• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Smau Bologna 2010 Boldrighini e Lepratto
 

Smau Bologna 2010 Boldrighini e Lepratto

on

  • 1,207 views

Terry Store-Age. Estendere l'Azienda: ottimizzare i flussi con l'outsourcing dei processi logistici.

Terry Store-Age. Estendere l'Azienda: ottimizzare i flussi con l'outsourcing dei processi logistici.

Statistics

Views

Total Views
1,207
Views on SlideShare
1,056
Embed Views
151

Actions

Likes
0
Downloads
8
Comments
0

4 Embeds 151

http://www.smau.it 147
http://translate.googleusercontent.com 2
http://smau.it 1
http://www.smau.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Smau Bologna 2010 Boldrighini e Lepratto Smau Bologna 2010 Boldrighini e Lepratto Presentation Transcript

    • Estendere l’Azienda: Ottimizzare i flussi con l’outsourcing dei processi logistici Il caso TERRY STORE-AGE ed integrazione con FERCAM Mauro De Vecchi | Alberto Lepratto | Simone Boldrighini www.alteanet.it | alepratto@alteanet.it | sboldrighini@alteanet.it
    • Terry Store-Age Estendere l’Azienda: ottimizzare i flussi con l’outsourcing dei processi logistici SETTORE Stampaggio materie plastiche MISSION Realizzare soluzioni innovative per l’organizzazione dello Spazio ATTIVITÀ Progettazione, produzione e commercializzazione di prodotti per l’organizzazione razionale dello spazio in ambito professionale e consumer Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 2
    • Terry Store-Age La Storia 1951 Viene fondata a Settimo Milanese (MI) la ditta Terry (produzione di contenitori in metallo). 1964 Claudio Guizzardi, attuale Presidente della Società, fonda la ditta Terry Plastic (produzione di contenitori e cassettiere in resine Termoplastiche). La sede della Società è a Settimo Milanese. 1968 Fusione delle due Società nella Terry Plastic S.r.l.. Nello stesso anno la Società si trasferisce a Bareggio (Milano), attuale sede. 1996 Trasformazione in Terry Store-Age S.p.A.. 2009 Nasce Fercam Terry Logistica, Joint-venture con Fercam. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 3
    • Terry Store-Age L’Azienda 200 DIPENDENTI 45 MILIONI € FATTURATO SOLUZIONE SAP ERP ENTERPRISE UTENTI 30 Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 4
    • SAP ERP Enterprise Progetto di Implementazione (2005) SAP Module Coverage per la gestione delle seguenti aree: - SD: Sales & Distribution (Transportation) - MM: Material Management - PP: Production Planning - FI/CO: Finance & Controlling - BW: Business Information Warehouse Principali criticità di progetto: - Integrazione con flussi EDI con i principali Clienti (Grande Distribuzione), sia in Input (Ordini di Vendita) che in Output (Fatture di Vendita) ed Interfacciamento con il sistema di postalizzazione; - Particolare complessità e flessibilità delle politiche di Pricing Commerciale (Campagne di Vendita Listini, Promozioni, Canvas, Giornalini, etc) ed elevata “Attenzione” al rispetto della Data di Consegna e alla schedulazione della Consegna/Trasporto al Cliente; - Elaborazione Statistiche di Vendita e monitoraggio costante del Portafoglio Ordini; - Integrazione con il principale partner logistico (FERCAM): gestione di un plant dedicato per la completa visibilità e tracciabilità sul Magazzino FERCAM esterno; - Terzializzazione di alcune fasi di assemblaggio prodotto. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 5
    • Fercam Terry Logistica - FTL Centro Logistico di Ottobiano (2009): alcuni numeri Centro Logistico di Ottobiano - Joint-venture tra Terry Store-Age e Fercam - Copertura totale 33.000 mq - 30 porte di carico - Altezza interna 16 m - 60.000 posti pallet - L’impianto è dotato delle più avanzate tecnologie di radiofrequenza, RFID e sistema vocale Pick-by-Voice per il commissionamento automatizzato Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 6
    • Fercam Terry Logistica - FTL L’hub Centro Logistico di Ottobiano Dimensione e funzionalità del nuovo impianto, posizione ideale rispetto al hub di Fercam Rho/Milano, collegamenti diretti verso tutta la rete di filiali e corrispondenti, vicinanza all’aeroporto di Malpensa e al porto di Genova per i trasporti marittimi ed Aerei: questi elementi ne fanno una struttura ideale per un’ampia offerta di servizi di logistica, di approvvigionamento e distribuzione. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 7
