Il Cloud Privato con Cloudweavers - Polo PN - 13-12-2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Il Cloud Privato con Cloudweavers - Polo PN - 13-12-2013

on

  • 213 views

ConsulPartner iSrl - Venerdì 13 Dicembre 2013 - ore 15.00 – Polo Tecnologico Pordenone

ConsulPartner iSrl - Venerdì 13 Dicembre 2013 - ore 15.00 – Polo Tecnologico Pordenone

Statistics

Views

Total Views
213
Slideshare-icon Views on SlideShare
212
Embed Views
1

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 1

http://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Il Cloud Privato con Cloudweavers - Polo PN - 13-12-2013 Il Cloud Privato con Cloudweavers - Polo PN - 13-12-2013 Presentation Transcript

    • Le opportunità ConsulPartner “Quattro passi nel Cloud” per progetti di riorganizzazione ICT con la piattaforma Cloudweavers Sei una Azienda insediata al Polo Tecnologico Pordenone ? 15% di sconto sul tuo progetto (*) Hai partecipato almeno ad un evento “Quattro passi nel Cloud” ? 15% di sconto sul tuo progetto (*) Sei una Azienda insediata e hai partecipato ad almeno un evento “Quattro passi nel Cloud” ? 15% di sconto sul tuo progetto (*) e 2 ore di analisi della tua infrastruttura ICT (**) (*) Condizioni valide per offerte dal 18/10/2013 e fino al 30/03/2014, non cumulabili con altre convenzioni attive (es. MEPA) (**) Le 2 ore di analisi sono gratuite on-site
    • “Quattro Passi nel Cloud” prosegue con lo sportello 2014 “Innovation in the Cloud” Parliamo dell'ICT della vostra Azienda, confrontiamoci sui i temi del “Cloud” e della “Virtualizzazione”, approfondiamo quanto presentato negli incontri ConsulPartner …. ● ● ● ● ● Presso il Polo Tecnologico Pordenone, via skype o tramite contatto telefonico A partire dal 17 Gennaio 2014, dalle ore 9 alle ore 12, ogni secondo e ultimo Venerdì del mese Per una analisi preliminare gratuita della Vostra realtà... E' gradito prenotare la propria presenza (tramite apposita form che verrà predisposta sul sito consulpartner.net) ** anche a Udine, su richiesta ** Seguiteci su LinkedIn http://www.linkedin.com/company/consulpartner-isrl
    • Contributi a fondo perduto .. un'ottima opportunità !! ● ● ● ● ● Per il 2014 è in attesa di approvazione e rifinitura da parte del Ministero il decreto del “fare 2”. Prevede un credito di imposta del 50 % su progetti ICT costruiti in collaborazione con aziende con codici ATECO relativi alla R&D . Progetti da 2.000 a 200.000 Euro, solo per le P.M.I. Gestione semplificata della pratica : nessun bando o approvazione di enti terzi . Voucher per la R&D < 10.000 Euro a fondo perduto .
    • Definizioni (1) ... ● ● ● Il Cloud è un concetto sottile, e non sempre passa il messaggio che esistono diversi modelli di cloud, più o meno adatti alle proprie esigenze. Cosa è realmente ? : trasformazione di una componente informatica (hw&sw) in un SERVIZIO, eterogeneo, erogabile da chiunque (come l'elettricità o l'acqua). Non è un concetto nuovo. E' nato per ragioni economiche e di riduzione della complessità, storicamente : – dal mainframe al PC. – dal software monolitico, a piccoli “pezzi” standard (la “nuvola”). I pezzi più piccoli costano molto meno, lo sviluppo collaborativo permette di massimizzare il risultato. – da pochi fornitori grandi, a una rete di fornitori che collaborano assieme. ● Il futuro delle applicazioni è web-based
    • Definizioni (2) ... ● ● ● Il centro della infrastruttura ICT diventa l'Applicazione e il suo funzionare “in rete” con le altre. Rete non significa Internet. Virtualizzazione (nata negli anni '60) : trasformo un PC (S.O.) in un file e lo faccio girare su una macchina più moderna che ne emula il funzionamento. Ottengo indipendenza dall'hardware su cui gira e posso garantire la continuità di macchine “tradizionali”. Lato utente, non si ha nessuna differenza tra “operare sul file” e operare sulla “vecchia” macchina fisica. Ho comunque bisogno di risorse fisiche sulle quali appoggiare il Cloud
    • Classificazione Dove sono i miei dati e chi li gestisce : Nota: muovere dati nel cloud pubblico, costa
    • Economia alla base dell'evoluzione  I Dati sono l'essenza dell'azienda e governano l'IT aziendale, “attirando per gravità” a loro il resto. E poiché storage e CPU “costano poco”, è opportuno mettere vicino i dati al calcolo e storage. Pochi dati o user sparsi → Public /// tanti dati o user concentrati → Private
