0
CONSULENZA                         operation con particolare enfasi sulla logistica                         (dallo studio ...
SIMCO NEL SETTORE FARMACEUTICOCirca 150 progetti:• Riorganizzazione Centri di Distribuzione (layout, WMS,   • Analisi dell...
IL RUOLO DI SIMCO NEL PROGETTO Ge.O.           PROGETTAZIONE                                               IMPLEMENTAZIONE...
WAREHOUSE MANAGEMENT:I VANTAGGI DELLA MAPPA MOBILE              4
LA MAPPA MOBILEOttimizzazione degli spazi con un adeguato livellodi selettivitàFacile tracciabilità delle merci all’intern...
LA MAPPA MOBILE                                MAPPALa struttura di Ge.O mappa mobile cambia profondamente: da una soluzio...
LA MAPPA MOBILE                            MAPPALe fondamenta dell’algoritmo sono:Gestione FIFOCaratteristiche di gestione...
LA MAPPA MOBILE                               MAPPAL’ubicazione è caratterizzata dai seguenti parametri:Tipo e sottotipo d...
AREE DI INTERESSEGe.O mappa mobile apporta miglioramentinelle seguenti aree funzionali:       Anagrafici       Entrata mer...
AREE DI INTERESSE                                         ANAGRAFICIArticoli:        Gestione caratteristiche fisiche (mis...
AREE DI INTERESSE                                    ANAGRAFICITipo prodotto logistico:       E’ un concetto di classifica...
AREE DI INTERESSE                          ENTRATA MERCIGestione date di scadenza:prodottotabella duratatipo prodotto logi...
AREE DI INTERESSE                             ENTRATA MERCIGestione delle non conformità in entrataDefinizione di un’area ...
AREE DI INTERESSE                     STOCCAGGIOStoccaggio diretto:In fase di spunta è possibile condurre le operazioni di...
AREE DI INTERESSE                             PRELIEVOMulti Ubicazione di Picking:E’ possibile definire più ubicazione di ...
AREE DI INTERESSE                         RIMPIAZZOTutte le ubicazioni di picking sono sottoposte a rimpiazzo gestitoautom...
AREE DI INTERESSE                     INVENTARIMemorizzazione all’interno delle ubicazioni di:Date di scadenza/ingressoLot...
AREE DI INTERESSE                       STATISTICHEOperatoriProduttivitàOre lavorateEfficacia operativaLead timeLivello di...
AREE DI INTERESSE                 FUNZIONALITA’ VARIECompattamento ubicazioni:E’ una funzione che consente di liberare ubi...
AREE DI INTERESSE                 FUNZIONALITA’ VARIEControllo date di scadenza:E’ una funzione che consente l’inventario ...
Ge.O. MAPPA MOBILE                        CONCLUSIONIGe.O. mappa mobile non è solo un software ma rappresenta un metodo di...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

SIMCO: Il software di gestione operativa su misura

175

Published on

Il software di gestione operativa, chiamati comunemente WMS, sono dei prodotti ormai sufficientemente maturi, utilizzati da tantissime aziende.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
175
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "SIMCO: Il software di gestione operativa su misura"

