La storia della Rete dal 2001 al 2012

1,945 views
1,827 views

Published on

L'evoluzione della Rete Internet in Italia dal 2001 al 2012. Analisi dei principali fenomeni connessi con la Internet economy: eCommerce, pubblicità online, gioco online, evoluzione dell'informazione di attualità. Un compendio di molte ricerche di Human Highway riassunte in un unico report sintetico.

0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,945
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
165
Actions
Shares
0
Downloads
68
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La storia della Rete dal 2001 al 2012

  1. 1. HUMAN HIGHWAY 2012 Lo sviluppo della Rete in Italia dal 2001 al 2012 La storia, la situazione attuale e le prospettive 1DICEMBRE 2012 115
  2. 2. LA RETE IN ITALIALO SVILUPPO DI INTERNET NEGLI ULTIMI DIECI ANNI Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Il consumo di Internet Informazione online News Social Spreading L’Internet economy L’evoluzione degli ultimi dieci anni 2 DICEMBRE 2012 115
  3. 3. LA DIMENSIONE DEL FENOMENO DEFINIZIONE DI UTENTE INTERNET E RELATIVA DIMENSIONE DELL’UNIVERSO 1. Popolazione Italiana di 15 anni e più 100%, per complessivi 52,1 M di individui2. Utenti Internet attivinegli ultimi 3 mesi57,1% della popolazione Italiana15+, per complessivi 29,8 M diindividui 3. Utenti Internet attivi nell’ultimo4. Utenti Internet attivi mesenell’ultima settimana 56,2% della54,5% della popolazione Italiana popolazione Italiana 15+,15+, per complessivi 28,4 M di per complessivi 29,3 M diindividui individui5. Utenti Internet attivinel giorno medio43,4% della popolazione Italiana15+, per complessivi 22,7 M diindividui 3 DICEMBRE 2012 115
  4. 4. LA DEFINIZIONE DI UTENTE INTERNETDEFINIZIONE STANDARD DEL RAPPORTO Nel presente documento quando ci si riferisce a Utente Internet si intende un individuo residente in Italia, di almeno 15 anni di età che accede regolarmente alla rete Internet almeno una volta alla settimana indipendentemente dal luogo di utilizzo 4 DICEMBRE 2012 115
  5. 5. LO SVILUPPO DELLA RETE NEGLI ULTIMI ANNI PENETRAZIONE NELLA POPOLAZIONE E NUMERO DI INDIVIDUI CONNESSI 70 Mio di utenti Penetrazione % 60 55 50 51 50 46 43 39 41 40 35 30 26 20 21 19 28 20 26 27 14 24 21 22 20 7 18 10 13 9 10 11 7 0 4 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012Si notano due fasi di accelerazione della crescita: il forte interesse verso Internet della fine degli anni ‘90e l’adozione dell’ADSL dal 2004. L’ADSL, oltre alla spinta all’aumento del numero di individui connessi,eleva la frequenza di connessione grazie alle tariffe flat 5 DICEMBRE 2012 115
  6. 6. PREVISIONE DI DIFFUSIONE DELLA RETE NEI PROSSIMI ANNI PENETRAZIONE NELLA POPOLAZIONE E NUMERO DI INDIVIDUI CONNESSI (PREVISIONI AL 2016) 80 Mio di utenti Penetrazione % 69 70 65 61 58 60 55 50 51 50 46 41 43 39 40 35 30 26 36 21 32 34 19 20 30 27 28 20 14 26 22 24 20 21 7 18 10 13 9 10 11 0 4 7 1999 2001 2003 2005 2007 2009 2011 2013 2015La fase di crescita della Rete sembra ancora essere lontana dal punto di saturazione e continuerà nei prossimi annigrazie all’impulso della connettività mobile, alla moltiplicazione dei device di fruizione e all’entrata nel numero degliutenti nativi digitali oggi al di sotto dei 15 anni di età.[La previsione per i prossimi 4 anni è ottenuta proiettando il valore di CAGR degli ultimi tre anni] 6 DICEMBRE 2012 115
  7. 7. FREQUENZA DI FRUIZIONE DI INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI FREQUENZA ABITUALE DI CONNESSIONE ALLA RETE Meno di una volta alla settimana Qualche volta alla settimana Tutti i giorni o quasi 90% 79,6% 80,6% 80% 75,9% 70,0% 66,3% 70% 60% 46,1% 50% 40% 35,9% 30% 22,5% 20,1% 19,6% 20% 14,9% 13,9% 10% 18,0% 5,5% 5,5% 4,5% 11,2% 9,9% 0% 2005 2007 2009 2010 2011 2012L’aumento della frequenza di connessione è stato costante per molti anni, ma oggi, con la continuacrescita degli utenti, ripiega verso una fruizione media meno pronunciata verso la fascia più elevata 7 DICEMBRE 2012 115
  8. 8. DISPOSITIVI UTILIZZATI PER ACCEDERE A INTERNET DOTAZIONE DEGLI UTENTI INTERNET ITALIANI – SETTEMBRE 2012Computer portatile (Notebook) 71,0% Computer fisso 63,9% Smartphone 27,8% Netbook 20,6% Tablet PC 14,5% iPhone 12,5% TV 8,7% iPod 7,6% Blackberry 5,9% PDA 3,6% Altri dispositivi, e cioè: 1,2%La maggioranza degli utenti Internet dichiara di collegarsi attraverso un PC fisso o portatile. Cresce laquota di quanti accedono a Internet tramite dispositivi mobili. In media ogni utente Internet utilizza 2,3diversi strumenti per accedere alla Rete. 8 DICEMBRE 2012 115
