Introduzione
Peer to Peer
Web Store
Web Radio
Video introduttivo
Introduzione
Peer to Peer
Web Store
Web Radio
Il Peer to Peer nella musica
Il peer-to-peer èunareteparitaria
consente di
DIALOGARE DIRETTAMENTE DA UN
COMPUTER AD UN ALT...
Anni ‘90, La Svolta
Liceale americano Shawn Fenning elabora un
sistema per lo scambio di file musicali
Usa il peer-to-peer...
Come funziona Napster?
1. creazione directory condivisa
2. il server centrale indicizza i file
musicali e determina in qua...
BMG acquista il marchio e trasforma NAPSTER
in un SISTEMA LEGALE A PAGAMENTO!
La fine di Napster
Il successo di Napster pe...
Oltre a Napster
Da l’idea a moltissimi altri software di file sharing
Emule
eMule è uno dei più utilizzati p2p del mondo e
consente di scambiare files di qualsiasi tipo
direttamente da un comp...
Meccanismi di Coda
Per poter ottenere una buona posizione nella coda è necessario avere un
“punteggio” alto, che dipende d...
Demo Emule
UTorrent
Esistono motori di ricerca da cui scaricare il file .torrent, un file di pochi kb che
contiene le informazioni su...
Un Torrent si compone di 3 parti:
è anche detto server
traccia e funziona come un
elenco telefonico. Fornisce ad
ogni clie...
Demo Emule
Confronto Emule e Torrent
eMule Torrent
Esistono code e punteggi Contatto diretto tra i peers
Condivisione obbligata Possi...
Introduzione
Peer to Peer
Web Store
Web Radio
Ricavi Digitali nel Mondo
0
5
10
15
20
25
30
35
40
45
Giochi Musica Giornali Libri Film
Percentuale dei Ricavi Digitali
Fo...
Breve Panoramica
V
E
N
D
I
T
A
Vendita fisica Vendita di supporti audio
tradizionali
Vendita Digitale Vendita Files MP3
Pr...
Trend Musica Digitale
Servizi musicali autorizzati nel
mondo
Meno di 60 Più di 400
Catalogo disponibile 1 milione di tracc...
ITunes
Il 28 Aprile 2003 Apple rilasciava
ITunes assieme ad Itunes music store
Itunes è il più grande store di musica
digi...
ITunes
“Genius setaccia la tua libreria per trovare pezzi che stanno bene insieme […]”
Fonte: apple.com
GENIUS PLAYLIST
“Selezion...
GENIUS
BAR
E’ la barra laterale di Itunes che mostra quale musica potrebbe interessare all’utente in
base alle canzoni che...
Come funziona Genius?
Raccolta di dati utente
Confronto tra le librerie di tracce musicali
Genius
Viene dato un peso ai di...
ITunes Match
Nata a Seattle nel 1994, è uno dei primi siti di e-commerce apparso nel web
Amazon
“Shop 18 million song and play your mus...
Amazon
1
2
Amazon
3
Amazon Cloud Drive
Google Music
- 8 milioni di canzoni
+ 5 milioni tra major e
indipendenti
- file non dotati di
digital right
mamagement
- c...
Amazon vs iTunes
Una semplice pagina web Sistema completo ed usabile
18 milioni di brani 20 milioni di brani
MP3 classico,...
Introduzione
Peer to Peer
Web Store
Web Radio
Web Radio - Definizione
Web radio o radio on line è il termine che designa
emittenti radiofoniche che trasmettono in forma...
Caratteristiche e Vantaggi
• Glocalizzazione (globalizzazione + localizzazione)
• Marketing pubblicitario mirato
• Qualità...
L’era delle Web Radio
Broadcast Era
Bringing one show to millions people
Broadband Era
Bringing a million shows to one per...
Web
Technology
It is time for radio stations to adapt to
the new media technologies and to
the ever-evolving listeners’ be...
Modelli Tecnici di Diffusione
Peer-to-peer
Client- Server
Multicast
Link Utili
• http://openp2p.com/pub/a/p2p/2002/09/24
/p2pradio.html
• http://www.slideshare.net/paololattanzio/te
cniche-e...
Le Web Radio Classiche
• Gratuite
• Sempre disponibili
• Palinsesto dedicato
105 Web Radio
105 Web Radio
Lo Streaming Musicale
Trasmissione di uno o più flussi
continui di dati (audio) che non hanno
la necessità di essere compl...
