Analisi costi ricavi di un’impianto da 3,00 kWp installato sul tetto di un’abitazione                 ENGINEERING & ARCHIT...
Perchè SceglierciEngineering & Architure srl, importante società di ingegneria italiana impegnata daanni nel mondo delle t...
Cosa occorre sapere, per cominciare,sugli Impianti FotovoltaiciQuanto spazio richiede:- Gli Impianti FV si caratterizzano ...
L’Energia producibile, costi e ricaviQuanto produce l’impianto:- Ogni kWp produce circa 1.300 kWh/anno: 3 kWp x 1.300 kWh ...
Quanto costa ogni anno:- Niente! L’impianto non richiede pulizia né manutenzione, non si danneggia con  la grandine, la ne...
- I ricavi provenienti dall’impianto sono completamente esenti da tassazione nel casodi persone fisiche, enti non commerci...
Impianti Fotovoltaici installati da SlenergyModuli fotovoltaici:Slenergy utilizza pannelli fotovoltaici dell IBC Solar AG ...
Linea elettrica CA:Slenergy utilizza cavi del tipo FG7OR con posa in tubazione esterna RK IP65compresa. Il cavo di collega...
I Servizi Slenergy per l’ottenimento delle tariffe incentivanti1.  Pratica per la richiesta della connessione dellimpianto...
Schema delle tariffe incentivanti (estratto dal D.M. 05.05.11 “4° Conto Energia”)                                        €...
Le fasi per la realizzazione di un impianto in regime di contoenergia "chiavi in mano"Fase preliminare1. Sopralluogo tecni...
Fase di preparazione della realizzazione8. Acquisto componenti.Si procede allacquisto, al trasporto e alla consegna presso...
Engineering & Architecture        Via Aurelia 1275 - 00166 RomaTel. +39 06 66183050 - Mob +39 393 3340785            e-mai...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Guida al fotovoltaico - Analisi Costi Benefici

2,647 views
2,506 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,647
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
33
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Guida al fotovoltaico - Analisi Costi Benefici

  1. 1. Analisi costi ricavi di un’impianto da 3,00 kWp installato sul tetto di un’abitazione ENGINEERING & ARCHITECTURE
  2. 2. Perchè SceglierciEngineering & Architure srl, importante società di ingegneria italiana impegnata daanni nel mondo delle tecnologie costruttive e dei servizi alle imprese edili, ha creatoSLEnergy.Slenergy si avvale di uno staff di giovani ingegneri ed architetti, che operano su piùsettori, dal pubblico al privato che la rendono una delle organizzazioni più avanzatenella progettazione e realizzazione “chiavi in mano” di impianti per la produzione dienergie rinnovabili.Lo staff tecnico insieme ai nostri installatori ci permette di abbattere i costi direalizzazione degli impianti rendendo Slenergy altamente competitiva.Lo studio di fattibilità, la progettazione e l’installazione di pannelli fotovoltaici perla produzione di energia elettrica sono interamente realizzati dal nostro personale.La componentistica degli impianti è made in Germany, marchio SMA per gli inverter eIBC Solar per i pannelli solari.Il tuo Impianto, può essere solo Slenergy!
  3. 3. Cosa occorre sapere, per cominciare,sugli Impianti FotovoltaiciQuanto spazio richiede:- Gli Impianti FV si caratterizzano con la potenza nominale, che si misura in kWp (chilowatt di picco).- 1 kWp richiede, su tetti inclinati, circa 7m2 di superficie libera da ombre(1): nel nostro esempio occorrono 21 m2.Quanto costa:- Ogni kWp costa “chiavi in mano” tra € 4.000 per impianti da 2 kWp ed € 2.700 per impianti maggiori di 6 kWp.Quanta energia produce:- 1kWp produce circa 1.300 kWh l’anno(2).- Il valore tiene già conto delle statistiche metereologiche degli ultimi 5 anni (fonte UNI 10349).Quanto dura l’impianto:- I pannelli FV durano praticamente in eterno: sono garantiti dal costruttore per avere l’80% della potenza nominale dopo 25 anni dall’installazione.- L’inverter è lo strumento che trasforma la corrente continua prodotta dai pannelli in corrente altenata a 230V per i consumi domestici: è garantito per 5 anni con possibilità di estendere la garanzia a 10 anni.Quali autorizzazioni occorrono:- E’ sufficiente una comunicazione al comune di appartenenza(3).(1) Nel caso di tetto piano la superficie necessaria è di 14/16 m2 per ogni kWp. L’inclinazione dei pannelli richiede, infatti, spazi tra le file per evitare ombreggiamenti reciproci.(2) Dato indicativo per la zona di Roma, fonte UNI 10349 irradiazione solare su superficie orizzontale.(3) L.R. n. 6/2008 Art. 5 e L.R. n. 26/2007 Art. 19 e D.L. n. 115/2008 Art. 11 comma 3.
