Your SlideShare is downloading. ×
0
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Analisi del settore arredamento&design nel contesto social
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Analisi del settore arredamento&design nel contesto social

903

Published on

L’analisi ha l’obiettivo di fotografare il contesto arredamento&design e di raccontare un mondo sempre più social e sempre più mobile. …

L’analisi ha l’obiettivo di fotografare il contesto arredamento&design e di raccontare un mondo sempre più social e sempre più mobile.
Sono stati analizzati 99 siti di settore, dei quali oltre l’80% ha almeno un profilo social attivo e quasi la metà fino a 4 canali aperti. I dati raccolti nella presentazione denotano un contesto di riferimento molto evoluto, in cui i principali player utilizzano quasi tutti i mezzi messi a disposizione dal web per comunicare con il proprio target di riferimento.

Published in: Marketing
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
903
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Analisi del settore arredamento & design nel contesto social 8 aprile 2014
  • 2. Indice dei contenuti Titolo documento i. Premessa ii. Evidenze emerse: i. Contesto social generale iii. Facebook iv. Twitter v. Pinterest vi. YouTube vii. Google+
  • 3. 3 Il documento presenta l’esito delle attività di analisi comparativa legata al mondo dei Social Network svolta nel contesto affine ad argomenti quali: architettura e design sia legato al mondo del mobile che più genericamente associato alle fonti ispirazionali. Analisi Per l’analisi comparativa sono stati presi in considerazione 99 siti, in un contesto globale, al fine di valutare le dinamiche di comunicazione del mondo dell’architettura e del design nei canali Social. Sono state delineate le fonti di riferimento dell’analisi procedendo su un percorso esplorativo che permettesse di passare da un contesto specifico ad uno più vasto: 1. Sono stati presi alcuni brand di settore di riferimento e dei magazine di rilievo nel contesto dell’architettura, questo ha permesso di delineare un primo nucleo di indagine su cui basare le considerazioni da cui partire. 2. Una volta definito un contesto specifico è stato ampliato lo studio prendendo in esame le fonti e le persone seguite, o tenute come riferimento (anche nei vari social network), dalle fonti originarie. 3. Il monitoraggio è stato completato dall’utilizzo del software AboutYou Monitoring che ha scandagliato la rete usando come query di ricerca parole chiave inerenti al contesto di riferimento e tramite altri tool messi a disposizione dalla rete. Premessa metodo
  • 4. 4 Di 99 siti analizzati oltre l’80% ha almeno un profilo social attivo e quasi la metà hanno fino a 4 canali aperti. Solo 10 siti non hanno nessun social network dedicato. Questa situazione denota un contesto di riferimento molto evoluto in cui i principali player utilizzano quasi tutti i mezzi messi a disposizione dal web per comunicare con il proprio target di riferimento. Conditio sine qua non è Facebook: è quasi per tutti il primo step nel percorso di presenza social, sia in termine di tempi (è il primo ad essere aperto) che di quantità di fan/follower (nel 62% dei casi è il canale social con il numero più elevato di persone nella fanbase). Twitter è il secondo social sia per utilizzo attivo da parte dei principali player di settore che per quantità di follower nei profili: i followers sono attivi e proattivi e instaurano un dialogo alla pari con gli influenzatori della rete. Molto interesse per Pinterest (e Instagram): in altri settori questi social sono quasi irrilevanti, mentre per quanto concerne architettura e design il loro impatto è molto importante, sia per utilizzo da parte dei principali influencer che per il numero di persone in target che ne consultano i contenuti. Evidenze emerse Contesto social generale
  • 5. 5 99Siti analizzati a livello GLOBALE 10% NON ha un canale SOCIAL 80%Ha almeno 2 canali social 46% Ha almeno 4 canali social Di seguito una panoramica dei 99 siti presi in esame rispetto al loro utilizzo o meno dei canali social: Evidenze emerse Contesto social generale
