La storia della Rete in Italia, 2001-2011

  • 780 views
Uploaded on

Lo sviluppo della Rete in Italia dal 2001 al 2011. La storia, la situazione attuale e le prospettive …

Lo sviluppo della Rete in Italia dal 2001 al 2011. La storia, la situazione attuale e le prospettive

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
780
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
35
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. HUMAN HIGHWAY 2011 Lo sviluppo della Rete in Italia 2001-2011 La storia, la situazione attuale e le prospettive 1GENNAIO 2012 97
  • 2. LA RETE IN ITALIALO SVILUPPO DI INTERNET NEGLI ULTIMI DIECI ANNI Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Il consumo di Internet Blog e social Network News Social Spreading L’Internet economy L’evoluzione degli ultimi dieci anni 2 GENNAIO 2012 97
  • 3. LA DIMENSIONE DEL FENOMENO DEFINIZIONE DI UTENTE INTERNET E RELATIVA DIMENSIONE DELL’UNIVERSO 1. Popolazione Italiana di 15 anni e più 100%, per complessivi 51,8 M di individui2. Utenti Internet attivinegli ultimi 3 mesi55,0% della popolazione Italiana15+, per complessivi 28,5 M diindividui 3. Utenti Internet attivi nell’ultimo4. Utenti Internet attivi mesenell’ultima settimana 51% della49,6% della popolazione Italiana popolazione Italiana 15+,15+, per complessivi 25,7 M di per complessivi 26,4 M diindividui individui5. Utenti Internet attivinel giorno medio33,7% della popolazione Italiana15+, per complessivi 17,4 M diindividui 3 GENNAIO 2012 97
  • 4. LA DEFINIZIONE DI UTENTE INTERNETDEFINIZIONE STANDARD DEL RAPPORTO Nel presente documento quando ci si riferisce a Utente Internet si intende un individuo residente in Italia, di almeno 15 anni di età che accede regolarmente alla rete Internet almeno una volta alla settimana indipendentemente dal luogo di utilizzo 4 GENNAIO 2012 97
  • 5. LO SVILUPPO DELLA RETE NEGLI ULTIMI ANNI PENETRAZIONE NELLA POPOLAZIONE E NUMERO DI INDIVIDUI CONNESSI 70 Mio di utenti Penetrazione % 60 50 51 50 46 43 39 41 40 35 30 26 20 21 19 20 26 27 14 24 21 22 20 7 18 10 13 9 10 11 7 0 4 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011Si notano due fasi di accelerazione della crescita: il forte interesse verso Internet della fine degli anni ‘90e l’adozione dell’ADSL dal 2004. 5 GENNAIO 2012 97
  • 6. PREVISIONE DI DIFFUSIONE DELLA RETE NEI PROSSIMI ANNI PENETRAZIONE NELLA POPOLAZIONE E NUMERO DI INDIVIDUI CONNESSI (PREVISIONI AL 2015) 70 Mio di utenti Penetrazione % 60 58 60 56 53 50 51 50 46 43 39 41 40 35 30 26 21 31 32 19 20 29 27 28 20 14 26 22 24 20 21 7 18 10 13 9 10 11 4 7 0 1999 2001 2003 2005 2007 2009 2011 2013 2015La fase di crescita della Rete sembra ancora essere lontana dal punto di saturazione e continuerà neiprossimi anni grazie all’impulso della connettività mobile, alla moltiplicazione dei device di fruizione eall’entrata nel numero degli utenti dei nativi digitali 6 GENNAIO 2012 97
  • 7. LUOGO DI FRUIZIONE DI INTERNET – 2011 LUOGO ABITUALE DI CONNESSIONE ALLA RETE Da Casa: 89,6% Dal luogo di lavoro 29,7% 20,2% 3,8% 50% 5,1% 0,6% Da scuola e altri luoghi 25,9% 14,1% 5,9%Quasi la totalità dell’utenza Internet settimanale ha la possibilità di connettersi da casa. Tuttavia, ladiffusione di device mobili connessi renderà sempre meno interessante la distinzione del luogo diconnessione 7 GENNAIO 2012 97
  • 8. DISPOSITIVI UTILIZZATI PER ACCEDERE A INTERNET PENETRAZIONE NELL’UTENZA INTERNET SETTIMANALE Computer fisso 73,7%Computer portatile (Notebook) 68,8% Smartphone 22,4% Netbook 22,1% iPhone 9,1% Tablet PC 7,0% iPod 6,5% Blackberry 4,9% PDA 3,4% Altri dispositivi, e cioè: 1,2%La maggioranza degli utenti Internet dichiara di collegarsi attraverso un pc fisso o portatile. La quota dichi accede alla rete tramite dispositivi mobili (Netbook inclusi) è pari al 42% dell’utenza settimanale, laquota di chi accede al Web tramite cellularesmartphone è invece il 31%. La media è pari a circa 1,8strumenti diversi per utente Internet. 8 GENNAIO 2012 97
  • 9. FREQUENZA DI FRUIZIONE DI INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI FREQUENZA ABITUALE DI CONNESSIONE ALLA RETE Meno di una volta alla settimana Qualche volta alla settimana Tutti i giorni o quasi 90% 79,6% 80,6% 80% 70,0% 66,3% 70% 60% 46,1% 50% 40% 35,9% 30% 22,5% 20,1% 20% 14,9% 13,9% 10% 18,0% 5,5% 5,5% 11,2% 9,9% 0% 2005 2007 2009 2010 2011L’aumento della frequenza di connessione è costante degli ultimi anni, prodotto dalla moltiplicazione deidevice connessi e dalla diffusione di tipologie di collegamento evolute (banda larga, chiavette, devicemobili) 9 GENNAIO 2012 97
  • 10. DEVICE UTILIZZATO PER LA CONSULTAZIONE DEL WEB DOTAZIONE DEGLI UTENTI INTERNET ITALIANI - 2011 Computer fisso 73,7%Computer portatile (Notebook) 68,8% Smartphone 22,4% Netbook 22,1% iPhone 9,1% Tablet PC 7,0% iPod 6,5% Blackberry 4,9% PDA 3,4% Altri dispositivi, e cioè: 1,2%La media è pari a circa 2,17 device di collegamento alla Rete per utente Internet 10 GENNAIO 2012 97
  • 11. BROWSER UTILIZZATO PER LA CONSULTAZIONE DEL WEB DOTAZIONE DEGLI UTENTI INTERNET ITALIANI - 2011 Firefox versione 4 37,6% I Explorer versione 8 / 9 33,1% Chrome 32,4% I Explorer versione 7 o prec. 24,4% Firefox versione 3 o prec. 12,3% Safari 8,9% Opera 5,4% Altri browser 1,7%La media è pari a circa 2,17 browser diversi per utente Internet 11 GENNAIO 2012 97
  • 12. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI SESSO DEGLI UTENTI SETTIMANALI Uomo Donna 80% 70% 60% 64,0% 50% 56,0% 56,4% 56,6% 55,0% 40% 44,0% 43,6% 45,0% 43,4% 30% 36,0% 20% 10% 0% 2001 2005 2009 2010 2011La popolazione online italiana continua a rimanere a maggioranza maschile. Nel giorno medio ladifferenza si accentua leggermente (55,6% di uomini) ma in misura minore rispetto agli anni precedenti. 12 GENNAIO 2012 97
  • 13. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI ETÀ DEGLI UTENTI SETTIMANALI 15-24 anni 25-34 anni 35-44 anni 45-54 anni 55 anni e oltre 100% 5,6% 7,9% 12,0% 11,9% 90% 16,0% 13,8% 14,2% 80% 15,1% 16,3% 16,8% 70% 18,3% 22,9% 60% 23,4% 26,3% 24,9% 50% 28,9% 40% 30,6% 25,9% 23,3% 20,7% 30% 20% 33,4% 10% 24,4% 23,5% 22,1% 21,6% 0% 2001 2005 2009 2010 2011La distribuzione di età cambia nel tempo a causa della progressiva minore affluenza di giovani in Rete e al“naturale invecchiamento” dell’utenza 13 GENNAIO 2012 97
  • 14. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI ETÀ MEDIA DEGLI UTENTI SETTIMANALI 40 Età media 39 38 38,9 37 37,3 36 36,2 35 34 34,6 33 32 32,5 31 30 2001 2005 2009 2010 2011L’età media tende a salire all’aumentare della penetrazione della Rete nell’intera popolazione e ha comeobiettivo il valor medio dell’età della popolazione italiana di almeno 15 anni, al momento fissato a quota48,7 14 GENNAIO 2012 97