    • Il Cloud sposta gli investimenti in ICT
    • Sicurezza È il mantenimento nel tempo e in modo stabile delle caratteristiche positive di una infrastruttura (fisica/logica). ● ● ● ● ● ● Virus Hacking Cancellazioni per errore materiale Configurazioni modificate Aggiornamenti non riusciti (Service Pack...) Guasti hw&sw
    • Business Continuity Danno Potenziale (DP): analizzo ogni singolo pezzo della mia infrastruttura ICT e vedo cosa succede se ognuno di questi si ferma. Quanto investo per aumentare la “sicurezza”? Black-out dei servizi ICT → costi vs investimenti: Costo di ripristino (hw + reinstallazione + eventuale sw) Mancato fatturato e/o Penali (es. su 200 gg lavorati, 1M€ turnover → 5.000€/gg)
    • Semplificazione & Business Agility Tante piccole VM + Storage unico Separare i dati dalle applicazioni. Isolare le applicazioni in VM separate: tante VM ognuna con una singola applicazione. Centralizzare lo storage dei dati → controllo di accesso, backup centralizzato, snapshots.
    • Vantaggi ● ● ● Al limite perdo solo una “piccola” VM... L'attaccante deve dedicarsi a più VM → economicamente non conveniente La rete di VM ottenuta (una per applicazione) è molto più efficiente e prestazionale della VM iniziale (con tutte le applicazioni assieme), perchè ogni singola VM è ottimizzata
    • Quali le riflessioni sul Cloud e la Virtualizzazione per la mia Azienda ? ● Cloud non è solo “portare fuori” i propri server ● Posso ridurre i costi di gestione ICT ● ● “Virtualizzare” significare anche poter “salvare” server/PC (S.O.) non più supportati Sono pronto per il futuro (anche perchè le applicazioni evolveranno in modalità web-based) ● Linearità in uso&spesa è uno dei vantaggi del “Cloud” ● Ho incluse features per la sicurezza (snapshot, cloni, ...)
    • e ... ● ● ● Il futuro È il cloud perchè tecnologia&economia portano lì Non esiste una soluzione Cloud uguale per tutti ! Le soluzioni di Cloud non sono standardizzabili …. Sicuramente esiste un soluzione adatta ad ogni realtà … vantaggiosa dal punto di vista economico ed efficace … e .. esistono oggi strumenti e metodologie innovative, A COSTI ACCESSIBILI A TUTTI.
    • Gli obiettivi del nostro ICT aziendale : • Garantire la continuità dei servizi ICT aziendali • Non perdere i dati (o, se necessario, un facile e rapido recupero) • • • Ridurre il danno potenziale dovuto a rotture hardware (es.disk failure) o software (es.virus) Ridurre i costi delle “emergenze” (fermo macchina, reinstallazioni, personale, assistenza esterna, hardware e software insurance, etc), e lavorare in “ordinaria amministrazione” Poter ancora utilizzare SERVER e PC datati, limitando l'acquisto di nuovo hardware. Poter migrare la propria infrastruttura su nuovo hardware senza fermi o impatti aziendali. • Ridurre la complessità nella gestione dei sistemi informativi aziendali • Salvaguardare vecchi software o sistemi operativi non più supportati • Provare nuovi servizi o software ICT senza impattare l'operatività aziendale
    • Il Cloud Privato con Cloudweavers risponde a queste esigenze ? Ridotti costi di progetto, scalabilità lineare in base alle necessità aziendali (non è un prodotto OpenSource, ma nasce dalla fusione di progetti OpenSource consolidati, facendoli lavorare assieme al meglio) • Facile e veloce da configurare, distribuito su chiavetta USB per uno spostamento su hardware eterogenei, senza alcuna installazione nell'HOST (consente di poter partire rapidamente) • • • • Con una infrastruttura correttamente tarata, grazie al proprio FileSystem distruibuito (MFS) e un agile “failover IP”, viene garantita la continuità dei servizi ICT : Se un nodo non è più disponibile i servizi continuano a funzionare, viene segnalato un minor numero di copie disponibili e la VM vengono reinstanziate sui nodi disponibili Adattabilità e indipendenza all'hardware Gestione Web-Based (html5), con interfaccia utente dedicata per ruolo, con gestione dell'orchestrator a riga comando (per utenti esperti) La filosofia di CW : i guasti accadono, quindi voglio ripartire nel più breve tempo possibile, piuttosto che impedire i guasti. Trasformare le “emergenze” in “ordinaria amministrazione”.
