Breve Storia Sns - Francesco D'Orazio

1,581 views
1,513 views

Published on

Published in: Technology, Business
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,581
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
32
Actions
Shares
0
Downloads
45
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Breve Storia Sns - Francesco D'Orazio

  1. 1. http://internetpro.meetup.com/10/ www.openbusiness.cc www.digicult.it www.7thfloor.it www.nimmagazine.it
  2. 2. Breve storia dei SNS: dai sei gradi di separazione ai quindici miliardi di facebook Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  3. 3. Web2.0: Azioni 1 Creare 2 Nominare 3 Condividere 4 Collaborare 5 Trovare 6 Incontrare Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  4. 4. Elementi caratteristici del social software Relazioni e Ricerca semantica • Contenuto-generato-dall’utente • Social grouping • Annotations e Metadata • Condivisione • Tagging • Matchmaking/Introductions • Voto • Feeds/rss • Ranking • API • Bookmarking • Mash-ups • Feedback/Commenti • Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  5. 5. Tipi di software prima ondata seconda ondata • newsgroup • social networks • mailing list • instant messaging • forum • podcast • blog • mondi virtuali e MMOG • wiki • collaborative real-time editors • chat • online computing • file sharing • mobile social networks • p2p Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  6. 6. Perche’ lo usiamo Proprieta’ Personalizzazione/Espressione Partecipazione Aggregazione del contenuto Condivisione Collaborazione Valutazione sofisticata/Reccomendation System Feedback/promozione Tracking e Monitoraggio Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  7. 7. SNS: definizione 1 costruire un profilo pubblico e semi-pubblico all’interno di un sistema chiuso; 2 articolare una lista di altri utenti dello stesso sistema con i quali condividono una connessione diretta; 3 vedere e esplorare la loro lista di connesioni e le liste di connessioni degli altri membri all’interno del sistema. Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  8. 8. Orkut SETTING ORIGINS GLOBAL MAINSTREAM GRANULAR Dogster THE SCENE Flickr SNS Piczo Mixi Facebook (Harvard) Multiply aSmallWorld Rimasticazione selvaggia Dodgeball e scriteriata della Hi5 timeline della storia dei Catster SNS publbicata in Boyd- Last.fm Care2 Ellison 2007 >> Hyves Xing Sulle ordinate il numero Tribe.net di SNS lanciati e NON il Myspace numero di utenti di SNS. LinkedIn Couchsurfing Yahoo 360 Youtube Xanga Skyblog Cyworld (Cina) Ning Bebo (SNS Relaunch) Black Planet Friendster Facebook (Highschool) Fotolog Asian Avenue Facebook (corporate) Live Journal Windows LS Cyworld U.S. Twitter Sixdegrees MyChurch Facebook (everyone) Ryze Cyworld MiGente Lunarstorm Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  9. 9. SNS: 4 fasi 1 1997/2001: Origini Creazione profili e friend browsing - Sixdegrees e LiveJournal; 2 2001/2003: Setting the Scene Ryze, LinkedIn, Cyworld, Tribe.net e Friendster; 3 2003/2005: Mainstream, VC backed startups, Diffusione Globale YASNS... MySpace, Flickr, Last.fm, Youtube, Mixi; 4 2006/...: Granular SNS, SNS verticali e di nicchia, metaSNS Facebook, Saga, Flock. Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  10. 10. Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  11. 11. Ciclo di vita di un SNS early adoption mezzo: network passparola effect espansione bottom-up massa critica mass adoption crescita esponenziale mezzo: exodus media espansione perdita di top-down consistenza della community Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  12. 12. Come ‘muore’ un SNS? Ogni community muore per diverse ragioni specifiche ma sostanzialmente sembra essere sempre stritolata dalla dinamica comunita’/societa’; In questa fase le community che reggono sono quelle che sanno mantenersi ad uno stadio comunitario limitando la crescita e indirizzandola, oppure le community che sanno evolvere ad un livello societario, non frenando la crescita ma strutturandola e alterando in modo funzionale l’identita’ originaria di community crescita organica / rapida e improvvisa connessioni profonde / superficiali connessioni stabili / transitorie cultura organica / culture in conflitto associazione organica / associazione meccanica e transitoria sfruttamento funzionale delle relazioni sociali (promo, spam) abusi e rotture varie del patto sociale Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  13. 13. Alcuni trend Ridefinizione delle community online: da community basate su interessi a community basate sulle persone (boyd-ellison 2007); social network verticali; social network per le nicchie; SNS per anziani e bambini; SNS granulari-rendere visibile lunga coda; integrazione col marketing, in termini funzionali e fin dallo sviluppo; aggregazione delle identita’ in un unico luogo, metapiattaforme; connessione con informazioni geografica, ri-localizzazione dei SNS; servizi specifici e non piattaforme generaliste; mobile social networks. Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007
  14. 14. Grazie francesco.dorazio@myrl.com Francesco D’Orazio, Myrl | Social Medial Lab 01 - IULM - 27 Novembre 2007

×