  • 15. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI DIMENSIONE DEL CENTRO ABITATO Fino a 10.000 ab. Da 10.001 a 30.000 ab. Da 30.001 a 100.000 ab. Oltre 100.000 ab. 100% 90% 23,9% 25,7% 24,6% 28,1% 27,2% 80% 70% 22,0% 21,6% 21,4% 60% 24,3% 21,2% 50% 40% 23,6% 22,9% 22,6% 23,1% 17,1% 30% 20% 30,5% 30,6% 29,7% 28,9% 30,9% 10% 0% 2001 2005 2009 2010 2011Non si nota alcuna significativa tendenza negli anni di rilevazione 15 GENNAIO 2012 97
  • 16. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI ZONA GEOGRAFICA DI RESIDENZA DEGLI UTENTI SETTIMANALI Isole Sud Centro Nord Est Nord Ovest 100% 90% 29,4% 29,2% 26,1% 27,5% 33,6% 80% 70% 18,9% 18,9% 60% 18,3% 24,0% 21,8% 50% 18,4% 18,7% 40% 20,1% 18,8% 18,6% 30% 23,8% 23,5% 20% 21,2% 17,9% 17,5% 10% 9,9% 8,5% 11,2% 12,8% 11,4% 0% 2001 2005 2009 2010 2011Negli ultimi tre anni è aumentata in modo significativo la quota di utenti Internet settimanali residenti alSud e nelle Isole. 16 GENNAIO 2012 97
  • 17. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI DIMENSIONE DEL NUCLEO FAMIGLIARE DEGLI UTENTI SETTIMANALI 1 persona 2 persone 3 persone 4 persone 5 persone 6 persone o più 100% 10,4% 8,9% 7,6% 5,5% 90% 15,5% 80% 35,1% 70% 32,3% 37,5% 39,5% 60% 40,1% 50% 40% 31,4% 32,1% 28,7% 32,1% 30% 26,2% 20% 16,7% 20,1% 15,6% 14,6% 10% 10,0% 3,9% 7,9% 4,9% 5,5% 5,3% 0% 2001 2005 2009 2010 2011L’unica variazione significativa negli anni della rilevazione è relativa alle famiglie numerose, nelle quali eramaggiore la probabilità di individuare un utente Internet quando la penetrazione della Rete era bassa 17 GENNAIO 2012 97
  • 18. LA RETE IN ITALIAIL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET E LA PENETRAZIONE NELLA POPOLAZIONE Lo sviluppo di Internet in Italia Il consumo di Internet Blog e social Network Il profilo News Social Spreading L’Internet economy L’evoluzione degli dell’utenza ultimi dieci anni Principali indicatori sociodemografici dell’utenza Internet e penetrazione nella popolazione (2010) 18 GENNAIO 2012 97
  • 19. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – COMPOSIZIONE PER SESSO Uomini 45% Uomini 52% Donne 48% Donne 55% Utenza Internet Popolazione italianaLa popolazione online italiana rimane a maggioranza maschile, a differenza di quanto si rileva nell’interapopolazione italiana 15+. 19 GENNAIO 2012 97
  • 20. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – COMPOSIZIONE PER ETÀ 22% Utenti Internet 15 - 24 anni 12% Popolazione italiana 21% 25 - 34 anni 15% 25% 35 - 44 anni 19% 17% 45 - 54 anni 17% 16%Più di 54 anni 38%L’età media dell’utenza Internet è pari a 37 anni, a fronte di quasi 49 per l’intera popolazione italiana 20 GENNAIO 2012 97
  • 21. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – AREA DI RESIDENZA 28%Nord Ovest 27% 19% Nord Est 19% 19% Centro 20% 24% Sud 23% 11% Utenti Internet Isole 11% Popolazione italianaLa distribuzione per area geografica degli utenti Internet è molto simile alla distribuzione dell’interapopolazione italiana. 21 GENNAIO 2012 97
  • 22. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – AREA DI RESIDENZA 5% Fino a 2.000 abitanti 6% Utenti Internet 13% Popolazione italiana 2.001 - 5.000 abitanti 12% 13% 5.001 - 10.000 abitanti 14% 14% 10.001 - 20.000 abitanti 15% 9% 20.001 - 30.000 abitanti 9% 12% 30.001 - 50.000 abitanti 10% 10% 50.001 - 100.000 abitanti 11% 9% 100.001 - 250.000 abitanti 8% 16% Oltre 250.000 abitanti 15%Si nota una leggera maggior concentrazione di utenti Internet nei grandi centri abitati 22 GENNAIO 2012 97
  • 23. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – TITOLO DI STUDIO 17% Laurea 11% 3% Università senza laurea 2% 40% Scuola media superiore con diploma 31% 14% Scuola media superiore senza diploma 12% 18% Scuola media inferiore con licenza 20% 5% Scuola media inferiore senza licenza 6% 3% Scuola elementare con licenza 14% Scuola elementare senza licenza Utenti Internet Nessuna scuola Popolazione italianaL’utenza Internet è significativamente più istruita della media della popolazione italiana 23 GENNAIO 2012 97
  • 24. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – DIMENSIONE DEL NUCLEO FAMIGLIARE 5% Una persona 11% 20% Due persone 31% 32% Tre persone 26% 35%Quattro persone 27% 6% Cinque persone 4% 1% Utenti InternetSei o più persone 1% Popolazione italianaIl numero medio di componenti di una famiglia in cui vi è un utente Internet è superiore (3,2) alla mediadell’intera popolazione italiana (2,8). 24 GENNAIO 2012 97
  • 25. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – PRESENZA DI BAMBINI (0-14) IN FAMIGLIA Presenza 71% Presenza 78% Assenza 29% Assenza 22% Utenza Internet Popolazione italianaLe famiglie con figli di età minore di 14 anni mostrano maggior propensione alla connessione alla Rete 25 GENNAIO 2012 97
  • 26. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – ABITAZIONE 41% In casa singola di proprietà 42% 3% In casa singola in affitto 3% 45% In un appartamento di proprietà 43% 7%In un appartamento in affitto 7% 4% In un altro tipo di abitazione Utenti Internet 4% Popolazione italianaNessuna differenza significativa. 26 GENNAIO 2012 97
  • 27. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER SESSO E FASCIA DI ETÀ Media Uomini 57% Donne 43% 15 - 24 anni 91% 25 - 34 anni 68% 35 - 44 anni 66% 45 - 54 anni 50% Più di 54 anni 21%Il dato medio di penetrazione di Internet nella popolazione italiana (49,6%) dipende in modo significativodall’età: la fascia più giovane mostra livelli prossimi alla saturazione e fino ai 44 anni rimane intorno osuperiore al 70% 27 GENNAIO 2012 97
  • 28. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER ZONA DI RESIDENZA Media Nord Ovest 51% Nord Est 49% Centro 47% Sud 50% Isole 51%La penetrazione di Internet nella popolazione italiana non dipende in modo significativo dalla latitudine,a parte le Isole che mostrano un dato singolare rispetto alla media nazionale 28 GENNAIO 2012 97
  • 29. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER DIMENSIONE DEL COMUNE DI RESIDENZA Media Fino a 2.000 abitanti 47% 2.001 - 5.000 abitanti 51% 5.001 - 10.000 abitanti 47% 10.001 - 20.000 abitanti 46% 20.001 - 30.000 abitanti 51% 30.001 - 50.000 abitanti 56% 50.001 - 100.000 abitanti 43%100.001 - 250.000 abitanti 53% Oltre 250.000 abitanti 53%Nei comuni oltre i 30.000 abitanti la penetrazione di Internet supera la media nazionale. In generale sinota una chiara, anche se leggera, relazione tra numero di abitanti e connessione alla Rete.Il dato dei piccoli comuni risente della scarsa disponibilità dell’ADSL nelle zone a bassa densità abitativa 29 GENNAIO 2012 97
  • 30. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER TITOLO DI STUDIO Media Laurea 77% Università senza laurea 63% Scuola media superiore con diploma 64%Scuola media superiore senza diploma 58% Scuola media inferiore con licenza 46% Scuola media inferiore senza licenza 40% Scuola elementare con licenza 9% Scuola elementare senza licenza 9% Nessuna scuola 0% Molto forte la relazione tra titolo di studio e connessione a Internet. 30 GENNAIO 2012 97