Servizi musicali con funzioni di web radio
L’esempio di Last.Fm
Ligabue
L’esempio di Last.Fm
free
free
Abbonamento
3€/mese
….fino a Marzo 2009 oggi
free
Last.Fm Vs Spotify Vs Grooveshark
Sviluppi Futuri
• Web Radio nelle automobili:
1. Migliore qualità
2. Possibilità di ascoltare un genere musicale
preferito
Link
• http://www.coolstreaming.us/blog/come-
aprire-una-webradio-online-siae-scf-e-
regia-online/
• http://www.radioguide...
Fruizione_Musicale
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Fruizione_Musicale

285 views
265 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
285
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • non possiede la normale struttura gerarchizzata di client -server fissi
  • La nascita di Napster è strettamente collegata alla nascita e allo sviluppo degli MP3. Prima di Napster, gli appassionati di musica che volevano scaricare i loro brani preferiti da Internet incontravano un gran numero di difficoltà. In primo luogo i files erano difficilmente reperibili e nella maggior parte dei casi si trovavano su siti privati a cui non si poteva accedere. 

    Il concetto di Napster è molto semplice ma molto efficace. Se io sul mio PC possiedo 10 brani MP3 ed ho 3 amici che possiedono a loro volta altri 10 MP3 per uno, perchè non facciamo in modo di vedere ognuno i files posseduti dagli altri ?  In questo modo ognuno di noi avrebbe a disposizione 30 nuovi brani MP3 da scaricare.  Immaginate adesso questo esempio non limitato ai 3 amici ma esteso a centinaia, migliaia o addirittura milioni di persone che possono condividere gli MP3 posseduti dagli altri. Si avrebbe a disposizione un archivio immenso da cui attingere e ricercare musica.  Se calcoliamo che alla fine del 2000 gli utenti di Napster erano circa 75 milioni, possiamo immaginare la portata di questo fenomeno ma soprattutto la mole di MP3 che viaggiavano sulla rete. Alcune università americane, stufe dei continui intasamenti della loro rete proibirono addirittura di usare Napster agli studenti.
  • Programma semplice
    Dimensioni piuttosto ridotte.

    Napster è un programma molto semplice e di dimensioni piuttosto ridotte. Appena installato, esso crea una directory condivisa che dovrà contenere gli MP3 che vogliamo dividere con gli altri utenti Napster connessi.  Appena eseguiamo il programma, esso si connette ad un Server Centrale che non contiene alcun file MP3 ma l'indirizzo di tutti gli utenti Napster connessi in quel momento e soprattutto l'indice di tutti gli MP3 presenti nelle loro cartelle condivise. Ovviamente anche i brani inseriti nella nostra cartella condivisa verranno inseriti nel Server in questione.
    Una volta connesso al Server, il programma ci presenta una semplice interfaccia da cui è possibile ricercare MP3 (per autore, per titolo e per altri parametri ancora). Il programma ovviamente effettua la ricerca sul database del Server Centrale e ci presenterà una lista degli utenti connessi che possiedono il brano cercato.  A questo punto basta cliccare e cominciare il download tra il PC che possiede il brano (che in questo caso diventa il server) ed il nostro PC (il client).  E' interessante notare che nel caso in cui un altro utente scarica un MP3 dal nostro PC, noi diventeremo il server e l'altro PC il client. 
  • Chi cedeva la musica l'aveva regolarmente acquistata.
    Non traeva alcun vantaggio economico.
    Si trattava di una copia compressa, di bassa qualità (a 128kbps) e quindi teoricamente parziale.
    Non era in grado di sostituire l'originale.

