Efficienza Energetica e Rinnovabili termiche obiettivi nazionali e strumenti normativi

453 views
386 views

Published on

Intervento di Enrico Bonacci - Ministero per lo Sviluppo Economico - al convegno "Finanziare l’efficienza energetica: opportunità e strumenti per lo sviluppo" presentato da Smart Energy Expo il 28 maggio presso la Rappresentanza a Milano della Commissione europea

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
453
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
123
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Efficienza Energetica e Rinnovabili termiche obiettivi nazionali e strumenti normativi

  1. 1. Efficienza Energetica e Rinnovabili termicheobiettivi nazionali e strumenti normativiMilano, 28 maggio 2013Ministero dello sviluppo economicoDipartimento Energia - DGENRE - Div. EERE
  2. 2. 2AgendaMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRESEN: obiettivi efficienza energetica e rinnovabili termiche 2020 Il Conto TermicoLe detrazioni fiscaliI Certificati BianchiFattori abilitanti
  3. 3. Obiettivi SEN al 2020:Fonti RinnovabiliObiettivo sviluppo rinnovabili al 2020Incidenza energia rinnovabile su consumi finali lordiObiettivocomplessivo36-38%(~130 TWh/anno,~11 Mtep/anno)19-20%(~11 Mtep/anno)10%(~2,5 Mtep/anno)TermicoTrasportiElettricoMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 3
  4. 4. 1 Interruzione di tutte le misure di supporto all’efficienza energetica (non contabilizzati i risparmi attesi nel PAEE successivi al 2010)2 Modello Primes 20084Obiettivo di risparmio energetico 2020 – Consumi primari1652092000 2005 2010 2015 2020120167-24%158178210 Scenario SENScenario diriferimento 20202Assenza misure1Consumi primari di energia escluso usi non energetici, Mtep1 Interruzione di tutte le misure di supporto all’efficienza energetica (non contabilizza nessuno dei risparmi attesi in PAEE successivi al 2010)2 Primes 2008Fonte: MiSE20% di risparmio,obiettivo europeo202020Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENREObiettivo di risparmio energetico 2020 – Consumi primariConsumi primari di energia escluso usi non energetici, MtepObiettivi SEN al 2020:Efficienza Energetica
  5. 5. 5,4112010 Obiettivo 2020SvilupporinnovabilitermicheMtepEfficienzaEnergeticaRiduzione deiconsumiprimariMtep6,5 2023512010 Obiettivo 2020 (nonvincolante)PAEE Altro5Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENREObiettivi SEN al 2020:
  6. 6. 6Obiettivi SEN al 2020risparmio atteso per settore di uso finale (Mtep/anno)Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE
  7. 7. Decreto “Conto Termico”:finalitàIntrodurre un meccanismo di incentivazione dedicato per interventi diefficienza energetica nella Pubblica Amministrazione, in grado di ridurrela barriera finanziaria di investimento iniziale.Creare uno strumento di incentivazione per interventi di piccole dimensionivolti alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili e all’incrementodell’efficienza energetica.Creare un meccanismo incentivante sul modello del “conto energia”,dedicato alle FER termiche, che contribuisca al raggiungimento degliobiettivi nazionali di sviluppo delle fonti rinnovabili.7Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE
  8. 8. Soggetti ammessi agli incentivi (anche per mezzo di ESCO):Enti ed amministrazioni pubbliche (oggi non coperti dal “55%”)Istituti Autonomi Case Popolari (IACP)Solo per impianti a FER Termiche anche:Persone fisiche, condomíni ed inquiliniEnti e soggetti titolari di reddito d’impresaCopertura degli oneri:Gli incentivi trovano copertura mediante contributi a valere sulle tariffe del gasnaturale.Target degli interventi:Involucro di edifici esistenti o unità immobiliari di qualsiasi categoriacatastaleImpianti termici per il condizionamento invernale e per l’ACSCaratteristiche tecniche minimePer l’accesso al regime incentivante sono stabiliti requisiti minimi suddivisi pertipologia di intervento.Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 8Decreto “Conto Termico”:disposizioni generali
