Il Cloud Computing come tecnologia abilitante per una Rapida innovazione delle PMI Giuseppe VISAGGIO Dipartimento di Infor...
Sommario <ul><li>Descrizione di DAISY-Net </li></ul><ul><li>Il CLOUD come Tecnologia Abilitante per la strategia di DAISY-...
Descrizione di DAISY-Net
Stato Giuridico e Composizione societaria <ul><li>Denominazione:  D riving  A dvances of  I CT in  S outh Ital y  – Net. <...
Obiettivo Strategico: Sviluppo del Sistema Industriale <ul><li>Un paradigma che  favorisce  lo sviluppo  è l’adozione  del...
Il ruolo di DAISY-Net
Schema del DBE in Pratica Richieste  servite dall’habitat Impresa X Impresa Y Impresa Z Impresa W
Gestione del DBE Funzionalità di base Ricerca e composizione dei servizi Gestione  dell’indentità Piattaforma per la Gesti...
Infrastruttura  DBE Popolamento del DBE BIG SME SME
Il CLOUD come Tecnologia Abilitante per la Strategia di DAISY-Net
Il significato di CLOUD <ul><li>A Cloud, comunemente, si dà il significato di “ Nuvola ” , sottende l’aspetto della  virtu...
Modelli di Business che inducono la scelta del CLOUD per DAISY … <ul><li>Comunità : la comunità è basata sulle connessioni...
…  Modelli di Business che inducono la scelta del CLOUD per DAISY <ul><li>Celerità : il Cloud Services può accelerare lo s...
Accelerazione del Trasferimento Tecnologico: per le imprese produttrici di ICT  <ul><li>Differenziarsi per  non investire ...
Accelerazione del Trasferimento Tecnologico: per le imprese utilizzatrici di ICT <ul><li>Utilizzare rapidamente servizi ad...
Sperimentazioni
Mercato Ittico
Scenario 1: asta virtuale
Scenario 1: asta virtuale
Scenario 2: asta reale
DNE: Mercato ittico Nome della specie Tipo Organizzazione <ul><ul><li>Interfacce  </li></ul></ul>Software UNIBA, SER&Pract...
Enocoop
Processo enocoop
DNE:  Enocoop Nome della specie Tipo Organizzazione <ul><ul><li>Interfacce  </li></ul></ul><ul><ul><li>Software </li></ul>...
Laboratori Didattici
 
Le 10 leggi della Cloudonomica comportamentale
Le 10 leggi in sintesi … <ul><li>Avversione ai rischi ed alle perdite . Una perdita, anche lieve,  è più dolorosa di un gu...
…. Le 10 leggi in sintesi …  <ul><li>Bisogno di controllo ed autonomia . Il possesso di un data center può dare la sensazi...
… Le 10 leggi in sintesi <ul><li>L’inclinazione per lo “status quo” . Questo rallenta l’adozione di nuovi approcci.  Il cl...
Realizzazione del CLOUD
Service Delivery Content Provider / Business Partner / Teacher PaaS SaaS Request Development Environment Request Productio...
Core Components of Service Managed Virtualization and Clouds Deploying Cloud Services Managing Cloud Services Secure User ...
Cooperazione con altri enti
Finanziamento <ul><li>In DAISY il CLOUD è stato finanziato da un Contratto di Rete sottoscritto da: </li></ul><ul><ul><li>...
Mitigazione dei rischi e maggiore sicurezza <ul><li>Remote Data Protection  in collaborazione con l’IBM. DAISY-Net, attrav...
Cloud  si , ma fisicamente esistente
Uno sguardo sul mercato
L’utente finale diventa centrale nella catena del valore
Le offerte SaaS attuali
L’opinione degli utilizzatori di SaaS
Barriere all’adozione del CLOUD
I livelli di adozione previsti  <ul><li>Da un studio  di CISCO derivano le seguenti percentuali di manager che prevedono d...
