Your SlideShare is downloading. ×
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Safe&smart - regolamento
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Safe&smart - regolamento

519

Published on

Bando per l'ammissione ad un corso di formazione su: …

Bando per l'ammissione ad un corso di formazione su:
“Formazione di nuove professionalità smart per la sicurezza delle filiere agro-­‐alimentari”

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
519
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
27
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Pagina 1           SELEZIONE  PER  TITOLI  E  COLLOQUIO  DI  N.  13  LAUREATI   N.  5  BORSE  DI  STUDIO  PER  RICERCATORI  ESPERTI  IN  QUALITÀ  E  SICUREZZA  DEL  SISTEMA  AGROALIMENTARE,   N.  4  BORSE  DI  STUDIO  PER  RICERCATORI  ESPERTI  NELLO  SVILUPPO  DI  METODOLOGIE  PREVENTIVE  QUALIFICANTI   L’INDUSTRIA  AGROALIMENTARE,   N.  4  BORSE  DI  STUDIO  PER  PROJECT  MANAGER  ESPERTI  NELLA  GESTIONE  E  SVILUPPO  DI  PROGETTI  INNOVATIVI   NELL’AMBITO  DELLA  QUALITÀ  E  DELLA  SICUREZZA  DEL  SISTEMA  AGROALIMENTARE     PER  LA  FREQUENZA  AD  UN  CORSO  DI  FORMAZIONE  SUL  TEMA:   FORMAZIONE  DI  NUOVE  PROFESSIONALITÀ  SMART  PER  LA  SICUREZZA  DELLE  FILIERE  AGRO-­‐ALIMENTARI   PREMESSA   Il   Ministero   dell’Istruzione,   dell’Università   e   della   Ricerca   (M.I.U.R.)   ha   assegnato   a   Fondazione   Parco   Tecnologico   Padano   e   Tecnoalimenti   S.C.p.A.,   in   collaborazione   con   Dia.Pro   Diagnostic   Bioprobes   S.r.l.,   Engineering   Ingegneria   Informatica  S.p.A.,  EuroClone  S.p.A.,  Whirlpool  Europe  S.r.l.,  CNR  –  Consiglio  Nazionale  delle  Ricerche  e  ENEA  –  Agenzia   Nazionale   per   lo   Sviluppo   delle   Tecnologie,   l’Energia   e   lo   Sviluppo   Economico   Sostenibile,   ai   sensi   del   D.D.   Prot.   n.   257/Ric  del  30/05/2012  nell’ambito  dell’Avviso  per  lo  Sviluppo  e  Potenziamento  dei  Cluster  Tecnologici  Nazionali,  un   finanziamento  per  un  Progetto  di  Formazione  sul  tema  “Formazione  di  nuove  professionalità  smart  per  la  sicurezza   delle  filiere  agro-­‐alimentari”.   Il   Progetto   di   Formazione   prevede   lo   studio   delle   tematiche   riguardanti   nuove   tecnologie   abilitanti   per   la   sicurezza   delle  filiere  agro-­‐  alimentari.   Il  Progetto  si  pone  l’obiettivo  di  formare  n.  5  ricercatori  esperti  in  qualità  e  sicurezza  del  sistema  agroalimentare,  n.  4   ricercatori   esperti   nello   sviluppo   di   metodologie   preventive   qualificanti   l’industria   agroalimentare   e   n.   4   project   manager  esperti  nella  gestione  e  sviluppo  di  progetti  innovativi  nell’ambito  della  qualità  e  della  sicurezza  del  sistema   agroalimentare.   I   formandi,   al   termine   del   Corso,   avranno   acquisito   un’articolata   competenza   sulle   problematiche   concernenti   la   gestione  delle  attività  di  ricerca  e  di  trasferimento  tecnologico,  nonché  sugli  aspetti  inerenti  le  interazioni  tra  ricerca,   produzione  e  mercato,  così  da  rappresentare  figure  professionali  con  elevate  competenze  scientifiche  e  con  un  livello  di   qualificazione  e  capacità  professionali  tali  da  essere  in  grado  di  gestire  e  valutare  in  piena  autonomia  progetti  di  ricerca   applicata  nei  settori  applicativi  oggetto  del  presente  Programma  e  di  attuare  le  azioni  future  di  strategia  del  cluster   nazionale.    