  • 31. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER DIMENSIONE DEL NUCLEO FAMIGLIARE Media Una persona 25% Due persone 33% Tre persone 62% Quattro persone 65% Cinque persone 69% Sei o più persone 54%La presenza di figli in famiglia è un fedele indicatore della maggior probabilità di presenza di Internet incasa 31 GENNAIO 2012 97
  • 32. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER DETERMINATI SEGMENTI DI INTERESSE MediaGiovani urbani (15-24, in comuni >100mila ab.) 95% Persone laureate che lavorano 84% Giovani (25-34) laureati che lavorano 87% Imprenditori, liberi professionisti e dirigenti 75% Mamme con figli sotto i due anni 58% Mamme con figli tra 2 e 5 anni 57% Mamme con figli tra 6 e 11 anni 61% Mamme con figli tra 12 e 14 anni 50%Alcuni “ritagli” sulle variabili presentate in precedenza consentono di mettere in luce alcuni particolarisegmenti in cui vi è un’elevata penetrazione della Rete 32 GENNAIO 2012 97
  • 33. LA RETE IN ITALIAIL CONSUMO DI INTERNET Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Blog e social Network Il consumo News Social Spreading L’Internet economy L’evoluzione degli di Internet ultimi dieci anni Principali indicatori di utilizzo dell’e-Mail e del Web 33 GENNAIO 2012 97
  • 34. UTILIZZO ABITUALE DELL’EMAIL NUMERO DI CASELLE DI POSTA ELETTRONICA REGOLARMENTE UTILIZZATE Una Due 33% 34% Media: 2,2 caselle per utente Totale: 59 milioni le caselle di posta utilizzate dall’utenza Internet italiana Tre Cinque o 20% Quattro più 7% 6%Il 67% degli utenti Internet italiani fa uso regolare di una o due caselle di posta ma la Elaborazioni Humanmedia riferita all’intera utenza è pari a 2,2 caselle pro capite, a causa di un segmento di Highway su dati ContactLab 2011ridotte dimensioni che possiede e utilizza regolarmente molte caselle diverse 34 GENNAIO 2012 97
  • 35. VOLUMI DELL’EMAIL NUMERO COMPLESSIVO E MEDIO DI CASELLE UTILIZZATE E MESSAGGI DI POSTA QUOTIDIANI64 650 Milioni di caselle di posta Milioni di eMail per giorno62 581 600 62 55160 55058 59 500 45156 57 450 41054 55 400 2,6 pro 2,3 pro 2,4 pro 2,2 pro 18,5 pro 19,1 pro 21,4 pro 22,0 pro capite capite capite capite capite capite capite capite52 350 2008 2009 2010 2011 2008 2009 2010 2011Il traffico eMail generato in Italia è in aumento a causa dell’aumento del flusso di Elaborazioni HumaneMail pro capite. Il numero di caselle eMail attive rimane, invece, sostanzialmente Highway su dati ContactLab 2008 - 2011stabile intorno a un numero leggermente superiore a due pro capite 35 GENNAIO 2012 97
  • 36. UTILIZZO ABITUALE DELL’EMAIL STRUMENTO DI CONSULTAZIONE ABITUALE DELLA POSTA ELETTRONICA Solo Solo Webmail; Webmail; 53% 53% Sia lettore Sia lettore che Webmail; che Webmail; Solo con un 35% Solo con un 34% lettore di lettore diAltro…; 1% Altro…; 1% posta; 11% posta; 13% 2009 2011Le modalità di accesso e gestione della posta elettronica non sono sostanzialmente Elaborazioni Humancambiate negli ultimi tre anni. Solo un utente su tre gestisce la messaggistica eMail sia Highway su dati ContactLab 2009 e 2011attraverso il servizio Webmail che con un lettore di posta dedicato 36 GENNAIO 2012 97
  • 37. PRINCIPALI FORNITORI DI EMAIL COPERTURA NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – 2009 VS 2010 35,7% Libero/Inwind/Iol 37,6% 38,5% 40,7% Hotmail/MSN/Live 40,4% 37,7% 20,4% Gmail 26,0% 31,4% 24,1% Alice/Virgilio/Tin.it 28,7% 28,9% 21,1% Yahoo 22,0% 23,6% 12,9% Tiscali/Tiscalinet 16,1% 15,3% 2009 4,5% Fastwebnet 4,3% 6,6% 2010 1,4% Tele2 3,9% 2011 2,7% 35,9%Altro / Casella aziendale 41,8% 39,0% Principali fornitori di servizi eMail in Italia. E’ indicata la quota di individui che dichiarano Elaborazioni Human di avere almeno una casella di posta attiva (utilizzata almeno “di tanto in tanto”). Highway su dati ContactLab 2009 - 2011 A destra le differenze significative tra la rilevazione 2009 e la rilevazione 2010 37 GENNAIO 2012 97
  • 38. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – OTTOBRE 2009600 Frequency (M visite)500 Google400 Facebook300 MSN/WindowsLive200 Libero Virgilio100 Yahoo! La Repubblica Microsoft Corriere della Sera Tiscali eBay Blogger Wikipedia YouTube Reach 0 Leonardo.it 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90%Il classico diagramma di reach&frequency e volumi (qui presentati in termini di tempo)dei 10 brand del Web italiano (utenza Web da casa e dal lavoro). La dimensione delle Nielsen Online / Audiweb 2009bolle è data dal tempo complessivamente raccolto dal brand nel mese 38 GENNAIO 2012 97
  • 39. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – OTTOBRE 2010600 Frequency Google (M visite)500 Facebook400300 MSN/WindowsLive200 Libero Virgilio100 Yahoo! YouTube La Repubblica Corriere della Sera Microsoft Tiscali eBay Blogger Wikipedia Reach Leonardo.it 0 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90%L’aumento di copertura e intensità di utilizzo è generalizzato ma colpisce Nielsen Online / Audiweb 2010l’accelerazione di Facebook e le dimensioni del volume di attenzione che raccoglie 39 GENNAIO 2012 97
  • 40. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – DICEMBRE 2011600 Frequency Google (M visite)500 Facebook400300 MSN/WindowsLive200 Libero YouTube Yahoo!100 Virgilio La Repubblica Corriere della Sera Blogger eBay Leonardo.it Wikipedia Microsoft Reach Apple 0 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90%Nel corso del 2011 Google e Facebook distanziano in modo significativo le altreproperty, tra le quali si distingue la discesa di popolarità e utilizzo dei siti di MSN. I Nielsen Online / Audiweb 2011principali portali ed editori italiani rimangono nelle posizioni del 2010 40 GENNAIO 2012 97
  • 41. DISPOSITIVI UTILIZZATI PER ACCEDERE A INTERNET PENETRAZIONE NELL’UTENZA INTERNET SETTIMANALEQuali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 6.553 casi Computer portatile (Notebook) 69,2% Computer fisso 67,4% Smartphone 25,1% Netbook 22,8% iPhone 11,4% Tablet PC 9,8% iPod 8,7% Blackberry 5,1% PDA 3,7% Altri dispositivi, e cioè: 1,2%Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Agosto 2011 – Gennaio 2012). 41 GENNAIO 2012 97
  • 42. DISPOSITIVI MOBILI O ULTRAPORTATILI PER ACCEDERE A INTERNET PENETRAZIONE NELL’UTENZA INTERNET SETTIMANALEQuali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 6.553 casiSmartphone 25,1% Blackberry 5,1% iPhone 11,4% Device mobili iPod 8,7% PDA 3,7% Netbook 22,8% Tablet PC 9,8% Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Agosto 2011 – Gennaio 2012). 42 GENNAIO 2012 97
  • 43. DISPOSITIVI PER ACCEDERE A INTERNET AGGREGAZIONE PER DEVICE MOBILI E PC ULTRAPORTATILIQuali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 6.553 casiSmartphone 25,1% Blackberry 5,1% iPhone 11,4% Device mobili 34,4% dell’utenza iPod 8,7% PDA 3,7% Netbook 22,8% Ultraportatili Tablet PC 9,8% 30,4% dell’utenza Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Agosto 2011 – Gennaio 2012). 43 GENNAIO 2012 97
