DATTILO
DISTRETTO ALTA TECNOLOGIA TRASPORTI E LOGISTICA S.C.A.R.L
Napoli, 13 dicembre 2013.
Mission del Distretto Campano DATTILO
C.I.L.T. Campania.it è il cluster tra gli attori
regionali del settore dei Trasporti...
Obiettivi del Distretto Campano DATTILO
Il distretto tecnologico intende operare nell’ambito dei Trasporti di superficie
(...
Componenti del Distretto Campano DATTILO

DATTILO è costituito da:
Importanti realtà industriali dei settori Automotive, F...
Obiettivi Tecnologici ed impatti attesi
Distretto Campano DATTILO
OBIETTIVO
TECNOLOGICO

IMPATTI ATTESI
AUTOMOTIVE

Ferrov...
Obiettivi Tecnologici ed impatti attesi
Distretto Campano DATTILO
I Servizi offerti dal Distretto Campano DATTILO
• Creazione di sinergie tra imprese anche esterne a DATTILO per azioni
pro...
I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILO
Dattilo ha presentato, lo scorso luglio, 7 progetti di ricerca cui corrispo...
I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILOFiliera Automotive
Progetto Hy_COMPO 2020
Progettazione ed applicazione di s...
I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILOFiliera Ferroviaria
Progetto FERSAT
Sistema di segnalamento FERroviario basa...
I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILOFiliera Logistica
Progetto LIMS (Logistic Information Management Service)
Ob...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Smau Napoli 2013 Dattilo

625 views
466 views

Published on

DATTILO e MARTE: si parla di treni e di porti, anche di auto, e di logistica e gestione delle merci

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
625
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
144
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Smau Napoli 2013 Dattilo

