Nuova vita per le città del Lazio

2,894 views

Published on

Progetti e realizzazioni dai PLUS alle Smart Cities. Verso la nuova programmazione dei Fondi Europei 2014-2020

Valeria Costantini Dipartimento di Economia
Paola Marrone Dipartimento di Architettura
Stefano Panzieri Dipartimento di Ingegneria

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,894
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2,131
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nuova vita per le città del Lazio

  1. 1. Università degli Studi ROMA TRE Valeria Costantini Paola Marrone Stefano Panzieri Dipartimento di Economia Dipartimento di Architettura Dipartimento di Ingegneria
  2. 2. Università degli Studi ROMA TRE Valeria Costantini Dipartimento di Economia RUOLO DELLE SMART CITIES PER LO SVILUPPO ECONOMICO
  3. 3. Smart Cities Un volano di sviluppo economico Università degli Studi ROMA TRE ◊ Fruizione da parte degli utenti finali di un numero maggiore di servizi con livelli qualitativi superiori ◊ Effetti economici positivi: ◊ creazione di posti di lavoro ◊ riduzione dei tempi di percorrenza ◊ miglioramento della soddisfazione del cliente Valeria Costantini
  4. 4. Smart Cities Un volano di sviluppo economico Università degli Studi ROMA TRE Quali tecnologie e quali benefici ◊ Trasporti ◊ Riduzione dell’inquinamento ◊ Riduzione dei tempi di percorrenza ◊ Riduzione della congestione ◊ ICT ◊ Incremento della fruibilità dei servizi ◊ Incremento dell’accessibilità ◊ Efficienza energetica ◊ Riduzione dei consumi energetici ◊ Riduzione delle emissioni climalteranti Valeria Costantini
  5. 5. Smart Cities Un volano di sviluppo economico Università degli Studi ROMA TRE ◊ Smart Cities come opportunità di creazione di mercato per le nuove tecnologie ◊ La maggiore domanda di tecnologie «smart» assicura un continuo e duraturo sviluppo del mercato ◊ Volano per gli investimenti da parte di soggetti pubblici e privati nella produzione di innovazione ◊ Vantaggi competitivi sui mercati internazionali in linea con la programmazione europea di medio e lungo termine Valeria Costantini
  6. 6. Smart Cities Ruolo dell’approccio multidisciplinare Università degli Studi ROMA TRE ◊ L’inclusione di progetti di sviluppo nel quadro di riferimento Smart Cities incrementa le opportunità di scambi di conoscenza tra diversi soggetti ◊ La presenza sul territorio di Università e Centri di Ricerca e di imprese all’avanguardia sul sentiero tecnologico ◊ La disponibilità di forme strutturate di collaborazione ◊ La flessibilità del contesto istituzionale in cui le relazioni formali e informali si concretizzano Valeria Costantini
  7. 7. Università degli Studi ROMA TRE Smart Cities Ruolo dello scambio di conoscenza ◊ Università e Centri di Ricerca di eccellenza come bacino di produzione di conoscenza ◊ Progetti congiunti con le imprese per la produzione di innovazione (brevetti) ◊ Progetti congiunti con le imprese per l’utilizzo delle strumentazioni scientifiche pubbliche (valorizzazione) ◊ Possibilità di scambi di conoscenza per l’incremento di capitale umano (sviluppi occupazionali per i laureati) Valeria Costantini
  8. 8. Smart Cities Università degli Studi ROMA TRE Sviluppo imprenditoriale ad alto valore aggiunto ◊ Start Up ◊ La maggior parte delle Start Up laziali sono nel settore dei servizi ◊ I Fondi europei 2007-2013 orientati a innovazione, reti d’impresa e green economy per Start Up costituiscono un’occasione di lancio di attività imprenditoriali da considerare nella progettazione di linee programmatiche di tipo Smart Cities ◊ Incubatori di imprese: ruolo attivo della ricerca scientifica nelle azioni di accompagnamento per imprese ad alto contenuto innovativo ◊ Consorzi temporanei di Università e imprese Valeria Costantini
  9. 9. Università degli Studi ROMA TRE Paola Marrone Dipartimento di Architettura RIGENERAZIONE URBANA
  10. 10. Micro-riqualificazioni vs rigenerazione urbana ◊ In Italia la rigenerazione urbana testimonia una consolidata capacità operativa nella riqualificazione edilizia ◊ Micro interventi, manutenzioni ordinarie, urgenze, scelte singole non coordinate Università degli Studi ROMA TRE ◊ Nel nord Europa la rigenerazione urbana segue politiche sociali e di miglioramento dell’ambiente fisico ◊ Sotto la spinta di numerosi programmi europei, molte città europee stanno avviando programmi su vasta scala per la riqualificazione di intere zone di città ◊ programmi europei: SET PLAN-Stategic Energy Technology Plan; EERA-European Energy Research Alliance; Covenant of Majors (Patto dei Sindaci); Joint Programme Smart Cities; Smart City Stakeholders Platform, ecc.; ◊ in Italia: Network EERA-Enea; Task Force sulle Smart Cities-Confindustria ed Enea; Bandi PON REC, Cluster Industriali, Fesr 2014-2020, ecc.; ◊ La riqualificazione urbana in Italia riguarda oggi solo: ◊ 42% delle gare (il 50% di quelle censite nel 2003) ◊ 22% della spesa (un volume poco inferiore a 7 mld, contro i 39 mld investiti in fotovoltaico). Paola Marrone