  • 2. Pagina 2 REGOLAMENTO   § Art.  1     (Modalità  di  attuazione  del  corso)   Fondazione   Parco   Tecnologico   Padano   e   Tecnoalimenti   S.C.p.A.,   in   collaborazione   con   Dia.Pro   Diagnostic   Bioprobes   S.r.l.,   Engineering   Ingegneria   Informatica   S.p.A.,   EuroClone   S.p.A.,   Whirlpool   Europe   S.r.l.,   CNR   –   Consiglio   Nazionale   delle   Ricerche   e   ENEA   –   Agenzia   Nazionale   per   lo   Sviluppo   delle   Tecnologie,   l’Energia   e   lo   Sviluppo   Economico   Sostenibile,  indicono  una  selezione  per  titoli  e  colloquio  a:   • 5  borse  di  studio  per  Ricercatori  esperti  in  qualità  e  sicurezza  del  sistema  agroalimentare,  per  laureati  (laurea   magistrale   o   equivalente)   in   discipline   tecnico-­‐scientifiche   (Scienze   e   tecnologie   delle   produzioni   animali,   Medicina  Veterinaria  a  ciclo  unico,  Biotecnologie,  Scienze  Biologiche,  Biologia  Molecolare,  Chimica,  Chimica  e   Tecnologia  Farmaceutiche,  Chimica  Industriale,  Ingegneria  Chimica,  Informatica  e  lauree  affini);   • 4   borse   di   studio   per   Ricercatori   esperti   nello   sviluppo   di   metodologie   preventive   qualificanti   l’industria   agroalimentare,   per   laureati   (laurea   magistrale   o   equivalente)   in   discipline   tecnico-­‐scientifiche   (Scienze   e   tecnologie   delle   produzioni   animali,   Medicina   Veterinaria   a   ciclo   unico,   Biotecnologie,   Scienze   Biologiche,   Biologia   Molecolare,   Chimica,   Chimica   e   Tecnologia   Farmaceutiche,   Chimica   Industriale,   Ingegneria   Chimica,   Informatica  e  lauree  affini);   • 4  borse  di  studio  per  Project  Manager  esperti  nella  gestione  e  sviluppo  di  progetti  innovativi  nell’ambito  della   qualità   e   della   sicurezza   del   sistema   agroalimentare,   per   laureati   (laurea   magistrale   o   equivalente)   in   economia,   scienze   politiche,   ingegneria   gestionale   o   titolo   di   studio   analogo   oppure   laureati   in   discipline   tecnico-­‐   scientifiche   (Scienze   e   tecnologie   delle   produzioni   animali,   Medicina   Veterinaria   a   ciclo   unico,   Biotecnologie,  Scienze  Biologiche,  Biologia  Molecolare,  Chimica,  Chimica  e  Tecnologia  Farmaceutiche,  Chimica   Industriale,  Ingegneria  Chimica,  Informatica)  con  comprovate  competenze  nell’ambito  del  project  management   acquisite  tramite  esperienze  professionali  qualificanti  e/o  la  partecipazione  a  master  di  primo  e  secondo  livello   o  corsi  di  formazione  post-­‐universitari.   Tutti   i   titoli   conseguiti   all’estero   (diplomi   di   laurea,   dottorato   ed   eventuali   altri   titoli)   dovranno   essere,   di   norma,   preventivamente   riconosciuti   in   Italia   secondo   la   legislazione   vigente   in   materia   (www.miur.it).   L’equivalenza   dei   predetti   titoli   conseguiti   all’estero   che   non   siano   già   stati   riconosciuti   in   Italia   con   la   prevista   procedura   formale   predetta,  sarà  valutata,  unicamente  ai  fini  dell’ammissione  del  candidato,  dalla  commissione  giudicatrice.   Tutte  le  borse  di  studio  saranno  da  usufruirsi  presso  le  sedi  dei  partner  di  progetto  e  presso  altre  strutture  formative   coinvolte  nel  progetto.   Il  Corso  di  Formazione,  la  cui  frequenza  è  obbligatoria,  avrà  una  durata  di  20  mesi.  Il  Corso  prevede  l'erogazione  di   lezioni  frontali  e  di  moduli  teorico-­‐pratici  in  affiancamento  al  personale  delle  strutture  coinvolte;  la  formazione  prevede   un  notevole  coinvolgimento  delle  strutture  pubbliche  che  partecipano  anche  al  progetto  di  ricerca  e  che  dispongono   delle  competenze  necessarie  alla  ottimale  realizzazione  del  progetto.  Al  termine  della  formazione  verrà  costituita  una   commissione   di   valutazione,   composta   dal   responsabile   del   progetto   e   da   rappresentanti   del   mondo   accademico   e   industriale,  che  esprimerà  un  giudizio  sul  livello  di  qualificazione  raggiunto  da  ciascun  formando.        
