• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Cisco: Wine wise project a TBIZ2011
 

Cisco: Wine wise project a TBIZ2011

on

  • 757 views

 

Statistics

Views

Total Views
757
Views on SlideShare
720
Embed Views
37

Actions

Likes
0
Downloads
12
Comments
0

1 Embed 37

http://www.technologybiz.it 37

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Cisco: Wine wise project a TBIZ2011 Cisco: Wine wise project a TBIZ2011 Presentation Transcript

    • La Trasformazione Tecnologicadelle Filiere ProduttiveL’architettura WineWise e l’eccellenza Poggioalla MetaIng. Dimitri ScaranaCisco Italia, Innovation & AdjacenciesProf. Mariano NicòtinaUniversita’ degli Studi di Napoli, Facolta’ di Agraria
    • • Un approccio architetturale per portare innovazione nelle filiere produttive Controllo e visibilita’ dei processi attraverso l’adozione di tecnologia innovativa Controllo di qualita’ di materiali, materie prime e prodotti finiti Trasparenza nel tracking e nella tracciabilita’ dei prodotti Certificazione di sostenibilita’ dell’intera filiera attraverso strumenti unificati di controllo e monitoraggio del profilo di consumo e delle emissioni• L’infrastruttura tecnologica abilitante e’ un’architettura di rete affidabile, multi- servizio con capacita’ di acquisizione e monitoraggio di parametri e dati di campo, e di aggregazione, analisi e correlazione dei dati acquisiti Raccolta e acquisizione dati flessibile, pervasiva e distribuita Analisi e correlazione dei dati attraverso una piattaforma centralizzata di Service Delivery (Service Delivery Platform) Gestione di dati ibridi e/o complessi© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 2
    • © 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 3
    • WineWise impiega, come modulo integrato, l’algoritmo Visocchi Tracking Code (VTC) che: Codifica in modo univoco i seguenti parametri della filiera agricola: • Fisici (chimico-fisici-biologici del terreno) • Energetici (TOE) e Ambientali (CO2) • Catastali (asset in coordinate GPS) • Igienico-sanitario (cascame di lavorazione) Correla tali parametri con la resa per ettaro della filiera, ottenendo indicatori: • Economico-finanziario (capex/opex) • Igienico-sanitario (ambienti salubri ed igienici) • Indicatore della struttura e sicurezza degli ambienti di lavoro (contesti a norma) • Indicatore dell’impatto ambientale (impronta di carbonio, CO2) Calcola per ogni bottiglia prodotta l’esborso relativo in termini di emissione di gas serra (CO2) secondo le direttive: •“2006 IPCC GUIDELINES FOR NATIONAL GREENHOUSE GAS INVENTORIES” • “International Wine Carbon Calculator Protocol“ (FIVS)© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 4
    • I dati acquisiti e analizzati dall’architettura WineWise consentono il conseguimento della “Zero Emission Certification” secondo la normativa ISO 14064 del “Comitato Tecnico ISO/TC 207 Environmental Management” Il processo di certificazione Zero Emission® prevede: 1.Stima dell’emissione annua di CO2 tramite Carbon Audit Profile: riporta tutte le variabili che concorrono all’esborso della CO2 in termini energetici in tutta la filiera produttiva (trattamenti in vigna, trattamento rifiuti e acqua) 2.Azzeramento della emissione di gas serra, mediante: • Attuazione di progetti di efficienza e risparmio energetico • Acquisto/produzione di elettricità da fonte rinnovabile • Produzione di energia termica da fonte rinnovabile • Negoziazione di diritti di emissione di quote di CO2 • Attività di riforestazione/confinamento di CO2 3.Certificazione annuale dell’azzeramento ottenuto per l’intera Azienda, o per parti di essa (singoli edifici, prodotti industriali) e riconoscimento del marchio Zero Emission®© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 5
    • EnergyWise- EnergyWise- Enabled Enabled Domain Domain© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 6
    • © 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 7
    • Vineyard Winery Packaging/Distribution (*) Il TOE (Tonne of Oil Equivalent) rappresenta la quantità di energia rilasciata dalla combustione di una tonnellata di petrolio grezzo e vale circa 42 GJ© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 8
    • Include un modulo di acquisizione in campo e aggregazione composto da una rete distribuita di sensori ZigBee (nel vigneto) ed una stazione meteo al fine di raccogliere in modo continuativo tutti i parametri che concorrono alla crescita dell’uva per il processo di vinificazione Vengono registrati tutti gli interventi agronomici in vigna (diserbanti, fertilizzanti, ecc...) e gli interventi per la lavorazione in campo (gasolio per macchinari) Variabili acquisite e analizzate dal modulo Smart Vineyard: • Parametri meteo in vigna • Grandezze chimico-fisiche del terreno (solfati, nitrati, Ph, ecc...) • Costi diretti (materiali/manodopera) I profili costruiti utilizzando i dati acquisiti dal modulo sono: • Profilo agronomico • Profilo energetico • Carbon Footprint (CO2)© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 9
    • • Composizione chimico-fisica del terreno • Interventi in vigna programmati • Ottimizzazione dell’utilizzo di diserbanti • Parametri legati all’andamento meteo stagionale (determinazione ottima della raccolta) • Gestione del Ph e quantificazione dell’acidita’ • Riduzione dei fosfati e azotati • Riduzione di opex per lavorazione in vigna (per ettaro)© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 10
