Incipit a TBIZ2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Incipit a TBIZ2011

on

  • 554 views

 

Statistics

Views

Total Views
554
Views on SlideShare
537
Embed Views
17

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 17

http://www.technologybiz.it 17

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Incipit a TBIZ2011 Presentation Transcript

  • 1. 9 novembre 2011Creatività TecnologicaIl ruolo degli incubatori di ricercaper l’innovazione delle PMIEnrico Viceconte, responsabile della formazioneINCIPIT Campaniaviceconte@stoa.it
  • 2. Per un territorio creativo
  • 3. La creatività tecnologica delle regioni
  • 4. Hermes Trovare le opportunitàAthena HefestoSapere Fare Hestìa Amministrare
  • 5. INCIPIT Campania S.c.a.r.l UNIVERSITÀ DI NAPOLI “FEDERICO II” http://www.unina.it UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO http://www.unisannio.it API NAPOLI http://www.api.napoli.it STOÀ SCPA http://www.stoa.it AIFI RICERCA E FORMAZIONE SRL http://www.aifi.it REDIFIN S.P.A. ALINTEC - ALLEANZE PER LINNOVAZIONE TECNOLOGICA http://www.alintec.it/pagine/home.aspx TECHNOVA CONSORZIO POLITECNICO PER L’INNOVAZIONE SCARL http://www.technova-cpi.org
  • 6. L’incubatore no-profit INCIPIT CAMPANIA èdi tipo tecnologico specializzato• Il progetto INCIPIT CAMPANIA è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico.• Lo scopo del programma di investimenti è promuovere la nascita sul territorio regionale di imprese in grado di proporre e diffondere alcune delle più innovative tecnologie ICT based• Il progetto è specificamente indirizzato a promuovere, selezionare ed avviare alla piena attività imprese operanti nel settore delle nuove tecnologie.
  • 7. Servizi• Incubatori (Monte Sant.Angelo, Benevento)• Scouting Tecnologico• Techno Mining• Studi di Fattibilità• Supporto Brevettazione• Alta Formazione• Comunicazione disseminazione
  • 8. Incubatore di Napoli• 9 postazioni desk di lavoro con 9 PC connessi in un’infrastruttura di rete locale dove sono condivise diverse periferiche per uso ufficio (stampante/fax/scanner), ed in particolare una predisposizione per il trasferimento dati su fibra ottica.• Una sala meeting con attrezzatura per videoconferenze.
  • 9. Le potenzialità di INCIPIT per il territorio• promozione e la realizzazione di attività finalizzate alla nascita ed allo sviluppo di imprese nei settori delle nuove tecnologie e delle nuove applicazioni di tecnologie già esistenti;• realizzazione di centri tecnologici per la promozione e l’assistenza di nuove iniziative imprenditoriali in settori innovativi;• promozione, l’assistenza gestionale, organizzativa e tecnologica alla nascita ed allo sviluppo di spin-off accademici ed aziendali;• svolgimento di attività di ricerca industriale, di sviluppo pre-competitivo e di trasferimento tecnologico nel campo delle innovazioni di processo e di prodotto;• promozione e la realizzazione di attività a favore della ricerca industriale, dello sviluppo pre- competitivo, della prototipazione di prodotti e di servizi innovativi e del trasferimento tecnologico dei risultati della ricerca al sistema delle imprese e delle pubbliche amministrazioni;• studio, ricerca, sviluppo e promozione di tecnologie emergenti, al fine di individuare e promuovere nuove idee di business per iniziative imprenditoriali;• promozione della tutela brevettuale della ricerca industriale anche attraverso la valorizzazione economica delle innovazioni;
  • 10. Le potenzialità di INCIPIT per il territorio• fornitura di servizi avanzati di supporto all’innovazione tecnologica;• progettazione e la realizzazione di iniziative di formazione manageriale e professionale cofinanziata e non cofinanziata;• organizzazione presso imprese innovative di stage e tirocini formativi per gli studenti universitari ed i neolaureati;• partecipazione a programmi di ricerca ed iniziative nazionali, europei ed internazionali nei campi di interesse rientranti nel presente oggetto sociale;• realizzazione di studi, ricerche e monitoraggi nel campo dei cambiamenti nelle organizzazioni e nelle competenze professionali conseguenti all’avvento ed alla introduzione di innovazioni tecnologiche nel mondo delle imprese e della pubblica amministrazione;• realizzazione di studi di analisi e previsione sullo sviluppo tecnologico;• ogni altra attività connessa e conseguente a quelle esposte, utile per il perseguimento delle indicate finalità societarie;
  • 11. I filoni di sviluppodelle idee dibusiness
  • 12. Supporto Brevettazione PRE-FATTIBITA’ requisiti di brevettabilità (novità, attività NO inventiva e applicazione industriale) SI RICERCA DI MOTIVAZIONE ANTERIORITA’ ESITO DELL’ANALISI PROPOSTA DI STRATEGIA BREVETTUALE