  • 3. Pagina 3 § Art.  2     (Articolazione  del  percorso  formativo)   Il  progetto  è  costituito  nel  suo  complesso  da  3  obiettivi  realizzativi  specifici:   • Ricercatori  esperti  in  qualità  e  sicurezza  del  sistema  agroalimentare;  il  presente  obiettivo  realizzativo  è   volto   allo   sviluppo   della   figura   professionale   di   Ricercatore   Esperto   in   qualità   e   sicurezza   del   sistema   agroalimentare   con   livello   di   qualificazione   di   ricercatori   laureati.   In   particolare,   il   Corso   intende   formare   e   qualificare  “specialist”  di  settore  che  svolgeranno  attività  di  consulenza  per  imprese,  società  ed  enti,  saranno  in   grado  di:  coordinare  e  gestire  il  “Sistema”  Agroalimentare,  operare  secondo  i  Sistemi  di  certificazione  cogenti   quali  i  Regolamenti  comunitari,  conoscere  e  gestire  le  criticità  delle  principali  filiere  agroalimentari.     Soggetti  Attuatori:  Engineering  Ingegneria  Informatica  S.p.A.,  Roma;  EuroClone  S.p.A.,  Trieste.   Strutture   Obbligatorie:   ENEA   –   Agenzia   Nazionale   per   lo   Sviluppo   delle   Tecnologie,   l’Energia   e   lo   Sviluppo   Economico  Sostenibile,  sedi  di  Casaccia  (Roma)  e  Brindisi.   • Ricercatori  esperti  nello  sviluppo  di  metodologie  preventive  qualificanti  l’industria  agroalimentare;    il   presente  obiettivo  realizzativo  è  volto  alla  formazione  di  una  figura  professionale  di  Ricercatore  Esperto  nello   sviluppo  di  metodologie  preventive  qualificanti  in  relazione  alla  sostenibilità  delle  produzioni  ed  al  loro  impatto   ambientale,  alla  qualità  e  salubrità  delle  produzioni,  ed  al  rischio  di  trasferimento  di  contaminanti  nella  catena   alimentare.   Il   formato   rappresenterà   una   figura   esperta   del   settore   agroalimentare   che   maturi   competenze   riferite:  alle  applicazioni  delle  metodologie  Life  Cicle  Assessment  (LCA)  ai  sistemi  di  produzione  agro-­‐  alimentare   ed  ai  relativi  modelli  di  consumo  alimentare,  alla  valorizzazione  della  multifunzionalità  delle  produzioni  agro-­‐ zootecniche,  alla  caratterizzazione  delle  filiere  siano  esse  “catene  corte”,  “KM  zero”  ecc.,  allo  sviluppo  di  patti   d’area  riferiti  a  produzioni  agro-­‐alimentari  tipiche  caratterizzate  da  un  forte  territorialità.  Particolare  attenzione   infine  sarà  dedicata  all’impatto  dei  mutamenti  climatici  sulle  produzioni  agroalimentari.     Soggetti  Attuatori:  Whirlpool  Europe  S.r.l.,  Cassinetta  di  Biandronno  (Varese);  Dia.Pro  Diagnostic  Bioprobes  S.r.l.,   Sesto  San  Giovanni  (Milano);  Fondazione  Parco  Tecnologico  Padano,  Lodi.   Strutture  Obbligatorie:  Istituto  di  Chimica  del  Riconoscimento  Molecolare  del  Consiglio  Nazionale  delle  Ricerche   (ICRM-­‐CNR),  Milano;  Università  degli  Studi  di  Milano.   • Project  Manager  esperti  nella  gestione  e  sviluppo  di  progetti  innovativi  nell’ambito  della  qualità  e  della   sicurezza   del   sistema   agroalimentare;   il   presente   obiettivo   realizzativo   è   finalizzato   alla   formazione   della   figura  professionale  di  Project  Manager  esperto  nella  gestione  e  sviluppo  di  progetti  innovativi  nell’ambito  della   qualità  e  della  sicurezza  del  sistema  agroalimentare  e  delle  produzioni  animali.  In  particolare,  il  corso  intende   qualificare  personale  altamente  specializzato  attraverso  una  formazione  multidisciplinare  in  grado  coordinare,   sostenere  progetti  di  ricerca  nonché  trasferire  e  divulgare  le  innovazioni  tecnologiche  che  ne  derivano.  