  • 6. 6 Siti che hanno almeno un canale social facebook twitter pinterest youtube google+ linkedin instagram vimeo flickr altro Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Analisi PR e social 89 Evidenze emerse Contesto social generale
  • 7. 7 Siti che hanno almeno un canale social 62% 24% Nel palinsesto social delle realtà analizzate i canali che hanno la maggior popolosità in termini di fan o follower sono: • Facebook il 62% delle volte • Twitter il 24% delle volte • Pinterest il 2% delle volte • Google+ il 2% delle volte 89 facebook twitter pinterest youtube google+ linkedin instagram vimeo flickr altro Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: 2% 2% Evidenze emerse Contesto social generale
  • 8. Facebook
  • 9. 9 Dagli 89 siti che hanno almeno un profilo social attivo sono state analizzate 90 pagine fan: un sito ha 2 pagine fan dedicate. Le pagine più longeve sono datate 2008: il 17% delle realtà prese in esame sono stati tra i pionieri di questo social network che 5 anni fa cominciava ad essere fenomeno di massa. Nel 2013 sono state aperte 9 pagine da realtà che sono state fondate durante l’anno in corso (o nella seconda metà del 2012): l’apertura della pagina fan diventa imprescindibile per approcciare la realtà social. Le fanbase sono molto numerose: più della metà delle pagine ha almeno 10.000 fan e il 9% ne ha almeno 500.000. Facebook permette di instaurare un dialogo con un altissimo numero di utenti in target e interessati. Facebook Evidenze emerse
  • 10. 10 90Pagine Facebook analizzate 17% 62% 86% Nel 2008 il 17% delle fonti analizzate, che hanno almeno un profilo social, aveva una pagina fan. Nel 2010 la percentuale sale al 62% Nel 2012 arriva al 86%. Nel 2013, quando altre 9 realtà hanno aperto una pagina fan su Facebook, il 100% delle fonti che hanno almeno un profilo social ha Facebook.2008 2010 2012 Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Facebook
  • 11. 11 90Pagine Facebook analizzate 50% Ha una fanbase di oltre 10.000 persone 26% Ha una fanbase di oltre 100.000 persone 9% Ha una fanbase di oltre 500.000 persone Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Facebook
  • 12. 12 Il grafico mostra in che modo evolvono, se evolvono, le pagine fan prese in esame: - asse delle ordinate: mi ridà il valore delle interazione fan con la pagina. Questo valore si rifà al «PTA» delle pagine. - Asse delle ascisse: si basa sull’incremento trimestrale delle fan base. Questo valore mi è dato dalla differenza della fan base attuale rispetto i valori di 3 mesi fa. - Diametro delle bolle: dimensioni delle fan base +-Interazionefan - +Incremento della fanbase Il 98% delle fonti prese in esame non mostra rilevanti cambiamenti nel corso del trimestre: - Il PTA medio è del 6%, rispetto il totale della fan base, con picchi positivi del 30%: i valori migliori sono quelle di pagine che condividono contenuti eterogenei, ma con un comun denominatore ben chiaro (es.: idee originali, colori brillanti, linee classiche…etc.) - La fan base più popolosa supera il 1.500.000 di fan e la meno numerosa non supera i 500. - Le 2 fonti che hanno l’incremento della più impattante hanno visto la loro fan base raddoppiare nel giro di 3 mesi. Facebook
  • 13. Twitter
  • 14. 14 Dagli 89 siti che hanno almeno un profilo social attivo sono stati analizzati 73 profili Twitter. L’utilizzo del canale da parte dei player presi in esame denota una buona conoscenza delle opportunità di comunicazione messe a disposizione: • oltre il 70% dei profili usa in modo consapevole gli # per indicizzare al meglio i contenuti comunicati • In quasi l’80% dei casi analizzati viene stimolata e mantenuta viva l’interazione con i propri follower: sia dialogando direttamente con altri profili Twitter (tramite l’utilizzo di @) che retwittando altri tweets che facendo domande o dando spunti di riflessione interessanti. • Molto importante, dati gli interessi del target di riferimento, condividere contenuti multimediali che si rendono facilmente e naturalmente virali. Twitter Evidenze emerse
  • 15. 15 73 Profili Twitter analizzati 74% Usa gli # per comunicare 79% Stimola l’interazione con i follower 81% condivide contenuti multimediali 86% Ha una grafica personalizzata Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Twitter
