0
Business Plan – Sezione Qualitativa Docente: Paolo Di Toma Corso in imprenditorialità e creazione d’impresa
Gli elementi chiave <ul><li>Quale mercato? </li></ul><ul><li>Quale segmento di mercato? </li></ul><ul><li>Quali sono i fat...
Gli elementi chiave <ul><li>Quale configurazione della </li></ul><ul><li>struttura aziendale? </li></ul><ul><li>Quali tecn...
Il sistema di prodotto <ul><li>Requisiti qualitativi </li></ul><ul><li>Livello tecnologico </li></ul><ul><li>Varietà della...
Sistema di prodotto ed economicità aziendale SISTEMA DI PRODOTTO Ricerca l’affermazione presso i clienti-obiettivo Si conf...
I fattori critici di successo <ul><li>Funzionalità tecnica continua e duratura </li></ul><ul><li>Economicità d’acquisto e ...
Il vantaggio competitivo: differenziazione e costo Vantaggio competitivo Insieme degli elementi del sistema di prodotto ch...
Struttura e risorse: le competenze distintive <ul><li>Capacità di progettazione dei prodotti  </li></ul><ul><li>Strutture ...
L’analisi delle risorse interne Risorse interne tangibili e intangibili appropriabilità durevolezza trasferibilità riprodu...
Risorse e competenze dell’impresa Analisi delle risorse disponibili Attività dello Stato Patrimoniale Attività correnti At...
Le risorse intangibili Risorse  intangibili Competenze distintive  interne Immagine di mercato Reti e relazioni  con forni...
Le scelte di struttura dell’azienda <ul><li>Localizzazione </li></ul><ul><li>Struttura delle fonti di approvvigionamento <...
Le scelte di struttura dell’azienda Localizzazione  <ul><li>disponibilità competenze professionali ricercate </li></ul><ul...
Le scelte di struttura dell’azienda Struttura  produttiva <ul><li>scelta del grado di automazione o meccanizzazione </li><...
Le scelte di struttura dell’azienda Altri elementi della struttura  <ul><li>struttura di ricerca e sviluppo </li></ul><ul>...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Lezione3

887

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
887
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
16
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  •  
  • L’analisi dei fattori critici di successo deve essere effettuata per specifici segmenti di mercato Il sistema di prodotto deve rispondere alle aspettative della clientela-obiettivo e presentare vantaggi nelle attese critiche rispetto alle aziende concorrenti I fattori critici di successo possono evidenziare caratteri di complementarietà e fungibilità L’analisi dei fattori critici di successo deve essere effettuata per specifici segmenti di mercato Il sistema di prodotto deve rispondere alle aspettative della clientela-obiettivo e presentare vantaggi nelle attese critiche rispetto alle aziende concorrenti I fattori critici di successo possono evidenziare caratteri di complementarietà e fungibilità L’analisi dei fattori critici deve essere effettuata per specifici segmenti di mercato, evitando inutili generalizzazioni I fattori critici di successo presentano caratteri di complementarietà o di fungibilità che possono essere utilizzati come leve Il sistema di prodotto deve rivelarsi soddisfacente rispetto al complesso sistema delle aspettative dei clienti obiettivo, ma dovrebbe presentare elementi di vantaggio rispetto alla concorrenza nelle attese critiche In caso si trascurino le aspettative dei clienti il sistema di prodotto può comunque rivelarsi inefficace vd eccessi nelle strategie di costo o differenziazione.