La  figura   di   Project   Manager   avrà   le   competenze   per   collocarsi   professionalmente   nell’ambito   delle   aziende   agroalimentari  come  dirigente  interno  delle  unità  funzionali  di  Ricerca  e  Sviluppo,  come  manager  per  progetti  a   tempo   definito,   come   consulente   esterno,   nonché   creare   esso   stesso   nuove   realtà   economiche   per   il   trasferimento  della  ricerca  (es.  spin-­‐off).     Soggetti  Attuatori:  Fondazione  Parco  Tecnologico  Padano,  Lodi;  Tecnoalimenti  S.C.p.A.,  Milano.   Struttura  Obbligatoria:  Università  degli  Studi  di  Milano.   Per   ciascuna   tipologia   di   figura   professionale   sarà   attuato   uno   specifico   percorso   formativo,   in   quanto   a   contenuti   tecnico-­‐scientifici   e   relative   esperienze   applicative,   che,   in   generale,   sarà   articolato   in   periodi   di   durata   variabile   da  
  • 4. Pagina 4 dedicare   alla   formazione   teorico-­‐pratica,   in   affiancamento   a   personale   impegnato   nello   svolgimento   di   attività   di   ricerca,  con  interscambio  di  esperienze  con  il  personale  impegnato  ai  vari  livelli  nelle  diverse  attività.     Tutte  le  attività  di  docenza  frontale,  per  un  totale  di  220  ore  di  lezione  in  aula,  verranno  svolte  nel  primo  periodo  del   corso  presso  le  strutture  dell’Università  degli  Studi  di  Milano.       § Art.  3     (Tipologia  e  importo  delle  borse  di  studio)   Le  borse  di  studio,  di  importo  complessivo  compreso  tra  €  40.000,00  e  €  42.000,00  lordi  (corrispondenti  ad  un  importo   tra  €  24.000,00  e    €  25.200,00  lordi  su  base  annua),  hanno  durata  di  venti  mesi  e  non  sono  rinnovabili.   Le  borse  non  sono  cumulabili  con  altre  borse  di  studio,  né  con  assegni  o  sovvenzioni  di  analoga  natura.  Le  borse  non   possono   essere   cumulate   neppure   con   stipendi   o   retribuzioni   di   qualsiasi   natura,   derivanti   da   rapporti   di   impiego   pubblico  o  privato,  salvo  i  casi  previsti  dalle  vigenti  disposizioni  legislative.     Potranno  essere  rimborsati  a  piè  di  lista,  qualora  espressamente  autorizzati,  i  costi  di  viaggio  e  alloggio  sostenuti  dai   formandi  per  la  frequenza  ai  moduli  del  percorso  formativo  che  si  svolgeranno  presso  strutture  diverse  dalle  sedi  di   assegnazione  e  delle  Strutture  Obbligatorie  coinvolte.       § Art.  4     (Requisiti  generali)   Per  l’ammissione  al  concorso  è  richiesto  il  possesso  dei  seguenti  requisiti:   • Titolo  di  studio  richiesto,  come  da  Art.  1,  conseguito  alla  data  di  scadenza  del  presente  bando;     • Idoneità  fisica  all'impiego;  la  società  capofila  ha  facoltà  di  sottoporre  a  visita  medica  di  controllo  i  vincitori  del   concorso  in  base  alla  normativa  vigente;   • Godimento  dei  diritti  politici;   • Non  essere  stato  destituito  o  dispensato  dall'impiego  presso  una  Pubblica  Amministrazione,  per  persistente   insufficiente  rendimento,  ovvero  non  essere  dichiarato  decaduto  da  un  impiego  statale,  ai  sensi  dell'art.  127,   primo  comma,  lett.  d)  del  testo  unico  delle  disposizioni  concernenti  lo  statuto  degli  impiegati  civili  dello  stato,   approvato  con  Decreto  del  Presidente  della  Repubblica  10.01.57,  n.  3.;   • assenza  (a  norma  dell’art.  4  comma  11  dell’Avviso)  di  qualsiasi  rapporto  lavorativo,  anche  se  pregresso,  con  i   soggetti  attuatori,  così  come  indicati  all’Art.2  del  presente  Regolamento.         § Art.  5   (Domanda  di  partecipazione)   La  domanda  di  ammissione  alla  selezione,  redatta  su  carta  libera  e  corredata  dei  titoli  valutabili,  deve  essere  indirizzata   e  fatta  pervenire  a:  Parco  Tecnologico  Padano,  via  Einstein,  Loc.  Cascina  Codazza,  26900  Lodi  entro  e  non  oltre  le  ore   17.00  del  11/06/2014.  