    Grazie a questo software inftti si permetteva di distribuire (illegalmente, secondo le leggi americane) un brano musicale coperto da diritto s'autore. La normativa Americana sul copyright concede infatti solo all'autore il diritto di riprodurre e distribuire il proprio lavoro. Napster di fatto veniva accusato di permettere la copia del materiale senza l'autorizzazione da parte dell'autore.  In realtà si sarebbe dovuto procedere contro tutti gli utenti che illegalmente avevano duplicato del materiale ma ovviamente trattandosi di milioni di persone fu più facile accusare Napster.  Agli inizi del 2000, le maggiori indistrie discografiche americane chiedono un risarcimento a Napster pari a 100.000 dollari per ogni brano musicale diffuso attraverso la rete .  Shawn Fanning si difende facendo appello alla costituzionee constatando che lo scambio di files tra 2 utenti è privo di scopo commerciale e quindi va considerato ad uso personale e privato, quindi non violando alcun diritto d'autore.  Tra sentenze ed appelli si arriva al 6 Marzo del 2001 in cui il verdetto finale viene reso pubblico. Le case discografiche si impegnano a segnalare i brani coperti da copyright che non devono più comparire sul Server Centrale.  Questa soluzione si rivela un fallimento visto che gli utenti continuano a scambiarsi i brani macamuffando nei loro files sia l'autore che il nome del brano. Canzoni come BAD di Michael Jackson diventano Bed di Micky Jack! In questo modo gli MP3 non vengono fermati dai filtri e lo scambio continua.  L'industria discografica ovviamente non ci sta e cita nuovamente Napster. La battaglia va avanti per qualche mese fino a che Napster non vien costretta a pagare oltre 36 milioni di dollari per i diritti d'autore (passati e futuri).
  • Da l’idea a moltissimi altri programmi di file sharing
  • Kademlia, anche detta Kad, è una nuova rete serverless, ovvero senza servers.  Infatti Kademlia non ha bisogno di appoggiarsi ai servers per cercare le fonti perchè ognuno fa da server per gli altri. Gli hash dei files non devono più essere depositati sui servers ogni volta che fate partire eMule, ma circolano tra i vari clients secondo certi criteri matematico/statistici che ne ottimizzano il funzionamento. Kademlia vi fa trovare prima tutte le fonti per i files ed è consigliabile attivarla sempre, anche non utilizzando i server .

    NB. Contrariamente ai servers eD2K, la rete Kad è più lenta a carburare. Per avere risultati soddisfacenti nelle ricerche è necessario aspettare almeno 30 minuti dal momento della connessione, mentre per pubblicare i propri files condivisi (cioè renderli visibili agli altri) o per reperire le fonti dei files che abbiamo in download sono necessarie almeno 3 / 4 ore. Attenzione, non cadete nella trappola, il fatto che è lenta a carburare non vuol dire che scaricherete lentamente, anzi una volta che Kad sarà a pieno regime avrete a disposizione un numero di fonti e files convidisi di gran lunga superiori a quelli disponibili attraverso i servers.

    nasce con eDonkey2000. Oggi ci sono molti client che usando questa rete. La rete è costituita da molti diversi servers, non solo una come accade per diverse altre reti p2p. Per connetterti ad un server devi prima procurarti un elenco di server per il tuo client, vedremo come fare questo dopo. Quando ti connetti ad un server, il server verifica se altri client possono connettersi a te. Se sussiste questa possibilità allora otterrai un ID alto, altrimenti ti verrà attribuito un ID basso. Approfondiremo più in la il concetto di ID. Una volta connesso, verrà inviato un elenco dei files che condividi al server ed il server aggiungerà questa informazioni al database. I server lavorano molto su compiti diversi tra cui eseguire ricerche e trovare fonti. Senza i server questa rete sarebbe inutile ed anche la rottura di uno di questi grandi server potrebbe creare qualche difficoltà. I files vengono trasferiti a pezzetti o parti di piccola dimensione ( in gergo chunks ). Ognuno che riceve una parte completa di file diventa una fonte per quel file sulla rete. Ogni parte di file ( chunk ) è grande 9.28 MB. Questo sistema di frammentazione dei file implica che i files grandi si possano diffondere facilmente sulla rete. In seuito in questa guida vedremo come usare questa caratteristica per raggiungere più alte velocità di download.
  • Il tempo attesa in coda è il numero di secondi che quell'utente sta aspettando di scaricare. Ogni secondo è un punto e quindi 5 minuti (300 secondi) sono 300 punti.
    La priorità file condiviso varia a seconda del file richiesto: • Release 1.8 • Alta 0.9 • Normale 0.7  • Bassa 0.6  • Molto bassa 0.2 Se come suggerito avete lasciato la modalità automatica di gestione delle priorità di upload (la scelta migliore), eMule utilizzerà solo i valori Alta[+], Media[=] e Bassa[-]. Molto bassa e release sono solo assegnabili manualmente.
    Ora facciamo un esempio di un utente che sta in coda da noi 10 minuti, senza crediti, e che ha richiesto un file in priorità Alta.