  1. 1. CONSULENZA operation con particolare enfasi sulla logistica (dallo studio di fattibilità alla messa in esercizio) SIMCO FORMAZIONEdal 1981 oltre 1.400 • nell’area delle operation e manageriale progetti per 350 • interaziendale ed in house clienti SOFTWARE KPM FARMA DPM Business Intelligence Supply Chain Management
  2. 2. SIMCO NEL SETTORE FARMACEUTICOCirca 150 progetti:• Riorganizzazione Centri di Distribuzione (layout, WMS, • Analisi della struttura distributiva personale, etc.) • Valutazione dell’efficienza• Assistenza alla realizzazione (project management, • Simulazioni dinamiche capitolati, collaudi, etc.) • Riorganizzazione della struttura organizzativa• Implementazione Software di Business Intelligence • Assistenza all’implementazione del Sistema• Analisi della gestione delle scorte Qualità• Audit logistico • FormazioneOltre 50 clienti, tra i quali:
  3. 3. IL RUOLO DI SIMCO NEL PROGETTO Ge.O. PROGETTAZIONE IMPLEMENTAZIONESintesi della esperienza maturata sui clienti del Supportare il Cliente nelle scelte organizzative comparto Distributivo completata dalla parametrizzando il prodotto in relazione alle conoscenza delle problematiche organizzative effettive esigenze anche di altri settori I PERCHE’ DI UN WMS Progettare il processo logistico come arma competitiva dell’Azienda Regolamentare i comportamenti operativi sulla base di scelte Aziendali Conoscere per migliorare
  4. 4. WAREHOUSE MANAGEMENT:I VANTAGGI DELLA MAPPA MOBILE 4
  5. 5. LA MAPPA MOBILEOttimizzazione degli spazi con un adeguato livellodi selettivitàFacile tracciabilità delle merci all’interno delmagazzinoMemorizzazione e collegamento con il fisico didati sensibili quali numero di lotto e/o date diingresso/scadenzaCollegamento tra logistica e banca datiAumento del livello qualitativo del controllo suifornitori (non conformità)Monitoraggio del sistema (strutture e operatività)Inventari 5
  6. 6. LA MAPPA MOBILE MAPPALa struttura di Ge.O mappa mobile cambia profondamente: da una soluzione in cuil’ubicazione è un attributo dell’articolo, si passa ad una soluzione opposta in cuil’articolo diventa un attributo dell’ubicazione, ed in cui la giacenza e le suecaratteristiche (date, lotti, etc.) ne sono uno stato.Non vi sono più limiti sul numero di ubicazioni assegnabili ad un articolo sia a livellodi picking che a livello di scorta.Il sistema si completa con un algoritmo sofisticato che gli consente di scegliere lamigliore ubicazione di scorta in cui stivare il prodotto.Obiettivo della mappa dinamica è quello di sfruttare meglio gli spazi organizzati e dinon demandare a scelte degli operatori la distribuzione dei prodotti 6
  7. 7. LA MAPPA MOBILE MAPPALe fondamenta dell’algoritmo sono:Gestione FIFOCaratteristiche di gestione delle dateCaratteristiche di gestione dei lottiStato della giacenza della/e ubicazione/i di pickingStato della giacenza delle ubicazioni di scorta contenenti il medesimoprodottoPresenza di ubicazioni di scorta privilegiate assegnate al prodottoParametri fisici (misure, packaging)Parametri logici (funzionali e/o ad integrazione dei fisici mancanti)Vicinanza delle scorte al posto picking (sia nell’ambito della stessa ZdRche fra ZdR) 7
  8. 8. LA MAPPA MOBILE MAPPAL’ubicazione è caratterizzata dai seguenti parametri:Tipo e sottotipo di utilizzoCriterio di assegnazioneGestione referenzeStato ubicazioneGestione giacenzatipo di movimentazioneImpronta ubicazioneGestione carrelliParametri caratteristici 8
  9. 9. AREE DI INTERESSEGe.O mappa mobile apporta miglioramentinelle seguenti aree funzionali: Anagrafici Entrata merci Stoccaggio Prelievo Rimpiazzi Inventari (gestione delle giacenza) Statistiche Funzionalità varie 9
  10. 10. AREE DI INTERESSE ANAGRAFICIArticoli: Gestione caratteristiche fisiche (misure, peso, packaging) di: pezzo confezione cartone pallet Modalità di gestione della data di scadenza Registrazione in fase di spunta Verifica a vista in fase di spunta (viene calcolata una data di scadenza teorica) Nessuna gestione (viene acquisita la data di ingresso) Giorni di accettabilità date (SI/NO e quanti giorni) Sovrapponibilità date (SI/NO e quanti giorni) Modalità di gestione del lotto Registrazione in fase di inserimento bolla Registrazione e/o verifica in fase di spunta Nessuna gestione Allineamento in fase di prelievo se # da confezionamento Tipo prodotto logistico 10