  9. 9. DISPOSITIVI MOBILI O ULTRAPORTATILI PER ACCEDERE A INTERNET PENETRAZIONE NELL’UTENZA INTERNET SETTIMANALEQuali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 11.036 casiSmartphone 27,8% Blackberry 5,9% iPhone 12,5% Device mobili iPod 7,6% PDA 3,6% Netbook 20,6% Tablet PC 14,5% Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Marzo 2012 – Agosto 2012). 9 DICEMBRE 2012 115
  10. 10. DISPOSITIVI PER ACCEDERE A INTERNET AGGREGAZIONE PER DEVICE MOBILI E PC ULTRAPORTATILIQuali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 11.036 casiSmartphone 27,8% Blackberry 5,9% Device mobili, iPhone 12,5% 38,8% dell’utenza iPod 7,6% PDA 3,6% Netbook 20,6% PC ultraportatili, 24,2% Tablet PC 14,5% dell’utenzaDistribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Marzo 2012 – Agosto 2012). 10 DICEMBRE 2012 115
  11. 11. DISPOSITIVI PER ACCEDERE A INTERNET AGGREGAZIONE PER DEVICE MOBILI E PC ULTRAPORTATILI Quali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 11.036 casi 29% 28% 28% 28% 27% 25% 29% 24% 27% 24% 22% 22% 22% 20% 20% 20% 19% 22% 22% 23% 23% 23% 22% 23% 23% 18% 18% 18% 21% 21% 22% 20% 20% 21% 21% 17% 17% 17% 20% 16% 15% 15% 18% 18% 18% 19% 14% 17% 13% 16% 16% 13% 13% 13% 12% 12% 13% 12% 15% 11% 12% 11% 12% 14% 15% 14% 15%10% 14% 10% 11%12% 12% 13% 9% 10% 8% 7% 7% 7% 7% 8% 8% 7% 7% 6% 5% 6% 6% 6% 6% 6% 5% 5%4% 4% Smartphone Blackberry iPhone iPod PDA Netbook Tablet PCGen Apr Lug Ott Gen Apr Lug Ott Gen Apr Lug 2010 2011 2012 Trend mensile rilevato negli anni 2010 e 2011 e nei primi mesi del 2012. 11 DICEMBRE 2012 115
  12. 12. ACCESSO MOBILE INTERNET – NETBOOK E TABLET PC INCLUSI POSSIBILITÀ DI CONNESSIONE ALLA RETE IN LUOGHI DIVERSIPossiedi e utilizzi uno strumento che porti sempre con te per connetterti a Internet quando sei in Base: totale campione, 11.036 casigiro? Se si considerano anche i Netbook Accesso ed i Tablet PC tra i dispositivi mobile alla No accesso Rete mobili, in media ciascun mobile intervistato utilizza 2 dispositivi 50% 50% diversi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica.Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Marzo 2012 – Agosto 2012). 12 DICEMBRE 2012 115
  13. 13. ACCESSO MOBILE INTERNET – NETBOOK E TABLET PC ESCLUSI POSSIBILITÀ DI CONNESSIONE ALLA RETE IN LUOGHI DIVERSIPossiedi e utilizzi uno strumento che porti sempre con te per connetterti a Internet quando sei in Base: totale campione, 11.036 casigiro? Escludendo i Netbook e i Tablet PC Accesso mobile alla dall’insieme dei dispositivi mobili, No accesso Rete in media ciascun intervistato mobile 39% utilizza 1,6 dispositivi diversi per 61% accedere al Web o utilizzare la posta elettronica.Distribuzione ottenuta dai dati ponderati degli ultimi 6 mesi (Marzo 2012 – Agosto 2012). 13 DICEMBRE 2012 115
  14. 14. DISPOSITIVI PER ACCEDERE A INTERNET AGGREGAZIONE PER DEVICE MOBILI E PC ULTRAPORTATILIQuali dei seguenti dispositivi utilizzi per accedere al Web o utilizzare la posta elettronica? Base: totale campione, 11.036 casi 50% 49% 50% 48% 47% 44% 49% 43% 41% 42% 42% 45% 46% 40% 39% 39% 36% 36% 37% 38% 34% 39% 39% 39% 39% 37% 32% 31% 35% 36% 29% 33% 34% 28% 28% 27% 27% 32% 25% 31% 31% 24% 24% 29% 30% 27% 27% 27% 27% 28% 28%22% 25% 23% 23% 21% 21% 20% 20% 20% Accesso Mobile Internet (Netbook e Tablet PC inclusi) 18% 18% 17% Accesso Mobile Internet (Netbook e Tablet PC esclusi)15%Gen Apr Lug Ott Gen Apr Lug Ott Gen Apr Lug 2010 2011 2012 Trend mensile rilevato negli anni 2010 e 2011 e nei primi mesi del 2012. 14 DICEMBRE 2012 115
  15. 15. PROFILO DEGLI UTILIZZATORI DI DISPOSITIVI MOBILI (NETBOOK E TABLET INCLUSI) DISTRIBUZIONE PER SESSO, FASCE DI ETÀ ED ALTRE VARIABILI SOCIODEMO Distribuzione geografica Principali indicatori di profilo (totale Internet=100) Grandi centri Uomini 109 (oltre 100mila ab.) Donne 87 Centri medi (30-100mila ab.) 15-24 108 Centri medio piccoli (10-30mila ab.) 25-34 109 Piccoli centri 35-44 98 (Meno di 10mila ab.) 44-54 89 55+ 73 Laurea 120 Media superiore 95 Media inferiore 84 Single 84 Vive in coppia 81Concentrazione elevata Concentrazione medio-bassa Famiglia di 3 106Concentrazione medio-alta Concentrazione bassa Famiglia di 4+ 106 15 DICEMBRE 2012 115