  • 5. Pagina 5 La  domanda  di  ammissione  deve  essere  redatta  secondo  il  modulo  allegato  al  presente  regolamento,  reperibile  nella   sezione  "Jobs"  del  sito  Internet  http://www.tecnoparco.org/,  sul  sito  internet  http://www.tecnoalimenti.com  oppure   direttamente  presso  gli  uffici  del  Parco  Tecnologico  Padano,  via  Einstein,  Loc.  Cascina  Codazza,  26900  Lodi.     Nella  domanda,  possibilmente  dattiloscritta,  l'aspirante  deve  indicare  con  chiarezza  e  precisione:   a. il  cognome  ed  il  nome,  il  luogo  di  nascita  e  la  data;   b. l'indirizzo   a   cui   desidera   che   vengano   fatte   pervenire   le   comunicazioni   relative   al   bando,   specificando   il   numero  di  codice  postale;     c. il  titolo  di  studio  conseguito,  la  data  ed  il  luogo  del  conseguimento,  la  votazione  riportata  nell'esame  finale  ed   il  titolo  della  tesi;     d. l’Obiettivo   realizzativo   per   il   quale   si   presenta   la   domanda   (è   obbligatorio   selezionare   al   massimo   un   Obiettivo   realizzativo   per   ciascuna   domanda   di   ammissione   e   non   è   possibile   presentare   più   di   una   domanda);   e. le  lingue  straniere  conosciute,  indicando  il  tipo  di  conoscenza  (parlata   -­‐P-­‐,  ascoltata  -­‐A-­‐,  letta  -­‐L-­‐)  e  livello   (ottimo  -­‐O-­‐,  buono  -­‐B-­‐,  medio  -­‐M-­‐);     il  candidato  deve  inoltre  dichiarare  nella  domanda,  sotto  la  sua  personale  responsabilità:   f. di  non  aver  riportato  condanne  penali  e  non  avere  pendenze;     g. di   impegnarsi   a   comunicare   tempestivamente   ogni   eventuale   cambiamento   del   recapito   indicato   sulla   domanda  di  ammissione.     Il  candidato  deve  inoltre  autorizzare  la  Fondazione  Parco  Tecnologico  Padano  e  Tecnoalimenti  S.C.p.A.  al  trattamento   dei   dati   personali,   ai   sensi   della   Legge   31.12.1996,   n°   675,   per   finalità   esclusivamente   inerenti   l’espletamento   delle   attività  di  selezione  dei  formandi.   Il   candidato   deve   infine   dichiarare   di   essere   disponibile   al   trasferimento   ed   alla   permanenza   continuativa   presso   le   strutture  di  Formazione  per  l’intera  durata  dell’iter  formativo.   Non  saranno  prese  in  considerazione  le  domande  che  non  contengano  le  dichiarazioni  di  cui  sopra.   Il  Parco  Tecnologico  Padano  non  assume  alcuna  responsabilità  per  eventuali  disguidi  postali.     Alla  domanda  devono  essere  allegati  i  seguenti  documenti:   1. copia  di  un  documento  di  identità  in  corso  di  validità  e  copia  del  codice  fiscale;   2. copia   del   certificato   di   laurea,   nel   quale   siano   indicate   le   votazioni   riportate   nei   singoli   esami   di   profitto,   la   votazione  dell'esame  di  laurea  e  la  data  di  quest'ultimo;     3. breve  riassunto  della  tesi  di  laurea;   4. elenco  delle  pubblicazioni;   5. curriculum  vitae  et  studiorum;   6. qualsiasi  altro  titolo  che  si  ritenga  utile  presentare.   I  documenti  di  cui  ai  punti  4),  5)  e  6)  devono  essere  datati  e  sottoscritti  dal  candidato.   Non  si  terrà  conto  dei  titoli  e  dei  documenti  presentati  o  spediti  al  Parco  Tecnologico  Padano  dopo  il  termine  previsto,   né  delle  domande  che,  alla  data  di  scadenza  di  tale  termine,  risultino  sfornite  della  prescritta  documentazione,  né  sarà   infine   consentito,   scaduto   il   termine   stesso,   di   sostituire   i   titoli   ed   i   documenti   già   presentati,   ancorché   si   tratti   di   sostituire  dattiloscritti  o  bozze  di  stampa  con  i  corrispondenti  lavori  stampati.    