  9. 9. Involucro:Isolamento pareti, coperture epavimenti, sostituzione finestre edinstallazione schermature.Generatori di calore a condensazionePompe di calore:PdC elettriche o a gas,anche geotermicheScaldacqua a PdCSolare termico e solar coolingGeneratori di calore a biomassa:in sostituzione di altri impianti abiomassa, gasolio o carboneEfficienzaEnergeticaSoggettiPUBBLICIRinnovabiliTermicheSoggettiPUBBLICISoggettiPRIVATIMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 9Decreto “Conto Termico”:interventi incentivati
  10. 10. Interventi di piccole dimensioni per l’Efficienza Energetica E’ stabilito un limite economico sull’ammontare totale dell’incentivoInterventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termicada fonti rinnovabili pompe di calore elettriche pompe di calore a gas generatori di calore a biomassa Impianti solari termici e solar coolingPotenza termicanominale inferiore a1 MW (*)Superficie solare lordainferiore a1000 mqMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 10Decreto “Conto Termico”:Piccole dimensioni(*) da 500 kW a 1 MW previa iscrizione ad apposito registro
  11. 11.  L’incentivo è pari ad una percentuale della spesa sostenuta perl’intervento. Sono fissati prezzi specifici massimi di mercato e ammontaremassimo dell’incentivo. L’incentivo è erogato in 5 rate annuali costanti .Coperture, pavimenti, pareti,finestre e schermatureLivelli di trasmittanza massimidistinti per zone climaticheCaldaie a condensazioneRendimento minimo in base allapotenza termicaMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 11Requisiti tecnici di soglia delle tecnologie ammesseDecreto “Conto Termico”:efficienza energetica
  12. 12.  GSE: è responsabile della gestione delle procedure inerenti l’attuazione delsistema di incentivazione nel rispetto delle disposizioni contenute nel DM.Provvede all’assegnazione, all’erogazione, alla revoca degli incentivi e cural’effettuazione delle verifiche. ENEA: in accordo con GSE, predispone i contenuti tecnici del portale e dellascheda-domanda per l’attuazione del decreto, partecipa alle verifiche e aicontrolli. Fornisce supporto specialistico al GSE per le funzioni di monitoraggio epredispone, in collaborazione con il GSE, la relazione annuale. AEEG: predispone il contratto tipo tra GSE e beneficiario e definisce lemodalità con le quali le risorse per l’erogazione degli incentivi trovano coperturasul gettito delle componenti delle tariffe del gas naturale. Provvede allacopertura dei costi sostenuti per lo svolgimento delle attività attribuite ai sensidel presente decreto da GSE ed ENEA. CONSIP: Con il supporto tecnico di ENEA, sviluppa nuovi standard contrattualitra le PA, le ESCO e gli enti finanziatori al fine di facilitare laccesso agli incentivi.Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 12Decreto “Conto Termico”:gli attori
  13. 13.  Sensibilizzazione e formazione, anche nell’ambito di programmi nazionali einterregionali di promozione delle FER e dell’EE. Promozione di modelli contrattuali volontari che favoriscano il ricorso alfinanziamento tramite soggetti terzi che forniscono capitali per gli interventiincentivati e addebitano al beneficiario un canone pari a una parte del risparmioconseguito. Programmi regionali e locali per favorire gli interventi incentivabili ai sensi delpresente decreto, concorrendo anche al finanziamento delle spese per la quotanon sostenuta dagli incentivi statali anche attraverso opportuni criteri di priorità.Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 13Decreto “Conto Termico”:misure di accompagnamento
  14. 14. Incentivi pubblici 2013-2020 Investimento complessivo 2013-20207.90019.800Mln di € Principali settoriproduttivi beneficiariIndustriatermomeccanicaCostruzioniImpiantisticaMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 14Decreto “Conto Termico”:risorse mobilitate
