Your SlideShare is downloading. ×
Aula Fad Intervista
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Aula Fad Intervista

570
views

Published on

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
570
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il servizio della segreteria on-line è un servizio che non riguarda solamente la nostra facoltà, ma in generale l’ateneo. È una funzione più ampia rispetto alle possibilità interne delle facoltà. E poi niente, insomma… Aspetta che mi prima mi iscrivo da…visto che è da 3 anni che non mi iscrivo, l’ultima volta mi sono iscritto alla pergamena! Inizio 1) Come pensate di costruire la segreteria on-line? - Che io sappia a tutt’oggi era possibile compilare la domanda (d’iscrizione), quella che era cartacea, tramite dei form predisposti on-line da un centro multimediale e quindi fornire vari dati dello studente che andata al database generale degli studenti, che avveniva in maniera centralizzata. Quindi doveva essere possibile iscriversi on- line. Una volta che ci si è iscritti on-line è possibile avere una carriera, diciamo, descritta all’interno di questo percorso dove vengono elencate tutte le attività che si intende compiere nel suo corso di studi. Quindi c’è la possibilità di iscrizione e di visualizzazione del proprio curriculum ed eventualmente verifica dei dati. 2) Quali sono le carenze? - Beh allora… Le carenze…. Mmm… Le carenze, dal punto di vista dello studente… Potrebbero integrar e diversificare meglio dei servizi per… Siccome, per esempio, potrebbe diversificare dei servizi per lo studente, uno specchio per la possibilità/opzioni di scelta di vari corsi per fornire già, che so, un primo quadro, cioè un quadro generale. Bisognerebbe capire se la segreteria deve essere utilizzata soltanto per fare raccolta dati, quindi una segreteria di tipo “bacheca”, oppure una segreteria con dei servizi, una sorta di front desk, in modo interattivo con l’utente. E quindi anche un utente inesperto che si sta avvicinando e che non conosce i siti delle facoltà e gli spazi per questi servizi, dare una tematica iniziale sulle possibilità. Poi una parte un po’ più tecnica, aggiungere eventualmente delle diramazioni multimediali che possono servire per iscriversi a specifiche cose e ai vari servizi che l’ateneo mette a disposizione. Sempre grazie a un servizio di segreteria centralizzata che riguarda l’ateneo. Quindi andare più sullo specifico. Sono idee minime che vengono da me, da una persona che comunque vede e interagisce con… 3) Problemi in particolare? - Non te lo saprei dire perché nello specifico è tutto centralizzato, quindi insomma… non è una cosa che interseca le facoltà. Sarebbe un’idea integrare magari meglio… teoricamente centra sul servizio della segreteria on-line. 4) State lavorando per migliorare il servizio della segreteria on-line, nuove idee? - Mmm… possiamo fare una cosa? Tu per segreteria on-line stai sicuramente parlando della parte centralizzata, non come i servizi intesi come una segreteria on-line …. V: - Noi ci occupiamo della gestione del profili curriculare degli studenti, cioè… R: - L’idea era questa: 3utenti della segreteria on-line: lo studente, per le iscrizioni ma soprattutto per la gestione del profilo curriculare, del piano di studi insomma, il docente, ora come ora non sappiamo in che modo può interagire sulla segretria on-line non ha modo se non tramite moodle, e poi in ultimo, la funzione tecnico amministrativa che è quello che conosciamo già, che è una bacheca, come stavi dicendo tu. L’elemento innovativo sarebbe trovare delle opzioni in più, con cui possa interagire lo studente… V: - O magari stavamo pensando per cambiare il piano di studi di farlo da Moodle e fare tutto direttamente su internet. R: - Ma soprattutto… noi abbiamo avuto questa proposta: i docenti. Che vogliono seguire determinati studenti, che vogliono fare delle proposte mirate magari per uno stage, un seminario, un laboratorio, una vacanza studio, qualsiasi cosa, facciamo esempi… Queste opportunità con la segreteria on-line non ci sono, e sono cose che