  • 6. Pagina 6 Qualsiasi   difformità   fra   la   domanda   e   la   documentazione   presentata   e   la   documentazione   richiesta   dal   bando   potrà   costituire  motivo  di  esclusione  dalla  selezione,  a  giudizio  insindacabile  della  specifica  Commissione  di  valutazione.         § Art.  6   (Valutazione  dei  titoli  e  colloquio)   La  selezione  è  per  titoli  e  colloquio.   La  selezione  delle  candidature  che  perverranno  verrà  demandata  ad  una  Commissione  di  valutazione,  appositamente   costituita  per  ciascuno  degli  obiettivi  realizzativi  e  formata,  oltre  che  dal  responsabile  del  Progetto  di  Formazione  (o   suo  delegato),  da  rappresentanti  delle  differenti  tipologie  di  strutture  che  partecipano  con  ruolo  primario  alle  attività  di   formazione.   Tali  Commissioni  opereranno  in  prima  istanza  attraverso  la  valutazione  dei  titoli  presentati  e  successivamente,  per  i   candidati  selezionati,  sulla  base  di  colloqui  atti  a  verificare  le  conoscenze  nelle  discipline  del  settore  od  affini,  nonché  le   caratteristiche   personali   di   affidabilità,   disponibilità   e   propensione   al   "nuovo"   quale   strumento   di   crescita   professionale.   A  discrezione  di  ciascuna  Commissione  potranno  essere  ammessi  alla  valutazione  orale  (colloqui)  anche  candidati  che   hanno  presentato  la  candidatura  per  un  differente  obiettivo  realizzativo,  previa  verifica  dei  titoli  prodotti.  Qualora  il   candidato  risultasse  idoneo  per  più  obiettivi  realizzativi  verrà  data  priorità  all’obiettivo  per  cui  è  stata  presentata  la   domanda.     Il  colloquio  verterà  sulle  aree  attinenti  i  titoli  di  studio  e  di  specializzazione  conseguiti  dai  candidati  e  sarà  finalizzato  a   valutare  i  loro  requisiti  oggettivi,  con  l'obiettivo  di  eliminare  quei  candidati  la  cui  preparazione  culturale  e  tecnica  di   base   risulti   insufficiente   a   seguire   con   profitto   le   materie   oggetto   dei   corsi   di   formazione,   nonché   a   valutare   le   motivazioni  alla  frequenza  del  corso.   I   candidati   selezionati   in   base   ai   titoli   presentati,   per   ciascuno   degli   obiettivi   realizzativi,   saranno   chiamati   dalla   specifica  Commissione  a  sostenere  un  colloquio.  Sarà  dato  ai  singoli  candidati  ammessi  un  preavviso  di  almeno  5  giorni.     La  graduatoria  finale  per  ciascun  obiettivo  realizzativo  verrà  stilata  dalla  specifica  Commissione  di  selezione  sulla  base   dei  punteggi  ottenuti  nei  titoli  e  nel  colloquio  da  ciascun  candidato.   I  risultati  della  selezione  verranno  comunicati  ai  candidati  tramite  email.  Sarà  possibile  consultare  il  materiale  della   selezione  presso  la  sede  del  Parco  Tecnologico  Padano,  in  via  Einstein,  Loc.  Cascina  Codazza,  26900  Lodi.     La  documentazione  inviata  non  sarà  restituita.   Fondazione   Parco   Tecnologico   Padano   e   Tecnoalimenti   S.C.p.A.   non   assumono   alcuna   responsabilità   in   caso   di   eventuale   dispersione   di   comunicazioni   dipendente   da   inesatta   o   non   chiara   trascrizione   dei   dati   anagrafici   e   del   recapito  da  parte  degli  aspiranti  o  da  mancata  oppure  tardiva  comunicazione  del  cambiamento  dell'indirizzo  indicato   nella  domanda,  né  per  eventuali  disguidi  postali.       § Art.  7   (Assegnazione  delle  borse)   Ciascuna   Commissione   al   termine   della   selezione   stilerà   la   graduatoria   finale   per   obiettivo   realizzativo.   Ai   primi   candidati  di  ciascuna  graduatoria  verranno  assegnate  le  borse  di  studio.  