  • 44. DISPOSITIVI PER ACCEDERE A INTERNET AGGREGAZIONE PER DEVICE MOBILI E PC ULTRAPORTATILI Quali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 6.553 casi 24,4%25,1% 23,6% 22,4% 22,3% 21,5% 20,4% 19,9% 20,4% 22,5% 22,6%22,8% 22,0% 22,1% 18,1% 18,1% 18,5% 18,8% 21,4% 19,9% 20,1% 16,9% 16,6% 17,2% 20,0% 14,8% 15,0% 15,6% 18,2%18,2% 17,9% 18,6% 14,1% 17,3% 13,2% 16,1% 16,3% 12,6% 15,1% 11,2% 11,7% 14,4% 14,5% 14,5%14,5% 11,4%10,3% 12,8% 13,5% 10,3% 10,8%12,1%12,3% 9,1% 9,5% 8,3% 7,4% 7,1% 7,2% 7,1% 7,5% 7,6% 7,3% 6,5% 5,8% 5,4% 5,6% 6,1% 6,0% 6,3% 5,9% 4,7% 5,0%4,0% 4,1% Smartphone Blackberry iPhone iPod PDA Netbook Tablet PCGen Apr Lug Ott Gen Apr Lug Ott Gen 2010 2011 Trend mensile rilevato negli anni 2010 e 2011 e nel Gennaio 2012. 44 GENNAIO 2012 97
  • 45. ACCESSO MOBILE INTERNET – NETBOOK E TABLET PC INCLUSI POSSIBILITÀ DI CONNESSIONE ALLA RETE IN LUOGHI DIVERSIPossiedi e utilizzi uno strumento che porti sempre con te per connetterti a Internet quando sei in Base: totale campione, 6.553 casigiro? Se si considerano anche i Netbook Accesso ed i Tablet PC tra i dispositivi No accesso mobile mobile alla mobili, in media ciascun Rete intervistato utilizza 2 dispositivi 55% 45% diversi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica.Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Agosto 2011 – Gennaio 2012). 45 GENNAIO 2012 97
  • 46. ACCESSO MOBILE INTERNET – NETBOOK E TABLET PC ESCLUSI POSSIBILITÀ DI CONNESSIONE ALLA RETE IN LUOGHI DIVERSIPossiedi e utilizzi uno strumento che porti sempre con te per connetterti a Internet quando sei in Base: totale campione, 6.553 casigiro? Escludendo i Netbook e i Tablet PC No accesso Accesso dall’insieme dei dispositivi mobili, mobile mobile alla in media ciascun intervistato Rete utilizza 1,7 dispositivi diversi per 66% 34% accedere al Web o utilizzare la posta elettronica.Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Agosto 2011 – Gennaio 2012). 46 GENNAIO 2012 97
  • 47. DISPOSITIVI PER ACCEDERE A INTERNET AGGREGAZIONE PER DEVICE MOBILI E PC ULTRAPORTATILIQuali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 6.553 casi 42,9%44,1% 42,0% 41,2% 41,9% 45,0% 39,9% 38,8% 39,1% 37,5% 36,3%36,3% 36,8% 34,2% 31,5% 31,3% 29,1% 33,4%34,0% 28,0% 27,9% 32,1% 27,2% 27,5% 30,8% 31,2% 25,3% 29,1% 29,5% 23,7% 24,3% 27,3%27,0% 27,3% 27,4% 28,0% 28,0%22,2% 25,4% 23,3%23,3% 21,3% 20,4% 20,7% Accesso Mobile Internet (Netbook e Tablet PC inclusi) 19,6% 19,8% 17,5% 18,4% Accesso Mobile Internet (Netbook e Tablet PC esclusi) 16,7%15,5%Gen Apr Lug Ott Gen Apr Lug Ott Gen 2010 2011 Trend mensile rilevato negli anni 2010 e 2011 e nel Gennaio 2012. 47 GENNAIO 2012 97
  • 48. LA RETE IN ITALIAANALISI DELL’INFORMAZIONE ONLINE Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Il consumo di Internet News Social Spreading Informarsi L’Internet economy L’evoluzione degli In rete ultimi otto anni Analisi dell’ informazione online 48 GENNAIO 2012 97
  • 49. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE FRUITORI D’INFORMAZIONE TESTUALE ONLINE IN ITALIA – 2009/2011 Utenti abituali di informazione online (in migliaia)15.00014.40013.800 13.70013.200 13.400 13.12012.60012.000 2009 2010 2011Il perimetro totale della domanda d’informazione definita alla slide precedente si compone nell’universo Internetitaliano di 13,7 milioni di individui 49 GENNAIO 2012 97
  • 50. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE LETTORI DI QUOTIDIANI NELLA POPOLAZIONE INTERNET – 2009/2011 Lettori abituali di quotidiani online Lettori abituali di quotidiani cartacei (in migliaia) (tra gli utenti Internet, in migliaia)11.500 6.50011.000 6.200 11.010 5.92010.500 5.900 5.700 5.61010.000 5.600 10.050 10.070 9.500 5.300 9.000 5.000 2009 2010 2011 2009 2010 2011La crescita di lettori abituali di quotidiani online compensa l’andamento stagnante dei lettori di quotidiani cartacei. Lasomma netta degli ultimi tre anni dell’intera domanda di informazione online e offline è in crescita e nel 2011 è pari a13,3 milioni di individui 50 GENNAIO 2012 97
  • 51. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE LETTORI DI BLOG IN ITALIA – 2009/2011 Lettori abituali di blog Lettori abituali di blog di attualità (in migliaia) (in migliaia)6.400 2.450 2.2406.000 5.990 2.2005.600 5.630 1.9505.200 1.700 1.700 1.5604.800 4.750 1.4504.400 1.200 2009 2010 2011 2009 2010 2011I lettori abituali di blog (di qualsiasi tipo e argomento) sono in costante e forte crescita. I lettori di blog di attualità,invece, sono diminuiti del 30% negli ultimi tre anni 51 GENNAIO 2012 97
  • 52. LA DOMANDA D’INFORMAZIONE TESTUALE SOVRAPPOSIZIONE TRA LETTORI DI QUOTIDIANI CARTACEI, ONLINE E BLOG DI ATTUALITÀ Lettori* di quotidiani cartacei: Lettori* di quotidiani online: 21,9% 43,0% 8,7% 11,7% 27% 1,3% 0,2% 3,0% 1,6% Non leggono mai (o solo raramente) né quotidiani Lettori di blog di attualità: 6,1% cartacei né online né blog di attualità: 20,4%Lettori*: chi dichiara di leggere almeno 4 volte a settimana il mezzo citatoIl 20,4% dell’utenza Internet non ricorre ad alcuna delle tre tipologie esaminate per l’informazione sui temi diattualità. Si tratta di individui che dichiarano di non leggere mai o leggere molto raramente sia quotidiani cartacei,che quotidiani online, che blog di attualità. 52 GENNAIO 2012 97
  • 53. LE DIMENSIONI DELLA BLOGOSFERA INDIVIDUI CHE CONSULTANO ABITUALMENTE I BLOG (SECONDA LA DEFINIZIONE RIGOROSA DI BLOG)Definizioni e dimensioniI numeri della Blogosfera italiana Totale utenti Internet con frequenza almeno settimanale 100% della popolazione online, 25,5 milioni di individui Lettori abituali di (autentici) blog, di ogni argomento 23,4% della popolazione online, 5,9 milioni di individui Lettori abituali di blog di attualità 6,1% della popolazione online, 1,6 milioni di individui Commentatori sui blog di attualità 2,3% della popolazione online, 600mila individui Blog censiti negli indici di Liquida 0,2% della popolazione online, 46mila unitàDimensione dell’offerta di informazione di attualità sui blog 53 GENNAIO 2012 97
  • 54. ATTEGGIAMENTI GENERALI VERSO L’INFORMAZIONE PRODOTTA DAI BLOG SITUAZIONE DEL 2011 E TREND DEGLI ULTIMI TRE ANNI Atteggiamento / Giudizio sui Blog vs quotidiani Accordo Trend Contenuti dei blog di ottima qualità e utilità Medio-basso (40%) = Blogger più liberi di esprimere la loro opinione Elevato (70%) Maggior fiducia nelle notizie di attualità e politica dei Blog Medio-basso (40%) Attenzione a verificare chi scrive e gestisce un blog Medio-alto (60%) Pari influenza dei blog su temi politici e di attualità Medio-alto (60%) Autorevolezza dei Blog in tema d’informazione di attualità Scarso (35%) Fedeltà a certi blog, lettura abituale Medio-basso (40%) «Sui blog ci arrivo sempre un po’ per caso» Elevato (70%)I fruitori abituali di informazione online mostrano atteggiamento di apertura verso i blog, frenato però dalla scarsaautorevolezza e dalla percezione di bassa qualità. Tutti gli aspetti esaminati, però, sono in costante miglioramento 54 GENNAIO 2012 97