  4. 4. L’Energia producibile, costi e ricaviQuanto produce l’impianto:- Ogni kWp produce circa 1.300 kWh/anno: 3 kWp x 1.300 kWh = 3.900 kWh l’anno.- Una famiglia di 4 persone consuma mediamente 3.900 kWh l’anno (4.700 se è installato l’impianto di condizionamento).Quanto si ricava:Primo - Scambio Sul Posto: l’energia prodotta dall’impianto è utilizzata sul posto perridurre la bolletta: il risparmio è quindi pari alla produzione dell’impianto (3.900 kWh)moltiplicato per la tariffa applicata dal distributore (Enel o altro).Per calcolare il risparmio in bolletta si dividono i kWh annuali per la somma degliimporti delle bollette (IVA compresa) di un anno. Si ottiene generalmente un costomedio annuo pari a 0,16 €/kWh: nel nostro esempio il risparmio è quindi:3.900 kWh/anno x 0,16 €/kWh = € 600 / annoSecondo - Conto Energia: lo Stato (attraverso il GSE - Gestore Servizio Elettrico)riconosce agli impianti installati sui tetti degli edifici la tariffa incentivante per il 2012(1°semestre) di 0,3014 €/kWh comprensiva di incremento del 10% in quantol’impianto è di fabbricazionew europea: nel nostro esempio il guadagno è quindi:3.900 kWh/anno x 0,3014 €/kWh = € 1.150 / annoIl guadagno totale è quindi: € 600 + € 1.150 = € 1.750 € / annoQuanto costa l’impianto analizzato:- Limpianto da 3,00 kWp costa 3.400 €/kWp. il costo iniziale è quindi: 3.400 €/ kWp x 3,00 kWp = 10.200 € (IVA inclusa)(4) (Contributo di allacciamento escluso)(5).(4) L’IVA si applica al 10% sul costo del sistema ed al 20% sui servizi di installazione.(5) Il contributo di connessione dovuto all’impresa distributrice (ENEL - ACEA) è di € 240,00
  5. 5. Quanto costa ogni anno:- Niente! L’impianto non richiede pulizia né manutenzione, non si danneggia con la grandine, la neve o il gelo(6): è necessaria una copertura assicurativa aggiuntiva rispetto alla normale polizza incendio/furto della casa nel caso in cui si utilizzi un finanziamento bancario.Quando è necessaria una manutenzione straordinaria:- Va prevista la sostituzione dell’inverter dopo il 10° anno: costo € 800(7).In quanti anni si recupera l’investimento:- Facendo un conteggio semplificato (cioè a valori costanti) si suddivide il costo iniziale per il ricavo annuale; nel nostro esempio il tempo di ritorno è quindi:10.200 € / 1.750 €/anno = 6 anni.La resa dell’impianto è costante o diminuisce negli anni:- Si considera un decadimento dello 0,5% l’anno (il 50% di quanto garantito dal produttore). D’altra parte è corretto ipotizzare un aumento medio della tariffa in bolletta del 2-2,5% l’anno; quindi i due effetti si compensano(8).Le opportunità dell’investimento:- L’impianto non è soggetto ad usura, ma solo ad una perdita di efficienza indicata dal costruttore (generalmente è il 10% in 12 anni e del 20% in 25 anni).- La tariffa incentivante è garantita per 20 anni, invariabile(9): l’impianto continua a produrre anche successivamente al termine dei 20 anni di tariffa incentivante (la vita attesa dell’impianto è superiore a 30 anni).- La produzione dipende solo dall’insolazione, le variazioni annuali sono contenute entro il +/-3%- Rischio furti, vandalismi (e fermo produzione) coperti dall’assicurazione.(6) I pannelli sono testati appositamente in accordo alle norme CEI-EN 61646 (es. si bersagliano con sfere dighiaccio da 75 mm a velocità di 40 m/s).(7) L’inverter è garantito 5 anni. E’ possibile estendere la garanzia fino al 10° anno. Generalmente lasostituzione va effettuata dopo il 12° anno.(8) Il guadagno da risparmio in bolletta pesa, infatti, per circa 1/5 sul guadagno totale. Un aumento della tariffadel 2,5% incide quindi per lo 0,5%(9) Le tariffe sono erogate per un periodo di 20 anni, a decorrere dalla data di entrata in esercizio dell’impiantoe rimangono costanti, non subiscono cioè l’aggiornamento ISTAT per l’intero periodo.