    Il punteggio sarà: 600 * 0.9 * 1 = 540
    Prendiamo invece un client che sta in coda da 30 minuti, sempre senza crediti, ma che richiede un file in priorità bassa: 1800 * 0.6 * 1 = 1080 punti
    I tanto famosi CREDITI
    ll valore dei crediti varia da 1 a 10 ed eMule usa 2 formule per calcolarlo. Questo valore viene calcolato dal VOSTRO computer per favorire o penalizzare gli ALTRI utenti che vogliono scaricare da voi. Allo stesso modo ogni utente a cui siete in coda per scaricare un file effettuerà il calcolo per decidere quando sarà il vostro turno.
    FORMULA1 crediti = (bytes ricevuti * 2) / bytes inviati
    Ad esempio se da un client avete ricevuto in passato 10MB e ne avete inviati 1:
    crediti = (10 * 2) / 1 = 20 (cioè 10 dato che il massimo è 10)
    FORMULA2 crediti = radice quadrata dei (Megabyte ricevuti + 2)
    Ad esempio se in passato abbiamo ricevuto da lui 10MB, il risultato è:
    radice quadrata di (10 + 2) = circa 3.5
    eMule sceglie il valore più basso fra i due calcolati. Nel nostro caso il valore crediti è 3.5, in quanto la formula 2 ha riportato un valore più basso di quanto ha riportato la formula 1. Ci sono anche altri vincoli nel calcolo, come ad esempio il fatto che se abbiamo scaricato meno di 1MB da quell'utente, gli diamo comunque crediti=1.
  • Un tracker di BitTorrent è un server a cui ogni client della rete deve connettersi. Anche detto server traccia funziona come un elenco telefonico: sia i client che condividono file, sia quelli che li scaricano contattano il tracker a intervalli regolari (non troppo spesso altrimenti il tracker potrebbe bannarli, cioè non concedergli l'accesso) che provvede a fornire a ognuno di loro la lista degli altri client connessi che possiedono lo stesso file, permettendo così che possano connettersi tra loro.
    I tracker a cui il client si connetterà sono specificati nel file .torrent che contiene le informazioni necessarie alla condivisione (come l'hash del file). Il tracker monitora i client che possiedono lo stesso file .torrent per poterli mettere in comunicazione e gestire le risorse (ad esempio un tracker può limitare il download a chi non compie sufficienteupload).
    Tracker pubblici [modifica]
    I tracker pubblici possono essere usati da chiunque aggiungendo l'indirizzo del tracker a un torrent esistente o inserendolo in un nuovo torrent.
    Tracker privati [modifica]
    Per usare i tracker privati è necessario registrarsi al loro sito. Il metodo per controllare le registrazioni è quello degli inviti, cioè un utente attivo può concedere un'autorizzazione a iscriversi al sito. Gli inviti, tipicamente mandati per email o tramite un codice sono di norma concesse ad utenti che soddisfano determinati requisiti (es. un certo quantitativo di file condivisi o un determinato rapporto tra download/upload).scusate se non è chiaro

  • Genius itunes  cerca con google
    Genius itunes come funziona  cerca con google
  • Iniziamo a dare una definizione di web radio… le web radio sono definite come emittenti radiofoniche che trasmettono in forma digitale il proprio palinsesto attraverso internet e quindi sono accessibili da qualsiasi strumento in grado di accedere in rete… in altre parole la web radio non è da pensare come la semplice radio portata online ma è ben altro..

  • Alcune caratteristiche e vantaggi di una web radio: volendo la possiamo creare anche a casa nostra quindi è facile da realizzare;
    seconda caratteristica importante è la glocalizzazione che raggruppa insieme la globalizzazione e la localizzazione: la globalizzazione è intesa come quella del luogo di fruibilità della radio (ovvero un computer connesso al web in una qualunque parte del mondo)associata ad una forte localizzazione dell'ascoltatore.