Previsioni del mercato Cloud (MEuro)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Smau Bari 2011 Daisynet - Giuseppe Visaggio

2,948

Published on

Il Cloud Computing come tecnologia abilitante per una Rapida innovazione delle PMI

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,948
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • First of all , a quick overview of the service we are providing … In fact so far I talked about the ecosystem we ( and dasytnet ) have to support , but what are the services ?. The vision is that Dasynet will provide IaaS to all the small software providers of the are …. Those providers can create services lowering the costs as the infrastructure will be used on-demand for the local commercial communities ( markets .. ) and insert their services in the catalog we manage. Actually we provide IaaS to the Univeristy for those alumns/teacher needs new environment for the new courses
  • Usually talking about cloud we focus on the new and revolutionary delivery model, neverthless we cannot forget that a service needs to be manager according to specific roles, practices, security and has to be provided with defined quality and SLA. Technology has to support me on both the sides, delivery and management ---
  • Smau Bari 2011 Daisynet - Giuseppe Visaggio

    1. 1. Il Cloud Computing come tecnologia abilitante per una Rapida innovazione delle PMI Giuseppe VISAGGIO Dipartimento di Informatica Università di Bari DAISY-Net
    2. 2. Sommario <ul><li>Descrizione di DAISY-Net </li></ul><ul><li>Il CLOUD come Tecnologia Abilitante per la strategia di DAISY-Net - perché il CLOUD per DAISY </li></ul><ul><li>Sperimentazioni – verifica dell’efficacia del CLOUD </li></ul><ul><ul><li>Mercato ittico </li></ul></ul><ul><ul><li>ENOCOOP </li></ul></ul><ul><ul><li>Laboratori didattici </li></ul></ul><ul><li>Le 10 leggi della Cloudonomica – come diffondere il CLOUD </li></ul><ul><li>Realizzazione del CLOUD – caratteristiche distintive del CLOUD di DAISY </li></ul><ul><li>Uno sguardo al mercato- A che punto siamo </li></ul>
    3. 3. Descrizione di DAISY-Net
    4. 4. Stato Giuridico e Composizione societaria <ul><li>Denominazione: D riving A dvances of I CT in S outh Ital y – Net. </li></ul><ul><li>Stato giuridico: Società consortile a responsabilità limitata, senza scopo di lucro. </li></ul><ul><li>Nodo Pugliese del Centro di Competenza ICT-SUD, avviato con un finanziamento del MIUR. </li></ul><ul><li>Soci: </li></ul><ul><ul><li>Tutti gli Atenei Pubblici della Puglia; </li></ul></ul><ul><ul><li>45 imprese private di ogni dimensione (il numero è in crescita) </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Gran parte Produttrici di ICT; </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Una parte sono Consumatrici di ICT. </li></ul></ul></ul>
    5. 5. Obiettivo Strategico: Sviluppo del Sistema Industriale <ul><li>Un paradigma che favorisce lo sviluppo è l’adozione dell’e-business : uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione in tutte le attività di business. </li></ul><ul><li>Le Imprese ICT devono: </li></ul><ul><ul><li>Superare le barriere interne all’introduzione dell’e-business; </li></ul></ul><ul><ul><li>Dotarsi dei prodotti e dei servizi per favorire il superamento delle barriere che ostacolano l’introduzione dell’e-business nelle imprese degli altri settori . </li></ul></ul><ul><li>Il paradigma organizzativo innovativo, obiettivo,è il Digital Business Ecosystem (DBE) </li></ul>
    6. 6. Il ruolo di DAISY-Net
    7. 7. Schema del DBE in Pratica Richieste servite dall’habitat Impresa X Impresa Y Impresa Z Impresa W
    8. 8. Gestione del DBE Funzionalità di base Ricerca e composizione dei servizi Gestione dell’indentità Piattaforma per la Gestione del DBE Circolazione della conoscenza Infrastruttura DBE KEB Interrogazioni Composizione evolutiva Esecuzione automatica del Workflow Misurazione Contabilità Contrattazione Raccomandazioni Sicurezza