  • 7. Pagina 7 Entro  il  termine  perentorio  di  5  giorni  dalla  data  di  ricezione  della  comunicazione  a  mezzo  email  con  la  quale  è  stata   data   loro   notizia   della   vincita,   i   candidati   che   risulteranno   assegnatari   delle   borse   saranno   tenuti   a   far   pervenire   dichiarazione  di  accettazione  senza  riserve  della  borsa  medesima,  alle  condizioni  tutte  loro  rese  note  all’atto  della  firma   del  contratto  di  ammissione  al  Corso  di  Formazione.   Gli  assegnatari  che,  nel  termine  stabilito,  non  ottemperino  a  quanto  richiesto,  saranno  dichiarati  decaduti.     Le   borse   che   restino   interamente   disponibili   per   rinuncia   o   decadenza   dei   vincitori,   potranno   essere   assegnate,   ai   successivi  idonei,  secondo  l'ordine  della  graduatoria.         § Art.  8   (Decorrenza  della  borsa)     La  data  di  decorrenza  delle  singole  borse  sarà  stabilita  insindacabilmente  da  Fondazione  Parco  Tecnologico  Padano  da   Tecnoalimenti  S.C.p.A.,  Dia.Pro  Diagnostic  Bioprobes  S.r.l.,  Engineering  Ingegneria  Informatica  S.p.A.,  EuroClone  S.p.A.,   Whirlpool  Europe  S.r.l.,  secondo  l’assegnazione  di  ciascun  formando  alla  struttura  di  riferimento.  Tale  data  coinciderà   con  l’inizio  del  Corso  di  Formazione.  Il  titolare  della  borsa  sarà  tenuto  alla  frequenza  regolare  del  Corso  come  stabilito   dal  programma  di  svolgimento  e  dalle  specifiche  clausole  presenti  nel  contratto  di  ammissione  al  Corso  di  Formazione.       § Art.  9   (Pagamento  della  borsa)   Il  contratto  di  ammissione  al  Corso  di  Formazione  prevedrà  il  pagamento  mensile  posticipato  della  borsa,  subordinato   alla   regolare   frequenza   del   corso   di   formazione,   e   la   facoltà   di   revoca   della   borsa   di   studio   nel   caso   di   assenze   o   comportamenti  incompatibili  con  gli  obiettivi  del  piano  formativo.   Il  soggetto  proponente  che  deve  attuare  l’intervento  formativo  e  a  cui  spetta  l’erogazione  delle  borse  di  studio  è  tenuto   ad  effettuare  durante  lo  svolgimento  del  percorso  formativo  il  pagamento  del  suddetto  reddito  in  considerazione  della   frequenza  da  parte  di  ciascun  formando,  tenendo  conto  delle  assenze  dovute  a  malattia,  infortunio  o  altro.     A  chiusura  delle  attività  formative,  nel  caso  in  cui  il  formando  abbia  completato  il  percorso  formativo  senza  che  siano   stati   compromessi   gli   obiettivi   previsti   dal   piano   formativo   e   sempre   che   l’Esperto   si   sia   espresso   positivamente   sull’eventuale  assenza  superiore  al  5%  delle  ore  del  programma  consuntivato,  il  soggetto  proponente  può  erogare  al   formando   la   restante   quota   della   borsa   di   studio   senza   decurtazioni   e   nel   rispetto   dell’importo   lordo   previsto   da   contratto.   Nel  caso  di  assenze  superiori  al  5%  del  monte  ore  previsto  dall’intervento  formativo  e  in  presenza  di  una  valutazione   negativa  da  parte  dell’Esperto,  che  attesta  il  mancato  raggiungimento  degli  obiettivi  formativi  è  prevista  la  revoca  della   borsa  di  studio.       § Art.  10   (Trattamento  previdenziale,  assistenziale  e  fiscale)   Le   borse   di   studio   non   daranno   luogo   a   trattamenti   previdenziali   né   a   valutazioni   ai   fini   di   carriere   giuridiche   ed   economiche  né  a  riconoscimenti  automatici  ai  fini  previdenziali.  
  • 8. Pagina 8 La  borsa  non  potrà  integrare  un  rapporto  di  lavoro,  essendo  finalizzata  alla  sola  formazione  professionale  dei  borsisti.   Il  formando  sarà  assicurato  contro  gli  infortuni  per  l'intera  durata  della  borsa  di  studio.   L’ammissione   e   la   partecipazione   ai   corsi,   nonché   l’assegnazione   delle   relative   borse   di   studio,   non   costituiranno   presupposto   per   l’instaurazione   di   alcun   rapporto   di   lavoro,   né   autonomo,   né   subordinato   con   Fondazione   Parco   Tecnologico   Padano,   Tecnoalimenti   S.C.p.A.,   Dia.Pro   Diagnostic   Bioprobes   S.r.l.,   Engineering   Ingegneria   Informatica   S.p.A.,  EuroClone  S.p.A.,  Whirlpool  Europe  S.r.l.,  gli  enti  di  ricerca  o  gli  istituti  ospitanti  né  con  qualsiasi  altro  soggetto   direttamente  o  indirettamente  riconducibile  alla  realizzazione  dell’attività  di  formazione,  e  non  comporteranno  quindi   alcun  impegno  di  assunzione  nei  confronti  dei  formandi.       § Art.  11   (Difformità)   Per  ogni  ulteriore  precisazione  dei  compiti  e  doveri  ed  in  caso  di  difformità  farà  comunque  fede  il  testo  integrale  del   contratto  di  ammissione  al  Corso  di  Formazione.       Lodi,  15  Maggio  2014                         Il  Responsabile  del  Progetto        Dott.  Gianluca  Carenzo              Direttore  Generale                Fondazione  Parco  Tecnologico  Padano  