    • Il modello: Terry Store-Age – Fercam Terry Logistica Seminario - Interporto di Bologna 25 settembre 2009 Promossa da Interporto di Bologna SpA Interporto di Bologna S.p.A. 25.09.2009 SEMINARIO Interporti e infrastrutture logistiche: quali sfide per guardare al futuro? OUTSOURCING LOGISTICO E RUOLO DEGLI INTERPORTI: FACCIAMO IL PUNTO SULL’ARGOMENTO Paolo Sartor Docente e consulente di logistica distributiva Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 8
    • Il modello: Terry Store-Age – Fercam Terry Logistica Seminario - Interporto di Bologna 25 settembre 2009 COME POSSO TERZIARIZZARE ? Sul mercato sono state adottate 5 opzioni: GROCERY, Continuo a tenermi in casa il magazzino, investo in nuove strutture COOP , ALTRI … FIAT, IVECO, IBM, CHARME, BASIC Terziarizzo magazzino e distribuzione a uno o più fornitori di servizi ITALIA,SNAIDERO logistici (3PL) BENETTON Ne faccio un’Azienda a parte, ma che lavora solo per me ELECTROLUX BARILLA Utilizzo la mia logistica (il mio network) per fare un’Azienda e diventare fornitore anche di terzi FERCAM + Creo una Joint-Venture con il 3PL per gestire la mia logistica con TERRY STORAGE SPA una condivisione 50/50 di risultati e rischi Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 9
    • La Sfida Estendere l’Azienda: la Sfida del Progetto La sfida è stata complessa e coraggiosa. Partendo dall’outsourcing dei servizi logistici si è effettuata una riorganizzazione interna, per dotare l’Azienda di nuove infrastrutture tecnologiche. Molteplicità di progetti: – Infrastrutture: cablaggio del sito di Bareggio per copertura WiFi; – Copertura tramite WiFi del sito di Bareggio (MI) con tecnologia Cisco WLAN Controller; – Adozione di strumenti di RF per la gestione delle movimentazioni di magazzino e versamenti di produzione; – Riorganizzazione logistica; – Integrazione flussi logisitci tra Terry Store-Age e Fercam Terry Logistica. Molteplicità di attori diversi coinvolti nei vari progetti (Terry Store-Age, Altea, Altea Infrastrutture, FTL) Costruzione del centro logistico di Ottobiano Periodo economico in cui si è svolta (2008-2009) Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 10
    • La riorganizzazione logistica Estendere l’Azienda: il punto di partenza F F F F F FRANCIA TURCHIA BAREGGIO ALTRI PAESI TERZISTI FORNITORI Prodotti Finiti MAGAZZINO MAGAZZINO ESTERNO DI BAREGGIO La suddivisione delle attività tra il magazzino di Bareggio e quello esterno avviene sulla base della destinazione merce: il magazzino esterno gestisce principalmente Germania e Francia. GDO/ITALIA E ESTERO PUNTI VENDITA IMPORTATORI GROSSISTI Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 11
    • La riorganizzazione logistica Estendere l’Azienda: il punto di partenza F F F F F FRANCIA TURCHIA BAREGGIO ALTRI PAESI TERZISTI FORNITORI Prodotti Finiti MAGAZZINO MAGAZZINO DI BAREGGIO OTTOBIANO La suddivisione delle attività tra il magazzino di Bareggio e di Ottobiano avviene sulla base della tipologia dell’ordine: l’evasione di tutti gli ordini di spedizione standard è gestita da Ottobiano, gli ordini speciali possono ancora essere evasi direttamente da Bareggio. . GDO/ITALIA E ESTERO PUNTI VENDITA IMPORTATORI GROSSISTI Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 12
    • Progetto SAP: Obiettivi e ambiti Il Progetto La creazione del nuovo centro logistico, oltre ad aver richiesto l’integrazione del flusso delle informazioni tra i due sistemi (Terry Store-Age e FTL), ha fornito l'opportunità per un’ampia rivisitazione dell’organizzazione e gestione dei flussi interni, relativi ai prodotti finiti e della pianificazione della loro produzione. – Adeguamento della struttura logistica; – Attivazione della Radio Frequenza per la gestione automatizzata dei versamenti di produzione e la movimentazione interna tramite terminali WiFi; – Gestione dell’allestimento navette tramite RF; – Interscambio dati tramite scenari EDI; – Attivazione workflow per premettere la fatturazione automatica alla registrazione dell’uscita merci; – L’intero processo è fortemente automatizzato e NON presidiato da personale specializzato: gli untici attori coinvolti sono gli operatori della logista interna (24x7), senza alcun aggravio sulla struttura amministrativa; – Documentazione completa delle soluzioni e dei flussi. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 13