  1. 1. DATTILO DISTRETTO ALTA TECNOLOGIA TRASPORTI E LOGISTICA S.C.A.R.L Napoli, 13 dicembre 2013.
  2. 2. Mission del Distretto Campano DATTILO C.I.L.T. Campania.it è il cluster tra gli attori regionali del settore dei Trasporti e della Loistica – automotive, ferroviario, marittimo ed aereo- finalizzato a promuovere ed implementare attività di Ricerca e Sviluppo. L’aggregazione sistemica tra gli attori della filiera è l’obiettivo del cluster regionale: Cooperazione fra aziende ed Università in un mix di training tecnico/professionale Marte Most Top-in Logistica Ferroviario DATTILO Automotive Obiettivo del Distretto DATTILO è l’aggregazione, sul territorio regionale, delle migliori competenze scientifiche ed industriali sui Trasporti Terrestri e la Logistica, per l’attuazione di una strategia di ricerca, innovazione e formazione finalizzata a rendere la Campania leader nello sviluppo di tecnologie abilitanti per l’automotive e il ferroviario.
  3. 3. Obiettivi del Distretto Campano DATTILO Il distretto tecnologico intende operare nell’ambito dei Trasporti di superficie (automotive, ferroviario, logistica) ed è finalizzato al perseguimento dei seguenti obiettivi: aumentare la competitività delle imprese del Distretto e creare le condizioni per attirare a Napoli e in Campania nuovi investimenti in ricerca, sviluppo e produzione basati sulle tecnologie automotive/ferroviario/logistica; potenziare e accrescere le competenze scientifiche e tecnologiche nel settore Trasporti e Logistica del sistema della ricerca campana; sostenere la crescita della filiera campana (Industria e Accademia) attraverso lo sviluppo di prodotti ad alto valore aggiunto basati su tecnologie abilitanti; creare un’ “eccellenza di rete”; attrarre risorse umane, giovani eccellenti e risorse nazionali e comunitarie.
  4. 4. Componenti del Distretto Campano DATTILO DATTILO è costituito da: Importanti realtà industriali dei settori Automotive, Ferroviario e Logistica: Anfia Automotive; Ansaldo Breda; Ansaldo STS; Aster, Almaviva; CID Software; Consorzio CEA; Consorzio CTIF; Consorzio SNAM; Consorzio Tecnologies; Intecs; Sesamo Centri di ricerca specializzati : Centro di Regionali Competenza dei Trasporti -TEST e dell’ICT -CERICT
  5. 5. Obiettivi Tecnologici ed impatti attesi Distretto Campano DATTILO OBIETTIVO TECNOLOGICO IMPATTI ATTESI AUTOMOTIVE Ferroviario LOGISTICA Efficienza Energetica Ridurre il fabbisogno Energetico Globale (Carbon Footprint). Veicolo: Nuovi convertitori e motori innovativi, riduzione peso. Infrastruttura e Sistemi: Gestione intelligente energia di rete, Ottimizzazione profili di assorbimento, con riduzione dei consumi e delle “ punte” di carico. Nell’ambito dei sistemi ferroviari elettrificati, ciò si tradurrà in un incremento del recupero dell’energia liberata in fase di frenatura ed all’impiego di metodologie gestionali di “smart grid”. Ottenere maggiori livelli di efficienza nell’organizzazione dei servizi di trasporto di persone e merci (riduzione percorrenze a parità di servizi offerti). Qualità di Prodotto Aumentare le funzionalità Vs requisiti cliente, maggiore affidabilità durante l'intera vita del prodotto (esenzione da guasti), maggior Confort, Stabilità del Prodotto (estetica e prestazioni) VsTempo (invecchiamento & agenti ambientali), semplificare le operazioni di manutenzione. Perseguire, ove possibile, il riconoscimento Europeo di "Standard di qualità Ecolabel" per Prodotto, Processo e Servizi. Veicolo: nuove architetture di componenti elettrici e cablaggi con incrementata Manutenibilità e Affidabilità. Infrastruttura e Sistemi: Manutenibilità on condition e predittiva supportata da sistemi di monitoraggio e diagnostica. Accessibilità ai prodotti informatici di largo impiego nel settore della mobilità Competitività di Impresa Ridurre i costi della tecnologia ed accrescere l’accessibilità tecnologica sui Medi/Bassi volumi. Ottimizzare tempi e costi di sviluppo. Ridurre i costi di manutenzione Veicolo. Veicolo: Concurrent Engineering con applicazioni di Virtual Engineering. Riduzione cablaggi di bordo. Riciclo materiali e componenti SW. Testing avanzato per indagine ispettiva su prototipo. Infrastruttura e Sistemi: Efficientamento dei processi di validazione e certificazione. Riduzione test per la qualifica di sicurezza di componenti; nuove soluzioni architetturali vital e non-vital Prodotti innovativi e migliore posizionam. di mercato x le aziende dell’informatica che operano nel settore della mobilità
  6. 6. Obiettivi Tecnologici ed impatti attesi Distretto Campano DATTILO
  7. 7. I Servizi offerti dal Distretto Campano DATTILO • Creazione di sinergie tra imprese anche esterne a DATTILO per azioni progettuali innovative ove DATTILO potrà assumere il coordinamento e individuare le possibili fonti di finanziamento. Le sinergie potranno svilupparsi sia verticalmente nell’ambito di una filiera industriale sia trasversalmente tra le diverse filiere. • Formazione di giovani su tecnologie e metodologie avanzate di processo e prodotto. I piani di formazione includeranno stage presso i soggetti aziendali e di ricerca presenti in DATTILO. Considerata la rilevanza dei soggetti coinvolti le competenze “di uscita” saranno utilizzabili oltre che nell’area Trasporti e Logistica anche in altri settori industriali caratterizzati da tecnologie avanzate e complessità sistemica. • Alta formazione, internazionalizzazione, trasferimento tecnologico e creazione delle condizioni per la nascita di spin off sono “servizi” che DATTILO conta di poter offrire, soprattutto alle Piccole e Medie Imprese, nel più ampio contesto del nascente cluster CILT_Campania.it - Cluster per l’Innovazione nella Logistica e Trasporto.