    9. 9. Infrastruttura DBE Popolamento del DBE BIG SME SME
    10. 10. Il CLOUD come Tecnologia Abilitante per la Strategia di DAISY-Net
    11. 11. Il significato di CLOUD <ul><li>A Cloud, comunemente, si dà il significato di “ Nuvola ” , sottende l’aspetto della virtualità delle risorse messe a disposizione. </li></ul><ul><li>Potrebbe essere l’acronimo di: C ommon L ocation-independent O nline U tility on D emand service, fonde i concetti insiti in questo paradigma: </li></ul><ul><ul><li>Infrastrutture come Servizio </li></ul></ul><ul><ul><li>Piattaforme come Servizio </li></ul></ul><ul><ul><li>Software come Servizio </li></ul></ul>
    12. 12. Modelli di Business che inducono la scelta del CLOUD per DAISY … <ul><li>Comunità : la comunità è basata sulle connessioni tra i componenti dell’ecosistema che hanno obiettivi , valori e interessi condivisi. Pertanto, una comunità ha bisogno di risorse condivise. </li></ul><ul><li>Open Innovation : O.I. può essere interesse di un solo componente, il cloud favorisce il regolare scambio di specie digitali, almeno quelle messe in comune dagli organismi. Potendo avere conoscenze innovative in tempi e costi prevedibili, si guadagna nella mitigazione dei rischi di innovazione . </li></ul><ul><li>Competenze e capacità : non sempre una impresa può fare tutto da sola, specialmente nel mercato dei Servizi che è estremamente variabile. Cooperando con le altre imprese consente di sviluppare un numero limitato di competenze; si guadagna sulla curva di apprendimento ( economia di competenze). </li></ul>
    13. 13. … Modelli di Business che inducono la scelta del CLOUD per DAISY <ul><li>Celerità : il Cloud Services può accelerare lo sviluppo del software ( produzione, test, dispiegamento, manutenzione ordinaria e straordinaria), grazie all’esistenza nell’ecosistema di servizi software che consentono guadagno nel time to market , cogliere le finestre temporali in cui le richieste del mercato richiedono il/i servizio/i. </li></ul><ul><li>Esperienza del customer : i customer,sempre più,acquisiscono molta esperienza, specialmente su servizi in concorrenza globalmente distribuita. Il CLOUD consente all’ecosistema di dispiegare servizi ad alta qualità e configurabili ( invece che personalizzabili); grazie a queste caratteristiche si guadagna in convenienza . </li></ul><ul><li>Corrispondenza : un utilizzatore ha bisogno di confrontare alternative concorrenti che soddisfino i suoi bisogni, il Cloud service gli mette a disposizione diverse alternative e gli consente di passare da una all’altra alternativa senza oneri. Come avviene per le borse, collaborazione, competizione , commercio ed altre transazioni analoghe funzionano meglio se avvengono tutte in un posto. I compratori sono beneficiati da più venditori ed i venditori sono beneficiati da più compratori ( economia di transazione). </li></ul>
    14. 14. Accelerazione del Trasferimento Tecnologico: per le imprese produttrici di ICT <ul><li>Differenziarsi per non investire su competenze e capacità che non sono nel loro core business ( Competenze e capacità) </li></ul><ul><li>Acquisire economicamente tecnologie di sviluppo (Open Innovation) per </li></ul><ul><ul><li>Produrre servizi, indipendenti dai domini di applicazione , componibili e configurabili attraverso le linee di processo che orchestrano specie digitali diverse per diversi servizi da erogare ( Corrispondenza); </li></ul></ul><ul><ul><li>Produrre nuovi software e nuovi servizi con alta produttività , utilizzando legacy system, open source e componenti off the shelf ( Celerità); </li></ul></ul><ul><ul><li>Produrre con alta qualità utilizzando tecniche di project management ,Lean Process, Six-Sigma, Scorecard, GQM; QIP ( Esperienza del Customer); </li></ul></ul><ul><ul><li>Produrre servizi compositi, in combinazione con altri organismi dell’ecosistema , che soddisfino i diversificati bisogni dei customer dell’habitat (Corrispondenza) </li></ul></ul>