  • 55. ANALISI DELL’INFORMAZIONE ONLINERUOLO DELLE FONTI: LA REAZIONE IN UN (IPOTETICO) CASO STRAORDINARIO3a. Le fonti informative di riferimento 55 GENNAIO 2012 97
  • 56. MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI IN CASI ECCEZIONALI LA FONTE INFORMATIVA DI RIFERIMENTO IN CASO DI EVENTI STRAORDINARISupponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere dicosa si tratta. Cosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo?A quale fonte ci si rivolge in prima battuta per avere informazioni nel caso di un evento eccezionale? 56 GENNAIO 2012 97
  • 57. MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI NEL CASO DI UN EVENTO ECCEZIONALESupponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Base: totale campione, 2.023 casiCosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo? [Seleziona almeno una e un massimo di due fonti] Accenderei la Televisione 42,4% - 2,6 % Accenderei la Radio 6,2% +0,4 % Cercherei su motore generalista 53,4% +3,8 % Andrei su un quotidiano online 28,6% - 1,5 % Andrei su aggregatore / motore di news 15,2% N/A Cercherei su Facebook 9,3% +1,5 % Andrei su un blog 2,2% +0,5 % Cercherei su Twitter 1,8% +0,2 % Cercherei su FriendFeed 0,9% +0,2 % Chiamerei un amico/a 2,2% +0,4 % Farei un’altra cosa, e cioè… 1,1%Nella popolazione online è naturale il ricorso a un motore di ricerca e a un quotidiano online. Da considerarecomunque il peso rilevante della televisione 57 GENNAIO 2012 97
  • 58. TIPOLOGIA DI MEZZI DI INFORMAZIONE UTILIZZATI NEL CASO DI UN EVENTO ECCEZIONALESupponiamo che sia da poco avvenuta una cosa importantissima nel mondo e vuoi sapere di cosa si tratta. Base: totale campione, 2.023 casiCosa faresti come prima cosa per capire cosa è successo? [Seleziona almeno una e un massimo di due fonti] Radio e TV (Air) 46,7% - 2,1 p.p. Motore di ricerca 53,4% + 3,8 p.p.Online Aggregatori e siti di news 41,1% - 1,0 p.p. Social Networks e Blog 13,6% +2,2 p.p. Amici e conoscenti 2,2% +0,4 p.p. Altre fonti 1,1% +0,3 p.p.Nell’aggregazione delle diverse soluzioni per «macro-mezzo», l’online copre la quasi totalità degli individui (88,8%),grazie al forte contributo della ricerca su un motore generalista. La tendenza rispetto al 2010 è a favore dell’online 58 GENNAIO 2012 97
  • 59. LA RETE IN ITALIAL’ECONOMIA DELLA RETE: ONLINE ADV, ECOMMERCE E GIOCO ONLINE Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Il consumo di Internet Blog e social Network News Social Spreading L’evoluzione degli Internet ultimi otto anni economy Le tre principali industrie dell’online 59 GENNAIO 2012 97
  • 60. L’INTERNET ECONOMY IN ITALIA I TRE PRINCIPALI SETTORI DELL’ECONOMIA DEL WEB (CONNETTIVITÀ ESCLUSA)25.00022.500 eCommerce Pubblicità online Gioco online20.000 9,88 B€17.50015.000 1,03 B€12.50010.000 7.500 14,16 B€ 5.000 2.500 0 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011Lo sviluppo del gioco online a partire dal 2006 ha generato un notevole incremento del giro d’affaridell’Internet Economy italiana. Nel 2010, a parte il servizio di connettività, la Rete muove circa 25 miliardidi Euro 60 GENNAIO 2012 97
  • 61. L’INTERNET ECONOMY IN ITALIAL’ECOMMERCE CONSUMER1. L’evoluzione dell’eCommerce B2C 61 GENNAIO 2012 97
  • 62. SEGMENTI DI ACQUIRENTI ONLINE NELL’UTENZA INTERNET AGGIORNAMENTO: NOVEMBRE 2011 Universo Internet italianoTotale campione25,8 M di individui 18-64 Acquirenti online almeno una volta50,9% dell’universo Internetpari a 13,1 M di individui Acquirenti online negli U3M 34,2% dell’universo pari a 8,8 M di individui Acquirenti online abituali20,2% dell’universopari a 5,2 M individuiStruttura a cipolla del mercato analizzato: all’interno dell’utenza Internet , il segmento di utenti Internet che ha fattoesperienza di acquisto online almeno una volta è la metà esatta de totale e quanti hanno fatto acquisti online negliultimi tre mesi sono – a novembre 2011 - il 34,2% dell’utenza, pari a poco meno di 9 milioni di individui. 62 GENNAIO 2012 97
  • 63. TREND ACQUIRENTI ONLINE ACQUIRENTI ONLINE ATTIVI NEGLI ULTIMI TRE MESI SUL TOTALE UTENTI INTERNET«Negli ultimi tre mesi hai acquistato prodotti e servizi su Internet?» Base: totale campione delle sette wave, 6.558 casi(Considera tutti gli acquisti che hai fatto su Internet, sia di beni fisici che di servizi e di contenuti)40% 38,4% 35,4% 35,5% 36,5% 35,9% 34,0% 34,6% 34,2%30%20%10% 0% Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre NovembreTrend della quota di acquirenti online (individui che hanno effettuato almeno un acquisto online negli ultimi tremesi), da aprile a novembre 2011. Il dato di agosto non è stato rilevato ed è stimato sulla base della differenza traluglio e settembre 63 GENNAIO 2012 97
  • 64. TREND ACQUIRENTI ONLINE NUMERO ASSOLUTO DI ACQUIRENTI ONLINE ATTIVI NEGLI ULTIMI TRE MESI (IN MILIONI)10,1 9,9 9,8 9,7 9,5 9,3 9,2 9,3 9,1 9,0 9,0 8,9 8,8 8,9 8,7 8,6 8,5 Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre DicembreNumero degli acquirenti online attivi negli ultimi tre mesi (in milioni), da aprile a novembre 2011. Il dato di agostonon è rilevato ed è stimato sulla base della differenza tra luglio e settembre 64 GENNAIO 2012 97
  • 65. FREQUENZA ACQUISTI U3M INTENSITÀ DEGLI ACQUISTI ONLINE NEGLI ULTIMI TRE MESI«Negli ultimi tre mesi hai acquistato prodotti e servizi su Internet?» + «Quante volte ti è capitato di Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Nov 2011,acquistare prodotti e servizi su Internet negli ultimi tre mesi?» 535 casi(Considera tutti gli acquisti che hai fatto su Internet, sia di beni fisici che di servizi e di contenuti) Una sola volta 19,5% Sì, ma più di 3 M fa 16,6% 2 volte 21,5% Sì 3 volte 22,6% 34,2% No 49,1% 4 o 5 volte 16,1% Più di 5 volte 20,4%A novembre 2011, 8,8 milioni di individui hanno acquistato almeno una volta online negli ultimi tre mesi, con ladistribuzione di frequenza indicata nel grafico a destra della slide 65 GENNAIO 2012 97
  • 66. FREQUENZA MEDIA DEGLI ACQUISTI ONLINE NEGLI ULTIMI TRE MESI DISTRIBUZIONE E MEDIA DEL NUMERO DI ACQUISTI NEL TRIMESTRE«Quante volte ti è capitato di acquistare prodotti e servizi su Internet negli ultimi tre mesi?» Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Nov 2011,(Considera tutti gli acquisti che hai fatto su Internet, sia di beni fisici che di servizi e di contenuti) 535 casi 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Ottobre 3,3 Una sola volta 2 volte 3 volte 4 o 5 volte Piu di 5 volteGli acquirenti online attivi (negli ultimi tre mesi) alla rilevazione di ottobre dichiarano una frequenza media diacquisto pari a 3,25 transazioni per trimestre, poco più di una al mese. Si tratta quindi di 28,7 milioni di atti diacquisto originati nel trimestre passato da individui italiani sul Web 66 GENNAIO 2012 97