  • Transcript of "Lezione3"

    1. 1. Business Plan – Sezione Qualitativa Docente: Paolo Di Toma Corso in imprenditorialità e creazione d’impresa
    2. 2. Gli elementi chiave <ul><li>Quale mercato? </li></ul><ul><li>Quale segmento di mercato? </li></ul><ul><li>Quali sono i fattori critici per affermarsi </li></ul><ul><li>nel segmento prescelto? </li></ul><ul><li>Qual è il potenziale sviluppo futuro del mkt </li></ul><ul><li>o del segmento prescelto? </li></ul><ul><li>Quali caratteristiche devono contraddistinguere </li></ul><ul><li>l’offerta dell’impresa? </li></ul><ul><li>Quali politiche di prezzo? </li></ul><ul><li>Come ottenere un vantaggio </li></ul><ul><li>competitivo? </li></ul>Mercato obiettivo Sistema di prodotto
    3. 3. Gli elementi chiave <ul><li>Quale configurazione della </li></ul><ul><li>struttura aziendale? </li></ul><ul><li>Quali tecnologie? </li></ul><ul><li>Quali scelte di internalizzazione </li></ul><ul><li>e di esternalizzazione? </li></ul><ul><li>Quali partnership? </li></ul><ul><li>Quali economie è possibile perseguire mediante </li></ul><ul><li>le scelte di configurazione della struttura? </li></ul><ul><li>Cosa comunicare? </li></ul><ul><li>A chi comunicare? </li></ul><ul><li>Con quale mezzo? </li></ul>Struttura e risorse (Politiche di comunicazione)
    4. 4. Il sistema di prodotto <ul><li>Requisiti qualitativi </li></ul><ul><li>Livello tecnologico </li></ul><ul><li>Varietà della gamma </li></ul><ul><li>Prestigio </li></ul><ul><li>Diffusione </li></ul><ul><li>Tempestività e puntualità di consegna </li></ul><ul><li>Garanzie </li></ul><ul><li>Assistenza pre/post vendita </li></ul><ul><li>Etc, </li></ul><ul><li>Prezzo di acquisto </li></ul><ul><li>Costi di installazione </li></ul><ul><li>Manutenzione </li></ul><ul><li>Apprendimento </li></ul><ul><li>Costi di esercizio </li></ul><ul><li>Costo dei beni complementari e accessori </li></ul><ul><li>Etc. </li></ul>Sistema di prodotto Insieme unitario dei beni e delle condizioni negoziali che compongono l’offerta di un’azienda nel mkt obiettivo prescelto Tende ad un migliore rapporto costi/benefici vs concorrenti. Gli elementi del sistema di prodotto sono tra loro interdipendenti e complementari.
    5. 5. Sistema di prodotto ed economicità aziendale SISTEMA DI PRODOTTO Ricerca l’affermazione presso i clienti-obiettivo Si confronta con sistemi-prodotto alternativi proposti dalla concorrenza Utilità/valore percepito dalla clientela Utilità/valore dell’offerta delle aziende concorrenti Attribuzione caratteristiche distintive Prezzi e volumi di vendita Costi di produzione Redditività operativa Ricavi di vendita
    6. 6. I fattori critici di successo <ul><li>Funzionalità tecnica continua e duratura </li></ul><ul><li>Economicità d’acquisto e d’uso </li></ul><ul><li>Flessibilità d’uso </li></ul><ul><li>Integrabilità, compatibilità, personalizzazione </li></ul><ul><li>Prestigio, status, identificazione </li></ul><ul><li>Accessibilità, comparabilità, sperimentabilità nel processo d’acquisto </li></ul><ul><li>… </li></ul>Analisi aspettative clientela Selezione fattori critici di successo SISTEMA DI PRODOTTO Alcuni esempi: Segmento di mercato
    7. 7. Il vantaggio competitivo: differenziazione e costo Vantaggio competitivo Insieme degli elementi del sistema di prodotto che distinguono l’offerta di una azienda dai concorrenti <ul><li>caratteristiche differenti o superiori rispetto alla concorrenza: </li></ul><ul><li>premio di prezzo riconosciuto dalla clientela </li></ul><ul><li>il premio di prezzo deve essere superiore ai maggiori costi sostenuti </li></ul><ul><li>differenziazione -> innovazione </li></ul><ul><li>il sistema di prodotto è proposto sul mkt a prezzi significativamente inferiori rispetto ai concorrenti </li></ul><ul><li>richiede elevata efficienza nei processi produttivi </li></ul><ul><li>la riduzione di prezzo deve essere inferiore ai minori costi </li></ul>Orientamento a segmenti di mercato ristretti differenziazione costo focalizzazione
    8. 8. Struttura e risorse: le competenze distintive <ul><li>Capacità di progettazione dei prodotti </li></ul><ul><li>Strutture produttive che consentono lo sfruttamento di economie di dimensione e di apprendimento </li></ul><ul><li>Relazioni con reti distributive selezionate </li></ul><ul><li>Patrimonio di immagine e reputazione costruito nel tempo con investimenti nella qualità dei prodotti, nelle relazioni con clienti e fornitori </li></ul><ul><li>Estese strutture (proprie e di terzi) per l’assistenza tecnica pre- e post-vendita </li></ul><ul><li>Relazioni con professionisti qualificati per sviluppare contenuti di moda, design, estetica, etc. </li></ul><ul><li>… </li></ul>Competenze distintive Risorse peculiari di un’azienda che non possono essere facilmente acquisite dalla concorrenza e che contribuiscono, significativamente, al conseguimento del vantaggio competitivo Alcuni esempi:
    9. 9. L’analisi delle risorse interne Risorse interne tangibili e intangibili appropriabilità durevolezza trasferibilità riproducibilità Fonte: Grant, 1994 Come sono divise le rendite tra l’impresa e i proprietari delle risorse? Qual è la durata e il tasso di deprezzamento delle risorse? In quale misura i concorrenti possono acquisire sul mkt risorse simili? In che misura i concorrenti possono generare internamente le risorse dell’impresa?