  • 13. Alta formazione• New Business Development• Business Planning• Tutela della proprietà intellettuale rcorso traprendii un pe rcorso In trapren In d un pe dii e-learning d e-learning a.it @sto .it rivendo a biblio @stoa sc rivend sc o a biblio
  • 14. Pitch to investors
  • 15. I caffèdell’innovazione
  • 16. Il Venture capital: lesson learnt• non tutti i buoni progetti di impresa necessitano di un venture capital;• oltre il 90% dei Business Plan che arrivano a un VC vengono scartati;• un VC che finanzia un’impresa rileva una quota consistente della società e vuole mettere i suoi uomini nelle posizioni chiave;• un VC deve rivendere la sua partecipazione dopo qualche anno, monetizzando consistentemente l’investimento iniziale.
  • 17. Selezione naturale• In media un VC riceve diverse centinaia (se non migliaia) business plan in un anno.• I VC hanno in portafoglio diverse decine (se non centinaia) di impreseda gestire.• Logica di portafoglio: su 10 start-up finanziate da un VC, almeno il 40% è destinato a non portare risultati, il 50% consente di recuperare almeno quanto investito (o poco più) e solo il 10% (cifr. 1 impresa su 10!) ha ritorni in grado di più che compensare l’andamento dell’intero portafoglio, con un ritorno totale di portafoglio (IRR, Internal Rate Return) molto elevato.• Sindrome di “innamoramento”: ogni target ritiene che la propria idea/tecnologia sia unica sul mercato. MERCATO
  • 18. Workshop BeneventoStart Cup 2011
  • 19. Altre iniziative
  • 20. Vari modi di intendere l’innovazione
  • 21. Vari modi di intendere l’innovazione
  • 22. Direzioni della creatività ICT• ICT• Sofware engineering/ software services• Sistemi di automazione e controllo• Application for Social Networks• Renewable Energy• Altro
  • 23. Software engineering and services
  • 24. Sistemi di automazione e controllo
  • 25. Application for Social Networks
  • 26. Renewable Energy
  • 27. Altro
  • 28. Proposte dall’esperienza INCIPIT• Scouting delle idee di impresa e delle competenze/capacità di ricerca e sviluppo tecnologico presso le università e i centri della regione, con campagna di sensibilizzazione• Promozione dell’imprenditorialità e della valorizzazione della ricerca attraverso la creazione di impresa con moduli ad hoc e presentazione di casi di successo• animazione tecnologica territoriale finalizzata a promuovere l’incontro tra idee d’impresa generate nell’ambito del sistema universitario pubblico e dei centri di ricerca (business plan di spin-off da ricerca) e finanziatori, (attraverso l’organizzazione di una campagna di incontri presso tutte le università della regione) e supporto all’incontro fra portatori di idee/start up e imprese esistenti potenziali clienti/partner
  • 29. Proposte dall’esperienza INCIPIT• individuazione e la ‘messa a sistema’ delle diverse fonti di finanziamento per le fasi pre-seed (programmi pubblici), seed e start-up, sviluppo (Business Angels, Venture Capitalist, ecc.);• sostegno allo sviluppo dell’idea, tramite servizi di supporto e di accompagnamento agli aspiranti imprenditori nelle fasi di messa a punto dell’idea e del business plan• rafforzamento delle figure chiave per l’animazione tecnologica (‘tutor’ di impresa), nel quadro del processo di progressiva implementazione dall’idea di nuova impresa, al piano d’avvio del nuovo investimento;• programma regionale di borse di ricerca applicata, di adeguato respiro regionale, nel campo dell’alta tecnologia e dei sistemi produttivi locali altamente brevettanti, finalizzato anche al successivo irrobustimento delle strutture delle imprese impegnate nelle attività di ricerca e sviluppo;PMI
  • 30. Proposte dall’esperienza INCIPIT• definizione e promozione di pacchetti integrati di servizi per le nuove imprese spin-off della ricerca, rese operative nell’ambito dei progetti allo scopo finanziati dal Ministero dello Sviluppo economico, di adeguato respiro temporale e che tengano conto delle diverse esigenze dei cicli di vita di queste imprese;• costituzione di una rete e di un data base esaustivo e periodicamente aggiornabile delle imprese spin-off della ricerca, start-up e start-out, degli incubatori di imprese e dei soggetti/programmi a supporto della creazione di impresa (dell’innovazione e del trasferimento tecnologico), come primo passo per la costituzione di un osservatorio regionale permanente sui temi e sui numeri dell’economia promossa dalla conoscenza
  • 31. Per concludere
  • 32. Il caso LEDITECH
  • 33. incipitcampania.wordpress.com
  • 34. Grazie per l’attenzioneviceconte@stoa.it