  • 67. TREND DELL’INDICATORE DI INTENSITÀ DEGLI ACQUISTI ONLINE DISTRIBUZIONE E NUMERO MEDIO DI ACQUISTI NEGLI ULTIMI TRE MESI N. acquisti online negli ultimi tre mesi: Acquirenti online ultimi 3 mesi 1 2 3 4 5 o più40%30%20% 3,33 3,29 3,40 3,29 3,37 3,24 3,2510%0% Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre DicembreTrend dell’intensità degli acquisti online tra gli acquirenti ultimi tre mesi. Il valore a metà colonna indica il numeromedio di transazioni online per individuo acquirente nei tre mesi. Le percentuali sono riferite al totale campione 67 GENNAIO 2012 97
  • 68. ATTI DI ACQUISTO ONLINE NEGLI ULTIMI TRE MESI (IN MILIONI) STIMA DEL NUMERO DI TRANSAZIONI ORIGINATE DA INDIVIDUI ITALIANI NEGLI ULTIMI TRE MESIImpossibile v isualizzare limmagine. Trend del numero di transazioni online prodotte da acquirenti italiani nei tre mesi precedenti il mese della rilevazione (in milioni di unità). Il dato di agosto non è stato rilevato ed è stimato sulla base della differenza tra luglio e settembre 68 GENNAIO 2012 97
  • 69. TIPOLOGIA DI BENI ACQUISTATI TRA GLI ACQUIRENTI DEGLI ULTIMI TRE MESIPensando al tuo ultimo acquisto di prodotti e servizi su Internet, di cosa si trattava? Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Nov 2011, 535 casi Biglietti di viaggio (aereo, treno, nave etc.) 16,8% Capi di abbigliamento 12,4% Libri 9,2% Computer o periferiche per PC 9,1% Ricariche telefoniche 7,6%Soggiorni (Hotel, villaggi, pacchetti vacanze etc.) 6,1% Accessori 5,8% Cosmetici 5,2% Telefonino/ Smartphone 4,5% Musica/ DVD 3,2% Software/ Servizi online/ Apps 3,0% Biglietti per cinema/ teatro/ eventi 2,8% Stampa/Fotografia 1,7% Giocattoli 1,7% Distribuzione della categoria merceologica in cui è stato prodotto l’ultimo acquisto 69 GENNAIO 2012 97
  • 70. LIVELLO DI DECISIONE DI PRODOTTO E CANALE TOTALE ACQUISTI DEGLI ULTIMI TRE MESIContinuiamo a parlare del tuo ultimo acquisto online: quando hai pensato di acquistare un prodotto di Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Novquesto tipo avevi già chiaro in mente quale sarebbe stato? Ed eri già deciso a comprarlo online? 2011, 535 casi 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% Sì, pensavo già di farlo online 49,4%Preferivo comprarlo online ma non escludevo di farlo in modo 3,6% tradizionale Sì, cercavo esattamente quel prodotto, di quella Preferivo comprarlo in modo marca tradizionale ma non escludevo di 4,6% farlo online Avevo in mente diversi prodotti, piu o meno simili Sapevo cosa mi serviva ma non avevo ancora sceltoNo, pensavo di comprarlo in modo né il prodotto né la marca 1,0% tradizionale Non ero intenzionato a comprare quel prodotto, è capitato senza che lo cercassiNel 61% dei casi l’acquisto online si indirizza a un prodotto già identificato in modo preciso dall’acquirente. Una quotasignificativa di decisioni di acquisto (un terzo circa) richiede invece un certo percorso di informazione e orientamento 70 GENNAIO 2012 97
  • 71. LIVELLO DI DECISIONE DI CANALE E PRODOTTO TOTALE ACQUISTI DEGLI ULTIMI TRE MESIContinuiamo a parlare del tuo ultimo acquisto online: quando hai pensato di acquistare un prodotto di Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Novquesto tipo avevi già chiaro in mente quale sarebbe stato? Ed eri già deciso a comprarlo online? 2011, 535 casi 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% Sì, cercavo esattamente quel 49,4% prodotto, di quella marca Avevo in mente diversi prodotti, 13,6% piu o meno simili Sì, pensavo già di farlo online Sapevo cosa mi serviva ma nonavevo ancora scelto né il prodotto 7,7% né la marca Preferivo comprarlo online ma non escludevo di farlo in modo tradizionale Preferivo comprarlo in modo tradizionale ma non Non ero intenzionato a comprare escludevo di farlo online quel prodotto, è capitato senza 6,3% No, pensavo di comprarlo in modo tradizionale che lo cercassiIn due casi su tre l’acquisto online è «premeditato», ovvero l’acquirente ha già maturato la decisione di effettuarlo suInternet, nonostante sia spesso disponibile l’alternativa del canale tradizionale 71 GENNAIO 2012 97
  • 72. LIVELLO DI DECISIONE DI CANALE E PRODOTTO TOTALE ACQUISTI DEGLI ULTIMI TRE MESIContinuiamo a parlare del tuo ultimo acquisto online: quando hai pensato di acquistare un prodotto di Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Novquesto tipo avevi già chiaro in mente quale sarebbe stato? Ed eri già deciso a comprarlo online? 2011, 535 casi Tutte le categorie Ed eri già deciso a comprarlo online? Quando hai pensato di acquistare un Preferivo comprarlo Preferivo comprarlo in Pensavo già di farlo online ma non Pensavo di comprarloprodotto di questo tipo avevi già chiaro in online escludevo il modo modo tradizionale ma in modo tradizionale mente quale sarebbe stato? non escludevo l’online tradizionaleSì, cercavo esattamente quel prodotto, di quella marca 49,4% 3,6% 4,6% 1,0% Avevo in mente diversi prodotti, più o meno simili 13,6% 3,1% 2,7% 0,8% Sapevo cosa mi serviva ma non avevo ancora scelto né il prodotto né la marca 7,7% 2,3% 1,7% 0,6%Non ero intenzionato a comprare quel prodotto, è capitato senza che lo cercassi 6,3%49,4% Convinti su canale e prodotto 20,3% Già orientati verso canale e prodotto 9,2% Indecisi sul canale ma non sul prodotto 6,3% ‘’Shopping victims’’ 10,0% Orientati sul canale ma non sul prodotto 2,3% Indecisi sia sul canale che sul prodottoSegmentazione degli acquirenti per livello di decisione di prodotto e canale. Si individuano cinque segmenticontrassegnati dal diverso colore delle celle della tabella 72 GENNAIO 2012 97
  • 73. ANZIANITÀ DELL’ESPERIENZA DI ACQUISTO ONLINE TRA GLI ACQUIRENTI ATTIVI NELL’ULTIMO TRIMESTRE – NOVEMBRE 2011«Negli ultimi tre mesi hai acquistato prodotti e servizi su Internet?» + «Quanto tempo fa hai effettuato Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Nov 2011,il primo acquisto della tua vita su Internet?» 535 casi(Considera tutti gli acquisti che hai fatto su Internet, sia di beni fisici che di servizi e di contenuti) Nellultimo anno 4,7% Sì, ma più di 3 M fa 14,9% 1 o 2 anni fa 9,9% Sì 35,9% No 49,2% 2 o 3 anni fa 23,8% Più di 3 anni fa 61,7%Anzianità dell’esperienza di acquisto online: più di due acquirenti su tre comprano su Internet da almeno tre annimentre il solo il 4,7% (1,4% nell’intera utenza Internet) è un acquirente recente, acquisito nell’ultimo anno. 73 GENNAIO 2012 97