  8. 8. I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILO Dattilo ha presentato, lo scorso luglio, 7 progetti di ricerca cui corrispondono altrettanti progetti di formazione. Filiera Automotive Hy_COMPO APPS4SAFET GREEN PWT Filiera Ferroviaria FERSAT MODISTA NEMBO Filiera Logistica LIMS
  9. 9. I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILOFiliera Automotive Progetto Hy_COMPO 2020 Progettazione ed applicazione di soluzioni innovative nell’ambito della mobilità sostenibile fondate sulla logica dell’ibridazione delle tecnologie e sulla base di una visione della sistematicità e complementarietà, Obiettivi di efficienza energetica: 1) l’impiego di compositi strutturali ibridi e all’integrazione delle relative tecnologie di lavorazione opportunamente implementate mediante processi innovativi e secondo la logica delle produzioni di serie - per la realizzazione di componenti veicoli (parti strutturali e non), 2) lo sviluppo di nuove architetture motori e alla ricerca di nuovi modelli in grado di integrare sinergicamente gli sviluppi veicolo-motore. APPS4SAFETY Metodologie e tecnologie innovative per un approccio integrato alla sicurezza del veicolo Progetto finalizzato all’ esplorazione di nuovi paradigmi di processo finalizzati all’ integrazione, nel ciclo di sviluppo e validazione del prodotto automotive, di tecniche di modellazione e simulazione virtuale particolarmente adatte alla progettazione di soluzioni tecnologiche migliorative della sicurezza del veicolo, dal punto di vista passivo, attivo e preventivo. GREEN POWERTRAIN Soluzioni Tecnologiche e Metodologiche di Efficienza Energetica dei Motopropulsori per Autotrazione per una Mobilità Collettiva Sostenibile Obiettivo generale del Progetto è quello di studiare e sviluppare soluzioni per la riduzione dei consumi e delle emissioni dei veicoli terrestri dotati di motore principale termico. Il progetto studia soluzioni mirate a recuperare energia altrimenti persa, in particolare dai gas di scarico in quanto i livelli di temperatura che li caratterizzano sono più favorevoli ad un recupero efficiente
  10. 10. I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILOFiliera Ferroviaria Progetto FERSAT Sistema di segnalamento FERroviario basato sull’innovativo utilizzo delle tecnologie SATellitari e della loro integrazione con le tecnologie terrestri. Gli obiettivi verranno perseguiti attraverso la minimizzazione (intesa come riduzione) delle istallazioni di impianti lungo linea, concentrando l’installazione di apparati tecnologici innovativi a bordo dei veicoli ferroviari. Progetto MODISTA Soluzioni innovative per il Monitoraggio e la Diagnostica preventiva di infrastrutture e flotte di veicoli da remoto Il progetto MODISTA intende studiare, definire e proporre soluzioni (tecnologiche e metodologiche) innovative per il monitoraggio dell’infrastruttura ferroviaria e delle aree limitrofe. Ad integrazione del sistema proposto, per monitorare la seconda fenomenologia, verranno utilizzati dei sistemi di monitoraggio alternativi con sensoristica accelerometrica a tecnologia MEMS (Micro Electro-Mechanical Systems), installata direttamente in campo che restituiscono la risposta dinamica dell’infrastruttura o dell’area territoriale osservata. Verrà, inoltre, formulato un adeguato modello del sistema di misura (modello della misurazione) per la valutazione della qualità delle misure sia sul sistema dinamico operante "in locale" sia su quello basato su tecnologie satellitari. Progetto NEMBO Studio e sperimentazione di sistemi iNnovativi “EMBedded” caratterizzati da elevata efficienza per applicazioni ferrOviarie Principali obiettivi : •nuovi componenti e architetture per il comando e il controllo efficiente degli enti di piazzale ferroviari; •sistema di misura accelerometrico “intelligente”, basato su tecnologia MEMS triassale, •innovativa piattaforma basata su architetture multi-core commerciali da utilizzare in ambito safety-critical; •rete ethernet per la comunicazione e il controllo delle unità di trazione del veicolo.
  11. 11. I Primi Progetti del Distretto Campano DATTILOFiliera Logistica Progetto LIMS (Logistic Information Management Service) Obiettivo principale è lo sviluppo e dimostrazione su scala regionale di una Piattaforma Aperta di Servizi, che consenta, sulla base di un modello unificato dei processi portuali ed interportuali, la gestione armonizzata, digitalizzata ed efficiente delle informazioni di natura commerciale da parte delle Autorità competenti e degli utenti pubblici e privati operanti nella filiera integrata della logistica portuale ed interportuale. In particolare la Piattaforma LIMS sarà sviluppata considerando la componente principale B2B (Business to Business) che definisce le transazioni di natura commerciale tra utenti non istituzionali. Il progetto si inserisce nel quadro più ampio della digitalizzazione dei processi della Pubblica Amministrazione e della razionalizzazione e standardizzazione della gestione dei trasporti a livello nazionale , intendendo di fatto sperimentare a livello pilota in Regione Campania la componente di servizio B2B della futura National Single Window per i trasporti marittimi che dovrà essere implementata, in recepimento della Direttiva Europea 2010/65 entro il 2015 a livello nazionale ed istituzionale. La Piattaforma LIMS offrirà, verso gli utenti della Comunità Portuale, i seguenti servizi cardine: • Servizi Ciclo Nave; • Servizi Carico/Scarico Merci/Passeggeri; • Servizi Gestione Pratiche Doganali; • Servizi Trasporto Merci; • Servizi Business; • Servizi di Reportistica; • Servizi di Monitoraggio. .

×