    Terza caratteristica è la possibilità di effettuare un marketing pubblicitario mirato cioè ad esempio agli ascoltatori di un certo genere di web radio proporrò delle pubblicità inerenti in qualche modo
    Da ultimo c’è l’alta qualità che caratterizza tutte le radio su internet che è superiore a quella delle radio classiche
  • Si è passati quindi dalla broadcast era alla broadband era. Nella broadcast era c’erano poche radio che trasmettevano il loro palinsesto a molti ascoltatori: non c’era la possibilità quindi di scegliere che cosa ascoltare e quando. Questo è il modello delle radio classiche
    La broadband era invece è quella che sta prendendo sempre piu spazio ora in quanto siamo arrivati ad avere un numero elevatissimo di radio ed ognuna trasmette il suo palinsesto dedicato; significa cioè che ogni utente puo decidere cosa ascoltare ( un genere preferito ad esempio) e quando ascoltarlo. Questo è quindi il modello delle web radio
  • Questa slide semplicemente serve per far capire che per i cosiddetti nativi digitali l’idea che sta sotto alla radio classiche è quasi superata e quindi come abbiamo scritto qui è ora che le stazioni radio si adattino alle nuove tecnologie e soprattutto al comportamento in continua evoluzione degli ascoltatori
  • Citiamo soltanto i 3 modelli tecnici di diffusione di una web radio che sono tramite peer to peer, multicast e client-server.. Per chi volesse approfondire qui sotto c’è un link.
  • Esistono quindi le web radio classiche.. Cioè le radio come 105 radio deejay rds che ascoltiamo tutti i giorni nelle nostre automobili che hanno attivato sui loro siti web la possibilità appunto di ascoltarle in maniera gratuita.
  • Come possiamo vedere da questo screenshot del sito di radio 105 nell’header posso ascoltare la radio in diretta e invece qui sulla destra posso decidere di ascoltare una webradio che mi piace. Ad esempio c’è la webradio di ligabue di vasco o jovanotti…. Chiaramente se clicchiamo su quella di jovanotti
  • Ci proporrà di ascoltare solo dei pezzi di quell’artista… queste web radio sono gratuite ma hanno la grande limitazione nel fatto di non proporre una grande possibilità di scelta..
  • Accenniamo lo streaming musicale del quale parleranno più approfonditamente i nostri colleghi dopo.. Si tratta della trasmissione di uno o piu flussi continui che non hano la necessità di essere completati per essere fruiti…. Anche qui lo streaming è globalizzato è legale e caratteristica importante non e quindi è assolutamente una soluzione ottimale per l’ambiente mobile.. Sui cellulari quindi…
  • In particolari questi sono alcuni servizi principalmente di streaming musicale che racchiudono al loro interno una funzione di web radio… lastfm grooveshark e spotify.
    Prendiamo ad esempio lasfm che permette principalmente di cercare un artista desiderato preferito e di ascoltare il singolo brano tra un ampia varietà di proposte..
  • Vediamo ad esmpio velocemente last fm…. Questa è il mio profilo.. Posso direttamente clicckae in alto sul pulsante radio oppure cercare direttamente a destra.. Cliccando su radio li in alto mi si apre questa pagina.. Da notare in alto a destra che lastfm mi da la possibolita di ascoltare solo 50 brani dopodiche dovro pagare un abbonamento di 3/mese
    Cerco ad esmpio ligabue ma sotto in piccolo mi suggerisce di cercare degli artisti che io ho inserito precedentemente nei miei artisti preferiti nel mio profilo.. In questo caso scelgo ligabue e mi parte la web radio di luciano ligabue che pero non trasmette solo brani di quest’ultimo ma anche di artisti simili come in questo caso biagio antonacci
  • Confrontando spotify last fm e grooveshark che funzionano in modo simile.. Notiamo che lastfm era gratis fino al marzo 2009 poi per problemi legati ad accordi pubblicitari nei vari stati ora è a pagamento quasi in tutto oil mondo tranne che in germania inghilterra e stati uniti.. Invece gli alti due sono gratuiti..
  • Infine vi lasciamo
  • Fruizione_Musicale

    1. 1. Introduzione Peer to Peer Web Store Web Radio
    2. 2. Video introduttivo
    3. 3. Introduzione Peer to Peer Web Store Web Radio
    4. 4. Il Peer to Peer nella musica Il peer-to-peer èunareteparitaria consente di DIALOGARE DIRETTAMENTE DA UN COMPUTER AD UN ALTRO (FILE SHARING) è composta da NODI EQUIVALENTI (“peer”) che svolgono all’occorrenza il compito di client o server.
    5. 5. Anni ‘90, La Svolta Liceale americano Shawn Fenning elabora un sistema per lo scambio di file musicali Usa il peer-to-peer per mettere in connessione diretta chi cede un file (upload) e chi lo acquisisce sul proprio computer (download).