    • I parametri raccolti dal modulo Smart Vineyard vengono associati a quelli energetici necessari al processo viti-vinicolo, ovvero alla vinificazione (cantine sociali/industria vinicola) Il modulo Smart Winery acquisisce il dato di consumo energetico associato a dispositivi e processi ed effettua la correlazione tra dati di campo (terreno/vigneto) ed il processo di trasformazione agricola (trasformazione dell’uva) Le variabili gestite dal sistema Smart Winery sono: • Identificazione potenze (elettrica/termica/frigorifera) in cantina • Identificazione della cubatura dei sistemi di lavorazione e stoccaggio vino (fase di trasformazione dell’uva) • Identificazione della cubatura da catasto della cantina • Identificazione dei parametri ambientali in cantina, dati i consumi energetici (elettrici/termici/frigoriferi) di ogni carico coinvolto nella fase della lavorazione in cantina (profilo di carico energetico) • Identificazione dei costi diretti (materiali/manodopera)© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 11
    • • Profilo di consumo energetico per carico coinvolto • Acquisizione unificata dei consumi energetici mediante modello di comunicazione Cisco EnergyWise • Definizione di policy energetiche • Identificazione mirata di interventi e procedure di efficientamento energetico • Eco-marketing e incentivi sulla sostenibilita’ energetico-ambientale© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 12
    • Produttore Distributore Consumatore • All’atto dell’acquisto ogni • Ogni cliente, dopo la• Ogni bottiglia ha una SmartLabel (QR code o RFID) sulla distributore fornisce al registrazione al sistemaquale e’ memorizzato cliente la password di WineWise, accede allel’identificatore univoco della filiera accesso al sistema del informazioni del produttore eproduttiva subita da quella produttore, in base al VTC della bottiglia acquistatabottiglia (VTC) della bottiglia • Si crea un link diretto tra• Ogni VTC ha una sua password • Per ogni codice sono produttore e consumatore edi accesso al portale della indicati tutti i parametri viene garantito in modo univocopiattaforma WineWise misurati e correlati nel il contenuto di ogni singola processo viti-vinicolo bottiglia © 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 13
    • • L’introduzione sull’etichetta di un chip consente la reperibilita’ sul portale fornitore di servizi delle informazioni puntuali di tutta la filiera viti-vinicola • Il sistema consente alla cantina di creare un canale di comunicazione diretto con i propri clienti mentre degustano o acquistano vino, trasferendo informazioni sui valori dei propri prodotti e creando nuove occasioni mirate di contatto e vendita© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 14
    •  Anticipare ed interpretare le esigenze di distribuzione, istituzioni e consumatori  Rendere disponibili gli asset della qualita’ misurata lungo tutta la filiera  Certificazione Zero Emission della qualita’ di terze parti (consorzi, enti, comitati tecnico scientifici, etc.)  Tutela dei consumatori grazie alla tracciabilita’  Garantire la concorrenza leale tra i produttori (viene considerata la resa per ettaro correlata sia con i parametri chimico-fisici e con quelli energetici)  Impossibilita’ di alterare la filiera produttiva con vino proveniente dall’esterno dal centro di trasformazione (non puo’ essere aggiunto vino non presente nella zona DOC/DOGC)  Sostenibilita’ ambientale, economica e sociale (riduzione ed ottimizzazione delle risorse)  Eco-marketing  Impegno etico dei produttori in azioni di Corporate Social Responsability  Rendere disponibili asset spendibili per conquistare la fiducia del consumatore attraverso un reale valore aggiunto delle produzioni  Fornire risposte garantire da performance misurabili mediante opportuni indicatori© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 15
    • WineWise ProjectL’azienda agricola Poggio alla Meta S.r.l.per un PoC di eccellenza© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 16
    • Azienda Agricola: Poggio alla Meta S.r.l. Territorio: Dislocata nel territorio comunale di Alvito (FR) nell’areale dell’Atina DOC ad un’altitudine di 450m (s.l.m.) su suolo argilloso-calcareo© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 17
    • Cultivar: • Cabernet Sauvignon • Cabernet Franc • Merlot • SyrahAllevamento:A spalliera bassa (m 0,70 da terra) con potatura acordone speronato, densita’ di impianto di 5000ceppi/Ha e sesto di m 2,50 X 0,80Produzione:Il disciplinare prevede 70 Q.li/Ha ma, per esaltarela qualita’, si effettua il diradamento manuale deigrappoli all’inizio dell’invaiatura (primi di agosto)portando la produzione a 40 Q.li /Ha© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 18
    • La scelta della Zona Atina DOC per il PoC del progetto WineWise si basa su: • Ragioni storico-culturali Pasquale Visocchi, ideatore della concimazione col metodo a sovescio, e’ stato il primo in Italia a piantumare Cabernet nella zona di Atina (FR) • Motivazioni fisiologiche della vite e pedo- climatiche della zona • Opera accademica del Prof. Mariano Nicòtina che ha inoltre valorizzato il territorio della DOC con nuove cultivar autoctone • Estensione a livello disciplinare dell’approccio tecnico-scientifico proposto a tutta la DOC • Sperimentazione su cultivar autoctone e internazionali © 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 19
    • © 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 20
    • © 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 21
    • Grazie per l’attenzione.© 2011 Cisco and/or its affiliates. All rights reserved. Cisco Confidential 22