Your SlideShare is downloading. ×
0
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Smau Roma 2011 Filippo Renga
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Smau Roma 2011 Filippo Renga

1,724

Published on

Mobile Payment: stato dell’arte e scenari futuri

Mobile Payment: stato dell’arte e scenari futuri

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,724
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
98
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Mobile Payment: stato dell’arte e scenari futuri Osservatorio NFC & Mobile PaymentFilippo Renga, filippo.renga@polimi.it<br /> 30 Marzo 2011<br />
  • 2. I canali digitali “consumer”Uno schema di riferimento<br />Processo di interazione azienda – consumatore<br />Comunicazione <br />e pre-vendita<br />Selezione<br /> e acquisto<br />Pagamento<br />Post-vendita<br />Mobile Marketing <br />& Service <br />Mobile<br />Service<br />Mobile<br />Commerce<br />Mobile<br />Payment<br />Mobile<br />Mobile content<br />Tablet<br />eCommerce<br />eContent<br />PC<br />Canale<br />Gioco online<br />Connected TV<br /> New Media & Tv<br />TV<br />
  • 3. Il focus dell’Osservatorio Mobile Payment<br />Processo di interazione azienda – consumatore<br />Comunicazione <br />e pre-vendita<br />Selezione<br /> e acquisto<br />Pagamento<br />Post-vendita<br />Mobile Marketing <br />& Service <br />Mobile<br />Service<br />Mobile<br />Commerce<br />Mobile<br />Payment<br />Mobile<br />Mobile content<br />eCommerce<br />eContent<br />PC<br />Canale<br />Gioco online<br /> New Media & Tv<br />TV<br />
  • 4. Il focus dell’Osservatorio Mobile Payment<br />Processo di interazione azienda – consumatore<br />Comunicazione <br />e pre-vendita<br />Selezione<br /> e acquisto<br />Pagamento<br />Post-vendita<br />Mobile Marketing <br />& Service <br />Mobile<br />Service<br />Mobile<br />Commerce<br />Mobile<br />Payment<br />Mobile<br />Mobile content<br />eCommerce<br />eContent<br />Servizi che consentono di effettuare attraverso il telefono cellulare più attività del processo di acquisto (confronto di prezzi e prodotti, selezione, configurazione del prodotto ecc.) - oltre al pagamento del prodotto/servizio - con un modello simile a quello dell’eCommerce da Pc<br />Servizi che consentono di “attivare pagamenti o trasferire denaro tramite telefono cellulare” indipendentemente dalla tecnologia Wireless utilizzata (ad esempio reti cellulari, NFC, Bluetooth) e dallo strumento di pagamento sottostante (ad esempio carta di credito, credito telefonico)<br />PC<br />Canale<br />Gioco online<br /> New Media & Tv<br />TV<br />
  • 5. Agenda<br />Introduzione<br />Una Overview Internazionale<br />Lo Stato attuale in Italia<br />Il Punto di Vista di Esercenti e Consumatori<br />I Progetti Epica e Aurora<br />