  • 16. 16 73 Profili Twitter analizzati 22% 15% Ha oltre 20.000 follower Ha oltre 100.000 follower Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Twitter
  • 17. Pinterest
  • 18. 18 Dagli 89 siti che hanno almeno un profilo social attivo 37 hanno un account su Pinterest. Pinterest è un social network di nicchia, soprattutto se paragonato a Twitter e Facebook, ma il suo utilizzo nel settore preso in considerazione è decisamente superiore alla media: • Le categorie più interessanti, in generale e non solo delle realtà prese in esame, sono: Home Decor, Art e Design. • quasi il 20% dei siti analizzati che hanno almeno un profilo social attivo hanno una follower base di oltre 10.000 persone e in 2 casi il numero di follower di questo canale è superiore anche al numero di fan sulla pagina Facebook, http://www.pinterest.com/archilovers/ http://www.pinterest.com/99designs/ L’utilizzo del canale è molto evoluto: • oltre la metà degli account analizzati ha più 20 categorie organizzate in boards: l’obiettivo è di creare dei contesti ampi di appartenenza in cui riconoscersi in stili, tendenze e modi di pensare. • Quasi tutti hanno almeno 20 immagini per ogni categoria: è un indicatore di qualità e attenzione in virtù anche del fatto che in generale (senza vincoli di settori di riferimento) una media accettabile non deve essere inferiore a 10 immagini per categoria. Pinterest Evidenze emerse
  • 19. 19 37 Profili Pinterest analizzati 54% 19% Ha oltre 1.000 follower Ha oltre 10.000 follower Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Pinterest
  • 20. YouTube
  • 21. 21 Dagli 89 siti che hanno almeno un profilo social attivo 33 hanno un canale YouTube. Nel 2012 l’86% del campione analizzato ha un canale YouTube. Poco più della metà dei canali ha oltre 100 iscritti, ma è interessante notare come nella maggior parte dei casi non ci sia correlazione diretta tra numero di iscritti e quantità delle visualizzazioni dei singoli video: verosimilmente le persone non cercano il canale di un brand (come invece avviene con le pagine fan su Facebook, ad esempio), ma è il contenuto dei video a posizionarsi e ad attirare l’attenzione. La visualizzazione dei video, infatti, non è vincolata all’iscrizione al canale. Quasi tutti i canali sono aggiornati con costanza. YouTube Evidenze emerse
  • 22. 22 33 9% 19% 32% Nel 2013 il 33% delle fonti analizzate ha un canale YouTube. Nel 2008 erano il 9%. Nel 2010 la percentuale sale al 19% Nel 2012 arriva al 86%. 2008 2010 2012 Canali YouTube analizzati Analisi PR e social Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Youtube
  • 23. 23 33Canali YouTube analizzati 52% 19% Ha oltre 100 iscritti 48% Ha oltre 50.000 visualizzazioni 19% 30% Ha oltre 200.000 visualizzazioni Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: YouTube
  • 24. Google+
  • 25. 25 Dagli 89 siti che hanno almeno un profilo social attivo sono state analizzate 23 pagine di Google+. È fondamentale considerare anche Google+ nelle proprie dinamiche di ragionamento perché seppur i numeri assoluti dicono che è solo il 23% ad avere un account Google, le previsioni parlano di un aumento più che esponenziale dell’utilizzo di questo social. • Imprescindibile per il posizionamento organico. • Prezioso per la condivisione di contenuti contestualizzati. • Fondamentale per l’integrazione con YouTube. Google+ Evidenze emerse
  • 26. 26 23Canali Google+ analizzati 35% Ha oltre 1000 follower 43% Ha oltre 1.000 interazioni Di seguito una panoramica dell’utilizzo dei canali social da parte degli 89 che hanno almeno un social network: Google+
  • 27. The contents of the present document are intended to be reserved and confidential. Any spreading, even partial, to collaborators, employees, consultants or third party, must be previously authorized by TSW written approval. I contenuti del presente documento devono intendersi riservati e confidenziali. Eventuali divulgazioni, anche parziali, a collaboratori, dipendenti, consulenti o soggetti terzi dovranno essere previamente autorizzate per iscritto da TSW.
  • 28. tsw.it aboutuser.com aboutyou.it Treviso, Italy Viale IV Novembre 70/C T. 04225115 49 F. 0422511515 Angela Falotico Online Reputation Manager angela.falotico@tsw.it info@tsw.it

×