  15. 15. 9.77711.00002.0004.0006.0008.00010.00012.0002009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020TOTALE FER Conto Termico TOTALE FER PAN 2010TOTALE FER consuntivate 2010 TOTALE FER SENMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 15Decreto “Conto Termico”:produzione annua da FER termiche (kTep/anno):
  16. 16. Sarà importante estendere nel tempo questo provvedimento, prevedendo unaserie di correzioni e miglioramenti per renderlo più efficace ed efficiente intermini di costo-beneficio. Tra i possibili miglioramenti:differenziazione della percentuale di spesa detraibile (e/o della durata per ilrimborso) commisurata all’effettivo risparmio generato dall’intervento;l’introduzione di parametri di costo specifico massimo ammissibile per tipo diintervento, per evitare fenomeni di traslazione di una parte dell’incentivo neiprezzi dei prodotti;la specializzazione dello strumento per efficientare il patrimonio edilizio,rivedendo il perimetro attuale degli interventi ammessi in modo da evitare lasovrapposizione con altri incentivi, di nuova introduzione, con la stessa finalità (inparticolare il “Conto Termico”).In seguito tali interventi, ci si attende che il costo per tali detrazioni aumenti dacirca 1,1 miliardi di euro l’anno del 2012, a circa 1,5 miliardi nel 2020, stimolandoinvestimenti privati cumulati per circa 20 miliardi di euro nel periodo considerato,che consentiranno di risparmiare circa 1 Mtep l’anno di energia finale al 2020.Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 16Detrazioni fiscaliil 55%
  17. 17. 17Certificati Bianchifinalità del nuovo decretoMinistero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENREIl decreto fissa gli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico chedevono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell’energia elettrica e delgas per gli anni dal 2013 al 2016, attraverso il sistema dei “certificati bianchi”.Ai certificati bianchi, la SEN affida il compito di coprire oltre un terzo dei nuovirisparmi di energia da conseguire da qui al 2020.Nella messa a punto del provvedimento si è tenuto conto dell’esigenza diconsolidare il ruolo dei certificati bianchi (CB) considerando anche le aree diintervento “affidate” ad altri strumenti (Conto Termico, Detrazioni fiscali, Mobilitàsostenibile, ecc.).Il decreto introduce misure volte a potenziare l’efficacia complessiva delmeccanismo dei “certificati bianchi”
  18. 18. 18Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENREAumento dell’offertaintroduzione di nuove schede;inclusione di nuove aree di intervento;semplificazione del processo di redazione di nuove schede;aumento dei soggetti che possono partecipare alla generazione di CB;procedura negoziale per grandi progetti.Valorizzazione del prezzo di mercatoMaggiore flessibilitàSemplificazione iter di accessoPotenziamento dei controlliCertificati Bianchimisure per il potenziamento
  19. 19. Rafforzamento del modello ESCO tramite l’introduzione di criteri diqualificazione.Promozione di modelli contrattuali tipo Energy Performance Contracting (EPC)che favoriscano il ricorso al finanziamento tramite soggetti terzi che fornisconocapitali per gli interventi incentivati e addebitano al beneficiario un canone pari auna parte del risparmio conseguito.Attivazione di adeguati strumenti finanziari, sul modello del fondo di garanzia,per ovviare alla difficoltà dell’allocazione dei costi e del rischio tra le diverse particoinvolte.Controllo e enforcement delle misure, con un rafforzamento di verifiche esanzioni, al fine di garantire una maggiore efficacia nel raggiungimento degliobiettivi.Sensibilizzazione e formazione, anche nell’ambito di programmi nazionali einterregionali di promozione delle FER e dell’EE.Ministero dello sviluppo economico Dipartimento Energia - DGENRE 19Fattori abilitanti
  20. 20. Grazie per l’attenzioneMinistero dello sviluppo economicoDipartimento Energia - DGENRE - Div. EERE

×