  16. 16. PROFILO DEGLI UTILIZZATORI DEI SOLI IPHONE E SMARTPHONE DISTRIBUZIONE PER SESSO, FASCE DI ETÀ ED ALTRE VARIABILI SOCIODEMO Distribuzione geografica Principali indicatori di profilo (totale Internet=100) Grandi centri Uomini 113 (oltre 100mila ab.) Donne 81 Centri medi (30-100mila ab.) 15-24 112 Centri medio piccoli (10-30mila ab.) 25-34 114 Piccoli centri 35-44 100 (Meno di 10mila ab.) 45-54 81 55+ 56 Laurea 124 Media superiore 94 Media inferiore 81 Single 80 Vive in coppia 75Concentrazione elevata Concentrazione medio-bassa Famiglia di 3 106Concentrazione medio-alta Concentrazione bassa Famiglia di 4+ 109 16 DICEMBRE 2012 115
  17. 17. DISPOSITIVI UTILIZZATI PER ACCEDERE A INTERNET TREND 2010 - 2012 2010 2011 2012 Notebook 73,7% 71,0% Desktop 68,8% Smartphone 68,8% 66,7% Netbook 63,9% Tablet PC iPhone TV iPod 22,4% 27,8% Blackberry 17,2% 20,6% 22,1% PDA 17,3% 14,5% 12,5% Altri dispositivi 0,0% 7,0%Si nota il ripiegamento dei due classici device di uso di Internet (i PC) mentre cresce l’adozione dello Smartphone,esplode il Tablet dal 2011 e inizia ad avere quote significative la TV. Si noti che si parla di individui che usano questidevice e non di device (la TV e il Tablet, per esempio, sono spesso device utilizzati da più componenti di un nucleofamigliare) 17 DICEMBRE 2012 115
  18. 18. DISPOSITIVI UTILIZZATI PER ACCEDERE A INTERNET TREND DEL MOBILE INTERNET 2010 - 2012 2010 2011 2012 Smartphone + Netbook 50,0% 42,0% Smartphone 44,0% 35,0% 29,0% 39,0% 21,0% 31,0% Smartphone + Tablet 21,0%La disponibilità dei diversi device, mostrata alla slide precedente, è stata qui aggregata in tre famiglie: laquota di quanti possono accedere alla Rete da Smartphone (iPhone incluso) o PC ultraportatili (iNetbook), quanti solo da Smartphone (iPhone incluso) e quanti da Smartphone (iPhone incluso) o Tablet. 18 DICEMBRE 2012 115
  19. 19. BROWSER UTILIZZATO PER LA CONSULTAZIONE DEL WEB DOTAZIONE DEGLI UTENTI INTERNET ITALIANI - 2012 Internet Explorer 50,5% Chrome 50,0% Firefox 42,1% Safari 12,6% Opera 5,9% Altri 1,8%La distribuzione dei browser utilizzati dagli utenti su tutti i device. La media è pari a 1,63 browser diversiper utente Internet, in crescita rispetto all’1,56 del 2011 19 DICEMBRE 2012 115
  20. 20. LA RETE IN ITALIAIL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET E LA PENETRAZIONE NELLA POPOLAZIONE Lo sviluppo di Internet in Italia Il consumo di Internet Informazione online Il profilo News Social Spreading L’Internet economy L’evoluzione degli dell’utenza ultimi dieci anni Principali indicatori sociodemografici dell’utenza Internet e penetrazione nella popolazione (2010) 20 DICEMBRE 2012 115
  21. 21. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI SESSO DEGLI UTENTI SETTIMANALI Uomo Donna 80% 70% 60% 64,0% 50% 56,0% 56,4% 56,6% 55,0% 54,9% 40% 44,0% 43,6% 45,0% 45,1% 43,4% 30% 36,0% 20% 10% 0% 2001 2005 2009 2010 2011 2012La popolazione online italiana continua a rimanere a maggioranza maschile. Nel giorno medio ladifferenza si accentua leggermente (57% di uomini). 21 DICEMBRE 2012 115
  22. 22. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI ETÀ DEGLI UTENTI SETTIMANALI 15-24 anni 25-34 anni 35-44 anni 45-54 anni 55 anni e oltre 100% 5,6% 7,9% 12,0% 11,9% 16,0% 16,6% 90% 13,8% 14,2% 80% 15,1% 16,3% 16,8% 17,7% 70% 18,3% 22,9% 60% 23,4% 26,3% 24,9% 26,0% 50% 28,9% 40% 30,6% 25,9% 23,3% 20,7% 30% 21,5% 20% 33,4% 24,4% 23,5% 22,1% 21,6% 10% 18,2% 0% 2001 2005 2009 2010 2011 2012La distribuzione di età cambia nel tempo a causa della progressiva minore affluenza di giovani in Rete e al“naturale invecchiamento” dell’utenza. 22 DICEMBRE 2012 115
  23. 23. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI ETÀ MEDIA DEGLI UTENTI SETTIMANALI 42 41 Età media 40 39 40,0 38 38,9 37 37,3 36 36,2 35 34 34,6 33 32 32,5 31 30 2001 2005 2009 2010 2011 2012L’età media tende a salire all’aumentare della penetrazione della Rete nell’intera popolazione e ha comeobiettivo il valor medio dell’età della popolazione italiana di almeno 15 anni, al momento fissato a quota48,9 23 DICEMBRE 2012 115