    • Numeri del progetto Il progetto complessivamente si è sviluppato in un arco di tempo che va da dicembre 2008 a maggio 2009. La complessità del progetto, sia in termini di numero di attori coinvolti che in termini di nuove funzionalità, ha suggerito la pianificazione di go-live su 3 date. Questo ha consentito di semplificare le attività agli Utenti, premettendo loro un “apprendimento dolce” delle nuove funzionalità e un adattamento alla nuova struttura logistica e organizzativa, senza gravare sulle attività quotidiane. Mer 11/03 Lun 30/03 Lun 11/05 MARZO APRILE MAGGIO 11/03/09: Riorganizzazione logistica e RF 30/03/09: Flusso interscambio dati (lato Terry Store-Age) 11/05/09: Attivazione del Flusso interscambio dati anche per FTL Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 14
    • Fattori di successo Estendere l’Azienda: ottimizzare i flussi con l’outsourcing dei processi logistici COLLABORAZIONE SEMPLIFICAZIONE FLESSIBILITÀ / SCALABILITÀ COMPLETO UTILIZZO DELLE CAPACITÀ E POSSIBILITÀ OFFERTE DAL SISTEMA E DALL’ORGANIZZAZIONE DISEGNO E INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITÀ CON UNO SGUARDO AL FUTURO (SAP NETWEAVER, PROCESS INTEGRATION, SOA) Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 15
    • Principali benefici e miglioramenti Estendere l’Azienda: benefici e miglioramenti ottenuti Liberazione dello spazio dedicato ai magazzini presso il sito di Bareggio Riorganizzazione della pianificazione della produzione, mediante l'utilizzo delle aree MRP Copertura dell'area di Bareggio con rete WiFi Riorganizzazione logistica con introduzione di SAP WM per permettere un agevole allestimento delle navette Automazione del flusso di creazione e allestimento della consegna tra SAP e il sistema esterno, tramite IDoc Utilizzo di tutte le potenzialità del sistema SAP in essere (ALE - IDoc - Workflow) per semplificare e automatizzare le attività quotidiane I flussi sono stati predisposti per una facile integrazione nei nuovi landscape SAP Netweaver e sfruttare al meglio le nuove features, in termini di integrazione e collaboration Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 16
    • Il Progetto Dettagli tecnici e Soluzioni adottate • Organizzazione • Strumenti e Tecnologie • Processi gestiti: – Flussi dati anagrafici; – Flussi Trasferimento magazzini; – Flussi Ordini d’acquisto/Conto Lavoro e ASN; – Consegne Clienti; – Workflow fatturazione automatica della consegna Cliente. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 17
    • Riorganizzazione Logistica Organizzazione Sales Sales US01 US01 Terry (Bareggio) Magazzino FTL (Ottobiano) Esterno Magazzino Magazzino Ottobiano Prodotti Finiti Registrazione in unica fase Servizio Navetta Clienti ITALIA “interno” Europa, Mondo Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 18
    • Riorganizzazione Logistica Organizzazione: Gestione magazzini Introduzione di SAP WM (Warehouse Management – Gestione Magazzino Fisico) per permettere un agevole allestimento delle navette OTTOBIANO Divisione 4030 Magazzino Logico 4000 5000 5500 9000 Prodotti Finiti Riservato 9001 Ottobiano Promozioni Riservato per Cliente Numero Magazzino FTL WM Ubicazioni WM T B1 Tendone Baia di carico Produzione PF per Ottobiano Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 19
    • Riorganizzazione e Radio Frequenza Strumenti e Tecnologie: Radio Frequenza e SAPConsole Per quello che riguarda la RF si è scelto di installare un Telnet Server + SAPConsole. Il Telnet Server installato è KpyM Telnet/SSH Server for Windows NT/2000/2003/XP/Vista ( open source ). I terminali di RF scelti sono il modello Motorola MC3090. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 20
    • Transazioni RF Radio Frequenza: funzionalità gestite Le transazioni sono state create prevedendo la più alta automazione tramite la lettura barcode (ITF14) e la preimpostazione dei dati, in modo da facilitare il lavoro sul campo e diminuire le possibilità di errore. Sono state previste le seguenti funzionalità: – Versamento Ordini di Produzione – Trasferimenti Magazzini Bareggio  Navetta – Chiusura Navetta Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 21
    • Flussi Informazioni Processi gestiti: flussi informativi FORNITORI/TERZISTI Flussi Outbound Flussi Inbound D’Acquisto Ordine Lavoro Conto FORNITORI/TERZISTI ENTRATA MERCI DA Flussi non integrati TERRY STORE-AGE 8 7 6 5 4 3 2 1 9 RESI A TERRY FERCAM TERRY LOGISTICA Trasporti Flussi: Resi a FTL 1,2,3 Anagrafiche (Materiale, Clienti, Fornitori) 4 Ordini d’acquisto e Conto Lavoro 5 Trasferimento magazzini CLIENTI 6 Lista consegne clienti 7 Conferma picking/Registrazione UM 8 Stampa Fattura/Documenti di trasporto 9 Entrata merci OdA /Conto Lavoro Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 22
