Smau Bologna 2010 - Igor Serraino

490 views

Published on

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
490
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
31
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Smau Bologna 2010 - Igor Serraino

  1. 1. Ottimizzare processi e risorse nell’azienda che innova Slides di presentazione Workshop formativo - SMAU 2010 Bologna, 9 giugno 2010 CSIG Milano CENTRO STUDI DI INFORMATICA GIURIDICA A cura dell’ Ing. Igor Serraino © 2010 – CSIG Milano 1
  2. 2. Abstract Il processo di migrazione al digitale da modelli di produzione obsoleti basati sul cartaceo può risultare di difficile attuazione per molti degli operatori di mercato che, anche attraverso l'ausilio di norme e procedure sulla Sicurezza e la Qualità dei dati (ISO), vogliano perseguire obiettivi di efficienza e riduzione dei costi di esercizio. Il seminario affronta i profili strategici del percorso di digitalizzazione in ambito aziendale a partire dall'importanza di una analisi preliminari sull'infrastruttura già esistente, affrontando - anche attraverso l'esame di casi d'uso concreti - le problematiche che l'imprenditore deve saper gestire attraverso una accurata selezione delle risorse umane allocate, sia interne che esterne all'azienda. © 2010 – CSIG Milano 2
  3. 3. Sommario (1) • Dematerializzazione in azienda: la fatturazione elettronica come punto di avvio • Requisiti tecnici e quadro di riferimento normativo • Implementare correttamente la firma digitale • Prepararsi alla dematerializzazione: risorse umane e tecniche necessarie • La migrazione dal cartaceo al digitale in realtà produttive già dotate di infrastrutture informatiche a regime • Archiviazione digitale e conservazione ottica sostitutiva © 2010 – CSIG Milano 3
  4. 4. Sommario (2) • Requisiti di sicurezza del dato digitale • Policy e linee guida per garantire il rispetto dei requisiti, anche alla luce dello Standard ISO/IEC 27001 e del ruolo dell’ISM (Information Security Manager) • Efficacia delle misure infrastrutturali adottate nel minizzare il rischio di reato (D.Lgs. 231/2001) • Riflessioni conclusive © 2010 – CSIG Milano 4
  5. 5. Parola d’ordine: dematerializzare! Obiettivi della dematerializzazione: 1. riduzione della carta, cioè semplificazione, eliminazione o riduzione della produzione di certe tipologie di documenti a seguito di processi di reingegnerizzazione o di modifica delle procedure amministrative 2. introduzione del documento informatico “nativo”, cioè produzione di documenti originali direttamente in formato elettronico 3. conservazione sostitutiva dei documenti e mantenimento dell’integrità delle loro informazioni © 2010 – CSIG Milano 5
  6. 6. Prime considerazioni in azienda E’ giunto il momento di adeguare la propria infrastruttura informatica alle nuove tecnologie di approvvigionamento elettronico? Quali sono i costi economici da affrontare per adeguare (se necessario) i sistemi ERP già presenti? L’e-procurement (nuova supply chain) e gli strumenti a supporto (fatturazione digitale, PEC, firma digitale) sono percepiti come una necessità? Esiste scetticismo, nell’organigramma aziendale? © 2010 – CSIG Milano 6
  7. 7. Prepararsi alla dematerializzazione Il passaggio dal cartaceo al digitale (dalla penna al bit…) deve essere gestito in modo accurato non solo dal punto di vista giuridico Studi di fattibilità Analisi dei rischi Analisi economica (addestramento del personale o out- sourcing) Inquadramento normativo 10001011 Analisi tecnico-informatica 11010111 10100011 00011101 © 2010 – CSIG Milano 10010010 7
  8. 8. D.Lgs. 231/2001 La Società non è passibile delle sanzioni previste dal Decreto 231 (“responsabilità amministrativa”) se prova che: • sono stati adottati ed efficacemente attuati modelli di organizzazione e di gestione idonei a prevenire reati della specie di quello verificatosi • le persone hanno commesso il reato eludendo fraudolentemente tali modelli In pratica, l’adozione di modelli organizzativi vale ad escludere la colpevolezza della Società in relazione alla commissione del reato © 2010 – CSIG Milano 8
  9. 9. SMAU BOLOGNA Mercoledì 9 giugno 2010 ore 13 :: sala 1 CSIG A cura dell’ Ing. Igor Serraino www.serraino.it igor@serraino.it © 2010 – CSIG Milano 9

×