• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Insegnamenti corso di Counseling Somatopsicoenergetico
 

Insegnamenti corso di Counseling Somatopsicoenergetico

on

  • 2,027 views

Questi sono gli insegnamenti previsti per il Corso triennale di Counseling Somatopsicoenergetico per approfondire http://counseling.posterous.com/

Questi sono gli insegnamenti previsti per il Corso triennale di Counseling Somatopsicoenergetico per approfondire http://counseling.posterous.com/

Statistics

Views

Total Views
2,027
Views on SlideShare
1,800
Embed Views
227

Actions

Likes
0
Downloads
17
Comments
0

7 Embeds 227

http://www.somatopsicoenergetica.org 177
http://somatopsicoenergetica.org 21
http://counseling.posterous.com 11
http://www.slideshare.net 10
http://www.13k.it 5
http://www.somatopsicoenergetica.joomlafree.it 2
http://localhost:8888 1
More...

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Insegnamenti corso di Counseling Somatopsicoenergetico Insegnamenti corso di Counseling Somatopsicoenergetico Presentation Transcript

    • Corso di CounselingSomatopsicoenergetico
      FORMAZIONE TEORICA
    • AREA PSICOLOGICA
    • Psicologia Generale
      La finalità formativa del corso viene perseguita con la trattazione di una
      vasta gamma di argomenti che concernono i processi di base cognitivi
      ed emotivi. Si tratta di un corpus di conoscenze propedeutiche allo studio
      ulteriore delle discipline in cui si articolano i moduli del percorso di
      counseling. I principali argomenti trattati sono: attenzione, emozioni e
      motivazioni, percezione, apprendimento e memoria, immagini mentali,
      linguaggio, ragionamento e soluzione di problemi.
      Testi di riferimento:
      L. Anolli, P. Legrenzi, “Psicologia Generale”, ed. Il Mulino, 2001
      Letture consigliate:
      C. Lombardi, M. Cardaci, “Le emozioni”, ed. Carocci, 1998
      J.P. Rossi, “Il metodo sperimentale in psicologia”, ed. Borla, 1991
    • Psicologia Sociale
      Introduzione alla dialettica tra processi psicologici individuali e
      processi sociali, nella visione dell’uomo come “sistema biologico
      complesso”, inserito in un assetto sociale. L’insegnamento si propone un
      excursus dei fondamentali contributi, da parte delle maggiori correnti
      psicologiche, allo studio della Psicologia Sociale.
      Testo di riferimento:
      G. Attili, “Introduzione alla psicologia sociale”, ed. SEAM, 2001
      Letture consigliate:
      K. Lewin, “La ricerca-azione”, ed. Centro Studi Erickson, 2000
      S. Freud, “ Psicologia delle masse e analisi dell’Io”, ed. varie, 1921
    • Psicologia dello Sviluppo
      L’insegnamento si propone di offrire nozioni di base per lo studio dello
      sviluppo psichico dell’essere umano, nel suo intero ciclo vitale e nella
      sua evoluzione, legata all’interazione con molteplici dimensioni
      (familiare, sociale, genetica, intrapsichica, ambientale).
      Testo di riferimento:
      R. Mocciaro, E. Lo Gullo, “Lo sviluppo umano nell’arco di vita”, ed.
      Kappa, 2003
      Letture consigliate:
      A. O. Ferraris, A. Oliverio, “Psicologia- I motivi del comportamento
      umano”, ed. Zanichelli, 2002
      L. Camaioni, “Psicologia dello sviluppo del linguaggio”, ed. Il Mulino, 2001
    • Psicologia dei Gruppi
      L’insegnamento si propone di fornire le conoscenze di base circa
      l’evoluzione storica dello studio dei gruppi, il gruppo in psicologia sociale
      e il contributo dei principali studiosi. Si affronteranno anche nozioni
      relative alla storia dei gruppi di incontro e al counseling psicodinamico di
      gruppo.
      Testo di riferimento:
      B. Bertani, M. Manetti “Psicologia dei gruppi. Teoria, contesti e
      metodologie d’intervento”, ed. Franco Angeli, 2007.
      Letture consigliate:
      A. Chiodi, M. Di Fratta, P. Valerio, “Counselling psicodinamico di gruppo.
      Funzione e ruolo dell’osservatore negli interventi brevi” ed. Franco Angeli, 2009
      M. Pacitto, “Dal sentire all'essere. I gruppi d'incontro, un approccio
      umanistico-fenomenologico-esistenziale ai temi della sofferenza psichica
      e della crescita psicologica” ed. Ma.Gi., 2007
    • Somatopsicodinamica
      Il termine somatopsicodinamica si riferisce all’unità funzionale tra soma e
