Your SlideShare is downloading. ×
Infografiche
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Infografiche

763
views

Published on

Una breve introduzione al tema delle infografica: cosa sono, a cosa servono, come muoversi per realizzarne una.

Una breve introduzione al tema delle infografica: cosa sono, a cosa servono, come muoversi per realizzarne una.

Published in: Education

0 Comments
7 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
763
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
7
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. InfograficheSpiegare e raccontare con le immagini Corso Digital Marketing Manager Simone Terenziani Iscom Modena - Gruppo LEN Martedi’ 11 dicembre 2012
  • 2. Infografica informatio graphic nInformazioni, dati, idee o aspetti Rappresentazione graficadi una visione di cui ci interessa attraverso schemi, colori, disegni, la diffusione illustrazioni e grafici 2
  • 3. Cosa sono le infograficheLe infografiche sono l’insieme degli elementi grafici che hanno lo scopo di rappresentare dati e informazioni, anche complesse. La realizzazione di un’infografica ha a che fare conl’informatica, l’uso dei social media, le arti grafiche e la raccolta dati (statistici e non). 3
  • 4. A cosa serve un’infograficaO Per riassumere un’idea o un concettoO Per attirare l’attenzione del targetO Per distinguersi dalla concorrenzaO Per dare un’idea d’insieme di un progetto, una visione o un argomento ampioO Per sottolineare i nessi logici fra più argomentiO Per spiegare un punto di vista o un processo 4
  • 5. A chi serve un’infograficaO Alle aziende O Per promuovere un prodotto, per farsi conoscere, per avvicinare i clientiO Ai liberi professionisti O Per riassumere le proprie competenze, per dare uno sguardo d’insieme sull’offerta possibileO A chi presenta un progetto O Per catturare l’attenzione, per differenziarsi, per interessare 5
  • 6. Tipologie Il termine «infografica» è oggi estremamente inflazionato Non sono infografiche:O Le illustrazioni pure e sempliciO Le tabelle che riportano datiO Un singolo grafico a torta o a barreO Una descrizione colorata e discorsiva di un’idea o un progetto 6
  • 7. 1 / Data Visualization Questo genere di infograficherappresentano un grande quantitativo di numeri e di dati con lo scopo di renderne più semplice la comprensione (a colpo d’occhio, mostrando le tendenze statistiche) e l’interpretazione. Hanno la tendenza a risultare molto complesse (per la quantità di datiriportati) ma è necessario che, oltre ad essere accattivanti graficamente, siano anche significative per chi le legge. 7
  • 8. 1 / Data Visualization 8
  • 9. 1 / Data Visualization 9
  • 10. 2 / Information DesignViene utilizzato per descrivere processi aziendali, l’anatomia di un’organizzazione e il suoorganigramma o ancora la storia e lo sviluppo di un’idea o di un progetto.Strumenti importanti per questo tipo di infograficasono i diagrammi di flusso, le timeline e le mappe concettuali. 10
  • 11. 2 / Information Design 11
  • 12. 2 / Information Design 12
  • 13. 2 / Information Design 13
  • 14. 3 / Infografica EditorialeQuesto tipo di infografica è quello di più recente diffusione, in cui la parte «grafica» diventa preponderante rispetto aquella dei dati, non limitandosi a supporto ma diventando parte integrante del prodotto finale. Vengono utilizzate spesso come immagine dell’azienda,del prodotto o del progetto e hanno come principale scopo mantenere viva l’attenzione del lettore. 14
  • 15. 3 / Infografica Editoriale 15
  • 16. 3 / Infografica Editoriale 16
  • 17. Quali elementi utilizzareO GraficiO SchemiO DiagrammiO «Torte»O FrecceO ImmaginiO …Tutti gli elementi che possono rendere più chiaro il nostro messaggio 17
  • 18. Quali dati inserireO Dati di venditaO PercentualiO Persone coinvolteO Milestone (anni, eventi…)O Parole chiaveO StatisticheO … Per capire quali dati inserire è necessario conoscere bene lo scopo dell’infografica 18
  • 19. Colpo d’occhioL’infografica deve sempre attirare l’attenzione di chi la leggeAnche se realizziamo un’infografica interessante eutile, se non viene giudicata «interessante» a colpod’occhio difficilmente avrà una seconda chanche di lettura 19
