Decrescita Serena 2

685
-1

Published on

http://treebookgallery.blogspot.com/ MMXI Edition by Bia Simonassi A project by Free Your Ideas www.freeyourideas.net

Published in: Education, Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
685
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
16
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Decrescita Serena 2

  1. 1. Find out more digital handicraft: TREeBOOKgallery.blogspot.com
  2. 2. Based on “Breve trattato sulla decrescita serena” by Serge Latouche (Bollati Boringhieri), 2008.
  3. 3. La nostra società ha legatoil suo destinoad unaorganizzazionefondata sullaccumulazioneillimitata.Questo sistema ècondanato alla crescita.
  4. 4. La vita del lavoratore si reduceperlopiù a quella di unbiodigestoreche metabolizza il salariocon le mercie le merci con il salario,
  5. 5. transitando dallafabbrica allipermercato edallipermercatoalla fabbrica.
  6. 6. Per permettere allasocietà deiconsumidi continuare il suocarosello diabolicosono necessari tre ingredienti:
  7. 7. La pubblicità, che creail desiderio di consumare,il credito,che ne fornisce il mezzo,e lobsolescenzaaccelerata e programmata,che rinnova la necessità.
  8. 8. Queste tre molle dellasocietà della crescitasono vere e proprie “istigazione adelinquire”.
  9. 9. La pubblicità ci fadesiderarequello non abbiamo edisprezzare quello chegià abbiamo.
  10. 10. Crea incessantementelinsoddisfazionee la tensione deldesiderio frustrato.
  11. 11. Sempre di più, ci spostiamodai beni di grandeutilità ai beni di grandefutilità.
  12. 12. La pubblicità è lementoessenziale del circolovizioso e suicidadella crescitaillimitata.
  13. 13. Il sistema pubblicitariocostituisce il secondo bilanciomondialedopo gli armamentie lascia una improntacolossale di inquinamentomateriale, visivo, auditivo,mentale e spirituale.
  14. 14. Il ricorso al creditoè un potentedittatoreed è necessario per farconsumare quelli chenon hanno reddito sufficiente.
  15. 15. Ma anche agliimprenditoriper fagli investiresenza disporre dalcapitale necessario.
  16. 16. Secondo la logicaconsumistica,“si tratta sempre delprofitto.”
  17. 17. Ogni homo oeconomicustende a diventare uncriminale comunepiù o meno complice dellabanalitàeconomica.
  18. 18. La nostra economia,immensamente produttiva,esige che noi facciamodel consumoil nostro stile di vita.
  19. 19. Abbiamo bisogno chei nostri oggetti si consumino,si brucino e siano sostituitiad un ritmosempre più rapido.
  20. 20. Con lobsolenscenzaprogrammata,la società della crescitapossiede larma totaledel consumismo.
  21. 21. Siamo dunque diventatitossicodipendentidella crescita.E la crescita è diventata ilcancro dellumanità.
  22. 22. Se la crescita producesseautomaticamenteil benessere,dovremmo viverein un vero paradisoda tempi immemorabili.
  23. 23. E invece èlinfernoche ci minaccia.
  24. 24. La nostra sovracrescitaeconomicasi scontra con i limitidella finitezza dellabiosfera.
  25. 25. Luomo trasforma le risorsein rifiutipiù rapidamente di quantola natura sia in gradodi trasformare questi rifiutiin nuove risorse.
  26. 26. Lo spaziobioproduttivoconsumato pro capitedalla popolazione mondialeè in media di 2,2 ettari.
  27. 27. Dunque gli uominihanno abbandonato da tempoil sentiero di una civiltàsostenibile,che richiederebbe di limitarsi a1,8 ettari a pesona,ammesso che la popolazioneattuale rimanga stabile.
  28. 28. Lumanità già consumacirca il 30% in piùdella capacità dirigenerazione della biosfera.Come è possibile tale situazione?Grazie a duefenomeni:
  29. 29. 1. non ci accontentiamo divivere del nostro redditoma viviamo sfruttandoil patrimonio di famiglia.Bruciamo in pochi decenni quello cheil pianetaha creato in milioni di anni...
  30. 30. 2. il Nordriceve unassistenzatecnica massicciadal Suddel pianeta.
  31. 31. Quindi la decrescita passanecessariamenteper la rifondazionedella politicae delluomo stesso.
  32. 32. Images by DeviantArt.com and Threadless.com

×