  • 6. IntroduzioneLe due accezioni di Mobile Payment<br />Mobile Remote Payment<br />Mobile ProximityPayment<br />Pagamenti elettronici, anche in remoto, di beni/servizi attraverso dispositivo cellulare e rete cellulare, quali ad esempio il pagamento della sosta o la ricarica di una smart card per il video on demand su Tv digitale terrestre<br />Pagamenti elettronici di beni/servizi “in prossimità” – ossia con vicinanza fisica tra acquirente e venditore – attraverso dispositivo cellulare che “emula” una carta di pagamento, quali ad esempio l’acquisto di un giornale o la spesa presso un punto vendita della grande distribuzione<br />Contesto di utilizzo<br /><ul><li>Dispositivo cellulare “tradizionale” (smartphone per applicazioni)
  • 7. Rete cellulare (GSM, GPRS, UMTS, HSDPA) o Wi-Fi
  • 8. Piattaforma di interfaccia utente-cellulare (Sms, Ivr, Ussd, mobile site, Applicazione)
  • 9. Dispositivo cellulare NFC-enabled
  • 10. Tecnologia di comunicazione “wireless” a corto raggio per il trasferimento dei dati di pagamento tra cellulare e POS/reader (NFC, codici bidimensionali, bluetooth, …)
  • 11. Piattaforma di interfaccia utente-cellulare: “applicazione” su SIM o su telefono</li></ul>Tecnologie di riferimento<br />
  • 12. IntroduzionePerché il telefonino per i pagamenti?<br /><ul><li>Penetrazione nella popolazione
  • 13. Portabilità/Mobilità
  • 14. Interattività
  • 15. Credito telefonico</li></li></ul><li>IntroduzioneGli ordini di grandezza<br />Italia<br />Mondo<br />Dati su cellulari<br />ca. 90 mln SIM<br />ca. 50 mln utenti <br />ca. 5 mld SIM<br />ca. 4 mld utenti <br />Dati su carte di pagamento<br />ca. 90 mln carte emesse<br />ca. 50 mln carte attive<br />ca. 25 mln utenti<br />ca. 5-6 mld carte emesse<br />ca. 1,5-2 mld utenti<br />Dati su PC<br />ca. 35 mln PC <br />(fissi+mobili)<br />ca. 1,2-1,4 mld PC (fissi+mobili)<br />
  • 16. Introduzione Quali le condizioni che possono favorirne lo sviluppo?<br /><ul><li>la crescita della penetrazione degli smartphone nella popolazione italiana (1 italiano su 3) e un contestuale aumento dell’utilizzo di Mobile Internet e Applicazioni
  • 17. il recepimento della nuova normativa europea sui servizi di pagamento (PSD) che ha introdotto nuovi ruoli e nuove regole del mercato
  • 18. lo sviluppo di infrastrutture - quali ad esempio la progressiva introduzione della rete di accettazione di POS contactless - e gli annunci di imminente lancio di nuovi cellulari NFC da parte di produttori di terminali
  • 19. l’affermarsi di alcuni servizi di Mobile Payment di successo a livello internazionale che ha consentito di conoscere esperienze potenzialmente replicabili anche nel contesto italiano</li></li></ul><li>IntroduzioneLe domande aperte<br /><ul><li>Quali servizi di Mobile Payment sfruttano al meglio le opportunità fornite dal canale mobile? Quali servizi saranno apprezzati e utilizzati dai consumatori e quali no?
  • 20. Come far percepire ai consumatori ed agli esercenti il reale valore aggiunto dei servizi di Mobile Payment?
  • 21. Come generare un sistema virtuoso ad alta circolarità che coinvolga un ampio numero di esercenti ed utenti?
  • 22. Come è possibile ottenere margini positivi per tutti gli attori coinvolti nel Mobile Payment a fronte dei necessari investimenti monetari e organizzativi?