  • 2. secondo noi entrano nel sito della facoltà. Però ci è stato chiesto di vedere se ci sono delle iniziative in questo senso o delle idee - Quello che riguarda la segreteria on-line come il fatto di accedere alla segreteria non riguarda per ora le facoltà, o per lo meno non riguarda la nostra. Noi.. Questo te lo sto dicendo perché è un dato di fatto, non perché non abbiamo idee… La segreteria on-line oggi non ha nulla a che fare con scipol, a che fare con uniss, che ha aperto un servizio di segreteria on-line per le iscrizioni. È una cosa semplice, e da poco, ma che comunque ha cambiato… Il portale uniss è gestito da un gruppo di lavoro di interfacoltà, che comprende tutto l’ateneo. Le facoltà interne, ora non abbiamo nessuna gestione on-line, ha tutto uniss. Il self-studenti è di uniss. Io infatti non vi posso aiutare perché il self-studenti è di uniss, e tutti i problemi sono loro. Della facoltà c’è solo moodle, per l’interno. Questo è per rispondere alle problematiche come il fatto che da errore quando entri, problemi di acceso… Per quanto riguarda la segreteria on-line come eventualmente gestione di scienze politiche, quella è proprio una segreteria di scienze politiche. C’è in progetto di dare qualche opzione in più agli studenti, ma quello è un progetto della facoltà, che vogliamo dare noi. Tipo quello che mi hai accennato tu cambio del piano di studi o conoscere meglio da una griglia di esami di poter fare una comparazione per una sostituzione senza dover…cioè automatizzare i passaggi. Questi sono passaggi che a livello di facoltà possiamo fare perché noi conosciamo bene il nostro piano di studio, le possibilità… Noi non gestiamo il self studenti, quindi non posso dirti come è gestito, diciamo però che all’interno della facoltà ci possono essere e ci sono comunque progetti per una migliore gestione, ad esempio del profilo e delle carriere però questo lo si può fare se c’è un data base centralizzato di ateneo e poi se questo progetto va in porto tutte le facoltà… Prendiamo ad esempio un modulo che converte il mio piano di studi da un vecchio ordinamento ad un nuovo ordinamento, ho specificato gli esami che ho dato e voglio sapere nel nuovo ordinamento quanti e quali esami mi mancano. Ora, questo è quello che fa la commissione didattica, quindi sarebbe interessante studiare le possibilità per fare una cosa del genere. Quindi ci sono due livelli: uno macro per quanto riguarda di uniss, e un livello micro, che per noi può essere moodle. Macro è la segreteria on-line che però non fa che raccogliere indistintamente le iscrizioni di tutti gli atenei. Il fatto di uniss, è interessante capire come poter collegare uniss alla facoltà. Per vedere quello che stiamo progettando noi, uno era sulla commissione didattica, cioè capire se ci sono sistemi per automatizzare il circuito, perché non è mai una sezione matematica, però è vero che ci sono dei passaggi, ma ci sono esami della stessa materia che sono scambiabili, stessa nicchia di appartenenza. Altre cose possono i servizi collegate alle carriere degli studenti, strumenti di comunicazione in base alle esperienze che si hanno all’interno della facoltà, quindi come dicevi tu se c’è la possibilità di informare e di ricevere in base all’informazione una serie… una conferma di avvenuta ad esempio convalida. Se uno studente ha avuto un’esperienza all’estero o esperienze erasmus ecc creare una segreteria che ha un corpo didattico che integrato può inviare determinate offerte e determinate idee anche e personalizzarle rispetto al tipo di profilo curriculare che lo studente ha. Le due cose, e queste sarebbero grandissime da...sviluppare, che sono idee, non progetti potrebbero essere: - la fase di interconnessione con i servizi di ateneo, che riguarda un po’ tutti, ed è più difficile e grande da fare, bisogna progettare degli strumenti che siano… poi dipende tutto dalla facoltà perché non tutti condivideranno delle cose…
  • 3. bisognerebbe migliorare l’interazione on-line, anche magari con strumenti che permettano, con un certo limite di precisione, di far modificare in maniera autonoma dello studente certe parti della sua carriera. Ad esempio, collegando tutti i servizi al profilo autonomo dello studente, che viene aggiornato in base alle esperienze che fa, interessi… se pensate ad almalaurea, il curriculum lo si compila una volta che ci si laurea. Secondo me questo è carente, perché ci sono molte persone con un mini curriculum avviato che ancora non sono laureati. Eppure non hanno la possibilità di farsi conoscere, far conoscere chesanno fare certe cose, perché non c’è un punto specifico dove possono scoprirlo. Cioè lo scopro dopo o appena prima della laurea. Questa è una carenza, che può essere legata al profilo dello studente che sta… quindi questa è l’idea generale che… 5) Volevamo sapere… Per la registrazione degli esami: è il professore che comunica alla segreteria e poi la segreteria lo mette in un data base… - Si allora… Adesso funziona così. Praticamente i docenti terminano gli esami e poi comunicano alla segreteria centrale o a quella della facoltà i risultati. V: Ma col