    6. 6. Come funziona Napster? 1. creazione directory condivisa 2. il server centrale indicizza i file musicali e determina in quale computer si trovano 3. l’utente ricerca il file .mp3 4. il server invia indietro le coordinate del computer su cui si trova il file. 5. Premendo “Download”, si instaura una connessione diretta tra i due utenti e avviene lo scambio del file.
    7. 7. BMG acquista il marchio e trasforma NAPSTER in un SISTEMA LEGALE A PAGAMENTO! La fine di Napster Il successo di Napster permise a milioni di utenti di scambiare liberamente la musica. inizialmente non era reato bassa qualità non interessa la quasi totalità del pubblico CALO DELLE VENDITE DI CD CASE DISCOGRAFICHE PROCEDONO CON AZIONI LEGALI
    8. 8. Oltre a Napster Da l’idea a moltissimi altri software di file sharing
    9. 9. Emule eMule è uno dei più utilizzati p2p del mondo e consente di scambiare files di qualsiasi tipo direttamente da un computer ad un altro. Si connette alle reti Kademlia, anche detta Kad, è una rete serverless, ovvero senza servers eDonkey, è una rete costituita da molti diversi server che eseguono ricerche e trovano le fonti
    10. 10. Meccanismi di Coda Per poter ottenere una buona posizione nella coda è necessario avere un “punteggio” alto, che dipende da molti fattori: punteggio = tempo attesa in coda x priorità file condiviso x crediti Ogni utente dispone di un numero di slot limitato per far scaricare un file agli altri utenti. Per questo motivo alla richiesta di download si ottiene un posto in “coda”.
    11. 11. Demo Emule
    12. 12. UTorrent Esistono motori di ricerca da cui scaricare il file .torrent, un file di pochi kb che contiene le informazioni sulle fonti da cui scaricare il file e si danno in pasto ai software come uTorrent, che scaricheranno il file in questione per intero. la modalità Torrent ha solo pochi anni di vita, è diretta e vengono scaricati i file con gran velocità e rapidità.
    13. 13. Un Torrent si compone di 3 parti: è anche detto server traccia e funziona come un elenco telefonico. Fornisce ad ogni client che lo contatta la lista degli altri client connessi che possiedono lo stesso file, permettendo così che possano connettersi tra loro. i Tracker i Peer i Seed Sono le persone che hanno il file completo e daranno maggior possibilità di portare a termine il download Sono fisicamente gli utenti che interscambiano i dati e sono in pratica quelli che gestisce il Tracker.
    14. 14. Demo Emule
    15. 15. Confronto Emule e Torrent eMule Torrent Esistono code e punteggi Contatto diretto tra i peers Condivisione obbligata Possibilità di scaricare senza condividere Chat tramite IRC / Più lento in download Potenzialmente più veloce Motore di ricerca interno Trovare i torrent su internet
    16. 16. Introduzione Peer to Peer Web Store Web Radio
    17. 17. Ricavi Digitali nel Mondo 0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 Giochi Musica Giornali Libri Film Percentuale dei Ricavi Digitali Fonte: PWC Global Entertainment e Media Outlook e IFPI
    18. 18. Breve Panoramica V E N D I T A Vendita fisica Vendita di supporti audio tradizionali Vendita Digitale Vendita Files MP3 Pre-pagamento Carte prepagate per musica
    19. 19. Trend Musica Digitale Servizi musicali autorizzati nel mondo Meno di 60 Più di 400 Catalogo disponibile 1 milione di tracce 20 milioni di tracce Fatturato digitale dell’industria 420 milioni di dollari 4.6 miliardi di dollari % di ricavi digitali sul giro d’affari 2 % 29 % 2004 2011
    20. 20. ITunes Il 28 Aprile 2003 Apple rilasciava ITunes assieme ad Itunes music store Itunes è il più grande store di musica digitale, vanta di contratti con le 5 maggiori label e un catalogo contentente 20 milioni di brani musicali.