    • Dati anagrafici Dettaglio processi gestiti Per la trasmissione dei dati anagrafici si è scelto di implementare un modello di distribuzione tra il sistema SAP di Terry e il sistema dell’operatore logistico FTL. Gli IDoc standard individuati non sono ridotti, per consentire in futuro di gestire tutte le informazioni. Sono stati attivati i puntatori di modifica per permettere la creazione degli IDoc solamente in fase di creazione o modifica di campi Significativi per i flussi anagrafici. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 23
    • OdA/ContoLavoro e ASN Dettaglio processi gestiti Gli ordini d’acquisto e gli ordini di conto lavoro sono effettuati sul nuovo plant di Ottobiano. È stata introdotta la gestione dell’avviso di spedizione per permettere la verifica delle quantità in fase di entrata merci (per questo è stato modificato il flusso degli OdA con la gestione del “Controllo Conferma” sulle posizioni). • Gli OdA/CL sono replicati sul sistema di Ottobiano; • È previsto l’invio delle modifiche dell’OdA/CL tramite il messaggio ORDCHG; • FTL invia al ricevimento merci dal fornitore o terzista un avviso di spedizione a Terry, in modo da permettere la registrazione dell’entrata merci in SAP. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 24
    • Trasferimento Navette Dettaglio processi gestiti A Bareggio, tramite i terminali di RF sono approntate le navette al fine di trasferire la merce al magazzino di Ottobiano. I trasferimenti in accordo con gli scenari implementati avvengono da: – Versamento da Ordine di Produzione; – Trasferimento tra Magazzini . Tramite gli strumenti di RF sono registrati in SAP i movimenti materiali. Durante la registrazione del trasferimento è prevista sia la stampa di un documento cartaceo DDT che accompagna il trasporto, sia la creazione automatica di un IDoc verso FTL. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 25
    • Lista Consegne, Picking e Registrazione UM Dettaglio processi gestiti Durante la creazione delle liste di picking, tramite un messaggio di output vengono prodotti degli IDoc in uscita da Terry Store-Age. FTL, una volta approntata la consegna, invia a Terry un IDoc con le informazioni di data uscita merci, numero pallet e colli. Questo IDoc effettua anche la registrazione dell’uscita merci. La stampa della Packing List e della Fattura viene gestita attraverso un workflow, che viene triggerato dalla registrazione dell’uscita merci, effettuata tramite l’IDoc inviato da FTL. Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 26
    • Workflow Fatturazione automatica Dettaglio processi gestiti TERRY STORE AGE - SAP La registrazione dell’uscita merci in R/3 SAP tramite l’Idoc SHPCON inviata da Consegna IDOC SHPCON – CONFERMA E EGISTRAZIONE USCITA OTTOBIANO FTL, è l’evento di trigger per un MERCI Workflow che prevede la fatturazione Documento Materiale automatica della consegna per la quale Uscita merci si è registrata l’uscita merci. Il workflow custom come primo step esegue la fatturazione SD della WorkFlow per consegna. In caso di errore invia una Fatturazione mail a una lista di distribuzione gestita automatica sul mail server. Se la fattura viene consegna creata verifica se è stata creata anche la fattura FI, se in errore viene inviata una mail a una lista di distribuzione. Se errore Invio Mail a responsabile In caso positivo le stampe PDF della fattura e della packing list sono inviate automaticamente a FTL, per FATTURA FATTURA CONTRASSEGNO - PDF completare la documentazione Messaggi PDF: necessaria al trasporto. ZPAC PACKING LIST - PDF ZCON Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 27
    • Workflow Fatturazione automatica Dettaglio processi gestiti Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 28
    • Conclusioni “La creazione del nuovo centro logistico ha fornito l'opportunità per un progetto a 360° che ha raggiunto tutti gli obiettivi prefissati, con una profonda rivisitazione dell’organizzazione interna, della gestione dei flussi logistici e della pianificazione, semplificando l’attuazione dei processi e l’integrazione delle parti attraverso l’utilizzo delle diverse tecnologie disponibili, nei tempi e nei limiti richiesti dalla situazione contingente, coerentemente con la strategia aziendale” Ing. Mauro De Vecchi (Direttore ITC e SCM, Terry Store-Age) Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 29
    • Credits Per saperne di più… Altea S.p.A. Villa Erica - Feriolo di Baveno (VB) Sedi: Torino – Milano – Ancona www.alteanet.it altea@alteanet.it Layout grafico, pittogrammi e iconografie sono una produzione Altea S.p.A Tutti i marchi riprodotti sono proprietà delle rispettive società Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way PAG 30