  6. 6. - I ricavi provenienti dall’impianto sono completamente esenti da tassazione nel casodi persone fisiche, enti non commerciali o condomini che non esercitano attivitàd’impresa arte o professione(10).- Il rendimento finanziario dell’investimento è del 15% annuo circa, ed il capitaleinvestito è esente da rischi ! E’ il miglior investimento finanziario al momentodisponibile sul mercato.Quanto tempo occorre per realizzare l’impianto:- Pratica di collegamento in rete (gestore elettrico): 15 gg.- Ottenimento dell’eventuale finanziamento bancario: 7 gg.- Tempo di consegna impianto: 1 mese dall’ordine.- Installazione: 3 gg.- Collaudo e allacciamento alla rete elettrica nazionale: 60 gg.- Ottenimento della tariffa incentivante GSE: entro 120 gg. dalla richiesta.Le proposte per i proprietari di abitazioni, capannoni, comunitàImpianto chiavi in mano- Studio di fattibilità ed analisi economica preliminare.- Progetto e supporto totale per le pratiche amministrative.- Installazione e collaudo chiavi in mano.- Per il sistema Fotovoltaico è previsto l’impiego di fornitori qualificati con produzione europea a marchio CEE.- E’ possibile anche supportare il finanziamento dell’impianto attraverso le banche di riferimento di Studio Lupo Engineering.Impianto a "costo zero"Lincentivo statale proporzionale allenergia prodotta è infatti ampiamente in grado diripagare le rate del finanziamento richiesto, in più è possibile utilizzare per il propriofabbisogno una parte di tale produzione ottenendo così un risparmio in bolletta. Taleincentivo è garantito per 20 anni dal GSE(11) al termine dei quali potrà esserericontrattato.Incentivo GSE annuo = Rata annua del finanziamentoRisparmio medio annuo in bolletta = 650 €(10) Estratto della circolare 46/E del 19/7/2007 dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it(11) GSE (Gestore Servizio Elettrico) – www.gse.it
  7. 7. Impianti Fotovoltaici installati da SlenergyModuli fotovoltaici:Slenergy utilizza pannelli fotovoltaici dell IBC Solar AG made in Germany, tolleranzapositiva, idonei all’incremento di tariffa del 10%.Certificazioni: IEC 61215Garanzia sui difetti dei materiali impiegati: 5-10 anni.Garanzia di potenza: non inferiore al 90% rispetto al valore di targa nei primi 10 annidi funzionamento e non inferiore all80% dopo 25 anni.Inverter:Slenergy utilizza inverter SMA Solar Technology AG ,made in Germany a marchioCE, omologati e conformi alle norme CE, VDE 0126-1-1, DK 5940, RD 1663,G83/1-1, PPC, AS4777, EN 50438*, C10/C11, PPDS, KEMCO, idonei all’incrementodi tariffa del 10%.Strutture di ancoraggio:I sistemi di montaggio fissi previsti sono in alluminio anodizzato con supporti in acciaioinossidabile.Linea elettrica FV:Slenergy utilizza cavi con protezione aggiuntiva ai raggi UV ed agli altri agentiatmosferici, in modo tale da garantirne la durata nel tempo.I cavi sono del tipo unipolare con sezione minima da 4 mmq. Esempio di Impianto tipo, ad uso domestico.
