Your SlideShare is downloading. ×
0
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
12.11 acqua nei suoli-richards3d
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

12.11 acqua nei suoli-richards3d

282

Published on

Solving the 3D Richards equation in a planar hillslope. Phenomenology and comments

Solving the 3D Richards equation in a planar hillslope. Phenomenology and comments

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
282
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
54
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. L’acqua nei suoli e nel sottosuolo Richards 3D Riccardo Rigon JayStrattonNoller,AmityatSchmidtfarm,2010
  • 2. R. Rigon !2 Ma valgono le condizioni ?Kz~ Kx Nelle condizioni invocate, la condizione iniziale è idrostatica con Conseguentemente in superficie, avendo scelto come condizioni iniziali Discussioni
  • 3. R. Rigon !3 Per il suolo rappresentato nella figura sottostante assumendo la falda ad una profondità di un metro significa che la conducibilità idraulica diminuisce di circa un ordine di grandezza: forse una variazione entro la quale si può pensare di usare un valore medio, efficace, e considerare l’equazione semplificata ancora valida. Discussioni
  • 4. R. Rigon !4 Ma siamo al limite di applicabilità ! Discussioni
  • 5. R. Rigon !5 Cerchiamo in effetti di capire che cosa succede esattamente utilizzando un integratore accurato delle equazioni di Richards 3D (GEOtop, Rigon et al., 2006) Discussioni
  • 6. R. Rigon !6 Figure 2: Experimental set-up. (a) The infinite hillslope schematization. (b) The initial suction head profi soil-pixel hillslope numeration system (the case of parallel shape is shown here). Moving from 0 to 900 (th rresponds to moving from the crest to the toe of the hillslope The OpenBook hillslope Discussioni
  • 7. R. Rigon !7 Condizioni Iniziali Discussioni
  • 8. R. Rigon !8 X - 54 LANNI ET AL.: HYDROLOGICAL ASPECTS IN THE TRIGGERING OF SHALLOW LANDSLIDES (a) DRY-Low (b) DRY-Med Simulations result Lanni and Rigon Discussioni
  • 9. R. Rigon !9 All’inizio della precipitazione, a parte nella zona vicino allo spartiacque la pressione è costante su tutto il transetto Discussioni
  • 10. R. Rigon !10 Dopo un certo tempo (25h nella simulazione) le pressioni lungo il pendio cominciano a differenziarsi. Una grande differenziazione appare nella parte finale del pendio, dove si raggiunge la saturazione. Discussioni
  • 11. R. Rigon !11 (a) (b) Figure 6: Temporal evolution of the vertical profile of hydraulic conductivity (a) and hydraulic conductivity at the soil-bedrock interface E’ la variazione di 3 ordini di grandezza della conducibilità idraulica in prossimità del substrato La chiave per capire Lanni and Rigon Discussioni
  • 12. R. Rigon !12 In questo caso Iverson,2000;CordanoandRigon,2008 Si innesca in prossimità del bedrock un flusso laterale il cui tempo scala è governato da una diffuvità D1 molto più grande di D0 in superficie. Allora: Non è più verificata e, piuttosto è: !
  • 13. R. Rigon !13 When simulating is understanding courtesyofE.Cordano come si può dedurre dal grafico sottostante Discussioni
  • 14. R. Rigon !14 Capire dalle simulazioni All’inizio del processo di infiltrazione, sul bedrock siamo la pressione è quella della linea rossa, in superifice la pressione è quella indicata dalla linea blu. courtesyofE.Cordano Discussioni
  • 15. R. Rigon !15 When simulating is understanding Quando si innesca il deflusso laterale, la situazione è quella illustrata (la linea blue, sempre per la superficie, la linea rossa per il bedrock) courtesyofE.Cordano Discussioni
  • 16. R. Rigon !16 Così All’inizio le condizioni per ottenere un flusso praticamente verticale sono soddisfatte courtesyofE.Cordano Discussioni
  • 17. R. Rigon !17 So Alla fine, le medesime condizioni non sono soddisfatte e, viceversa, domina il deflusso laterale. courtesyofE.Cordano Discussioni
  • 18. R. Rigon !18 Il deflusso laterale •E’ veloce .... il suo tempo scala ... comparabile inferiore a quello dell’infiltrazione verticale, che avviene in condizioni insature. •In effetti, il meccanismo per cui si ha prima infiltrazione verticale e poi deflusso laterale dipende dalla struttura delle curve di ritenzione idrica, e, nel caso dal fatto che il suolo considerato è un limo sabbioso. •Per altri tipi di suolo, la situazione potrebbe essere differente Discussioni

×