  • 9. Pagina 9 SCHEMA  DI  DOMANDA  PER  L’AMMISSIONE  ALLA  SELEZIONE     PARCO  TECNOLOGICO  PADANO   SELEZIONE  SAFE&SMART   VIA  EINSTEIN  –  LOC.  CASCINA  CODAZZA   26900  LODI       Il  sottoscritto  chiede  di  essere  ammesso  alla  selezione  per  titoli  e  colloquio  a  n.  13  borse  di  studio  per  la  frequenza  di  un   Corso  di  Formazione  sul  tema  “Formazione  di  nuove  professionalità  smart  per  la  sicurezza  delle  filiere  agro-­‐alimentari”  da   svolgersi  presso  le  sedi  dei  partner  di  progetto  e  presso  altre  strutture  formative  coinvolte  nel  progetto.     Cognome:  ___________________________________________________________  Nome:  ___________________________________________________________________     Data  di  nascita:  _____________________________________________________  Luogo  di  nascita:  _______________________________________________________     Cittadinanza:  _______________________________________________________  Codice  fiscale:  __________________________________________________________       Recapito  (cui  indirizzare  comunicazioni  relative  alla  selezione):   Via:  _________________________________________________________________________________________________________________  n.:  __________________________     Comune:  _________________________________________________________________________  Prov.:  __________________________  C.A.P.:  ______________________     Telefono  fisso:    ________________________________  Cellulare:  _______________________________________  Fax:  _________________________________________     E-­‐mail:   ___________________________________________________________________________________________________________________________________________       Diploma  di  Laurea  in:  __________________________________________________________________________________________________________________________     Conseguito  il:  _______________________________________________  Con  la  votazione  di:  _____________________________________________________________     Presso:  ___________________________________________________________________________________________________________________________________________     Titolo  della  tesi:  _________________________________________________________________________________________________________________________________      ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________       Obiettivo  realizzativo  per  il  quale  si  presenta  la  domanda  (è  obbligatorio  selezionare  al  massimo  un  Obiettivo  realizzativo):   oRicercatori  esperti  in  qualità  e  sicurezza  del  sistema  agroalimentare   oRicercatori  esperti  nello  sviluppo  di  metodologie  preventive  qualificanti  l’industria  agroalimentare         oProject  Manager  esperti  nella  gestione  e  sviluppo  di  progetti  innovativi  nell’ambito  della  qualità  e  della  sicurezza   del  sistema  agroalimentare     Lingue  straniere  conosciute:         ottimo     buono     medio   1.  ___________________________     Parlata:     o   Livello:          o          o          o         Ascoltata:   o   Livello:        o          o          o         Letta:     o   Livello:          o          o          o     2.  ___________________________     Parlata:     o   Livello:          o          o          o         Ascoltata:   o   Livello:          o          o          o         Letta:     o   Livello:          o          o          o     3.  ___________________________     Parlata:     o   Livello:          o          o          o         Ascoltata:   o   Livello:          o          o          o         Letta:     o   Livello:          o          o          o     Il  sottoscritto  dichiara  inoltre  sotto  la  propria  personale  responsabilità:     a) di  non  aver  riportato  condanne  penali  e  di  non  avere  pendenze;     b) di  impegnarsi  a  comunicare  tempestivamente  ogni  eventuale  cambiamento  del  recapito  indicato  sulla  domanda  di   ammissione.     Il  sottoscritto  autorizza  Fondazione  Parco  Tecnologico  Padano  e  Tecnoalimenti  S.C.p.A.  al  trattamento  dei  dati  personali,  ai   sensi   della   Legge   31.12.1996,   n°   675,   per   finalità   esclusivamente   inerenti   l’espletamento   delle   attività   di   selezione   dei   formandi.   Il   sottoscritto   dichiara   di   essere   disponibile   al   trasferimento   ed   alla   permanenza   continuativa   presso   le   strutture   di   Formazione  per  l’intera  durata  dell’iter  formativo.     Si  allega  alla  presente  domanda:   1. copia  di  un  documento  di  identità  in  corso  di  validità  e  copia  del  codice  fiscale;   2. copia  del  certificato  di  laurea,  nel  quale  sono  indicate  le  votazioni  riportate  nei  singoli  esami  di  profitto,  la  votazione   dell’esame  di  laurea  e  la  data  di  quest’ultimo;     3. breve  riassunto  della  tesi  di  laurea;   4. elenco  delle  pubblicazioni;   5. curriculum  vitae  et  studiorum;   6. altro    _______________________________________________________________________________________________________________________________________        _______________________________________________________________________________________________________________________________________         Data:  ____________________________________________  Firma: _________________________________

×