  8. 8. Linea elettrica CA:Slenergy utilizza cavi del tipo FG7OR con posa in tubazione esterna RK IP65compresa. Il cavo di collegamento tra linverter ed il contatore "Conto Energia", cosìcome richiesto dalla legislazione vigente, sarà di tipo schermato e comunqueantifrode.Quadristica:SLEnergy realizza i quadri rispondenti alle Norme vigenti. I loro involucri sono dimateriale isolante con grado di protezione IP65 se in esterno e IP40 se in interno.Allinterno dei quadri, lato corrente continua, sono posizionati: fusibili di protezione esezionatori bipolari per i due poli di ogni stringa, eventuali diodi di blocco. Allinternodei quadri, lato corrente alternata, sono posizionati: interruttori magnetotermici per laprotezione e sezionamento di ogni singolo inverter e un interruttore magnetotermicodifferenziale per la protezione dellimpianto. Ove necessario sono inseriti scaricatori disovratensione sia lato corrente continua che alternata per la protezione dallescariche atmosferiche.Impianto tipo, potenze e costi(12): Tipo Potenza Impianto Moduli Inverter Costo chiavi in mano n.12 moduli Monofase Slenergy 3000 2880 Wp € 10.200,00 240 Wp Kw 3,00 n.17 moduli Monofase Slenergy 4000 4080 Wp Kw 4,00 € 13.500,00 240 Wp n.21 moduli Monofase Slenergy 5000 5040 Wp € 17.000,00 240 Wp Kw 5,00 n.25 moduli Monofase Slenergy 6000 6000 Wp € 18.500,00 240 Wp Kw 6,00(12) I costi sono chiavi in mano, e sono riferiti ad installazioni standard. Dai costi sono esclusi gli oneri deiponteggi, e di ogni altro onere aggiuntivo richiesto da situazioni particolari. I prezzi sono calcolati sui Wppertanto possono variare in funzione della reale potenza installata.
  9. 9. I Servizi Slenergy per l’ottenimento delle tariffe incentivanti1. Pratica per la richiesta della connessione dellimpianto alla rete.2. Progettazione preliminare, definitiva e as-build.3. Fornitura dei materiali, trasporto e consegna presso il sito dellinstallazione.4. Installazione e posa in opera.5. Certificati di garanzia dellimpianto: verifiche, collaudo, conformità.6. Pratica per lattivazione dellimpianto (allaccio/messa in esercizio).7. Presenza nei sopralluoghi dellente distributore e allinstallazione del contatore del conto energia.8. Assistenza per la procedura di installazione dei contatori fiscali e denuncia di apertura dellofficina elettrica (impianti sup. 20 kWp).9. Apertura e gestione account presso il GSE.10. Pratica per listanza per lo scambio sul posto o per il ritiro dedicato (vendita) presso il GSE.11. Pratica per la richiesta di ammissione alle tariffe incentivanti presso il GSE.12. Manuale di istruzioni sul corretto utilizzo, manutenzioni e conduzione dellimpianto.13. Predisposizione e rilascio della documentazione obbligatoria secondo le richieste del GSE per le visite ispettive.14. Garanzia di due anni per linstallazione.15. Garanzia sullutilizzo di materiali e componenti solari.16. Attività di monitoraggio e controllo dellimpianto (verifiche nei 6 mesi dallattivazione).17. Presentazione DIA o comunicazione preventiva relativa allimpianto fotovoltaico.18. Assistenza nei rapporti con il GSE per 12 mesi successivi alla messa in esercizio.19. Assicurazione opzionale "All risk" per il primo anno di funzionamento: copertura per danni diretti (es. furto, agenti atmosferici, etc.) e danni indiretti (mancata produzione).Gli impianti Slenergy sono realizzati secondo le normative tecniche previste dalDM 19/02/07 che prevede il "Conto Energia".Il processo di lavoro, dal sopralluogo alla progettazione e alla realizzazione, perla gestione in qualità sarà eseguito in conformità alla norma tecnicaISO 9001:2000, mentre, per la gestione ambientale sarà in conformità allaISO 14001: 2004.
  10. 10. Schema delle tariffe incentivanti (estratto dal D.M. 05.05.11 “4° Conto Energia”) €/kWh Su edifici (A) Altri 1<=P<=3 0,274 0,240 1° semestre 2012 3<P<=20 0,247 0,219 1<=P<=3 0,252 0,221 2° semestre 2012 3<P<=20 0,227 0,202Un’ulteriore riduzione è prevista per lanno 2013Legenda:A. Impianti fotovoltaici su edifici.B. Altri impianti.