  • 23. Quanto tempo sarà necessario perché una parte significativa dell’utenza possa disporre di telefoni NFC-enabled? E quali strategie di produttori e operatori di telecomunicazioni possono favorire questo processo? </li></li></ul><li>Agenda<br />Introduzione<br />Una Overview Internazionale<br />Lo Stato attuale in Italia<br />Il Punto di Vista di Esercenti e Consumatori<br />I Progetti Epica e Aurora<br />
  • 24. Una Overview InternazionaleMobile Remote Payment<br /><ul><li>In ambito internazionale, il mercato del Mobile Remote Payment è caratterizzata da una elevata turbolenza con molti servizi che nascono e scompaiono nel giro di pochi anni
  • 25. Si possono identificare almeno una decina di casi di successo che hanno raggiunto una larga diffusione tra gli utenti
  • 26. A parità di soluzione, le condizioni al contorno hanno un ruolo chiave nella diffusione effettiva dei servizi</li></ul>Semplicità nel processo di registrazione e nelle modalità di fruizione (gli Sms sono ancora oggi la tecnologia più diffusa <br />1<br />Mobile Money Transfer<br />Paypal, Obopay, Gcash<br />Multi Esercente<br />PingPing, ImpulsePay<br />Mobile Ticketing<br />Plusdial<br />Tipicamente le piattaforme di maggiore successo hanno raggiunto una buona penetrazione in un ambito specifico (usato come esca, sia esso parcheggio, Money Transer, trasporti ecc) e hanno poi esteso l’offerta su altre tipologie di servizi. <br />4<br />Il successo di un servizio è fortemente correlato al suo grado di apertura, intesa come sua disponibilità per l’utente indipendentemente dall’operatore telefonico o istituto finanziario di riferimento<br />2<br />Diverse esperienze sembrano evidenziare che, in presenza di servizi a basso costo unitario, l’addebito su credito telefonico non comporta effetti di cannibalizzazione delle revenue da traffico telefonico<br />3<br />
  • 27. I progetti pilota nel mondo: <br />Diverse esperienze avviate o in fase di avvio nel mondo “occidentale”<br />Diverse soluzioni tecnologiche <br />Una Overview InternazionaleMobile ProximityPayment<br />5° ws, slide 52<br />
  • 28. Una Overview InternazionaleMobile ProximityPayment: il Progetto Cityzi<br />Luogo di nascita: Nizza, Francia<br />Tecnologia NFC nel telefono, SE nella SIM; SMS e applicazioni per Remote<br />Filiera: modello collaborativo (telco, banche, associazioni e consorzi esercenti), promotore = Ministero dello Sviluppo<br />Utenti: ≈ 3.000, cittadini di Nizza <br />Esercenti:≈ 1.200, in crescita, tra cui catene ristorazione e grande distribuzione <br />Limiti di spesa: massimale mensile <br />Utilizzo del credito telefonico: <br />solo per Trasporto Pubblico locale, e spese sotto i 10€<br />Pin sicurezza:<br />digitato su cellulare, obbligatorio per trx sopra i 25 euro<br />Sinergia con Remote: <br /> alcuni servizi sono multicanale:<br /> (Trasporto Pubblico Locale)<br />
  • 29. Una Overview InternazionaleMobile ProximityPayment: il Progetto PingPing<br />Luogo di nascita: Belgio <br />Tecnologia NFC sticker passivo per proximity; Sms e Applicazioni (marginale) per Remote<br />Filiera: modello telcocentric - Belgacom è proprietaria del Service Provider e dell’IMEL di riferimento, il servizio è però disponibile per tutta l’utenza belga<br />Utenti: ≈ 10.000 <br />Esercenti: ≈ 100 piccoli esercenti vicino a campus universitari e aziendali<br />Limiti di spesa: max 25€ per transazione<br />Utilizzo del credito telefonico: <br />solo per utenti Belgacom, grazie ad IMEL nessun vincolo di destinazione<br />Pin sicurezza:non definito<br />Sinergia con Remote: l’offerta include Remote (14 parcheggi, TPL di tutte le Fiandre), sinergia sullo strumento di addebito sottostante (borsellino elettronico, o credito telefonico (solo utenti Belgacom))<br />