  11. 11. Università degli Studi ROMA TRE Obiettivi sinergici e integrati ◊ Le strategie di rigenerazione urbana integrano fattori di innovazione, non solo in ambito sociale e tecnologico, ma anche in quello ambientale, economico e architettonico. ◊ ◊ ◊ ◊ Genova (Associazione Genova Smart City, progetti Transform, R2cities) Bari (programma di riqualificazione ‘città pubblica’) Torino (TAPE-Turin Action Plan for Energy, Piattaforma Torino Smart City) Milano, Trieste, Trento, ecc. Paola Marrone
  12. 12. Visioni strategiche basate sulla partnership ◊ Integrare vuol dire creare una partnership urbana: ◊ per giustificare, raccordare, promuovere azioni di rigenerazione urbana e riqualificazione del tessuto edilizio Università degli Studi ROMA TRE ◊ In quanto espressione di un ‘identità urbana’, coinvolge: gli abitanti, i metodi e i processi, l’industria, le istituzioni. ◊ La rigenerazione urbana diventa così un mix di interventi tecnici e procedurali per: ◊ ◊ ◊ ◊ unire risorse ridurre i costi evitare gli sprechi energetici migliorare in modo diffuso la qualità della vita ◊ garantire l’inclusione sociale e il diritto alla partecipazione, all’istruzione e alla salute ◊ promuovere la cultura come mezzo di sviluppo economico. Paola Marrone
  13. 13. Visioni strategiche basate sulla partnership Università degli Studi ROMA TRE ◊ Accordo di Partenariato 2014-2020. Strategia nazionale per le Aree interne: definizione, obiettivi, strumenti e governance ◊ Obiettivo Tematico (OT) ◊ 1. Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione ◊ 2. Migliorare l'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione ◊ 3. Promuovere la competitività delle piccole e medie imprese ◊ 4. Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori ◊ 5. Promuovere l’adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione dei rischi ◊ 6. Tutelare l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse ◊ 7. Promuovere sistemi di trasporto sostenibili ed eliminare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete ◊ … Paola Marrone
  14. 14. Smart e valorizzazione della ricerca/Università ◊ Mentre si delineano obiettivi e strategie di interventi coordinati, l’evoluzione smart della città sta attivando un processo di forte valorizzazione della ricerca. Università degli Studi ROMA TRE ◊ La ricerca si traduce in: ◊ un’opera di stimolo all’innovazione ◊ soluzioni progettuali affrontate in team con le tecnostrutture delle amministrazioni locali ◊ rapporti con l’industria e con partner privati, della cui capacità di innovazione i ricercatori fungono da garanti. ◊ L’esempio di Bologna Smart City: alleanza strategica tra mondo della ricerca, imprese e pubblica amministrazione, in linea con il Piano Strategico Metropolitano ◊ per sviluppare soluzioni innovative alle problematiche urbane e sociali, mettendo la tecnologia al servizio delle persone. Paola Marrone Grafici di Giacomo D’Ugo
  15. 15. Università degli Studi ROMA TRE Stefano Panzieri Dipartimento di Ingegneria INFRASTRUTTURE IMMATERIALI, COMPETITIVITÀ E SICUREZZA
  16. 16. Università degli Studi ROMA TRE Smartcities e Infrastrutture ◊ Trasporti ◊ Logistica ◊ Reti per la distribuzione e la microgenerazione dell’energia ◊ Reti per la distribuzione di acqua e gas ◊ Sanità ◊ Economia ◊ Telecomunicazioni Stefano Panzieri
  17. 17. Città o Smartcity? Università degli Studi ROMA TRE ◊ La città diventa tale quando svolge bene la propria missione ◊ Garantire l’accesso all’informazione ◊ Mettere a sistema le proprie componenti ◊ Garantire la sicurezza dei cittadini ◊ Nella Smartcity cambiano le modalità Stefano Panzieri
  18. 18. Smartcities e Infrastrutture Immateriali (Accesso) Università degli Studi ROMA TRE ◊ Garantire utilizzo a tutti i cittadini ◊ Potenziamento delle reti aperte Stefano Panzieri
  19. 19. Smartcities e Fonti Open Data (il sistema) Università degli Studi ROMA TRE ◊ Disponibilità delle fonti Open Data ◊ Piattaforma di integrazione informatica per lo sviluppo di una ecologia di applicazioni ◊ Cooperazione/Competizione tra servizi Stefano Panzieri
  20. 20. Smartcities e sicurezza Università degli Studi ROMA TRE ◊ Gestione remota degli impianti/infrastrutture ◊ Sicurezza Stefano Panzieri
  21. 21. Università degli Studi ROMA TRE Valeria Costantini Paola Marrone Stefano Panzieri Dipartimento di Economia Dipartimento di Architettura Dipartimento di Ingegneria Grazie!

×