      psiche, unità che quando è in equilibrio energetico definisce l’individuo sano.
      La somatopsicodinamica è - nel paradigma della somatopsicoenergetica –
      concetto diversificato rispetto a quello, più classico, di “psicodinamica”, in
      quanto contempla l’interazione dinamica del soma con la psiche che da esso
      emerge.
      Testo di riferimento:
      F. Navarro, La Somatopsicodinamica, ed. Il Discobolo, 1987
      Letture consigliate:
      F. Navarro, Somatopsicodinamica delle biopatie. Interpretazione delle
      malattie ad etiologia “sconosciuta”, ed. I.Fe.N. 2001
      A. Girardi, Una visione unitaria della somatopsicodinamica, in Energia,
      Carattere e Società, Rivista Semestrale di Scienza, Cultura e Clinica
      Orgonomica della Scuola Europea di Orgonomia (S.E. Or), n. 1, Febbraio, 2001
    • Analisi del carattere
      L’insegnamento ha l’obiettivo di introdurre gli allievi al pensiero di W. Reich
      attraverso la lettura e l’approfondimento di uno dei testi più noti dell’autore.
      Reich in questa opera mette le basi per la comprensione della base biologica
      delle emozioni sottraendo l’analisi del carattere alla psicologia mettendolo
      sotto l’egida delle scienze naturali, sotto forma di biofisica orgonica.
      Testo di riferimento:
      W. Riech: Analisi del Carattere, ed. SugarCo, 1973
      Letture consigliate:
      Dispense corso quadriennale in VegetoterapiaCarattero Analitica - IFeN
    • Funzione dell’Orgasmo
      L’insegnamento ha l’obiettivo di inquadrare storicamente lo studio del
      comportamento sessuale per arrivare alle recenti definizioni di salute
      sessuale. Sarà approfondito l'attuale orientamento interdisciplinare
      all'approccio clinico alle disfunzioni sessuali maschili e femminili, con
      particolare riferimento ai modelli integrati e all’approccio
      somatopsicodinamico. Sarà inquadrata la sessualità all’interno della teoria
      reichiana della funzione dell’orgasmo.
      Testi di riferimento:
      W. Reich. La funzione dell’orgasmo, Pratiche Editrice, 2000
      Letture consigliate:
      C. Simonelli, L'approccio integrato in sessuologia clinica, ed. Franco
      Angeli, 2006
      L. Rogers, Sesso e cervello, ed. Einaudi, 2000
    • AREA COUNSELING
    • Elementi di Counseling
      L’insegnamento si propone di analizzare la disciplina del Counseling e la
      figura del Counselor, nei suoi vari aspetti, teorici e metodologici.
      Testo di riferimento:
      C. Rogers, “La terapia centrata sul cliente”, ed. Psycho, 2000
      Letture consigliate:
      R. May, “L’arte del Counseling. Il consiglio, la guida, la supervisione” ed.
      Astrolabio Ubaldini, 1991
      N. Gianinazzi, “Fare Counseling. Un percorso di apprendimento
      dall’esperienza” ed. Istituto Ricerche di Gruppo, 2005
    • Storia del Counseling
      Tratteremo della storia del Counseling, al fine di porre in evidenza la
      peculiarità di questa professione che ha appunto una propria storia ed
      una sua epistemologia. Saranno delineate le differenze con le altre
      professioni e definito il confine di applicazione della professione del
      Counselor.
      Testo di riferimento:
      Dispense fornite dai docenti
    • Etica e Deontologia Professionale
      L’insegnamento offre gli strumenti operativi per il futuro delle professioni non
      ancora regolamentate quali: il consenso informato, il contratto, il segreto
      professionale, la violazione dei confini, l'obbligo di denuncia, ecc.
      Testo di riferimento:
      Assocounseling, “Codice deontologico”
      Letture consigliate:
      E. Giannella, “Etica e deontologia nel counseling professionale e nella
      mediazione familiare” ed. Sovera, 2009
    • AREA FILOSOFICA
    • Ecologia del Profondo
      L’insegnamento si basa sulla evidenziazione delle connessioni tra
      sistema natura e sistema-uomo e di come questi siano intimamente
      legati tra di loro in un “dialogo” profondo. Cercare una sintonia più
      naturale tra questi canali di comunicazione, può contribuire ad un
      miglioramento del proprio essere nel quotidiano.
      Testo di riferimento:
      G. Della Casa, “Ecologia profonda”, ed. Arianna Editrice 2008,
