• Save
PPT Besozzi  "The personlaized treatment protocols"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

PPT Besozzi "The personlaized treatment protocols"

on

  • 869 views

PPT Besozzi "The personlaized treatment protocols", Symposium on TB, 14 October, IV Session (physicians & surgeons), Monza, Italy.

PPT Besozzi "The personlaized treatment protocols", Symposium on TB, 14 October, IV Session (physicians & surgeons), Monza, Italy.

Statistics

Views

Total Views
869
Views on SlideShare
869
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
11
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    PPT Besozzi  "The personlaized treatment protocols" PPT Besozzi "The personlaized treatment protocols" Presentation Transcript

    • G. Besozzi Monza, 14-15 ottobre 2011 Tubercolosi: una malattia complessa I protocolli terapeutici personalizzati
    • Sintesi dei risultati possibili conseguenti alla polichemioterapia antitubercolare Intervento terapeutico precoce Guarigione biologica e clinica Interruzione della trasmissione di infezione e malattia Prevenzione delle resistenze Reinserimento nel tessuto sociale
    • Basi della terapia antitubercolare: il trattamento polifarmacologico Carica bacillare Macrofagi (fagocitosi)  10 5 Granuloma e caseosi  10 5 Caverna aperta (>>O 2 > CO 2 )  10 8 -10 9 Tassi di mutazione naturale R  10 -8 -10 -10 E  10 -6 -10 -7 S  10 -5 -10 -8 Z  10 -3 Acocella G., 1993 H: 10 -8 – 10 -9
      • La comparsa di resistenze è il risultato di un errore terapeutico
      • Il monitoraggio del trattamento standard previene le resistenze
      • Ogni variazione al trattamento standard deve avvenire solo se è necessario
      • Quando è necessario
      • modificare il trattamento
      • In presenza di effetti collaterali
      • In presenza di intolleranze
      • In presenza di resistenze
    • LO STANDARD TERAPEUTICO
      • Durata : 6 mesi
      • Fase iniziale ( 2 mesi): R+H+Z+E
      • Fase di mantenimento ( 4 mesi): R+H
    • Resistenza a Isoniazide
      • R + E + Z per sei mesi
      • La durata non è modificata
      • Scompaiono le fasi
      • Variano i tempi di somministrazione dei singoli farmaci
    • Resistenza a Etambutolo
      • H + R + Z per due mesi
      • H + R per 4 mesi
      • La durata non è modificata
      • I farmaci non sono modificati
    • Resistenza a Pirazinamide
      • H + R + E per due mesi
      • H + R per 7 mesi
      • Non cambiano i farmaci
      • Cambia la durata complessiva della terapia
    • Resistenza alla Rifampicina
      • H + E + Z + CH per due mesi
      • H + E + CH per 10-16 mesi
      • Cambiano i farmaci
      • Cambia la durata del trattamento
      ATS 2002
    • Resistenza a H e Z
      • R + E + CH per 2 mesi
      • R + CH per 7 mesi
      • Cambiano farmaci
      • Cambia la durata del trattamento
    • Resistenza a H e Z o alla sola rifampicina
      • Entrano in gioco i chinoloni come farmaci di prima linea
      • In sostituzione di un antitubercolare maggiore (R) in regime standard
      • In sostituzione di un antitubercolare maggiore (R) SE evenienza di eventi avversi a regime standard
      • Per il trattamento della MDR TB
    • Resistenze o intolleranze
      • Per gli effetti collaterali e le intolleranze, le modifiche sono le stesse che vengono consigliate per le resistenze
      • E’ alta la probabilità di MDR “funzionali”
    • Quando sospendere la terapia antitubercolare?
      • Valori di transaminasi (principalmente ALT) superiori a 3 volte i valori normali nel paziente sintomatico
      • Valori di transaminasi (principalmente ALT) superiori a 5 volte i valori normali nel paziente asintomatico
      Quando riprendere la terapia antitubercolare?
      • Riduzione dei valori di transaminasi sotto 2 volte i valori di norma
    • CONCLUSIONI 1
      • In linea di principio, modificare la terapia standard solo in caso di estrema necessità
      • Vi è forte standardizzazione anche nelle modifiche
      • Nella terapia antitubercolare non vi è spazio per “fantasie” di alcun genere
      • A volte, anche il migliore trattamento standardizzato può non funzionare
    • CONCLUSIONI 2
      • Ricordare sempre che il piu’ efficace farmaco antitubercolare è
      • l’aderenza del paziente
      • al trattamento
    • GRAZIE PER L’ATTENZIONE