  • 20. ColoriNon necessariamente «più colorato» significa «più bello»E’ necessario mantenere sempre alto il livello dichiarezza e leggibilità dell’infografica attraverso colori complementari e che richiamino il tema generale http://colorschemedesigner.com/ 20
  • 21. Font I font sono i caratteri che utilizziamo per la nostra infografica Ne esistono di tantissimi tipi. Devono essere innanzitutto chiari, leggibili e di una dimensione tale dafacilitare la lettura. Inoltre utilizzare un font differente da quelli più comuni (Arial, Times New Roman, Comic Sans…) può fare la differenza su una infografica http://www.dafont.com/ 21
  • 22. Stile graficoUna volta scelti i contenuti e gli elementi da inserire, occorre decidere quale stile grafico d’insieme dare alla nostra infograficaO schematicoO di contrastoO simbolicoO realisticoO hand madeO … Lo stile grafico andrà a fare da collante a quanto abbiamo prodotto e inserito fin’ora nell’infografica 22
  • 23. Come realizzare un’infografica Per realizzare una buona infografica, occorre seguire quattro passaggi: 1. Colloquio con il cliente 2. Recupero dei dati 3. Realizzazione infografica 4. Diffusione e condivisione 23
  • 24. 1 / Colloquio con il clienteParlando con il cliente (o ragionando sul nostro tema nel caso fossimo autonomi) è possibile definire l’obbiettivo della nostra infograficaO informare?O interessare?O attirare?O spiegare?O convincere?O mettere in luce? 24
  • 25. 1 / Colloquio con il cliente Investire tempo per la definizione dell’obbiettivo è di grande importanza. Più il nostro obbiettivo è chiaro,più sarà semplice il nostro compito. L’obbiettivo dovrà essere SMART:O S pecificoO M isurabileO A ccessibileO R ealisticoO T empificato 25
  • 26. 2 / Recupero dei datiUna volta scelta la direzione per la nostra infografica,dovremo raccogliere tutti i dati da inserire all’interno:O dati di venditaO feedback dei clientiO percentuali di mercatoO date, eventi, momentiO statistiche (sul prodotto e sul mondo che vi gira attorno)O punti di forzaO parole chiave 26
  • 27. 2 / Recupero dei datiI dati possono essere recuperati eraccolti:O attraverso colloqui con i diretti interessatiO sul web, su siti specializzatiO attraverso dichiarazioni ufficialiO tramite associazioni che si occupano di rilevamenti statistici 27
  • 28. 3 / Realizzazione infografica Quando abbiamo tutto il materiale e l’obbiettivo per la nostra infografica, possiamo iniziarne la realizzazione. E’ opportuno realizzare una bozza a matita prima della realizzazione vera e propria per controllarne efficacia e fattibilità 28
  • 29. 3 / Realizzazione infografica Sia che lavoriamo autonomamente che in gruppo, un buon approccio al lavoro è quello del brain storming Proponendo tutte le idee possibili e valutandole in un secondo momento aumentano le possibilità di trovare una soluzione fuori dagli schemi e quindi più efficace 29
  • 30. 3 / Realizzazione infografica E’ possibile realizzare una infografica con diversi strumenti: O Adobe Photoshop, Corel Draw, Gimp, Inkscape software di grafica con diverse caratteristiche e funzionalità che possono gestire testi ed immagini O Microsoft PowerPoint strumento meno potente ma comunque sufficientemente flessibile per realizzare una infografica O Software web esistono un gran numero di risorse sulla rete per realizzare buone infografiche, sia a pagamento che gratuite (http://infografiche.com/risorse/lista-risorse-utili/ ) O a mano su qualsiasi supporto cartaceo da trasferire attraverso uno scanner 30
  • 31. 4 / Diffusione e condivisione Se una volta realizzata la nostra infografica non faremo in modo sia vista da quante più persone possibile, il nostro lavoro sarà stato vano O QR Code O Pulsanti Social (Facebook, Twitter) O Pinterest O Slide Share O Blog 31
  • 32. Una buona infografica 32
  • 33. EsercitazioneIl primo passo per fare una buona infografica è conoscere le altre infografiche: cercate su internet: O due infografiche «data visualization» O due infografiche «information design» O due infografiche «infografica editoriale» 33
  • 34. Grazie per l’attenzione  Simone Terenziani simone.terenziani@gruppolen.it http://www.linkedin.com/in/simoneterenziani www.gruppolen.it 34

×