    15. 15. Accelerazione del Trasferimento Tecnologico: per le imprese utilizzatrici di ICT <ul><li>Utilizzare rapidamente servizi ad alte prestazioni , anche gradualmente, senza dover investire nelle tecnologie , nelle infrastrutture e nelle competenze e nelle rispettive evoluzioni (Corrispondenza); </li></ul><ul><li>Utilizzare un habitat che renda disponibili servizi utili per migliorare il proprio posizionamento competitivo, attravesro l’innovazione dell’offerta, e presidiare meglio i propri mercati ( Corrispondenza) </li></ul><ul><li>Modificare i servizi da utilizzare o i requisiti dei servizi utilizzati con la stessa tempestività dei cambiamenti avvertiti dal loro mercato, senza oneri di cambiamento (Celerità); </li></ul><ul><li>Avere contezza degli indicatori di Qualità dei Servizi e di Accordi di Livelli di Servizi e richiederli secondo le proprie le necessità( Esperienza del Customer); </li></ul>
    16. 16. Sperimentazioni
    17. 17. Mercato Ittico
    18. 18. Scenario 1: asta virtuale
    19. 19. Scenario 1: asta virtuale
    20. 20. Scenario 2: asta reale
    21. 21. DNE: Mercato ittico Nome della specie Tipo Organizzazione <ul><ul><li>Interfacce </li></ul></ul>Software UNIBA, SER&Practices, Impresa 1, impresa 4, impresa 2 <ul><ul><li>Sistema lottizzazione </li></ul></ul>Software Impresa 3, Impresa 4, Impresa 7 <ul><ul><li>Pacchetto processo </li></ul></ul>Software SER&Practices, Impresa 5 <ul><ul><li>Pacchetto traduzione processo in Workflow </li></ul></ul>Software UNIBA, SER&Practices <ul><ul><li>Analisi di mercato </li></ul></ul>Software UNIBA, Impresa 1, Impresa 4, Impresa 6 <ul><ul><li>Business intelligence </li></ul></ul>Software UNIBA, SER&Practices, Impresa 1 <ul><ul><li>Sistema di comunicazione </li></ul></ul>Software POLIBA, SER&Practices, Impresa 7 <ul><ul><li>Data mining </li></ul></ul>Software UNIBA/POLIBA, SER&Practices, Impresa 2, SER&Practices, Impresa 3 <ul><ul><li>Operatore mercato ittico </li></ul></ul>Competenza MERCATO ITTICO <ul><ul><li>Pescatore </li></ul></ul>Competenza MERCATO ITTICO (900 unità) <ul><ul><li>Banditore </li></ul></ul>Competenza MERCATO ITTICO <ul><ul><li>Bookmaker mercato </li></ul></ul>Competenza MERCATO ITTICO <ul><ul><li>Contabile mercato </li></ul></ul>Competenza MERCATO ITTICO
    22. 22. Enocoop
    23. 23. Processo enocoop
    24. 24. DNE: Enocoop Nome della specie Tipo Organizzazione <ul><ul><li>Interfacce </li></ul></ul><ul><ul><li>Software </li></ul></ul><ul><ul><li>SER&Practices, Impresa 1 </li></ul></ul><ul><ul><li>Pacchetto processo </li></ul></ul><ul><ul><li>Software </li></ul></ul><ul><ul><li>SER&Practices </li></ul></ul><ul><ul><li>Pacchetto traduzione processo in Workflow </li></ul></ul><ul><ul><li>Software </li></ul></ul><ul><ul><li>SER&Practices </li></ul></ul><ul><ul><li>Trasporto </li></ul></ul><ul><ul><li>Competenza </li></ul></ul><ul><ul><li>SER&Practices, Impresa 2, Impresa 3, Impresa 4, Impresa 5, Impresa 6 </li></ul></ul><ul><ul><li>Imbottigliamento </li></ul></ul><ul><ul><li>Software </li></ul></ul><ul><ul><li>SER&Practices, Impresa 7, Impresa 8 </li></ul></ul><ul><ul><li>Contabilità </li></ul></ul><ul><ul><li>Competenza </li></ul></ul><ul><ul><li>SER&Practices, Impresa 1 </li></ul></ul><ul><ul><li>Produttori </li></ul></ul><ul><ul><li>Competenza </li></ul></ul><ul><ul><li>Impresa 7, Impresa 8, Impresa 9, Impresa 10, Impresa 11 </li></ul></ul>
    25. 25. Laboratori Didattici
    26. 27. Le 10 leggi della Cloudonomica comportamentale
    27. 28. Le 10 leggi in sintesi … <ul><li>Avversione ai rischi ed alle perdite . Una perdita, anche lieve, è più dolorosa di un guadagno anche rilevante. Ai decisori è necessario evidenziare e provare che non possono esistere problemi soverchianti i benefici come la riduzione dei costi e l’aumento di agilità . </li></ul><ul><li>Inclinazione al costo fofettario . Il cloud pay-per-use per servizi on demand, in genere, riduce il costo totale ed aumenta la flessibilità ma il piacere di un euro risparmiato non ricompensa il timore di un automatico aumento, considerato, storto . </li></ul>