  • 74. GRADIMENTO DELL’ESPERIENZA DI ACQUISTO DISTRIBUZIONE DELLO SCORE DI SODDISFAZIONE – NOVEMBRE 2011«Negli ultimi tre mesi hai acquistato prodotti e servizi su Internet?» + «Pensa a tutti gli acquisti su Internet Base: acquirenti online ultimi 3 mesi a Novche hai fatto finora e a come sei stato servito nel processo di acquisto, pagamento e consegna: quale voto 2011, 535 casidaresti alla tua esperienza di acquisto online, considerando che 1 = pessima e 10 = ottima?» 1 0,1% 2 0,1% Sì, ma più di 3 M fa 3 1,0% 14,9% 4 0,7% 5 4,2% No 49,2% 6 7,5% Sì 35,9% 7 15,4% 8 27,4% 9 23,5% 10 20,1%Distribuzione del «voto» assegnato dagli acquirenti online alla loro esperienza di acquisto su Internet 74 GENNAIO 2012 97
  • 75. INDICATORE DI SODDISFAZIONE NELL’ESPERIENZA DI ACQUISTODALLA DISTRIBUZIONE ALLO SCORE DI SODDISFAZIONE – NOVEMBRE 2011«Negli ultimi tre mesi hai acquistato prodotti e servizi su Internet?» + «Pensa a tutti gli acquisti su Internet Base: acquirenti online almeno una volta nellache hai fatto finora e a come sei stato servito nel processo di acquisto, pagamento e consegna: quale voto vita a Nov 2011, 780 casidaresti alla tua esperienza di acquisto online, considerando che 1 = pessima e 10 = ottima?» 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% ScoreOttobre 7,8 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Detractors Passives Promoters NPS 15,2% 13,6 % 45,3 % 35,0%Il voto medio in una scala da 1 a 10 è pari a 7,78 ed è prodotto da una distribuzione fortemente concentrata sui votipositivi. Da questo si ricava un NPS (Net Promoter Score) elevato, pari a 15,2% 75 GENNAIO 2012 97
  • 76. TREND DELL’INDICATORE DI SODDISFAZIONE NELL’ESPERIENZA DI ACQUISTO SCORE MEDIO MENSILE8,68,58,48,3 8,2 8,28,2 8,1 8,1 8,1 8,18,1 8,08,07,9 7,87,87,7 Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre DicembreTrend della soddisfazione complessiva rispetto all’esperienza di acquisto online. Il valore medio è ricavato da unadistribuzione di voto che va da 1 (completa insoddisfazione) a 10 (completa soddisfazione). Il dato di agosto non èstato rilevato ed è stimato sulla base della differenza tra luglio e settembre. Si noti il brusco calo di Novembre 76 GENNAIO 2012 97
  • 77. PROPENSIONE AL PRIMO ACQUISTO ONLINE TRA I NON ACQUIRENTI DISTRIBUZIONE – NOVEMBRE 2011«Quale probabilità associ al fatto di poter fare il tuo primo acquisto su Internet nei prossimi tre mesi?» Base: segmento non acquirenti online, 166 casi Lo ritengo impossibile 5% E’ possibile ma non probabile 23% 17% E’ possibile E’ probabile ma non ne sono sicuro È molto probabile 20% 35% Hot prospects 11,3%L’indicatore di propensione nel mese di novembre 2011 è pari all’11,3%. Sono non acquirenti (persone che non hannomai fatto un acquisto online) che si dichiarano propensi ad acquistare online nei prossimi tre mesi. Si tratta di «hotprospects» dell’eCommerce, persone con atteggiamento favorevole a disponibile a compiere la prima esperienza diacquisto online. Nel complesso dell’utenza Internet italiana sono poco meno del 5%, cioè 1,4 milioni di individui 77 GENNAIO 2012 97
  • 78. INDICATORE DI PROPENSIONE AL PRIMO ACQUISTO ONLINE TREND MENSILE DELLA QUOTA DI «HOT PROSPECTS» TRA I NON ACQUIRENTI 12,4% 11,7% 11,7% 11,0% 11,3% 10,5% 10,7% 9,8% Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre DicembreTrend della quota di «hot prospects» dell’eCommerce italiano nei mesi della rilevazione 78 GENNAIO 2012 97
  • 79. L’INTERNET ECONOMY IN ITALIAIL GIOCO ONLINE1. L’evoluzione del gioco online con denaro 79 GENNAIO 2012 97
  • 80. GIOCO ONLINE - DIMENSIONI DEL MERCATO NUMERO DI INDIVIDUI PER SEGMENTO DI GIOCO (X 000) 0 1.000 2.000 3.000 4.000 5.000 6.000 7.000 8.000 Totale 1.239 3.065 1.652 1.497Totale (esclusi giochi di ruolo o di strategia) 1.239 1.777 1.445 1.497 Scommesse sportive 723 361 361 310 Lotterie istantanee (Win for life incluso) 310 800 Superenalotto 619 Poker 774 1.185 413 Casinò 310 Scommesse ippiche Bingo Attivi con denaro Attivi senza denaro Dormienti ultimi 3M Giochi di ruolo o di strategia 2.060 361 Prospect (con denaro) Da «G@me in Italy edizione 2011» 80 GENNAIO 2012 97
  • 81. GIOCO ONLINE - STRUTTURA DEL MERCATO DEL GIOCO CON DENARO I TRE PRINCIPALI SEGMENTI DI GIOCATORIPercentuale di utenti Internet che si dichiara giocatore attivo di una delle tre tipologie di gioco (giocatorecon denaro almeno una volta negli ultimi tre mesi) Lotterie istantanee: 1,5% 0,7% Scommesse 0,2% 0,2% sportive: 0,5% Giocatori 4,2% 1,6% Poker: 7,7% 2,1% 4,9%Il mercato del gioco per soldi è composto da tre insiemi: giocatori di scommessesportive, giocatori di poker e giocatori di entrambi i giochi. Lo scorso anno i due Da «G@me in Italyinsiemi di giocatori di scommesse e di poker erano sostanzialmente disgiunti. edizione 2011» 81 GENNAIO 2012 97
  • 82. GIOCO ONLINE - LO SVILUPPO NEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI CRESCITA DEL NUMERO DI GIOCATORI Giocatori online Gioc online con denaro Giocatori di poker online con denaro 3.500 3.016 3.000 2.498 2.500 2.090 2.000 1.500 1.339 1.239 1.220 1.114 876 1.000 774 670 578 560 400 500 214 100 0 2007 2008 2009 2010 2011 Da «G@me in ItalyTrend del numero di giocatori online, giocatori con denaro e giocatori del poker online edizione 2011» 82 GENNAIO 2012 97
  • 83. GIOCO ONLINE - LO SVILUPPO NEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI RACCOLTA DEL GIOCO ONLINE DAL 2007 AL 201110.000 Scommesse sportive Lotterie istananee 9.000 Poker Altri giochi 8.000 7.000 6.000 8.418 5.000 4.000 3.000 3.146 2.348 2.000 242 1.000 1.070 1.220 1.353 1.125 600 0 2007 2008 2009 2010 2011Trend del giro d’affari annuale del gioco online. La quota generata da scommesse Da «G@me in Italysportive e poker è prossima al 95% del totale sia nel 2009 che nel 2010 edizione 2011» 83 GENNAIO 2012 97
  • 84. L’INTERNET ECONOMY IN ITALIAIL GIOCO ONLINE3. La raccolta della pubblicità online 84 GENNAIO 2012 97
  • 85. ONLINE ADV – TREND DI CRESCITA RACCOLTA DELLA PUBBLICITÀ ONLINE PER TIPOLOGIA DI SERVIZIO NEGLI ULTIMI TRE ANNI1.200.000 Display Search Affiliate1.000.000 249 M€ 800.000 600.000 393 M€ 400.000 200.000 390 M€ 0 2009 2010 2011Giro d’affari generato dalla pubblicità online in Italia, ripartito nelle tre voci analizzate. Elaborazioni HumanIl valore complessivo stimato per l’anno 2011 è pari a 1,03 miliardi di Euro, con una Highway su dati IAB, FCP- Assointernet, 2009 - 2011crescita dell’11,7% rispetto all’anno precedente 85 GENNAIO 2012 97
  • 86. LA RETE IN ITALIALA DINAMICA DELLA CONDIVISIONE SOCIALE DELLE NOTIZIE ONLINE Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Il consumo di Internet Blog e social Network L’Internet economy News L’evoluzione degli Social ultimi otto anni Spreading La dinamica della condivisione social delle notizie online 86 GENNAIO 2012 97