  • 30. Una Overview InternazionaleMobile ProximityPayment: il Progetto Mobile Shopping<br />Luogo di nascita: Sitges, Spagna<br />Tecnologia NFC nel telefono, SE nella SIM; <br />Filiera: modello collaborativo Telco (Movistar) ed operatore finanziario (Caixa + Visa), ma chiuso verso altri soggetti<br />Utenti: ≈ 1.500 <br />Esercenti: ≈ 500 <br />Limiti di spesa: massimale mensile <br />Utilizzo del credito telefonico: non ammesso<br />Pin sicurezza:<br />digitato su POS, obbligatorio per trx sopra i 20 euro<br />Sinergia con Remote: nessuna <br />
  • 31. Una Overview InternazionaleSintesi<br />Cosa ci può insegnare l’esperienza estera?<br />Vi sono diversi assetti possibili per la ValueChain, ma centralità di un soggetto che traini l’iniziativa (Telco, Banca o Provider)<br />Si evidenzia una compresenza di Proximity e Remote<br />Si nota che il Proximity è ancora in fase di sperimentazione, mentre il Remote in alcuni casi è una realtà maggiormente diffusa<br />Quale è la situazione italiana?<br />
  • 32. Agenda<br />Introduzione<br />Una Overview Internazionale<br />Lo Stato attuale in Italia<br />Il Punto di Vista di Esercenti e Consumatori<br />I Progetti Epica e Aurora<br />
  • 33. Lo Stato Attuale in ItaliaLe prime evidenze<br /><ul><li>Il Mobile Payment si trova ad uno stadio embrionale
  • 34. Numerosi player sono interessati al tema (Telco, Banche, provider, ecc.), ma molti sono ancora alla finestra attendendo che qualche cosa cambi
  • 35. Il Mobile Remote Payment in Italia cresce poco in termini di offerta (65 servizi nel 2010, +2 rispetto al 2009); mancano ancora progetti a larga diffusione, comparabili con i primi 10 a livello mondiale
  • 36. L’Italia, a differenza di molti altri paesi non ha ancora visto nascere progetti di Mobile ProximityPayment(ad eccezione Creval nel 2009)
  • 37. L’evoluzione della normativa (PSD e EMD) e la diffusione dei terminali NFC (Samsung, Nokia, ma non iPhone) prevista per il 2011 potrebbe accelerare la diffusione del mercato</li></li></ul><li>Lo Stato Attuale in ItaliaIl Censimento dei Servizi<br />12 milioni di € Mobile Commerce<br />200milioni di € Mobile Remote Payment(in larga parte rappresentato da ricariche telefoniche) <br />4<br />38<br />3<br />12<br />Numero di servizi<br />63<br />65<br />
  • 38. <ul><li>L’offerta di servizi di Mobile Remote Payment in Italia cresce poco (+2 servizi rispetto al 2009) a fronte di alcuni “fatti” rilevanti:
  • 39. la comparsa di piattaforme multi-esercente (ad esempio Bemoov) 
  • 40. l’ampliamento di progetti esistenti (ad esempio Telepark e PosteMobile)
  • 41. la nascita di nuovi servizi indipendenti (ad esempio, il pagamento della tassa dei rifiuti di Roma)
  • 42. la disattivazione di alcuni servizi (ad esempio, il pagamento di skipass)
  • 43. La struttura dell’offerta continua ad essere:
  • 44. molto frammentata - sono solo 4 le piattaforme che hanno sviluppato soluzioni multi-esercente
  • 45. molto focalizzata - quasi il 78% dei servizi riguardano il pagamento della sosta o delle ricariche telefoniche. </li></ul>Lo Stato Attuale in ItaliaIl Censimento dei Servizi: la Composizione dell’Offerta<br />9<br />14<br />5<br />5<br />12<br />11<br />Numero di servizi<br />39<br />33<br />
  • 46. Lo Stato Attuale in ItaliaLe aspettative del Mobile Remote Payment<br /><ul><li>Il Mobile Remote Payment si diffonderà in quegli ambiti caratterizzati da immediatezza nell’acquisto, limitata varietà di scelta ed elevata frequenza di utilizzo …