    28. 29. …. Le 10 leggi in sintesi … <ul><li>Bisogno di controllo ed autonomia . Il possesso di un data center può dare la sensazione di un maggiore controllo del proprio patrimonio. Il cloud ha il vantaggio di rendere più democratico l’IT: ogni sviluppatore può allocarsi autonomamente le proprie risorse. </li></ul><ul><li>Timore dei cambiamenti . Il cloud non offre nuove tecnologie ma nuovi business e nuove organizzazioni . </li></ul><ul><li>Effetto della dotazione . Le persone valutano i beni che hanno più di quelli che essi devono pagare per acquisire. Il cloud consente di rendere economico ciò che si acquisisce per integrare la dotazione esistente . </li></ul>
    29. 30. … Le 10 leggi in sintesi <ul><li>L’inclinazione per lo “status quo” . Questo rallenta l’adozione di nuovi approcci. Il cloud consente l’adozione incrermentale . </li></ul><ul><li>Sconti iperbolici e gratificazione immediata . Il cloud promette gratificazione immediata grazie ai servizi “on demand” e ritarda la “pena” del pagamento , scontato,al momento del canone. </li></ul><ul><li>Il prezzo-zero ha un grande effetto di attrattività . E’ benefico per il cloud che non ha costi di attivazione per l’utilizzatore . </li></ul><ul><li>Bisogno di uno status . Per garantire lo stato di un manager è opportuno convincerlo che lo stato di gestore di grandi strutture IT è scambiabile con quello di innovatore dell’organizzazione . </li></ul><ul><li>Paradosso della scelta . L’e-commerce ha fatto passare da poche grandi offerte a molte, illimitate, piccole offerte questo può impedire l’acquisto per la paralisi da decisione. Per il cloud sono preferibili poche significative configurazione ad una infinità di scelte . </li></ul>
    30. 31. Realizzazione del CLOUD
    31. 32. Service Delivery Content Provider / Business Partner / Teacher PaaS SaaS Request Development Environment Request Production Environment Get Services Get environment
    32. 33. Core Components of Service Managed Virtualization and Clouds Deploying Cloud Services Managing Cloud Services Secure User Centric Self-Service Portal, Automation engine and Catalog Automated Provisioning and Image Management Monitoring, Security and Metering For Locating and Requesting Services
    33. 34. Cooperazione con altri enti
    34. 35. Finanziamento <ul><li>In DAISY il CLOUD è stato finanziato da un Contratto di Rete sottoscritto da: </li></ul><ul><ul><li>DAISY-Net </li></ul></ul><ul><ul><li>ITEL Telecomunicazioni </li></ul></ul><ul><ul><li>LORAN </li></ul></ul><ul><ul><li>SER&Practices </li></ul></ul><ul><ul><li>SIM NT </li></ul></ul><ul><ul><li>SINCON </li></ul></ul>
    35. 36. Mitigazione dei rischi e maggiore sicurezza <ul><li>Remote Data Protection in collaborazione con l’IBM. DAISY-Net, attraverso i soci sta diffondendo questo servizio. </li></ul><ul><ul><li>I soci aggiungono valore al servizio personalizzandolo per i loro clienti ( il Caso STUDIODELTA) </li></ul></ul><ul><li>Disater Recovery in collaborazione con l’IBM </li></ul><ul><li>Metodi, tecniche processi per la Continuità Operativa, partendo dalle precedenti tecnologie abilitanti ( iniziativa a cui partecipano i quattro atenei della regione) </li></ul>
    36. 37. Cloud si , ma fisicamente esistente
    37. 38. Uno sguardo sul mercato
    38. 39. L’utente finale diventa centrale nella catena del valore
    39. 40. Le offerte SaaS attuali
    40. 41. L’opinione degli utilizzatori di SaaS
    41. 42. Barriere all’adozione del CLOUD
    42. 43. I livelli di adozione previsti <ul><li>Da un studio di CISCO derivano le seguenti percentuali di manager che prevedono di adottare il CLOUD nel medio termine </li></ul><ul><ul><li>India 76% </li></ul></ul><ul><ul><li>Brasile 70% </li></ul></ul><ul><ul><li>Cina 69% </li></ul></ul><ul><ul><li>…. </li></ul></ul><ul><ul><li>Italia 51% </li></ul></ul>
    43. 44. Previsioni del mercato Cloud (MEuro)
    1. A particular slide catching your eye?

      Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

    ×