    10. 10. Risorse e competenze dell’impresa Analisi delle risorse disponibili Attività dello Stato Patrimoniale Attività correnti Attività materiali Attività intangibili Liquidità <ul><li>liquidità </li></ul><ul><li>flussi di cassa </li></ul><ul><li>fabbisogno finanziario </li></ul><ul><li>budget di cassa </li></ul>Sviluppo esterno Crescita interna Idoneità quali-quantitativa all’implementazione delle strategie <ul><li>accertamento valore economico futuro </li></ul><ul><li>attendibilità della misurazione </li></ul>Trasferimento a titolo oneroso Risorse intangibili
    11. 11. Le risorse intangibili Risorse intangibili Competenze distintive interne Immagine di mercato Reti e relazioni con fornitori e clienti <ul><li>Capacità funzionali </li></ul><ul><li>Capacità di mkt </li></ul><ul><li>Risorse incorporate </li></ul><ul><li>individuazione caratteristiche del prodotto rilevanti x il cliente </li></ul><ul><li>valutazione capacità di offrire tali caratteristiche </li></ul>
    12. 12. Le scelte di struttura dell’azienda <ul><li>Localizzazione </li></ul><ul><li>Struttura delle fonti di approvvigionamento </li></ul><ul><li>Struttura produttiva </li></ul><ul><li>Struttura commerciale </li></ul><ul><li>Altri elementi della struttura aziendale </li></ul><ul><li>Assetto organizzativo </li></ul><ul><li>Relazioni istituzionali con altre aziende </li></ul>Si devono adottare decisioni rilevanti rispetto a:
    13. 13. Le scelte di struttura dell’azienda Localizzazione <ul><li>disponibilità competenze professionali ricercate </li></ul><ul><li>costo del lavoro </li></ul><ul><li>know-how </li></ul><ul><li>vicinanza al cliente o alle fonti di approvv.to (costi di trasporto e gestione logistica) </li></ul><ul><li>immagine </li></ul><ul><li>bacino d’utenza </li></ul><ul><li>agevolazioni fiscali o altri incentivi </li></ul>Struttura di approvvigionamento <ul><li>accordi commerciali </li></ul><ul><li>partnership </li></ul><ul><li>criteri di selezione dei fornitori </li></ul>
    14. 14. Le scelte di struttura dell’azienda Struttura produttiva <ul><li>scelta del grado di automazione o meccanizzazione </li></ul><ul><li>scelta impianti, attrezzature, etc. </li></ul><ul><li>scelta sistemi di produzione </li></ul><ul><li>modalità di gestione materiali e magazzino </li></ul><ul><li>scelte di esternalizzazione/internalizzazione </li></ul><ul><li>metodi di controllo qualitativo </li></ul>Struttura commerciale <ul><li>selezione canali distributivi </li></ul><ul><li>struttura di marketing e vendite </li></ul><ul><li>struttura distributiva </li></ul>
    15. 15. Le scelte di struttura dell’azienda Altri elementi della struttura <ul><li>struttura di ricerca e sviluppo </li></ul><ul><li>struttura amministrativa </li></ul><ul><li>la struttura di assistenza </li></ul><ul><li>servizi di supporto interno (formazione, legale etc.) </li></ul>Assetto organizzativo <ul><li>struttura organizzativa (elementare, funzionale, divisionale etc.) </li></ul><ul><li>sistemi operativi </li></ul>Relazioni istituzionali <ul><li>relazioni informali </li></ul><ul><li>relazioni contrattuali </li></ul>
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×