  24. 24. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI DIMENSIONE DEL CENTRO ABITATO Fino a 10.000 ab. Da 10.001 a 30.000 ab. Da 30.001 a 100.000 ab. Oltre 100.000 ab. 100% 90% 23,9% 25,7% 24,6% 23,1% 28,1% 27,2% 80% 70% 22,0% 21,6% 21,4% 23,6% 21,2% 60% 24,3% 50% 23,6% 22,9% 23,1% 24,0% 40% 17,1% 22,6% 30% 20% 30,5% 30,6% 29,7% 28,9% 30,9% 29,4% 10% 0% 2001 2005 2009 2010 2011 2012Non si nota alcuna significativa tendenza negli anni di rilevazione 24 DICEMBRE 2012 115
  25. 25. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI ZONA GEOGRAFICA DI RESIDENZA DEGLI UTENTI SETTIMANALI Isole Sud Centro Nord Est Nord Ovest 100% 90% 26,1% 29,4% 29,2% 27,5% 28,0% 33,6% 80% 70% 18,9% 18,9% 17,7% 60% 18,3% 24,0% 21,8% 50% 18,4% 18,7% 18,7% 20,1% 40% 18,8% 18,6% 30% 23,8% 23,5% 24,7% 20% 21,2% 17,9% 17,5% 10% 9,9% 8,5% 11,2% 12,8% 11,4% 10,9% 0% 2001 2005 2009 2010 2011 2012Rispetto ai primi anni di rilevazione è aumentata in modo significativo la quota di utenti Internetsettimanali residenti al Sud e nelle Isole. 25 DICEMBRE 2012 115
  26. 26. EVOLUZIONE DEL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET NEGLI ULTIMI ANNI DIMENSIONE DEL NUCLEO FAMIGLIARE DEGLI UTENTI SETTIMANALI 1 persona 2 persone 3 persone 4 persone 5 persone 6 persone o più 100% 10,4% 8,9% 7,6% 5,5% 7,6% 90% 15,5% 80% 35,1% 32,3% 37,5% 35,0% 70% 39,5% 60% 40,1% 50% 40% 31,4% 32,1% 28,9% 28,7% 32,1% 30% 26,2% 20% 17,7% 16,7% 20,1% 15,6% 14,6% 10% 10,0% 7,9% 4,9% 5,5% 5,3% 8,3% 0% 3,9% 2001 2005 2009 2010 2011 2012L’unica variazione significativa negli anni della rilevazione è relativa alle famiglie numerose, nelle quali eramaggiore la probabilità di individuare un utente Internet quando la penetrazione della Rete era bassa 26 DICEMBRE 2012 115
  27. 27. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – COMPOSIZIONE PER SESSO Uomini 45% Uomini 52% Donne 48% Donne 55% Utenza Internet Popolazione italianaLa popolazione online italiana rimane a maggioranza maschile, a differenza di quanto si rileva nell’interapopolazione italiana 15+. 27 DICEMBRE 2012 115
  28. 28. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – COMPOSIZIONE PER ETÀ 18% Utenti Internet 15 - 24 anni 12% Popolazione italiana 21% 25 - 34 anni 14% 26% 35 - 44 anni 19% 18% 45 - 54 anni 17% 17%Più di 54 anni 38%L’età media dell’utenza Internet è pari a 40 anni, a fronte di quasi 49 per l’intera popolazione italiana 28 DICEMBRE 2012 115
  29. 29. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – AREA DI RESIDENZA 28%Nord Ovest 27% 18% Nord Est 19% 19% Centro 20% 25% Sud 23% 11% Utenti Internet Isole 11% Popolazione italianaLa distribuzione per area geografica degli utenti Internet è molto simile alla distribuzione dell’interapopolazione italiana. 29 DICEMBRE 2012 115
  30. 30. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – AREA DI RESIDENZA 5% Fino a 2.000 abitanti 6% Utenti Internet 12% Popolazione italiana 2.001 - 5.000 abitanti 11% 12% 5.001 - 10.000 abitanti 14% 17% 10.001 - 20.000 abitanti 16% 7% 20.001 - 30.000 abitanti 8% 10% 30.001 - 50.000 abitanti 10% 13% 50.001 - 100.000 abitanti 12% 7% 100.001 - 250.000 abitanti 9% 16% Oltre 250.000 abitanti 14%La distribuzione per ampiezza del comune di residenza degli utenti Internet è molto simile alladistribuzione dell’intera popolazione italiana. 30 DICEMBRE 2012 115
  31. 31. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – TITOLO DI STUDIO 17% Laurea 11% 3% Università senza laurea 2% 38% Scuola media superiore con diploma 32% 16% Scuola media superiore senza diploma 13% 17% Scuola media inferiore con licenza 19% 3% Scuola media inferiore senza licenza 3% 5% Scuola elementare con licenza 18% Scuola elementare senza licenza Utenti Internet Nessuna scuola Popolazione italianaL’utenza Internet è significativamente più istruita della media della popolazione italiana 31 DICEMBRE 2012 115
  32. 32. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – DIMENSIONE DEL NUCLEO FAMIGLIARE 8% Una persona 13% 18% Due persone 28% 29% Tre persone 24% 35%Quattro persone 27% 8% Cinque persone 5% 3% Utenti InternetSei o più persone 2% Popolazione italianaIl numero medio di componenti di una famiglia in cui vi è un utente Internet è superiore (3,3) alla mediadell’intera popolazione italiana (2,9). 32 DICEMBRE 2012 115