      (Disponibile anche come e-book)
      Letture consigliate:
      C. Widmann, “Ecologicamente - psicologia del rapporto uomo
      ambiente”, ed. Longo, 1997
      F. Capra, “La rete della vita”, ed. Rizzoli, 2001
    • Storia della Filosofia e della Psiche
      L'insegnamento traccia la storia della filosofia e della psiche a partire da
      Ermete Trismegisto fino al Medioevo, nelle sue diramazioni occidentale
      e medio-orientale, ponendo in risalto come esse siano ognuna
      l'espressione parziale di un sapere unitario archetipico.
      Testo di riferimento:
      Dispense fornite dai docenti
      Letture consigliate:
      H. Corbin, “Storia della filosofia islamica”, Adelphi, 1983
      D. Gutas, “Pensiero greco e cultura araba”, Einaudi, 2002.
      Giamblico, I misteri dell'Egitto“, RED, 1995
    • Psicologia Archetipica
      L'insegnamento si prefigge di illustrare la concezione di psiche e di
      psicologia lungo il percorso filosofico, culturale e geografico che si
      dirama dall'Antico Egitto fino all'Occidente in epoca pre-scientifica, con
      particolare riferimento agli aspetti spirituali di tale concezione.
      Testo di riferimento:
      Dispense fornite dai docenti
      Letture consigliate:
      M. Valsan, “Sufismo ed Esicasmo” ed. Mediterranee, 2000
      R. Guenon, “Gli stati molteplici dell'Essere “ ed. Adelphi, 1932
    • Amore e Psiche
      Costituzione e organizzazione umana: uno sguardo d'insieme alla figura
      umana e all'organizzazione fisiologica.  Cenni di embriogenesi e
      processo di crescita. Il processo educativo dell'individualità umana. 
      Platone, Eros e Psiche nel Simposio e nel Fedro. Il linguaggio del mito e
      il linguaggio della ragione. Ragione e sentimento. Il mondo immaginale
      e l'evoluzione creatrice.
      Testo di riferimento:
      D. Boadella, “Biosintesi. L'integrazione terapeutica di azione,
      sentimento e pensiero”, ed. Astrolabio Ubaldini, 1987
      Letture consigliate:
      Platone, “Simposio” (a cura di Giovanni Reale), ed. Bompiani, 2000
      Platone, “Fedro” (a cura di Giovanni Reale), ed. Bompiani, 2000
    • AREA MEDICA
    • Elementi di Fisiologia
      Il corso si prefigge di fornire un percorso facile per apprendere
      l'organizzazione anatomica del sistema nervoso (cellule e fibre nervose,
      sistema nervoso centrale, sistema nervoso periferico) e il suo sviluppo
      durante la gravidanza e i primi anni di vita.
      Testo di riferimento:
      B.R.Mackenna. Robert Callander, “Fisiologia illustrata”, ed. Il Pensiero
      Scientifico, 2001
      Letture consigliate:
      dispense fornite dai docenti
    • Morfogenetica
      L’insegnamento si propone di trasmettere conoscenze di morfogenesi in
      chiave somatopsicoenergetica prendendo come riferimento la teoria della
      “causalità formativa” elaborata dal biologo britannico R. Sheldrake. La teoria
      nasce dall’ipotesi di un universo non meccanicistico, governato da leggi che
      sono cesse stesse soggette a cambiamenti. Si ritiene infatti che i sistemi siano
      regolati da campi organizzativi invisibili, definiti morfogenetici responsabili
      della forma e dell’organizzazione specifica dei sistemi a tutti i livelli di
      complessità, non solo in biologia ma anche in chimica ed in fisica, influendo su
      eventi che, da un punto di vista energetico, non sembrano possedere
      apparentemente alcun rapporto gli uni con gli altri.
      Testo di riferimento:
      R. Sheldrake “L’ipotesi della causalità formativa” ed. RED
      Letture consigliate:
      R. Sheldrake “La mente estesa”. Il senso di sentirsi osservati e altri poteri
      inspiegati della mente umana. ed.Urra.
      Sitografia: http://www.sheldrake.org
    • Introduzione alla Biofisica
      La biofisica é una scienza interdisciplinare che utilizza e sviluppa teorie e
      metodi propri delle scienze fisiche per investigare sistemi biologici a tutti i
      livelli di organizzazione: dalla scala molecolare ad interi organismi, fino
      agli ecosistemi. La biofisica interagisce quindi strettamente con i campi piú
      specifici della biochimica, nanotecnologia, bio-ingegneria e della recente
      area della system biology. Obiettivo del corso é quello di fornire una