  • 47. L’acquisto di biglietti per il trasporto urbano, il pagamento delle soste e le ricariche telefoniche/ pagamento di biglietti per il teatro o il cinema e nel pagamento dei taxi </li></li></ul><li>Agenda<br />Introduzione<br />Una Overview Internazionale<br />Lo Stato attuale in Italia<br />Il Punto di Vista di Esercenti e Consumatori<br />I Progetti Epica e Aurora<br />
  • 48. Il Punto di Vista dei ConsumatoriMobile Remote Payment: il Livello di Soddisfazione<br /><ul><li>La survey sui consumatori si è concentrata su 1.790 utenti dei servizi di Mobile Remote Payment dei parcheggi gestiti da Telepark (441 questionari compilati online)</li></ul>Cosa pensano gli utenti del servizio utilizzato?<br /><ul><li>Gli utenti che hanno partecipato all’indagine sono decisamente soddisfatti, dichiarano infatti un punteggio medio di soddisfazione sicuramente elevato (8,56 su 10)
  • 49. Gli utenti utilizzano il servizio perché lo considerano semplice veloce e comodo – soprattutto per la possibilità di pagare anche le frazioni di ora</li></ul>60%<br />52%<br />29%<br />22%<br />7%<br />4%<br />5%<br />
  • 50. Il Punto di Vista dei ConsumatoriMobile Remote Payment: il Livello di Interesse<br />Cosa pensano gli utenti delle potenzialità del Mobile Remote Payment?<br /><ul><li>L’interesse per l’utilizzo del cellulare quale sistema di pagamento è buono: quasi i ¾ degli intervistati ha una predisposizione positiva nei confronti di questo nuovo sistema di pagamento (predisposizione positiva che decresce all’aumentare dell’età)</li></ul>41%<br />45%<br />36%<br />55%<br />41%<br />43%<br />36%<br />28%<br />23%<br />19%<br />
  • 51. Il Punto di Vista dei ConsumatoriMobile Remote Payment: le Potenzialità<br />Cosa pensano gli utenti delle potenzialità del Mobile Remote Payment?<br /><ul><li>L’interesse per l’utilizzo del cellulare quale sistema di pagamento è buono: quasi i ¾ degli intervistati ha una predisposizione positiva nei confronti di questo nuovo sistema di pagamento (predisposizione positiva che decresce all’aumentare dell’età)
  • 52. Lo reputano sostanzialmente un sistema aggiuntivo rispetto a quelli già utilizzati, che per le sue intrinseche caratteristiche consentirebbe di pagare in mobilità: trasporti urbani (il 57% dei rispondenti lo considera abbastanza o molto interessante), treno (50%), spettacoli del cinema/teatro (50%), taxi (45%)</li></li></ul><li>Il Punto di Vista dei ConsumatoriMobile ProximityPayment: le Potenzialità<br />Max: 17 milioni (ca. 29%)<br />15,0<br />Min: 12 milioni (ca. 21%)<br />Campione, 1526 rispondentiPotenziale rispetto all’universo di riferimento<br />In collaborazione con: <br />
  • 53. Il Punto di Vista degli EsercentiMobile Remote Payment: il Livello di Interesse<br /><ul><li>3 Survey nei settori considerati più interessanti (collaborazione con Movincom):
  • 54. Trasporto pubblico urbano e parcheggi (18 rispondenti)
  • 55. Spettacolo e intrattenimento (42 rispondenti)</li></ul>Sono emersi alcuni aspetti positivi:<br /><ul><li>Elevata conoscenza nel settore trasporti e parcheggi (100%), meno alta nel settore intrattenimento (45%)
  • 56. Forte interesse nel settore del trasporto e dei parcheggi (oltre il 90%) e nel settore intrattenimento (70%)</li></ul>Tuttavia vi è poca consapevolezza sui reali benefici:<br /><ul><li>Tra gli operatori del trasporto pubblico e della sosta, l’80% degli intervistati identifica nel miglioramento dell’immagine o del livello si servizio offerto il principale beneficio, mentre solo il 10% pensa che il Mobile Payment potrebbe migliorare i processi per la gestione del pagamento