  33. 33. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – PRESENZA DI BAMBINI (0-14) IN FAMIGLIA 74% 80% Assenza Presenza Assenza Presenza 26% 20% Utenza Internet Popolazione italianaLe famiglie con figli di età minore di 14 anni mostrano maggior propensione alla connessione alla Rete 33 DICEMBRE 2012 115
  34. 34. IL PROFILO DELL’UTENZA INTERNET ITALIANA PRINCIPALI INDICATORI SOCIO-DEMOGRAFICI – ABITAZIONE 36% In casa singola di proprietà 37% 1% In casa singola in affitto 2% 50% In un appartamento di proprietà 48% 7%In un appartamento in affitto 6% 2% In un altro tipo di abitazione Utenti Internet 2% Popolazione italianaNessuna differenza significativa. 34 DICEMBRE 2012 115
  35. 35. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER SESSO E FASCIA DI ETÀ Media Uomini 62% Donne 47% 15 - 24 anni 85% 25 - 34 anni 81% 35 - 44 anni 76% 45 - 54 anni 56% Più di 54 anni 24%Il dato medio di penetrazione di Internet nella popolazione italiana (54,5%) dipende in modo significativodall’età: la fascia più giovane mostra livelli prossimi alla saturazione e fino ai 44 anni rimane superiore al70% 35 DICEMBRE 2012 115
  36. 36. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER ZONA DI RESIDENZA Media Nord Ovest 57% Nord Est 52% Centro 51% Sud 58% Isole 53%La penetrazione di Internet nella popolazione italiana non dipende in modo significativo dalla latitudine,a parte le Isole che mostrano un dato singolare rispetto alla media nazionale 36 DICEMBRE 2012 115
  37. 37. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER DIMENSIONE DEL COMUNE DI RESIDENZA Media Fino a 2.000 abitanti 48% 2.001 - 5.000 abitanti 56% 5.001 - 10.000 abitanti 49% 10.001 - 20.000 abitanti 56% 20.001 - 30.000 abitanti 48% 30.001 - 50.000 abitanti 59% 50.001 - 100.000 abitanti 62%100.001 - 250.000 abitanti 47% Oltre 250.000 abitanti 59% Nei comuni oltre i 30.000 abitanti la penetrazione di Internet supera significativamente la media nazionale. In generale si nota una chiara, anche se leggera, relazione tra numero di abitanti e connessione alla Rete. Il dato dei piccoli comuni risente della scarsa disponibilità dell’ADSL nelle zone a bassa densità abitativa 37 DICEMBRE 2012 115
  38. 38. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER TITOLO DI STUDIO Media Laurea 85% Università senza laurea 74% Scuola media superiore con diploma 66%Scuola media superiore senza diploma 70% Scuola media inferiore con licenza 50% Scuola media inferiore senza licenza 54% Scuola elementare con licenza 16% Scuola elementare senza licenza Nessuna scuola Molto forte la relazione tra titolo di studio e connessione a Internet. 38 DICEMBRE 2012 115
  39. 39. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER DIMENSIONE DEL NUCLEO FAMIGLIARE Media Una persona 35% Due persone 34% Tre persone 65% Quattro persone 71% Cinque persone 80% Sei o più persone 64%La presenza di figli in famiglia è un fedele indicatore della maggior probabilità di presenza di Internet incasa 39 DICEMBRE 2012 115
  40. 40. PENETRAZIONE DELLA RETE IN PARTICOLARI SEGMENTI QUOTA DI UTENTI INTERNET SUL TOTALE POPOLAZIONE PER DETERMINATI SEGMENTI DI INTERESSE MediaGiovani urbani (15-24, in comuni >100mila ab.) 88% Persone laureate che lavorano 94% Giovani (25-34) laureati che lavorano 100% Imprenditori, liberi professionisti e dirigenti 76% Mamme con figli sotto i due anni 73% Mamme con figli tra 2 e 5 anni 72% Mamme con figli tra 6 e 11 anni 62% Mamme con figli tra 12 e 14 anni 65%Alcuni “ritagli” sulle variabili presentate in precedenza consentono di mettere in luce alcuni particolarisegmenti in cui vi è un’elevata penetrazione della Rete 40 DICEMBRE 2012 115
  41. 41. LA RETE IN ITALIAIL CONSUMO DI INTERNET Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Informazione online Il consumo News Social Spreading L’Internet economy L’evoluzione degli di Internet ultimi dieci anni Principali indicatori di utilizzo dell’e-Mail e del Web 41 DICEMBRE 2012 115
  42. 42. UTILIZZO ABITUALE DELL’EMAIL NUMERO DI CASELLE DI POSTA ELETTRONICA REGOLARMENTE UTILIZZATE Una 45% Media: 2,07 caselle per utente Totale: 59 milioni le caselle di posta Due 32% utilizzate con regolarità dall’utenza Internet italiana Tre Quattro Cinque o 15% 4% più 4%Il 77% degli utenti Internet italiani fa uso regolare di una o due caselle di posta. La Dati Human Highway edmedia riferita all’intera utenza è di poco superiore a 2 caselle pro capite. L’8% degli elaborazioni Human Highway su dati ContactLabutenti utilizza regolarmente più di tre caselle eMail. 42 DICEMBRE 2012 115