      visione di insieme della biofisica, con l´approfondimento di determinati
      argomenti.
      Testo di riferimento:
      M. Ageno, “Introduzione alla biofisica”, ed. Mondadori, 1975
      Letture consigliate:
      L. Fantappiè, “Principi di una teoria unitaria del mondo fisico e biologico”,
      ed. Di Renzo, 1993
    • Somatopsicoenergetica
      L’insegnamento è rivolto alla conoscenza della dinamica energetica del
      mondo intrapsichico e della relazione a partire dalle leggi biofisiche e dalla
      descrizione di fenomeni quantistici che sono alla base della coscienza.
      Testo di riferimento:
      S.Scialanca, “Somatopsicoenergetica”, ed. Nuova Ipsa, 2008
      Letture consigliate:
      F.A.Popp “Nuovi orizzonti in medicina. La teoria dei biofotoni”, ed. Nuova
      IPSA, 2003
      P. Spaggiari, C. Tribbia, “Medicina quantistica. La medicina attraverso la
      fisica dei quanti”, ed. Tecniche Nuove, 2005
    • AREA TECNICA
    • Teorie e tecniche della Comunicazione
      Il corso si propone di esplorare l’ampio e variegato campo della
      comunicazione, con particolare riferimento all’ambito interpersonale.
      Testo di riferimento:
      E. Cheli, “Teorie e tecniche della comunicazione interpersonale.
      Un’introduzione interdisciplinare”, ed. Franco Angeli, 2004
      Letture consigliate:
      E. Cheli, “Relazioni in Armonia. Sviluppare l’intelligenza emotiva e le abilità
      comunicative per stare meglio con gli altri e con se stessi. Teorie, tecniche,
      eservizi, testimonianze”, ed. Franco Angeli, 2005
      E. Cheli, Mario Morcellini, “La centralità sociale della comunicazione. Da
      cenerentola a principessa” ed. Franco Angeli, 2004
    • Comunicazione Energetica
      La Comunicazione Energetica intende lo studio delle relazioni umane, al
      di là degli aspetti psicologici, come relazioni tra campi energetici biologici
      e coscienti utilizzando le chiavi di lettura offerta dalla bio-fisica.
      Testo di riferimento:
      S. Scialanca, “La Comunicazione Energetica”, ed. IFeN, 2001
      Letture consigliate:
      S. Scialanca, “Il funzionalismo della comunicazione energetica”, in Book
      Ifen, 2001
    • Facilitazione di Gruppo Basata sul Movimento
      Introduzione teorica all’importanza della sensibilizzazione alla consapevolezza corporea e al proprio modo di stare “con” e “tra” gli altri, per la formazione del counselor che va ad operare anche con l’uso del corpo stesso. Nozioni di base legate all’uso espressivo, relazionale, ludico ed artistico del movimento e del linguaggio analogico, non-verbale, nella facilitazione della gestione di un gruppo.
      Testo di riferimento:
      V. Bellia, “Se la cura è una danza: la metodologia espressivo-relazionale nella danzaterapia”, ed. Franco Angeli, 2007
      Letture consigliate:
      H.Duplan, Intervista (1987) a cura della rivista "Art etThérapie“ tr. it. in Foglie d'informazioni, Superba, 1993
      F. Schott-Billmann, Quand la danse guerit, La Recherche en Danse, ed. Chiron, 1994
    • Tecniche di Attivazione di Gruppo
      Il corso prevede una parte teorica sulla conoscenza di base delle fasi che ogni
      gruppo attraversa dalla sua formazione al raggiungimento dell’obiettivo e una parte
      esperienziale sull’utilizzo delle più moderne tecniche di attivazione di un gruppo. Le
      Tecniche di attivazione di gruppo consentono al counselor di svolgere un ruolo
      importante anche in progetti educativi e formativi. Qualsiasi attività svolta dal
      counselor, necessita di strumenti per l’attivazione del gruppo. Gli esercizi
      consentono al gruppo di conoscersi, creare un clima di fiducia tra i componenti
      stessi e il conduttore, mettere in luce i comportamenti degli uni e degli altri e di
      favorire la coesione del gruppo rispetto agli obiettivi per cui il gruppo stesso è nato.
      Testo di riferimento:
      G. Venza, “Dinamiche di gruppo e tecniche di gruppo nel lavoro educativo e
      formativo”, ed. Franco Angeli, 2007
      Letture consigliate:
      S. Manes, “83 giochi psicologici per la conduzione dei gruppi”, ed. Franco Angeli,
      1997-2002.
      R. Luperini, “Giochi d’aula”, ed. Franco Angeli, 2006
    • Tecniche di Attivazione Energetica