  • 87. UAC METER E YOULLIKE.IT UAC Meter è lo strumento sviluppato da Human Highway per misurare la dinamica dellacondivisione sociale delle notizie d’informazione di attualità. Le fonti sotto osservazione sono 40, suddivise in online newspapers (siti di testate originariamente cartacee) e online news Websites (nuovi siti d’informazione nati con la Rete). I Social Networks monitorati sono Facebook, Twitter e Google plus. I dati sono disponibili sul sito di Human Highway agli utenti registrati al servizio Youllike.it è un magazine di attualità prodotto da un algoritmo automatico basato sui dati raccolti da UAC Meter. Gli articoli che compongono le pagine di Youllike sono individuati tra quelli che mostrano in un dato istante la maggior forza virale sui social Networks, ovvero il maggior incremento di condivisioni nell’ultima ora. 87 GENNAIO 2012 97
  • 88. COME FUNZIONANO UAC METER E YOULLIKE.IT1. People around the Web spontaneously 2. Every two hours UAC Meter monitors thespread news articles on the three Social social popularity of news articoles published by aNetworks flagging them with a «Like/Tweet/+1» selection of newspapers sites and news Websites4. Every two hours Youllike selects the 24 3. UAC Meter data are recorded, classified andarticles with highest social popularity and organized in the UAC Databasecombines them in a one-page newsmagazine 88 GENNAIO 2012 97
  • 89. NUMERO DI SHARING ACTS PER GIORNO SULLE TESTATE MONITORATE Quotidiani online News WebsitesAndamento del numero complessivo di condivisioni sociali degli articoli sotto osservazione, suddivisinelle due categorie: quotidiani online (siti di testate originariamente cartacee) e pure digital publishers 89 GENNAIO 2012 97
  • 90. TOP ARTICLES SUI QUOTIDIANI PER NUMERO DI SA (8 NOV – 31 DIC 2011) Lesorcista padre Amorth: "Fare yoga è satanico. Porta al male come Harry Potter" - Il Fatto Quotidiano Pensioni doro, tutti i nomi - lEspresso Quando andrai in pensione? Scoprilo con il calcolatore - Economia e Finanza con Bloomberg - Repubblica.it Creato il virus che può uccidere la metà della popolazione mondiale - Corriere della Sera Buonanno: La Padania esiste. La prova è il Grana Padano - Video Repubblica - la Repubblica.it E stato bello | Marco Travaglio | Il Fatto Quotidiano Il cantante degli Iron Maiden fa il pilota, la compagnia aerea fallisce. La compra lui - Corriere della Sera Berlusconi si dimette, Annarella: Mo me devo mbriacà - Video Repubblica - la Repubblica.it Indennità , cinquemila euro in menoTra i parlamentari scatta la rivolta - Repubblica.it Il suicidio assistito di Lucio Magri laddio ai compagni: "Ho deciso di morire" - Repubblica.itI 10 articoli più popolari prodotti dai maggiori quotidiani online italiani, ordinati secondo il numero dicondivisioni sui Social Networks nel periodo preso in esame 90 GENNAIO 2012 97
  • 91. TOP ARTICLES SUI SITI DI NEWS PER NUMERO DI SA (8 NOV – 31 DIC 2011) Libia, Ministro: Processeremo Saif a Tripoli - Mondo - ANSA.it Trovata la proteina che causa le metastasi | Wired - Yahoo! A Napoli de Magistris vieta il corteo di CasaPound | Linkiesta.it Il debito pubblico italiano, quando e chi lo ha formato | Linkiesta.it Crollo palco Jovanotti, rischiata strage - Cronaca - ANSA.it Freddie Mercury, 20 anni fa la morte di un mito- Photostory - Primopiano - ANSA.it Giocatore rugby si sveglia da coma gay - Cronaca - ANSA.it Eurodebito/ Merkel pronta a dire addio alleuro. Berlino stampa i vecchi marchi - Affaritaliani.it Laura Pausini presenta in esclusiva "Inedito". Conferenza stampa mondiale in streaming suTgcom Da discesa in campo a Monti, premier 18 anni sul filo - Politica - ANSA.itI 10 articoli più popolari prodotti dai maggiori siti d’informazione online (purely digital), ordinati secondoil numero di condivisioni sui Social Networks nel periodo preso in esame 91 GENNAIO 2012 97
  • 92. CONTRIBUTO DEI TRE SN AL TOTALE DEGLI SA (8 NOV – 31 DIC 2011)250.000 5,2% degli SA 0,5% degli SA200.000150.000100.000 50.000 94,3% degli SA 0 07-nov 13-nov 19-nov 25-nov 01-dic 07-dic 13-dic 19-dic 25-dic 31-dicLa gran parte delle azioni di condivisione (SA, Sharing Actions) sono compiute su Facebook, il quale dasolo contribuisce al 94% delle segnalazioni. La quota restante è dominata da Twitter 92 GENNAIO 2012 97
  • 93. CONTRIBUTO DI TWITTER E G+ AL TOTALE DEGLI SA (8 NOV – 31 DIC 2011) 14.000 Trend leggermente calante 12.000 10.000 8.000 6.000 4.000 Trend stabile 2.000 0 07-nov 13-nov 19-nov 25-nov 01-dic 07-dic 13-dic 19-dic 25-dic 31-dicTrascurando il contributo delle condivisioni su Facebook (leggermente decrescente nel periodo preso inesame), si nota il trend stabile di Twitter che quindi guadagna peso relativo nel mercato della diffusionesociale dell’informazione online. 93 GENNAIO 2012 97
  • 94. LA RETE IN ITALIALO SVILUPPO DI INTERNET NEGLI ULTIMI OTTO ANNI – CREDITS E UTILIZZO DEI RISULTATI Lo sviluppo di Lo sviluppo di Internet in Italia Internet in Italia L’evoluzione degli L’evoluzioneanni ultimi otto degli ultimi dieci anni Credits 94 GENNAIO 2012 97
  • 95. CREDITS FONTI DEI DATI PRESENTATI NEL RAPPORTOOve non altrimenti specificato tutti i dati contenuti nel presente Rapporto sono stati ricavatidalle ricerche di Human Highway e prodotti dalle successive analisi e interpretazioni.Le slide relative alle dimensioni e al profilo dell’utenza dal 2001 al 2011 sono stati ottenuti intempi diversi da indagini di Doxa, Onetone Research e Human Highway e sono ricavati dainterviste personali e telefoniche nella popolazione italiana di almeno 15 anni di età.Le informazioni relative al gioco online con denaro, così come i Accedidati di raccolti dei giochi online, sono ottenute da G@me in Italy,la ricerca sul gioco online prodotta ogni anno da Doxa e HumanHighway. Maggiori informazioni su www.gameinitaly.com DownloadLe slide sulla fruizione dell’eMail riportano i risultati dei lavori svoltida Human Highway per ContactLab a partire dal 2008. La versioneintegrale di tali rapporti è disponibile sul sito di ContactLab AccediI dati di UAC Meter sono liberamente consultabili sul sito dihumanhighway.it, previa registrazione gratuita. 95 GENNAIO 2012 97
  • 96. CREDITS LICENZA CREATIVE COMMONSSei libero di: di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questoperaAlle seguenti condizioni: Attribuzione. Devi attribuire la paternità dellopera nei modi indicati dallautore o da chi ti ha dato lopera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi lopera. Non puoi derivare altre opere. Non puoi alterare o trasformare questopera, né usarla per crearne unaltraOgni volta che usi o distribuisci questopera, devi farlo secondo i termini di questa licenza, che va comunicata conchiarezza.In ogni caso, puoi concordare col titolare dei diritti utilizzi di questopera non consentiti da questa licenza.Questa licenza lascia impregiudicati i diritti morali.Se trovi incongruenze o inesattezze nel documento, o hai dei commenti da fare, scrivi a info@humanhighway.it 96 GENNAIO 2012 97
  • 97. GRAZIE DELL’ATTENZIONEContactHuman Highway srlVia Podgora 13, 20122 Milanohttp://www.humanhighway.itinfo@humanhighway.it 97 GENNAIO 2012 97