  43. 43. VOLUMI DELL’EMAIL NUMERO COMPLESSIVO E MEDIO DI CASELLE UTILIZZATE E MESSAGGI DI POSTA QUOTIDIANI64 700 Milioni di caselle di posta Milioni di eMail per giorno61 635 65058 581 600 59 59 55155 57 55052 500 45149 450 47 41046 400 1,97 pro 2,23 pro 2,21 pro 2,07 pro 18,5 pro 19,1 pro 21,4 pro 22,0 pro 22,4 pro capite capite capite capite capite capite capite capite capite43 350 2009 2010 2011 2012 2008 2009 2010 2011 2012Il traffico eMail generato in Italia è in aumento a causa dell’aumento del flusso di Dati Human Highway edeMail pro capite. Il numero di caselle eMail attive rimane, invece, sostanzialmente elaborazioni Human Highway su dati ContactLabstabile intorno a un numero leggermente superiore a due pro capite 43 DICEMBRE 2012 115
  44. 44. UTILIZZO ABITUALE DELL’EMAIL STRUMENTO DI CONSULTAZIONE ABITUALE DELLA POSTA ELETTRONICA Solo Solo Webmail; Webmail; 53% 53% Sia lettore che Sia lettore Webmail; 31% che Webmail; Solo con un 35% Solo con un lettore di lettore diAltro…; 1% posta; 11% Altro…; 3% posta; 14% 2009 2012Le modalità di accesso e gestione della posta elettronica non sono sostanzialmente Dati Human Highway edcambiate negli ultimi quattro anni. Solo un utente su tre gestisce la messaggistica elaborazioni Human Highway su dati ContactLabeMail sia attraverso il servizio Webmail che con un lettore di posta dedicato 44 DICEMBRE 2012 115
  45. 45. PRINCIPALI FORNITORI DI EMAIL COPERTURA NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – TREND RILEVATO DAL 2009 AL 2012 40,7%= Hotmail/MSN/Live 37,7% 38,8% 40,4% 35,7%= Libero/Inwind/Iol 38,5% 37,6% 36,3% 20,4% 26,0% Gmail 31,4% 41,1% 24,1% 28,7% Alice/Virgilio/Tin.it 28,9% 23,2% 21,1% 22,0% Yahoo 23,6% 24,0% 12,9% 16,1% Tiscali/Tiscalinet 15,3% 11,2% 2009 4,5% 2010= Fastwebnet 4,3% 4,6% 6,6% 2011 1,4% 3,9%= Tele2 2,7% 3,8% 2012Principali fornitori di servizi eMail in Italia, per quota di individui che dichiarano di Dati Human Highway edpossedere almeno una casella di posta, utilizzata almeno “di tanto in tanto”. elaborazioni Human Highway su dati ContactLabA destra si evidenziano i trend significativi nel periodo 2009 - 2012 45 DICEMBRE 2012 115
  46. 46. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – APRILE 2007780 Frequency (M visite)650520 MSN/WindowsLive390 Google260 Libero130 Skype eBay Microsoft Virgilio Repubblica Wikipedia Corriere Blogger Apple Yahoo! Reach 0 AlterVISTA 10% 20% YouTube 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%Il classico diagramma di reach&frequency e volumi (qui presentati in termini di tempo) Elaborazioni Humandei maggiori brand del Web italiano (in termini di reach mensile) nell’Aprile del 2007. Highway su dati Nielsen Online 2007La dimensione delle bolle è data dal tempo speso sui siti del brand nel mese 46 DICEMBRE 2012 115
  47. 47. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – OTTOBRE 2008780 Frequency (M visite)650520 Google MSN/WindowsLive390260 Libero Facebook Virgilio130 eBay Skype Microsoft Repubblica YouTube Leonardo.it AlterVISTA Corriere Blogger Wikipedia Yahoo! Reach 0 Apple 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%Il diagramma di reach&frequency e volumi (tempo speso) dei maggiori brand del Web Elaborazioni Humanitaliano nell’Aprile del 2008. Si nota la comparsa di Facebook, ancora su livelli limitati di Highway su dati Nielsen Online 2008reach&frequency ma con volumi di tempo già molto significativi 47 DICEMBRE 2012 115
  48. 48. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – OTTOBRE 2009780 Frequency (M visite)650520 Google390 Facebook260 MSN/WindowsLive Libero130 Virgilio Skype Microsoft Repubblica YouTube Corriere eBay Blogger Wikipedia Yahoo! Reach 0 Leonardo.it 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%Il diagramma riproposto per il mese di ottobre del 2009. La crescita di Facebook è Elaborazioni Humannotevole in termini di reach, meno come frequenza di visita. Facebook è però già Highway su dati Nielsen Online 2009leader assoluto in termini di tempo speso dagli utenti (dimensione della bolla) 48 DICEMBRE 2012 115
