letsDoEat - whats'up tonight?
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

letsDoEat - whats'up tonight?

344
-1

Published on

Published in: Business, Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
344
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Ciao a tutti, sono Stefano Scotto, co-founder e CEO di letsDoEat. Lasciate che vi racconti una brevissima storia….
  • I protagonisti sono: Matteo, uno studente fuorisede neo iscritto all’Università di Cagliari come tutti ha pochi soldi a disposizione per le serate e stasera deve uscire con una collega appena conosciuta; Alice è una crocierista di Roma alla sua prima esperienza a Cagliari alla quale manca il tempo per visitare tutta la Città.
  • Come possiamo aiutarli? La nostra idea innovativa è quella di creare degli enormi volumi stile pagine gialle contenenti tutte le informazioni della Città da vendere nei luoghi di arrivo dei turisti…ovviamente scherziamo!
  • Ecco la soluzione che abbiamo pensato… letsDoEat è un servizio che con 3 semplici step, tramite la WebApp o l’app per smartphone ti aiuta a trovare tutto quello che puoi fare intorno a te, sulla base del tuo Budget a disposizione. Nello specifico, Matteo poteva spendere massimo 20 euro per la cena e lo abbiamo aiutato a trovare una romantica Osteria con Menù Fisso nel centro di Cagliari; Alice appena sbarcata dalla Nave Crociere non aveva idea di cosa poter fare nei dintorni e grazie a letsDoEat ha scoperto un interessante Mostra d’Arte Moderna ad appena 200 metri.
  • Vediamo brevemente come funziona letsDoEat…apriamo l’app; vengo geolocalizzato, quanto posso spendere?; inserisco il mio budget; ottengo la lista dei posti intorno a me per quel budget; scelgo il mio ristorante e trovo le informazioni che lo riguardano.
  • La nostra vision è chiara, la gente vuole sapere in anticipo quanto spendere per una certa attività e cosa ottenere in cambio! Pensateci un attimo, quanti di voi sanno quanto pagano ogni singolo SMS, o quanto pagate ogni minuto di connessione dati con il vostro Smartphone? Questo perché, perché tutti vogliamo dei «fix-priced», spendiamo tot euro fissi al mese e in cambio sappiamo di avere determinati vantaggi.
    La mission di letsDoEat è semplice, trova quello che puoi fare con il budget che vuoi spendere. Nelle nostre interviste per sondare il mercato è emerso che oltre il 90% degli intervistati considera primario il problema del come reperire informazioni valide e precise sul costo di un servizio/ristorante.
  • Il nostro è un mercato ricco di competitor, da Google Places a TripAdvisor passando per i più locali Wig e Menodi10. Ma perché siamo i migliori? pensiamo però di poterci differenziare su due fattori principali, la precisione e l’affidabilità sul quanto spenderò per fare una data attività e la velocità con cui posso ottenere questa informazione, in aggiunta a informazioni sul servizio o menu a seconda della ricerca e ad un DB che sia il più completo possibile; inoltre abbiamo l’ambizione di reinventare il sistema di inserimento feedback, facendo in modo che gli utenti possano rilasciare il loro giudizio solo se si trovano effettivamente nel locale e tramite l’accesso ad un profilo FaceBook/Twitter autenticato.
  • Vogliamo arrivare ai nostri utenti tramite diversi canali, in primis vogliamo creare una community intorno ad un blog che spieghi i vantaggi del fixed-price e di come trovare locali che lo applicano già; vogliamo sviluppare una strategia di marketing virale che permetta agli utenti di trovare un locale dove fare un attività e invitare i suoi contatti social che vuole con se per la serata, in questo modo chi non conosce letsDoEat lo conoscerà e potrà fare lo stesso con altri utenti; abbiamo programmato per la prossima settimana il nostro primo MVP, ci recheremo al terminal crociere da quelli che consideriamo essere i nostri early adopters e all’aeroporto di elmas dai nostri first customers per distribuire dei volantini che ripropongano il nostro servizio a livello cartaceo con un db basato sui primi 40 tra ristoranti e locali di intrattenimento già censiti, in cambio chiederemo esclusivamente un feedback post-esperienza.
  • Il nostro Revenue Model è basato sul Fremium per il canale Business-to-Business, mentre è completamente free per gli utenti. Abbiamo studiato 2 account Preemium a pagamento, una per il canale della ristorazione e l’altro per ciò che riguarda l’intrattenimento.
    Nel primo caso i ristoratori avranno la possibilità di inserire più foto e menù del locale, potranno inoltre replicare ai feedback degli utenti e avranno l’opportunità di occupare la best position nella pagina dei risultati.
    Nel secondo caso i locali di intrattenimento avranno la possibilità di fare in modo che gli utenti trovino il loro locale con l’ausilio del navigatore integrato e potranno inserire dei loro banner promo degli eventi nella homepage della webapp e come pop-up nell’app, oltre all’inserimento di più foto del locale e alla possibilità di replicare ai feedback degli utenti.
  • Ecco chi siamo, un team che negli ultimi 30 giorni ha passato ogni giornata girando Cagliari per conoscere il mercato e i loro attori e ha investito 1974 minuti del loro tempo ad intervistare di persona utenti potenziali. Francesca è un Ingegnere Civile che si sta occupando dello scouting sul mercato, Andrea Laureato in Scienze della Comunicazione segue il Progetto Tecnico e la UX, Marta Dottoranda in Biologia con la passione per i Social si occupa di creare e gestire la nostra Community, io studente in International Business svolgo la funzione di CEO. Accanto a noi Matteo, un sistemista professionista che ci sta aiutando nella creazione del DB e della piattaforma.
  • La road map verso letsDoEat, ad oggi stiamo verificando il mercato e validando l’idea, entro il primo dicembre vogliamo avere una private beta; entro il primo febbraio 2014 la beta pubblica per poi lanciare il primo aprile 2014 il prodotto sul mercato.
  • Chiediamo 30.000 euro per partire nella nostra avventura, 10.000 per lo sviluppo del team con altre figure tecniche, 9.000 euro da utilizzare per campagna marketing e scouting commerciale anche in altre città, 8.000 euro in strutture e spese amministrative/gestionali e 3.000 euro per l’acquisto della struttura server.
  • Questo è letsDoEat e non dimenticate «eat and have fun spending what you want»
    Grazie per l’attenzione
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×