  11. 11. AREE DI INTERESSE ANAGRAFICITipo prodotto logistico: E’ un concetto di classificazione dei prodotti finalizzato esclusivamente alla gestione logistica. Non ha alcun vincolo strutturale con il tipo prodotto “commerciale” ma nel contempo è possibile collegarlo nei casi di rapporto diretto. Contiene tutti i vecchi ed i nuovi aspetti gestionali a livello di prodotto consentendone una attribuzione per famiglie.Tabella delle durate dei prodotti: E’ stata istituita una tabella per la gestione delle date di scadenza. Consente di gestire in modo raggruppato i dati presenti a livello di prodotto in base alla durata gestita in banca dati. 11
  12. 12. AREE DI INTERESSE ENTRATA MERCIGestione date di scadenza:prodottotabella duratatipo prodotto logisticoGestione lotti:prodottotipo prodotto logistico 12
  13. 13. AREE DI INTERESSE ENTRATA MERCIGestione delle non conformità in entrataDefinizione di un’area Qualità “protetta”Definizione di causali di Non ConformitàDefinizione delle responsabilità (ruoli) nella esitazione delle Non conformitàDefinizione delle causali bloccanti per: Quadratura buoni Quadratura fatturazioneSegnalazione anagrafica prodotti incompleti alla creazione della conta conscelta dell’utente dei campi sensibiliGestione UdC urgenti e UdC mancantiUdC Multi Zona di RaccoltaUdC separateGestione di aree di appoggio destinate alle varie Zone di Raccolta 13
  14. 14. AREE DI INTERESSE STOCCAGGIOStoccaggio diretto:In fase di spunta è possibile condurre le operazioni di stoccaggiocon un funzione integrata (ad esempio per voluminosi pallettizzati).Cambio ubicazione:Funzione assistita via RF di cambio dell’ubicazione indicata dalsistema. 14
  15. 15. AREE DI INTERESSE PRELIEVOMulti Ubicazione di Picking:E’ possibile definire più ubicazione di picking (teoricamente non esistono limiti)attribuendo a ciascuna di esse una logica di prelievo basata sulla quantità a livello di: packaging quantità diversa da packagingE’ possibile definire se i “resti” dei multipli possono essere prelevati nella stessaubicazione oppure noPercorsi:E’ possibile definire percorsi di prelievo (e di stoccaggio) liberamente senza sottostarealla nomenclatura degli scaffali 15
  16. 16. AREE DI INTERESSE RIMPIAZZOTutte le ubicazioni di picking sono sottoposte a rimpiazzo gestitoautomaticamente dal sistemaE’ possibile gestire carrelli elevatori diversi diversificando le missioni diuna stessa Zona di Prelievo (ad esempio carrello alto e carrello basso)Sofisticazione nella determinazione della quantità da rimpiazzare in baseai livelli di packagingGestione di scorte esterne che rimpiazzano la scorta primaria delmagazzino operativo (buffer di scorta) 16
  17. 17. AREE DI INTERESSE INVENTARIMemorizzazione all’interno delle ubicazioni di:Date di scadenza/ingressoLotti 17
  18. 18. AREE DI INTERESSE STATISTICHEOperatoriProduttivitàOre lavorateEfficacia operativaLead timeLivello di servizioStato del magazzinoUbicazioni libereStato di occupazione delle ubicazioni impegnate 18
  19. 19. AREE DI INTERESSE FUNZIONALITA’ VARIECompattamento ubicazioni:E’ una funzione che consente di liberare ubicazioni contenenti lo stessoprodotto compatibile per date e/o lotti aggregando in una sola in cui è giàpresente. I parametri di lancio della funzione sono:Da scorta a pickingDa scorta a scortaEntrambi (privilegia da scorta a picking)Numero massimo di pezzi trasferibiliLa funzione genera una proposta di spostamenti che è possibileselezionare e attivare in modo selettivo.L’attivazione genera delle missioni analoghe a quelle del rimpiazzo 19
  20. 20. AREE DI INTERESSE FUNZIONALITA’ VARIEControllo date di scadenza:E’ una funzione che consente l’inventario delle date di scadenza. Iparametri di lancio sono la data limite accettabile e il tipo di ubicazioneda controllare (scorta, picking, entrambe).L’ubicazione propone una lista di prodotti da controllare (con dateantecedenti quella limite). E’ possibile attivare selettivamente le righe.L’attivazione genera delle emissioni da condurre in RF. 20
  21. 21. Ge.O. MAPPA MOBILE CONCLUSIONIGe.O. mappa mobile non è solo un software ma rappresenta un metodo dilavoro basato sulle scelte Aziendali anziché sulla soggettività degli operatoriE’ ampiamente adattabile a ciascuna realtà grazie agli innumerevoli parametridi sistema configurabili dall’utenteSi adegua alle evoluzioni del layout e delle attrezzature senza bisogno diattività di ri-programmazioneConsente di migliorare l’interazione tra la Logistica Distributiva ed il restodell’Azienda 21
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×