo ancora scollegata dall’economia reale Principali attività delle banche in Italia (dati mensili; flussi cumulati sui 12 mesi in miliardi di euro) Obama: “Alcuni a Wall Street hanno dimenticato che dietro ogni dollaro in borsa o investito, cè qualcuno che cerca di comprare una casa, di pagare degli studi, di aprire unattività o di economizzare per la pensione. Dunque, quel che accade qui ha conseguenze reali in tutto il Paese” Fonte: elaborazioni su dati Banca d’Italia 13
  • 14. FinC AGENDAthe  Cosa è successo  Cosa si sta facendo  Alcuni spunti di riflessione 14
  • 15. FinC Cosa si sta facendo PRIORITÀ DEL POST-CRISIthe Obiettivo Azioni Assicurare un coordinamento efficace per A Basilea 3 migliorare la cooperazione e lo scambio di informazioni tra governi in materia finanziaria e fiscale e per realizzare dei sistemi di regolamentazione, supervisione e controllo B Financial Stability Board dei mercati finanziari che possano funzionare efficacemente a livello globale per assicurare un sistema finanziario internazionale stabile e C Nuove autorità di vigilanza regolamentato 15
  • 16. FinC Cosa si sta facendo BASILEA 3the I problemi principali dellattuale sistema di governance finanziaria internazionale si possono ricondurre ai fallimenti nella supervisione e nella regolamentazione del sistema stesso. Le nuove proposte del Comitato di Basilea sono volte a rafforzare e armonizzare le regole di vigilanza a livello continentale Qualità del capitale Leverage Ratio  Requisiti di capitale più elevati  Introduzione di un limite massimo alla  Qualità del capitale migliore: più leva, cioè all’utilizzo di debito in importanza al common equity, in grado rapporto ai mezzi propri di assorbire meglio le perdite  È una misura indipendente dal concetto  Periodo di implementazione graduale di rischio e non risente di eventuali (completa dal 1 gennaio 2019) sottostime della rischiosità degli asset Basilea 3 Buffer anticiclici Rischio di Liquidità  Requisiti patrimoniali aggiuntivi nei  Introduzione di un ratio di liquidità volto periodi di eccessiva crescita del credito ad assicurare la solvibilità delle banche  “Accaantonare quando le cose vanno nel breve periodo (devono avere attività bene, e usare le riserve nei periodi di liquide sufficienti a far fronte alle uscite crisi” di cassa di in un periodo di 30 giorni in  Ha come effetto anche quello di limitare caso di crisi) la crescita eccessiva del credito  Introduzione di un ratio di solvibilità sul (l’equity costa) medio-lungo periodo, favorirà un funding stabile e di lungo periodo 16
  • 17. FinC Cosa si sta facendo LE BANCHE DOPO LA CRISIthe Pressioni sul sistema bancario Pressioni Sfide Azioni  Scarsa liquidità nel  Definizione/ CRISI DI mercato globale aggiornamento delle LIQUIDITA’  Crescente strategie di funding pressione  Affinamento del competitiva sul liquidity risk direct funding management  Numero crescente  Definizione di linee QUALITA’ DEL di crediti guida strategiche sui CREDITO problematici finanziamenti  Condizioni  Miglioramento della macroeconomiche qualità del credito sfavorevoli  Poca fiducia da  Miglioramento dei parte degli capital ratio CRISI investitori  Evoluzione del REPUTAZIONALE  Maggiore costo del governo dei rischi e funding del capitale  Difficoltà nel  Gestione della collocamento trasparenza con il obbligazionario mercato e i regulators ADEGUATEZZA DEL CAPITALE 17
  • 18. FinC Cosa si sta facendo NUOVE AUTORITÀ DI VIGILANZAthe Testo Testo  Primi 5 anni: presieduto dal Presidente della BCE ESRB  Responsabile della vigilanza macro-prudenziale del sistema finanziario European Systemic  Responsabile del monitoraggio del rischio finanziario nel mercato: avvertirà le autorità Risk Board nazionali ed emetterà raccomandazioni quando emergerà un problema che mette in pericolo la stabilità finanziaria generale ESFS (European System of Financial Supervisors) EBA  Autorità per le banche, con sede a Londra European Banking Authority  Autorità per i mercati finanziari basata a Parigi ESMA European  Vigilera direttamente sulle agenzie di rating Securities and Markets Authority EIOPA  Autorità per assicurazioni e pensioni European Insurance and Occupational Pensions Authority Le ESFS sostituiranno le 3 attuali commissioni (CESR, CEBS e CEIOPS). Il completamento della trasformazioni delle 3 commissioni nelle 3 autorità e l’avvio della nuova operatività è prevista per gennaio 2011. 18
  • 19. FinC Cosa si sta facendo UN FENOMENO DA NON SOTTOVALUTAREthe 19
  • 20. FinC AGENDAthe  Cosa è successo  Cosa si sta facendo  Alcuni spunti di riflessione 20
  • 21. FinC ALCUNI SPUNTI DI RIFLESSIONEthe La Finanza è andata in crisi quando ha iniziato a vivere per se stessa. Va riportata a servizio dell’Economia reale La regolamentazione è importante, ma non è sufficiente. È necessario stabilizzare il sistema agendo a livello macro per affrontare i rischi sistemici. Importante il ruolo della politica monetaria Per limitare e controllare i rischi sistemici, bisogna essere in grado di individuarli. Per questo è necessario aumentare la trasparenza (derivati, OTC, cartolarizzazioni) Va recuperato il senso dell’etica all’interno del mondo del business e finanziario No a tetti alle retribuzioni; queste devono essere commisurate alle responsabilità ed ai risultati di medio-lungo periodo Si potrebbe aumentare la responsabilità personale dei decision-makers che con la loro condotta speculativa causino perdite per l’organizzazione e per il sistema 21
  • 22. FinC CONTATTIthe Prof. Marco Giorgino Ordinario di Finanza,Politecnico di Milano e MIP Direttore, the FinC – the Finance Centre (www.thefinc.eu) marco.giorgino@polimi.it m.giorgino@thefinc.eu 22