    21. 21. ITunes
    22. 22. “Genius setaccia la tua libreria per trovare pezzi che stanno bene insieme […]” Fonte: apple.com GENIUS PLAYLIST “Seleziona un brano, fai clic su Genuis e Itunes preparerà una playlist di canzoni nella tua libreria che stanno bene insieme […]” Fonte: apple.com La funzione Genius
    23. 23. GENIUS BAR E’ la barra laterale di Itunes che mostra quale musica potrebbe interessare all’utente in base alle canzoni che ha in libreria La funzione Genius
    24. 24. Come funziona Genius? Raccolta di dati utente Confronto tra le librerie di tracce musicali Genius Viene dato un peso ai diversi fattori che permettono di valutare quali sono i gusti dell’utente La nostra libreria musicale
    25. 25. ITunes Match
    26. 26. Nata a Seattle nel 1994, è uno dei primi siti di e-commerce apparso nel web Amazon “Shop 18 million song and play your music from the cloud on your Kindle Fire, Android device, PC, Mac, or iPad with Amazon Cloud Drive and Amazon Cloud Player.”
    27. 27. Amazon 1 2
    28. 28. Amazon 3
    29. 29. Amazon Cloud Drive
    30. 30. Google Music - 8 milioni di canzoni + 5 milioni tra major e indipendenti - file non dotati di digital right mamagement - contenuti preziosi e rari nel catalogo on line - Google Music + Google Plus - Funzione Artist Hub Come si inserirà il famoso motore di ricerca tra i due colossi della musica digitale?
    31. 31. Amazon vs iTunes Una semplice pagina web Sistema completo ed usabile 18 milioni di brani 20 milioni di brani MP3 classico, totalmente compatibile con qualsiasi dispositivo AAC, ormai compatibile con la maggioranza dei dispositivi anche se leggermente limitante 256KBit 128KBit, con l’introduzione di ITunes Plus tutti i file sono stati codificati a 256KBit Quasi tutti i pezzi a 0.99cent; arrivano fino a 1.29€ A 128KBit il prezzo è fisso a 0.99cent, salendo a 256KBit il prezzo è fisso a 1,29€ PLAYER AMPIEZZA COMPATIBILITA’ QUALITA’ AUDIO PREZZO
    32. 32. Introduzione Peer to Peer Web Store Web Radio
    33. 33. Web Radio - Definizione Web radio o radio on line è il termine che designa emittenti radiofoniche che trasmettono in forma digitale il proprio palinsesto attraverso internet, sulla rete telematica, risultando accessibili con qualsiasi strumento in grado di accedere in rete (Wikipedia)
    34. 34. Caratteristiche e Vantaggi • Glocalizzazione (globalizzazione + localizzazione) • Marketing pubblicitario mirato • Qualità alta • Facile da realizzare
    35. 35. L’era delle Web Radio Broadcast Era Bringing one show to millions people Broadband Era Bringing a million shows to one person each VS Una o poche radio che trasmettono il loro palinsesto a tutti gli ascoltatori Un numero elevato di radio che trasmettono il loro palinsesto “dedicato”
    36. 36. Web Technology It is time for radio stations to adapt to the new media technologies and to the ever-evolving listeners’ behaviour Broadband Era
    37. 37. Modelli Tecnici di Diffusione Peer-to-peer Client- Server Multicast
    38. 38. Link Utili • http://openp2p.com/pub/a/p2p/2002/09/24 /p2pradio.html • http://www.slideshare.net/paololattanzio/te cniche-e-applicazioni-per-la-comunicazione- audio-sul-web
    39. 39. Le Web Radio Classiche • Gratuite • Sempre disponibili • Palinsesto dedicato
    40. 40. 105 Web Radio
    41. 41. 105 Web Radio
    42. 42. Lo Streaming Musicale Trasmissione di uno o più flussi continui di dati (audio) che non hanno la necessità di essere completati per essere fruiti • Legale • Globalizzato • Non devo attendere che il file venga interamente scaricato • Pochi dati memorizzati sui devices Distribuzione in ambiente mobile
    43. 43. Servizi musicali con funzioni di web radio
    44. 44. L’esempio di Last.Fm Ligabue
    45. 45. L’esempio di Last.Fm
    46. 46. free free Abbonamento 3€/mese ….fino a Marzo 2009 oggi free Last.Fm Vs Spotify Vs Grooveshark
    47. 47. Sviluppi Futuri • Web Radio nelle automobili: 1. Migliore qualità 2. Possibilità di ascoltare un genere musicale preferito
    48. 48. Link • http://www.coolstreaming.us/blog/come- aprire-una-webradio-online-siae-scf-e- regia-online/ • http://www.radioguide.fm/internet-radio- italia/

    ×