  • 57. Tra gli operatori dello spettacolo invecei principali benefici identificati sono l’aumentare le possibilità di acquisto (88%) e le opportunità legate alla riduzione della coda agli sportelli (71%)</li></li></ul><li>Il Punto di Vista degli EsercentiMobile Remote Payment: il Valore per l’Esercente<br /><ul><li>2 Business Case approfonditi:
  • 58. Trasporto pubblico urbano
  • 59. Parcheggi
  • 60. L'analisi dei tempi di ritorno dall'investimento, nonostante un NPV positivo, evidenzia la forte dipendenza tra benefici ed una adeguata "massa critica" di utenti</li></li></ul><li>L’analisi 2010<br />4 Business Case (GDO, Vending, BET + Fashion retail):<br />Il Punto di Vista degli EsercentiMobile ProximityPayment: il Valore per l’Esercente<br />
  • 61. Il Punto di Vista degli EsercentiMobile ProximityPayment: il Valore per l’Esercente<br /><ul><li>E’ necessario riprogettare i processi e gli spazi di check-in e check-out (cfr. McDonalds e StarBucks)
  • 62. Sembra opportuno seguire una traiettoria che privilegi la densità dei possessori di strumenti di proximitypayment
  • 63. Il vending è un settore che ha le carte in regola, e talune delle installazioni contactless esistenti sono riconvertibili (protocollo) alla lettura NFC
  • 64. Comunicazione con consumatori e formazione ai cassieri
  • 65. “Coolfactor”</li></li></ul><li>Agenda<br />Introduzione<br />Una Overview Internazionale<br />Lo Stato attuale in Italia<br />Il Punto di Vista di Esercenti e Consumatori<br />I Progetti Epica e Aurora<br />
  • 66. Il Progetto E.P.I.C.A.I Confini dell’Analisi<br />Obiettivo:<br />Osservare il comportamento degli utenti Cless per desumere elementi relativi alla valueproposition del Mobile ProximityPayment (PopSo, IntesaSanpaolo, Cartasi, Banca Marche e Creval<br />Campioni separati e molto diversi:<br />Progetto Popolare di Sondrio:<br />Contesto circoscritto, utenti omogenei (universitari), carta multifunzione<br />Tecnologia Visa PayWave prepagata, limite spesa cless = 15€<br />Circa 100 POS abilitati cless<br />Oltre 15.000 carte attivate come strumento di pagamento<br />Progetto Intesa Sanpaolo:<br />Contesto aperto, eterogeneità dell’utenza<br />Tecnologia MastercardPayPass, limite spesa cless = 25€<br />Duplice emissione:<br />Superflash, prepagata, tutta Italia <br />Blu, Carta credito, Milano e Provincia<br />Circa 1.500 POS abilitati cless nell’area del milanese <br />Oltre 200.000 carte distribuite nell’area milanese<br />
  • 67. Il Progetto E.P.I.C.A.Il cLessper i Micro-pagamenti?<br />La soglia definita per il pagamento senza autenticazione segmenta effettivamente i comportamenti degli utenti <br />L’analisi qualitativa (Focus Group) ha registrato la preferenza degli utenti Top Box affinché sia innalzata la soglia del touch-and-go a 50 €<br />
  • 68. Conclusioni<br /><ul><li>Esperienze molto diverse, che danno conferma del potenziale dello strumento Contactless:
  • 69. Per il sistema finanziario, è un percorso naturale e progressivo di aggiornamento della rete infrastrutturale:
  • 70. Il Cless è un traghetto verso il Mobile ProximityPayment:
  • 71. La più grande mancanza del sistema Italia? L’assenza di una trial di Mobile ProximityPayment</li></li></ul><li>Il Progetto AuroraLa Struttura<br />Obiettivi<br />Realizzazione di un sistema che rende possibile l’acquisto di biglietti del cinema dal cellulare e semplifica l’accesso alla sala tramite l’integrazione e l’utilizzo di canali ed infrastrutture esistenti: mobile + ATM + circuito carte<br />Cellulari<br />ATM<br />Circuito di mobile payment<br />Titoli cartacei ed elettronici<br />Circuiti carte e conti<br />
  • 72. Mobile Payment: stato dell’arte e scenari futuri Osservatorio NFC & Mobile PaymentFilippo Renga, filippo.renga@polimi.it<br /> 30 Marzo 2011<br />

×