  49. 49. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – OTTOBRE 2010780 Frequency (M visite)650 Google520 Facebook390260 MSN/WindowsLive Libero Virgilio130 Skype YouTube Repubblica Microsoft Yahoo! eBay Corriere Leonardo.it Blogger Wikipedia Reach 0 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%L’aumento di copertura e intensità di utilizzo è generalizzato nel 2010 ma colpisce la Elaborazioni Humancontinua di Facebook e le dimensioni del volume di attenzione che raccoglie, a Highway su dati Nielsen Online 2010confronto con quelle di altri popolari siti e servizi del Web 49 DICEMBRE 2012 115
  50. 50. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – DICEMBRE 2011780 Frequency (M visite)650 Google520 Facebook390260 MSN/WindowsLive Libero YouTube130 Skype Yahoo! Virgilio Repubblica Blogger Microsoft eBay Corriere Leonardo.it Wikipedia Reach 0 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%Nel corso del 2011 Google e Facebook distanziano in modo significativo gli altri grandi Elaborazioni Humanbrand del Web, tra le quali si distingue il declino di utilizzo dei siti di MSN. I principali Highway su dati Nielsen Online 2011portali ed editori italiani rimangono nelle posizioni del 2010 50 DICEMBRE 2012 115
  51. 51. I MAGGIORI BRAND DEL WEB ITALIANO COPERTURA, FREQUENZA E VOLUMI NELL’UTENZA INTERNET ITALIANA – OTTOBRE 2012780 Google Frequency (M visite)650 Facebook520390260 MSN/WindowsLive/Bing Skype Libero YouTube130 Virgilio Yahoo! Repubblica Microsoft Apple Corriere Blogger Groupon AlterVISTA eBay Leonardo.it Wikipedia Reach 0 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%Nel corso del 2012 Google e Facebook aumentano notevolmente il numero di visite e Elaborazioni Humansolo leggermente la reach (che è comunque limitata a 100%). Youtube prosegue la sua Highway su dati Nielsen Online 2012corsa verso il settore in alto a destra, all’inseguimento di Google 51 DICEMBRE 2012 115
  52. 52. LA RETE IN ITALIA: IL CONSUMO DI INTERNETANALISI DI UTILIZZO E FISIONOMIA DEI SOCIAL NETWORKSConoscenza, utilizzo e fisionomia deiprincipali Social Networks 52 DICEMBRE 2012 115
  53. 53. NOTORIETÀ DEI PRINCIPALI SOCIAL NETWORKS TOTALE CAMPIONEQuali di questi servizi online conosci, anche solo per sentito dire? Base: totale campione, 2.029 casi Facebook 93,5% Twitter 80,0% MySpace 63,3% LinkedIn 41,9% Tumblr 11,5% Foursquare 10,8% Pinterest 7,9%Nessuno di questi 3,6%Oltre a Facebook, solo due brand del Social Networking mostrano quote di notorietà superiori al 50% nell’interautenza Internet: Twitter (in ascesa rispetto allo scorso anno di 2 p.p.) e soprattutto LinkedIn (+ 11 p.p.). Foursquareincrementa la propria conoscenza di 3,1 p.p. rispetto al 2011 mentre Pinterest non ha confronto con il 2011 53 DICEMBRE 2012 115
  54. 54. UTILIZZO DEI PRINCIPALI SOCIAL NETWORKS INCIDENZA DEGLI UTENTI SETTIMANALI SUL TOTALE CAMPIONEE, al momento, quali di questi servizi online utilizzi con un tuo account personale? AND Base: totale campione, 2.029 casiPensando ad alcuni siti che ci hai indicato prima (i cosiddetti siti di Social Network), con quale frequenza ticapita di consultare questi siti? Facebook 69,6% Twitter 16,5% MySpace 4,2% LinkedIn 6,5% Tumblr 1,3% Foursquare 1,4% Pinterest 1,4%Le percentuali si riferiscono al totale campione, composto da 26,5 milioni di individui, e rappresentano le reachsettimanali dei servizi presi in esame. Rispetto al 2011 si nota l’aumento di utilizzo di Twitter (dal 9,6% del 2011 al16,5% del 2012), l’aumento di due p.p. di Facebook e il forte calo di MySpace (da 9,2% del 2011). LinkedIn eFoursquare di mantengono stabili mentre non è presente il dato del 2011 per Tumblr e Pinterest 54 DICEMBRE 2012 115
  55. 55. FISIONOMIA DEI SOCIAL SITES CONNOTAZIONE DEI SITI E DEGLI STRUMENTI SOCIALI SU TRE DIMENSIONI 1. Relazioni Fattore prodotto dalle dimensioni in cui si producono relazioni online “ho molti amici su questo sito”, “Commento i contenuti che trovo su questoProfilo REI sito”, “Creo dei gruppi e partecipo a quelli esistenti”, etc…Tre dimensioni sociali concui descrivere i siti e glistrumenti sociali della Rete 2. Egocasting Dimensione relativa al “dire di sé”, per es., “Curo la mia pagina personale e la tengo aggiornata ”, “Pubblico le mie foto su questo sito”, ‘’ Su questo sito aggiorno spesso il mio status’’ etc… 3. Informazione Consultazione e lettura dei contenuti, es. “Leggo e navigo tra i contenuti di questo sito ”, ‘’ Quando trovo una notizia che mi interessa la segnalo su questo sito’’ etc… 55 DICEMBRE 2012 115