computer? - Qua si diversifica dall’utente, nel senso che ci sono docenti che usano i computer, quindi fanno una lista con una mail su word, che va alla segreteria, che comunque è pronta a recepire l’invio di materiale on-line. Altri docenti consegnano una lista scritta, che viene tradotta tramite segreteria oppure per telefono, insomma i casi sono tutti contemplati. Una volta che invece il …. è comunicato, prima l’avete conosciuta tutti c’era la bacheca, uno guardava l’avviso, se tu eri di olbia, venivi da olbia per vedere l’affisso. Adesso ovviamente abbiamo possibilità più spinte diciamo. Adesso vengono pubblicate le news con i risultati degli esami. L’altra idee, che è quella progettuale, anche se va strutturata meglio, è quello che concerne la didattica, e nello spazio decicato all’insegnamento mettere i risultati degli esami che è la cosa più ovvia. R: Una sorta di archivio? - Si ci sono due modi: c’è la possibilità di pubblicare i risultati degli esami nell’ insegnamento per tutti gli iscritti a quel corso. Quindi entro nel corso per vedere. Questo succede già adesso perché vengono già pubblicati in piattaforma. Questo per lo meno per gli iscritti. Gli iscritti sono la parte più.. Una cosa interessante sarebbe sviluppare, comunque vedere gli strumenti già attivi, la possibilità di personalizzare il proprio profilo ottenendo i voti dei vari esami sostenuti. A livello di facoltà io faccio un esame e la sera o l’indomani comunico i voti. La comunicazione avviene subito. La parte che dici tu, il ritardo nell’aggiornare il profilo della carriera studenti, riguarda l’ateneo. Per quello che so il docente ha dei registri con i voti di tutti gli esami, e poi consegna il registro compilato alla segreteria centrale. La segreteria centrale prende atto, fa quello che deve fare, e poi trasferisce questi dati a chi si occupa della parte compilativi on-line che è responsabile di aggiornare la carriera studenti. Ora non so quale sia ovviamente…perché sono esterno, il lasso di tempo che passa dalla consegna dei registri e l’inserimento del dato on-line. Loro fanno collegare il database che è legato al self- studenti alle registrazioni che hanno loro dei servizi informatici. Da fuori penso che se passa molto tempo è per la consegna dei registri alla segreteria. Anche io molte volte ho sentito: “ma perché la mia carriera non è aggiornata? Ho dato l’esame a luglio e siamo già a ottobre e ancora non c’è”… evidentemente c’è qualcosa che ritarda. R: Così come non si spiega il fatto che a volte le registrazioni vengano perse. Cioè se avviene tutto in questo modo, e il professore che compila…
  • 4. - Sicuramente la parte certa è che il professore compila un registro. E quello non scappa. Può scappare il registro! Può scappare più che altro lo statino. Non dovrebbero mancare ma insomma tutto è fattibile. R: Non sarebbe meglio che il professore registri in contemporanea oltre in modo cartaceo ma anche via elettronica… - Il progetto di oggi, voci di corridoio, se ne occupa il ced. La possibilità di questo modo di registrare…il problema è che ci sono dei problemi anche tecnici, concettuali, che la registrazione del dato deve essere fatto in maniera sicura, cioè non è possibile che ci sia un accesso on-line perchè il dato è sensibile. Bisognerebbe creare quindi una possibilità di accesso sicuro per i docenti che da un certo punto… ci sono alcune disposizioni del ced vi parleranno di siti con accessi sicuri ecc…se voi perdete la password non è che ve la ridanno così, ci sono tutta una serie di passaggi. Ma, detto questo, è una questione solo di privacy… comunque sono dei temi progettuali che insomma si possono fare… 6) la segreteria on-line dovrebbe svolgere solo aspetti amministrativi o può integrare la fisica? - può integrarlo. Moodle è un applicativo per fare alcune cose e non è… non si può configurarlo per tutto. Comunque anche su moodle ci sono delle parti di interazione… questa è la panoramica. 7) conosci altre segreterie on-line da dove poter prendere spunto? Di un'altra università… - no, però bisognerebbe più che altro, più che modelli diciamo, sicuramente di saranno, se pensate al politecnico di Torino funziona già da una decina d’anni il bagde e quindi tu non hai altro che una tessera dove registri gli esami, dove, al momento della compilazione dell’esame viene registrato sulla tessera, e tu in qualsiasi punto di accesso dove ci sono … inserisci e… ma sono delle tecniche che son sperimentate da tempo… bisognerebbe sfruttare di più le capacità di interazione sul web e la possibilità di inserimento dati… vi conviene fare un benchmark…