      Insegnamento pratico e diretto di una ampia e complessa serie di
      tecniche applicative di derivazione antichissima, aggiornate ed
      integrate con acting messi a punto da Wilhelm Reich, Federico
      Navarro e Sergio Scialanca, in funzione di attivazione ed
      armonizzazione energetica. Particolare importanza riveste
      l’applicazione della BlueSound, strumento di somministrazione di
      frequenze luminose e sonore atte a produrre onde EEG theta.
      Non sono previsti libri di riferimento, né dispense: l’insegnamento è
      assolutamente pratico e l’apprendimento avviene attraverso la pratica
      (gruppi e seminari residenziali, pratica individuale).
    • Aree di Intervento
      La materia si propone di indicare, alla luce degli insegnamenti
      teorici e operativi acquisiti durante il corso, le “aree d’intervento”
      in cui il CounselorSomatopsicoenergetico potrà operare ed
      indicare per ognuna di esse gli “strumenti” più adeguati da
      impiegare concretamente. Nello specifico le aree trattate sono:
      > CRESCITA PERSONALE
      > EDUCAZIONE
      > FAMIGLIA
      > ORIENTAMENTO
      > LAVORO
    • Crescita personale
      In quest’area il CounselorSomatopsicoenergetico offrirà la possibilità
      al cliente di ri-conoscere e potenziare la propria “struttura” energetica
      che sottende quella fisica, psichica ed emotiva.
      Educazione
      In quest’area il CounselorSomatopsicoenergetico potrà intervenire
      nell’ambiente scuola - di ogni ordine e grado - e formare gli insegnanti
      a migliorare le capacità di apprendimento cognitivo e metacognitivo dei
      loro allievi, attraverso il potenziamento delle competenze affettivo
      relazionali degli stessi.
    • Famiglia
      Relazione di Coppia
      Il CounselorSomatopsicoenergetico potrà favorire la relazione in un
      rapporto di coppia potenziando la capacità di ognuno di “leggere-sentire”
      la propria condizione energetica e quella del proprio compagno; un
      sostegno a ri-conoscere che oltre alla comunicazione verbale,
      non verbale e paraverbale ne esiste una che le sottende di natura
      energetica. Sarà possibile, attraverso tale lavoro, preparare la
      coppia che si accinge a procreare.
      Relazione Genitori-Figli
      In quest’area il CounselorSomatopsicoenergetico potrà favorire il
      rapporto genitori-figli, lavorando dapprima sulla relazione di coppia con
      le modalità precedentemente esposte e, solo successivamente, fornire
      indicazioni di natura teorica e operativa per potenziare la relazione
      genitori-figli.
    • Orientamento
      Orientamento Scolastico
      Il CounselorSomatopsicoenergetico potrà potenziare la capacità del
      giovane di ri-conoscere le sue peculiari caratteristiche e quindi di
      scegliere un percorso formativo in linea con le stesse.
      Orientamento Professionale
      Il CounselorSomatopsicoenergetico potrà potenziare la
      capacità dell’adulto di ri-conoscere le sue peculiari caratteristiche e
      quindi di scegliere un percorso lavorativo in linea con le stesse.
      Orientamento Religioso
      Il CounselorSomatopsicoenergetico potrà fornire strumenti teorici ed operativi,
      secondo l’approccio scientifico neuro-teologico, a coloro che sentono
      l’esigenza di vivere la religiosità - intesa come esigenza connaturata all’ essere
      umano - e nel contesto dei centri di ascolto per giovani.
    • Lavoro
      Nel contesto aziendale il CounselorSomatopsicoenergetico potrà assistere i
      project leaders nella composizione dei gruppi di lavoro ogni qualvolta che si
      avvia una nuova attività. Sulla base dell’individuazione delle caratterialità dei
      lavoratori e delle funzioni che loro esprimono, potrà suggerire collaborazioni tra
      persone in grado di formare un campo di risonanza positivo per la costruzione
      dei progetti. Piuttosto che risolvere i conflitti intraziendali una volta verificati, il
      CounselorSomatopsicoenergetico infatti potrà agire “a preventivo”
      proponendo le migliori composizioni possibili per i gruppo di lavoro. Potrà
      altresì aiutare ogni persona a riconoscere la propria funzione e ad utilizzarla al
      meglio nell’ambito lavorativo.
    • www.somatopsicoenergetica.org