    • Altre caratteristiche di Cloudweavers ... • • • • • • • SNAPSHOT differenziali (garantisce la consistenza dei dati delle VM e un facile recupero dell'intera VM o di singoli file) e gestione dello SCHEDULING delle VM. Scalabilità lineare Ottimizzazione dell'uso delle risorse degli HOST fisici, che garantisce alte perfomance ed efficienza Grande facilità di parametrizzazione ad esigenze di infrastruttura diverse, con la possibilità di gestire, per esempio, un HOST solo per storage o solo per virtualizzazione, oppure di poter gestire storage geograficamente distribuiti Il sistema operativo su chiavetta USB consente una vera portabilità, indipendenza dall'hardware e rapida sostituzione. Ingegnerizzazione moderna del software : il know how sta principalmente nell'integrazione di moduli e strati di funzionamento (“ogni modulo fa al meglio la propria funzione”) e nel rendere disponibili funzionalità altrimenti difficili da utilizzare (es. OpenNebula). La modularità consente un aggiornamento di release più semplice e a minor impatto. Formati aperti nella gestione delle IMMAGINI (RAW,IMG,ISO) , con conversione da FISICO e da/per altri formati proprietari (es. VMDK)
    • Dove sono i miei dati e chi li gestisce (con Cloudweavers) ...
    • Una breve legenda ... • HOST : l'hardware su viene fatta partire la chiavetta CW e che mette a disposizione le sue risorse (RAM,processore,storage,network) nella piattaforma • VM : macchina virtuale (virtual machine) • MFS : il filesystem distribuito di CW, il MooseFS. • GOAL : il numero di copie richieste al MFS • CHUNK : blocchi di 64MB in cui viene suddiviso lo storage per la propogazione negli HOST e l'ottenimento del GOAL. • Orchestrator : il software per la gestione delle VM (OpenNebula) • SunStone : l'interfaccia web dell'orchestrator. • • Template : lo schema di definizione di tutte le caratteristiche della VM (quanta RAM, quali dischi, quale interfaccia di rete, etc). Disaster Recovery : la garanzia del recupero dei dati e della funzionalità del servizio ICT a seguito di un danno di qualsiasi tipo • Business Continuity : la garanzia della continuità del servizio. • Business Agility : facilitare la gestione ICT e poter attivare un processo di miglioramento.
    • L'infrastruttura ICT tradizionale
    • • • Gestione delle VLAN, HOST, TEMPLATE, IMMAGINI • L'Orchestrator (OpenNebula) Gestione completa delle VM via web in HTML 5 Migration e live migration • Snapshot integrati a caldo, funzione di clonazione • Cruscotto VNC in HTML 5 integrato per gestione remota della VM
    • • • Logiche di “Business Continuity” • MFS lavora a basso livello per garantire il GOAL fissato Con la grande adattabilità all'HARDWARE e la facilità di configurazione posso utilizzare temporaneamente il “PC della Segretaria” Diviene importante bilanciare le risorse, sopratutto in termini di RAM e STORAGE
    • Progettare con Cloudweavers • • • L'adozione di Cloudweavers nasce sempre da un PROGETTO AZIENDALE Sebbene sia facile da installare e da gestire, è un prodotto versatile che va calato sulle esigenze della realtà aziendale Non è prodotto semplice, ma una piattaforma completa universale “Non esiste una soluzione Cloud uguale per tutti ! Le soluzioni di Cloud non sono standardizzabili. Sicuramente esiste un soluzione adatta ad ogni realtà, vantaggiosa dal punto di vista economico ed efficace” Analisi e progettazione 1 / 2 giornate Licenze Cloudweavers 2 / 3 licenze Installazione ½ giornata / 1 giornata Formazione ½ giornata / 1 giornata Certificazione 1° o 2° livello Supporto e assistenza A pacchetti di ore (8 / 16 / 32) con verifica giornaliera remota inclusa Migrazione software e servizi da infrastruttura esistente < a seconda delle esigenze, attività sempre a consuntivo >
    • Le certificazioni … per chi usa Cloudweavers o per il Rivenditore 1° LIVELLO • Installazione di Cloudweavers • Gestione sistema operativo (base, per l'installazione e la manutenzione) • Cruscotto Web-based di monitoraggio e gestione • Le VM e la loro gestione (casistiche principali) 2° LIVELLO • MFS e gestione topologie per nodi geograficamente distruibiti • Analisi, progettazione e reenginering • Progetti aziendali complessi • Sistemistica Cloudweavers e gestione dei log • “Best practies” per la creazione di VM
    • Grazie per l'attenzione Stefano Massarotti Massimo Englaro info@consulpartner.net