  56. 56. FISIONOMIA DEI SOCIAL NETWORKS IL PROFILO DI TWITTER SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni EgocastingMassima connotazionesull’informazione, pocoegocasting e appenaaccennata la dimensionerelazionale Informazione 56 DICEMBRE 2012 115
  57. 57. FISIONOMIA DEI SOCIAL NETWORKS IL PROFILO DI FACEBOOK SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni EgocastingElevatissima connotazionesulla relazione, egocastingmeno sviluppato che su altrisocial sites.Qualche rilevanza sulladimensione dell’informazione Informazione 57 DICEMBRE 2012 115
  58. 58. FISIONOMIA DEI SOCIAL NETWORKS IL PROFILO DI MYSPACE SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni EgocastingScarsa connotazione, toni piùforti solo sulla dimensionedella relazione.L’egocasting, che risultava iltratto peculiare del sito fino al2010, è in forte ritirata Informazione 58 DICEMBRE 2012 115
  59. 59. FISIONOMIA DEI SOCIAL NETWORKS IL PROFILO DI TUMBLR SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni EgocastingIl profilo di Tumblr richiamaquello di Twitter: elevatadistanza tra la dimensionedell’informazione (relativamenteforte) e quella relazionale (quasiassente). A differenza diTwitter, però, in Tumblr i tratti Informazionedell’egocasting sono significativi 59 DICEMBRE 2012 115
  60. 60. FISIONOMIA DEI SOCIAL NETWORKS IL PROFILO DI PINTEREST SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni EgocastingPinterest ha una spiccataconnotazione sulladimensione di egocasting.Più debole la dimensionedell’informazione, pressochénulla quella della relazione Informazione 60 DICEMBRE 2012 115
  61. 61. FISIONOMIA DEI SOCIAL SITES IL PROFILO DI LINKEDIN SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni EgocastingLinkedIn ricava la propriafisionomia da un bel mix direlazione ed egocasting. Ladimensione dell’informazioneè molto pocopronunciata, quasi del tuttoassente Informazione 61 DICEMBRE 2012 115
  62. 62. FISIONOMIA DEI SOCIAL SITES IL PROFILO DI FOURSQUARE SULLE TRE DIMENSIONI SOCIALI (PROFILO REI) Relazioni EgocastingRelazione e informazionesono le due dimensionirilevanti di Foursquare.Anche l’egocasting è presentenel mix, ma con in tonominore Informazione 62 DICEMBRE 2012 115
  63. 63. LA RETE IN ITALIAANALISI DELL’INFORMAZIONE ONLINE Lo sviluppo di Il profilo dell’utenza Internet in Italia Il consumo di Internet News Social Spreading Informazione L’Internet economy L’evoluzione degli online ultimi otto anni Analisi dell’ informazione online 63 DICEMBRE 2012 115
  64. 64. I PRINCIPALI RISULTATI PUNTI CHIAVE E SPUNTI DI RIFLESSIONE – 1/4Il settore dell’informazione online è interessato da profondi cambiamenti guidatidall’evoluzione dei device di fruizione, dalla connessione mobile e dallacondivisione spontanea dei contenuti sui Social Networks• Nuovi percorsi distributivi La distribuzione dei contenuti è passata dal binomio carta/edicole a quello siti Web/Social Networks. La smaterializzazione dei quotidiani cartacei non riguarda solo il supporto dell’informazione (dalla carta al monitor) ma ha prodotto un cambiamento nella dinamica della distribuzione: le nuove edicole sono Facebook e Twitter, luoghi nei quali gli editori distribuiscono il proprio contenuto e alimentano il rapporto con i propri lettori nella dimensione della partecipazione• E i blog? Alla domanda su un esempio di blog letto di recente, una buona parte dichiara di non frequentarli (43% in crescita rispetto al 40% del 2011); la parte restante è costituita da un 53% (in crescita rispetto al 48% del 2011) che non sa citare alcun nome e il 18% delle citazioni spontanee di nomi di blog è costituita da oggetti che non possono in realtà definirsi dei blog. Il risultato è che solo il 22% (in calo rispetto al 23,4% del 2011) dell’utenza Internet maggiorenne è oggi in grado di esprimersi sul tema dei blog con lucidità e cognizione di causa.• La copertura dei blog d’informazione La copertura settimanale dei blog è pari al 22% dell’utenza Internet, ovvero 5,8 milioni di individui. I blog di attualità raggiungono però solo 1,7 milioni di lettori abituali (coloro per i quali i blog sono un ingrediente fisso nella dieta mediatica) 64 DICEMBRE 2012 115

×