  11. 11. Le fasi per la realizzazione di un impianto in regime di contoenergia "chiavi in mano"Fase preliminare1. Sopralluogo tecnico.Tale attività è finalizzata ad acquisire tutte le informazioni (misure, rilieviombreggiamenti, tipo di installazione necessaria o possibile, distanza della superficiedisponibile dal punto di connessione, superficie disponibile, calcolo del fabbisognoenergetico, etc.) necessarie per sviluppare il progetto di massima e lo studio difattibilità.2. Progettazione di massima.Si sviluppa il progetto di massima dell’impianto con l’analisi costi/benefici perindividuare la migliore soluzione sia sotto il profilo tecnico, (tipo di moduli impiegati,tipologia di impianto, scelta della tipologia dell’inverter...) che economico (costodellimpianto e del suo esercizio nei venti anni del conto energia).Fase progettuale - autorizzazioni3. Progettazione.Definita la soluzione progettuale, si sviluppa il progetto in conformità alla normativatecnica di riferimento.4. Richiesta di connessione.Trasmissione al gestore di rete elettrica locale del progetto (insieme alladocumentazione necessaria: planimetrie catastali, numero delle sezioni di impianto,attestato di versamento dellimporto dovuto) per richiedere il preventivo per laconnessione dellimpianto alla rete e lautorizzazione alla connessione.5. Sopralluogo.Sopralluogo del Personale dellente gestore della rete locale a seguito della richiestadi connessione.6. Autorizzazione alla connessione alla rete e preventivo della connessione.Il gestore di rete elettrica locale comunica al proprietario dellimpianto il preventivoeconomico per la connessione e i tempi di realizzazione della connessione stessa. Inmodo implicito autorizza la connessione.7. Procedure per la richiesta delle autorizzazioni amministrative.Verifica delle autorizzazioni previste dallAmministrazione locale e presentazione delladocumentazione richiesta (DIA, Comunicazione preventiva, Autorizzazionepaesaggistica, Screening ambientale). La quantità e la tipologia delle autorizzazioni edelle comunicazioni alla pubblica amministrazione variano dal contesto del sito,dellamministrazione di riferimento, dalle caratteristiche dellimpianto che si vuolerealizzare.
  12. 12. Fase di preparazione della realizzazione8. Acquisto componenti.Si procede allacquisto, al trasporto e alla consegna presso il sito dellinstallazione delmateriale per la realizzazione dellimpianto (moduli, inverter, materiale elettrico,strutture di ancoraggio/fissaggio).Fase realizzativa9. Installazione e posa in opera.Con i componenti a terra si apre il cantiere per la realizzazione dellimpianto einizia la fase dellinstallazione che si conclude con lemissione del certificatodi conformità e con il certificato di verifica/collaudo che attesta ilcorretto funzionamento dellimpianto.10. Manualistica.Rilascio del manuale di istruzioni sul corretto utilizzo, manutenzioni e conduzionedellimpianto.Fase della messa in esercizio e consegna impianto11. Procedura di richiesta di attivazione impianto.Conclusa linstallazione, occorre inoltrare al gestore di rete locale la comunicazione di“fine lavori” unendo al certificato di collaudo il progetto "as-build" e diversi documentitecnici (es. lattestazione di Terna, certificato di conformità, etc. .).12.Procedura per la denuncia di apertura di officina elettrica (dove necessaria).13. Attivazione impianto (messa in esercizio)Il gestore di rete locale provvede ad allacciare limpianto alla rete elettrica installando ilcontatore del conto energia per la contabilizzazione dellenergia prodotta e (senecessario) i contatori bidirezionali per contabilizzare lenergia scambiata.14. Rilascio della documentazione obbligatoria dellimpianto fotovoltaico(consegna impianto).Fase Convenzioni con il GSE e consegna account15. Procedura per registrazione presso il portale del GSE per la creazione dellaccount.16. Trasmissione dellistanza per il servizio di scambio sul posto presso il GSE.17. Richiesta di ammissione alle tariffe incentivanti presso il GSE.18. Richiesta del servizio di ritiro dedicato presso il GSE.19. Firma convenzioni.20. Consegna Account.
  13. 13. Engineering & Architecture Via Aurelia 1275 - 00166 RomaTel. +39 06 66183050 - Mob +39 393 3340785 e-mail info@e-and-a.it www.e-and-a.it - www.slenergy.it www.energie-rinnovabili-italia.it

×